Guida alla detrazione sul risparmio energetico per generatori a biomassa

NEWS DI Detrazioni e agevolazioni fiscali05 Maggio 2015 ore 15:09
Dal 1° gennaio 2015 è più facile accedere alla detrazione sul risparmio energetico per l'installazione di generatori a biomassa, come caldaie, stufe e caminetti.

Detrazione 65% per i generatori a biomassa


detrazione 65% biomasseLa Legge di Stabilità 2015 ( Legge n.190 del 23 dicembre 2014) ha introdotto importanti novità per i generatori a biomassa. Queste novità sono poi state mantenute anche nelle modifiche successive alle detrazioni.

Sono state infatti ampliate le tipologie di generatori detraibili comprese nel cosiddetto comma 347 della detrazione sul risparmio energetico, il comma di riferimento per gli impianti di climatizzazione invernale: oltre alle caldaie a condensazione, le pompe di calore ad alta efficienza e gli impianti geotermici a bassa entalpia, sono state inclusi in modo esplicito anche i generatori a biomassa.

Ma i generatori a biomassa non erano già detraibili al 65%?


Detrazione 65% per generatori a biomassa prima del 1° gennaio 2015


Prima dell’entrata in vigore della Legge di Stabilità 2015 i generatori a biomassa non erano citati esplicitamente fra gli interventi agevolabili al 65%.

detrazione 65% stufa biomassaDi conseguenza essi potevano beneficiare della detrazione solo rientrando nel cosiddetto comma 344, ossia il comma che ammette alla detrazione interventi di qualsiasi natura purché contribuiscano a raggiungere valori di consumi energetici molto bassi per l’intero edificio. Nella maggior parte dei casi si ottenevano tali prestazioni solo se nell’edificio era già presente, o si realizzava insieme al generatore a biomassa, un ottimo isolamento di tutte le superfici disperdenti (pareti esterne, tetto, pavimento, serramenti) e si installavano in aggiunta altre fonti di energia rinnovabili (ad es. pannelli solari).

Si comprende quindi che non tutte le installazioni di generatori a biomassa potevano essere agevolate al 65% e nei casi esclusi si ripiegava sulla detrazione per le ristrutturazioni edilizie (50%).


Detrazione 65% per generatori a biomassa dal 1° gennaio 2015


Dal 1° gennaio 2015, in conseguenza a quanto indicato nella Legge di Stabilità 2015 e nelle linee guida fornite dall’Enea (l’organismo preposto al recepimento e alla gestione delle pratiche per la detrazione 65%), si prospettano due opzioni fra cui scegliere se si desidera beneficiare del 65% per l’installazione di generatori a biomassa.

generatore biomassaC’è innanzitutto la possibilità di seguire le modalità prima descritte riferite al comma 344, che restano tuttora in vigore. Consiglierei però questa opzione solo a chi sta riqualificando energeticamente tutto l’immobile e quindi, oltre al generatore a biomassa, sta intervenendo sugli isolamenti, sta installando pannelli solari, ecc.

Il motivo di questo mio consiglio sorge da un lato per le difficoltà legate alle prestazioni energetiche restrittive da raggiungere per l’intero edificio (che, come prima indicato, sono difficili da conseguire quando si installa solamente un generatore a biomassa) e dall’altro per implicazioni burocratiche maggiori e più onerose (es. la redazione della certificazione energetica) rispetto alla seconda opzione che ora intendo trattare.

Quando si installa solo un generatore a biomassa si può evitare il raggiungimento obbligato dei requisiti del coma 344 e come seconda opzione si può far riferimento al comma 347, ossia quello di cui parlavamo inizialmