Certificato conformità impianti

NEWS DI Leggi e Normative Tecniche
Vediamo che cos'è il certificato o dichiarazione di conformità di un impianto, chi è tenuto a rilasciarlo e in quali casi tale documentazione è obbligatoria.
14 Agosto 2012 ore 15:52
Arch. Carmen Granata

Che cos'è il certificato di conformità impianti?


impianto elettricoLa dichiarazione di conformità di un impianto è il documento, rilasciato dal tecnico installatore dello stesso, con il quale si attesta la sua conformità alle norme vigenti e alle specifiche tecniche richieste.

Questo documento venne istituito per la prima volta con la legge n. 46 del 1990, ormai sostituita dal Decreto Ministeriale n. 37 del 22 gennaio 2008, nato con l'intento di riordinare in un unico provvedimento legislativo le norme vigenti relative alla sicurezza degli impianti.
Lo scopo è stato anche quello di garantire la sicurezza e l'incolumità pubblica, scongiurando soprattutto gli incidenti domestici dovuti al cattivo funzionamento degli impianti.

L'impresa installatrice è tenuta alla consegna del certificato di conformità, al termine dei lavori di installazione di un impianto di qualsiasi tipo o del suo integrale rifacimento.

Per gli impianti realizzati prima dell'entrata in vigore della legge , o per i casi nei quali non sia possibile reperire la dichiarazione di conformità, invece, il decreto 37/08 ha introdotto la cosiddetta Dichiarazione di Rispondenza, che deve essere redatta a cura di uno dei soggetti previsti dall'art. 7 comma 6 del DM 37/08.

La dichiarazione di conformità è obbligatoria per tutti i tipi di immobili, quindi anche per le civili abitazioni, e per tutti i tipi di impianti, come:

- impianti elettrici;
- impianti di protezione dalle scariche atmosferiche;
- impianti di automazione di porte e cancelli;
- impianti radiotelevisivi;
- impianti di riscaldamento, condizionamento e climatizzazione;
- impianti idro – sanitari;
- impianti gas;
- impianti di sollevamento (ascensori, montacarichi, scale mobili e simili);
- impianti di protezione antincendio.


Contenuti del certificato di conformità impianti


Il certificato viene redatto sulla base di un modello pubblicato in allegato al D. M. 37/08.
Il modello è stato poi modificato con la pubblicazione del Decreto 19 maggio 2010 Modifica degli allegati al decreto 22 gennaio 2008, n. 37, concernente il regolamento in materia di attività di installazione degli impianti all'interno degli edifici.

impianto idricoPer la Dichiarazione di rispondenza, invece, non esiste un modulo standard, ma nella pratica l'installatore dovrà redigere una sorta di relazione tecnica nella quale si attesti l'esecuzione dell'impianto alla regola dell'arte.

La dichiarazione di conformità di un impianto deve contenere una serie di dati obbligatori, così come da modello approvato dal Ministero del Lavoro, come il tipo di impianto, i dati del responsabile tecnico dell'impresa, del committente e del proprietario dell'immobile, i dati relativi all'ubicazione dell'impianto, i materiali impiegati e la rispondenza alle norme vigenti.

Il certificato deve contenere una serie di allegati, la cui assenza ne determina la nullità, che sono:
- il progetto dell'impianto, obbligatorio solo per immobili con determinate caratteristiche dimensionali;
- lo schema di impianto (laddove non c'è il progetto);
- la relazione tipologica (o elenco dei materiali);
- il certificato di iscrizione alla Camera di Commercio della ditta.

La Dichiarazione di conformità deve essere redatta in diverse copie, che vanno consegnate all'utilizzatore dell'impianto e al committente, due delle copie vanno firmate dal committente per ricevuta, e una di esse deve essere presentata dall'installatore allo Sportello Unico dell'Edilizia del comune in cui è ubicato l'impianto.


Per quali usi è richiesto il certificato di conformità impianti?


È importante che l'impresa rilasci al committente il certificato di conformità degli impianti perché, oltre ad attestare la corretta esecuzione degli stessi, il suo utilizzo è obbligatorio per diversi adempimenti burocratici, come la richiesta del certificato di agibilità di un immobile.

Altri adempimenti per il quali può essere richiesto il certificato sono la richiesta di nulla osta sanitario per le attività commerciali e quella di Certificato Prevenzione Incendi.

In ogni caso ricordiamo che per il mancato rilascio del certificato da parte dell'impresa, sono previste sanzioni amministrative che vanno da 1.000 a 10.000 euro.

rogitoLa dichiarazione di conformità, inoltre, deve essere allegata all'atto di rogito in caso di vendita di un immobile o trasferimento a qualsiasi titolo.
Tuttavia, secondo le interpretazioni correnti della legge la mancata allegazione del documento nell'atto di rogito non ne determina la nullità.
In pratica l'allegazione del documento non è obbligatoria ma nel caso in cui esso non sia presente, ciò deve essere indicato nell'atto e l'acquirente dovrà impegnarsi a sue spese far adeguare l'impianto alle norme. Per questo motivo potrà richiedere al venditore uno sconto sul prezzo di acquisto.

La stessa documentazione prevista in caso di trasferimento dell'immobile, deve essere consegnata anche in caso di locazione, comodato o qualunque altro genere di utilizzo, anche se la legge consente di derogare a questo obbligo, su accordo di entrambe le parti.

riproduzione riservata
Articolo: Certificato conformità impianti
Valutazione: 4.98 / 6 basato su 291 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Certificato conformità impianti: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Pamelabitonti
    Pamelabitonti
    1 giorni fa
    Salve io ho un problema  finalmente dopo l'intervento  dell'avvocato la ditta esecutore dei lavori di ristrutturazione presso la mia abitazione mi ha rilasciato i certificati di conformità  sia dell'impianto idrico  elettrico  e della canna fumaria la quale a sua volta sia da un geometra che da un termotecnico risulta non ad opera d'arte  a causa dello scarico dello scalda acqua  a gas posizionato in una canna fumaria condominiale adibito ad uso degli scarichi dei fumi della cucina... Nel mese di  settembre mi sono fatta rilasciare una scrittura privata della signora  dell'appartamento di sotto  con l'uso esclusivo della canna fumaria... Arrivo al punto: la signora ha venduto l'immobile è il nuovo acquirente giustamente  vorrebbe utilizzare la canna fumaria cosa posso e cosa devo fare??? Grazie mille
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Pamelabitonti
      1 giorni fa
      La scrittura privata aveva valenza di legge tra Lei e la signora del piano sottostante, non ha validità legale nei confronti del nuovo proprietario.  Se la canna fumaria è a servizio della sola proprietà sottostante o destinata a scarichi diversi Lei deve ridare l'uso a chi ne ha titolo. Per le altre soluzioni vanno vagliate e valutate nel rispetto delle vigenti normative di sicurezza. Cordiali saluti 
      rispondi al commento
      • Pamelabitonti
        Pamelabitonti Pasquale
        1 giorni fa
        Il punto  è che l'uso esclusivo e5stato fatto dopo che l'idraulico aveva combinato il guaio è io voglio.mettere a norma., lui continua a sostenere che il suo lavoro e stato fatto bene quando anche il termotecnico dell'imergas ha dato la non conformità della canna fumaria
        rispondi al commento
  • Erasmo1
    Erasmo1
    2 giorni fa
    Ho comprato un appartamento ed ho fatto ristrutturare il bagno rifacendo : completamente la parte idraulica per spostamento doccia e lavandino, ma ho anche fatto spostare il termosifone sempre dallo stesso idraulico.
    In questo caso le certificazioni sono due o ne basta una complessiva dei lavori?
    Lo schema dell'impianto da allegare alla certificazione lo deve fare l'idraulico o il committente?
    Lo stesso idraulico al montaggio del mobile sospeso del lavandino ha preso di striscio un tubo, ha aperto il muro per ispezionare il danno.
    Lo ritiene insignificante ma ha lasciato il muro aperto per sicurezza, tanto rimane nascosto dal mobile.....dice.
    A questo punto l'impianto può ancora considerarsi a regola d'arte?
    Lo deve specificare nella certificazioni di conformità che il tubo danneggiato è ancora sicuro?
    Se in futuro si dovesse rompere i danni sarebbero a carico suo?
    Posso fare qualcosa per tutelarmi in tal senso?
    Allegare documentazione fotografica...ad esempio?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Erasmo1
      1 giorni fa
      Le certificazioni, come gli schemi, devono essere separate per impianto e devono essere redatte esclusivamente dalla ditta installatrice/esecutrice. Con l'emissione del certificato di conformità l'idraulico si assume la totale responsabilità dell'eseguito, quindi anche sulla parte di tubazione "sfiorata" dalla percussione del trapano e sugli eventuali danni scaturenti. Le foto, datate, rappresentano un punto fermo sui fatti accaduti. Sulla regola dell'arte si fa veramente fatica a trovare un lavoro eseguito nel rispetto di determinati requisiti. Cordiali saluti.  
      rispondi al commento
  • Daniele
    Daniele
    3 giorni fa
    Ho finito a Luglio la ristrutturazione di una casa, nella quale è stato rifatto impianto elettrico,  idraulico e del gas e una nuova caldaia a condensazione. sono in contezioso con l'idraulico per alcuni lavori non svolti a regola d'arte e lui di contro non mi rilascia il certificato di conformità della caldaia, cosi facendo non posso procede con il collaudo.Che cosa posso fare visto che siamo quasi a Novembre ?
    Se la caldaia si dovesse rompere per un difetto di costruzione oppure per qualsiasi altro motivo, la garanzia copre il guasto?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Daniele
      1 giorni fa
      Purtroppo, nel Suo caso, si è ostaggio di un soggetto che non può azionare la leva della certificazione a copertura delle malefatte sui lavori. Se l'entità della cattiva esecuzione è economicamente rilevante, Le consiglio di farsi periziare l'ammontare dei danni subìti da un tecnico di Sua fiducia e poi valutare una azione risarcitoria, intimando prima all'idraulico il ripristino a regola d'arte delle opere contestate e poi, eventualmente, eseguirle in danno. Riguardo alla caldaia la garanzia parte dalla prima accensione effettuata da un tecnico qualificato e copre solo i difetti di fabbrica. Cordiali saluti. 
      rispondi al commento
  • Simone
    Simone
    4 giorni fa
    Ho acquistato una casa dotata di predisposizione per installazione di impianto di condizionamento a pompe di calore.
    Successivamente ho chiesto ad un tecnico di installare le pompe di calore (unità esyerne+split nelle stanze).
    A chi spetta la certificazione di conformità impianti?
    Alla ditta che ha realizzato la prefosposizione e quindi posato gli impianti (elettrico, tubi..) o al tecnico che ha solo installato le macchine, e che in teoria non conosce come sia stato posato quell'impianto?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Simone
      3 giorni fa
      Le due cose seguono binari diversi ma convergenti: la ditta che ha predisposto l'impianto di condizionamento deve certificare la sua parte; l'installatore delle macchine deve fare la sua. Ovviamente l'una segue l'altra. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Marcellobarba
    Marcellobarba
    Venerdì 6 Ottobre 2017, alle ore 20:01
    Salve ho acquistato un appartamento all asta marzo 2017 data costruzione 2007 l'appartamento non è mai stato abbitato.quando sono andato a fare la richiesta del metano mi chiedono i certificati di conformità disegni e tutto.... io tramite il comune sono riuscito a prendere solo alcune parti di questi documenti ma non è completo.mi rivolgo all impiantista che ha fatto il tutto ma non mi da questi fogli cioè conformità disegni ecc con la scusa che negli anni sono cambiate le normative e che l'impianto non è a norma io glio detto che lui intanto mi deve dare là conformità datata al periodo di costruzione poi ai successivi aggiornamenti rubinetto pressione e caldaia a condensazione che ho fatto montare io ci avrebbe pensato il mio idraulico.cmq non vuole darmi questi documenti come devo fare non ho il metano!!! 
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Marcellobarba
      Lunedì 9 Ottobre 2017, alle ore 12:25
      Visto che l'impianto è stato realizzato antecedentemente all'entrata in vigore del d.m. 37/2008, in sostituzione della conformità, può presentare la Dichiarazione di Rispondenza e va redatta da un tecnico abilitato. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Silvy2
    Silvy2
    Mercoledì 30 Agosto 2017, alle ore 10:59
    Ho comprato un appartamento senza questo certificato sul gas, ieri l'idraulico mi ha riferito che non è conforme.
    I costi per renderlo tale quanto potrebbero essere massimo?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Silvy2
      Lunedì 9 Ottobre 2017, alle ore 12:21
      Non è possibile fare una stima, va valutato in base al tipo di intervento per rendere l'impianto conforme. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Paola
    Paola
    Mercoledì 19 Luglio 2017, alle ore 16:43
    Buongiorno,
    un idraulico nel 2012 mi ha installato la caldaia a gas Turbo.
    Non mi ha detto che con una caldaia turbo era necessaria l’intubazione interna in acciaio della canna fumaria.
    Quindi ha installato la caldaia senza intubarmi la canna fumaria e SENZA RILASCIARMI IL CERTIFICATO DI CONFORMITA’.
    Ho soltanto la fattura rilasciatami all’idraulico per il saldo della caldaia che attesta che lui me l'ha installata.
    Essendo inesperta, mi sono accorta di tutto ciò quando la caldaia ha iniziato a darmi problemi.
    Ho chiesto ripetutamente all’idraulico di rilasciarmi il certificato di conformità per avere un documento che attesti il suo errore e procedere legalmente.
    Lui dice che mi rilascia il certificato di conformità senza problemi, ma passano i giorni e non mi rilascia nulla.
    Come posso procedere per sbloccare questa situazione?
    Posso chiedere un risarcimento all’idraulico?  
    Grazie.
    Cordiali saluti
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Paola
      Mercoledì 19 Luglio 2017, alle ore 18:31
      Le consiglio di scrivere una lettera raccomandata con avviso di ricevimento all'idraulico installatore, intimandogli entro 5 giorni dalla ricezione di eseguire tutte le verifiche di legge, di adeguare e/o mettere in sicurezza la caldaia con annesse opere conseguenziali e di rilasciare la relativa certificazione di conformità, oltre tale termine sarà costretta ad adire le vie legali per la tutela dei propri interessi. Avrà un seguito favorevole. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
      • Paola
        Paola Pasquale
        Mercoledì 19 Luglio 2017, alle ore 19:28
        Grazie infinite per l'immediata risposta che mi è di grande aiuto.
        Le chiedo ancora se le spese per la messa in sicurezza della caldaia (suppongo l'intubazione in acciaio della canna fumaria) sono a mio carico o spettano all'idraulico che mi ha messo a rischio.
        rispondi al commento
        • Pasquale
          Pasquale Paola
          Sabato 22 Luglio 2017, alle ore 22:23
          Le spese dei materiali sono a Suo carico mentre la posa in opera sarà a cura dell'idraulico installatore. Cordiali saluti.
          rispondi al commento
  • Mauro
    Mauro
    Lunedì 17 Luglio 2017, alle ore 15:59
    Il condominio in cui vivo sta valutando la dismissione dell’impianto centralizzato di riscaldamento.
    Nel mio appartamento, all’atto della ristrutturazione effettuata nel 1995, è stata prevista la possibilità di funzionamento dell’impianto di riscaldamento sia centralizzato che autonomo mediante un collettore azionabile manualmente: ciò mi ha indotto, erroneamente, a pensare che la dismissione dell’impianto centralizzato non avrebbe avuto impatto sulla mia unità.
    Il problema è che l’impianto di casa non ha mai avuto una DiCo.
    E’ possibile risolvere il problema attuale con una DiRi oppure devo necessariamente effettuare un nuovo intervento di realizzazione dell’impianto in accordo alle normative 2017?
    Oltre al costo della DiRi dovrò pagare anche una multa al comune?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Mauro
      Martedì 18 Luglio 2017, alle ore 08:39
      Dal momento del distacco dall'impianto centralizzato, dovrà adeguare il Suo impianto alla normativa vigente allo stato attuale. Quindi, Le servirà una dichiarazione di conformità in quanto risulterà un impianto ex-novo, conformato successivamente alla delibera della dismissione dell'impianto centralizzato. In questo caso non infrange la legge e non dovrà pagare nessuna sanzione. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Giovanni
    Giovanni
    Lunedì 10 Luglio 2017, alle ore 22:44
    Sto valutando l'acquisto di un immobile per il quale è stata aperta una DIA nel 2001 che non è mai stata chiusa.
    Ora il venditore per poter vendere l'immobile chiuderà la DIA.
    Domanda: per chiudere la DIA è tenuto anche a presentare i certificati di conformità degli impianti elettrico- termo idraulico - gas ?
    Ci sono altri impianti da tenere in considerazione?
    A quale normativa eventualmente si deve fare riferimento?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Giovanni
      Martedì 11 Luglio 2017, alle ore 09:59
      La Dia non chiusa del 2001 è soggetta a sanzioni amministrative ed alla verifica dello stato di conformità tra il progetto realizzato e quello approvato. Tutte le difformità che saranno riscontrate sono difficilmente sanabili. Allegata alla comunicazione di ultimazione dei lavori, che va presentata entro 15 gg., dovrà essere trasmessa al comune tutta la documentazione relativa agli impianti eseguiti e le certificazioni di conformità redatte dalle ditte installatrici, per la richiesta di agibilità/abitabilità. La norma di riferimento è il D.P.R. del 6 giugno 2001, n. 380 artt. 24 e 25. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Certificato conformità impianti che potrebbero interessarti
Certificato di agibilità

Certificato di agibilità

Il certificato di agibilità è un documento che attesta il verificarsi delle condizioni di sicurezza, igiene e salubrità di un immobile e dei suoi impianti.
Agibilità parziale di un edificio

Agibilità parziale di un edificio

Il certificato di agibilità parziale, introdotto dal Decreto del Fare, può essere richiesto per singoli edifici, porzioni di edificio o unità immobiliari.
Agibilità anche con difformità dal progetto approvato

Agibilità anche con difformità dal progetto approvato

Per il Consiglio di Stato il certifcato di agibilità è un provvedimento scollegato dal titolo abilitativo e può essere concesso anche in difformità da quest'ultimo.
Agibilità della costruzione e conformità della strada al progetto

Agibilità della costruzione e conformità della strada al progetto

Il Consiglio di Stato dice no all'agibilità di una costruzione se la strada realizzata dall'impresa costruttrice non ha i requisiti indicati nel progetto approvato.
Il collaudo

Il collaudo

Il collaudo è uno strumento indispensabile per la verifica dei requisiti richiesti ad una struttura, e necessario al rilascio del certificato di agibilità.
accedi al social
Visibilità AziendeRegistrati
21.120 Aziende Registrate
img azienda img preventivi aziende img redazionale
img impresa img marketing img banner
barra aziende
SERVIZI UTENTIRegistrati
280.477 Utenti Registrati
img mypage img ristrutturazione img preventivi utente
img progettazione img consulenza img mercatino
img cadcasa img forum img computo
img riscaladamento img clima img imu
barra utenti
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Urmet citofono tradizionale base bianco urmet 1130-50
      Urmet citofono tradizionale base...
      39.11
    • Panasonic tv lcd display led 43 , full hd, satellite, hevc
      Panasonic tv lcd display led 43 ,...
      353.84
    • Dyson pure cool link purificatore e ventilatore da tavolo
      Dyson pure cool link purificatore...
      359.99
    • Supporto tv lcd a muro snodato estensibile 13-33 019b
      Supporto tv lcd a muro snodato...
      18.00
    • Ventilclima ventilconvettore ventilato con batteria ad acqua ventilclima serie mini m 2000 solo caldo fancoil
      Ventilclima ventilconvettore...
      199.00
    • De longhi dex 12
      De longhi dex 12...
      209.00
    • Ristrutturazioni. imbiancature, impianto idraulico a Milano
      Ristrutturazioni. imbiancature,...
      1000.00
    • Impianti elettronici
      Impianti elettronici...
      54.00
    • Impianti antifurto
      Impianti antifurto...
      800.00
    • Ristrutturazione low cost
      Ristrutturazione low cost...
      299.00
    • Termocamino
      Termocamino...
      600.00
    • Ristrutturazione bilocale
      Ristrutturazione bilocale...
      11900.00
    • Universo plafoniera stagna 2 neon led tubo attacco t8 g13 58w 150 cm 220v soffitto ip65
      Universo plafoniera stagna 2 neon...
      17.01
    • Delonghi hvy1020wh -termoventilatore vert. 2000w bianc - hvy1020wh
      Delonghi hvy1020wh...
      17.98
    • Ventilclima ventilconvettore ventilato con batteria ad acqua ventilclima serie mini m 4000 solo caldo fancoil
      Ventilclima ventilconvettore...
      299.00
    • De longhi dex 14
      De longhi dex 14...
      227.00
    • Daikin condizionatori climatizzatori daikin ftxm35m-rxmm bluevolution
      Daikin condizionatori...
      863.00
    • Fritz! avm fritz!box 7560 ac1300
      Fritz! avm fritz!box 7560 ac1300...
      139.00
    • Bagno
      Bagno...
      4900.00
    • Sistema di raccolta acqua piovana Velletri Roma e dintorni
      Sistema di raccolta acqua piovana...
      4500.00
    • Icma valvola a squadra 836 per impianti
      Icma valvola a squadra 836 per...
      2.74
    • Euroacque liquido anticorrosivo filmante impianti circuiti termici
      Euroacque liquido anticorrosivo...
      17.00
    • Combinatore telefonico vocalphone ht
      Combinatore telefonico vocalphone...
      326.00
    • Sistema di posa impianto radiante a pavimento REHAU
      Sistema di posa impianto radiante...
      33.00
    • Brennenstuhl multipresa brennestuhl alu-office-line 4 prese 1,8m [1394000414]
      Brennenstuhl multipresa...
      15.40
    • Opel faro fanale posteriore opel vivaro 2014 destro
      Opel faro fanale posteriore opel...
      35.90
    • Nordica extraflame stufa a pellet nordica ketty nero extraflame
      Nordica extraflame stufa a pellet...
      700.00
    • Electroline dem-125 2.2l 45db 220w bianco deumidificatore
      Electroline dem-125 2.2l 45db 220w...
      119.99
    • Hisense climatizzatore condizionatore hisense serie new easy 9000 btu inverter te25yd02g a++ - new 2017
      Hisense climatizzatore...
      300.00
    • Galileo casa 2170852 paralume, multicolore
      Galileo casa 2170852 paralume,...
      11.00
    • Laserbeam ht protezione perimetrale
      Laserbeam ht protezione perimetrale...
      470.00
    • Biasi caldaia a condensazione parva recupera e
      Biasi caldaia a condensazione...
      1049.00
    • Elbi vaso espansione riscaldamento lt 5 a
      Elbi vaso espansione riscaldamento...
      23.00
    • Elbi vaso espansione riscaldamento lt 24 a
      Elbi vaso espansione riscaldamento...
      33.00
    • Elbi vaso espansione riscaldamento lt 18 a
      Elbi vaso espansione riscaldamento...
      29.00
    • Elbi vaso espansione riscaldamento lt 50 a
      Elbi vaso espansione riscaldamento...
      71.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Pensiline.net
  • Weber
  • Officine Locati
  • Onlywood
  • Mansarda.it
  • Immobiliare.it
  • Black & Decker
  • Faidatebook
  • Ceramica Rondine
MERCATINO DELL'USATO
€ 500.00
foto 6 geo Milano
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 60.00
foto 3 geo Milano
Scade il 31 Ottobre 2017
€ 290.00
foto 3 geo Roma
Scade il 31 Gennaio 2018
€ 150.00
foto 6 geo Parma
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 1.50
foto 0 geo Messina
Scade il 01 Gennaio 2018
€ 800.00
foto 3 geo Taranto
Scade il 31 Dicembre 2017
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
101798
cookie

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.
ok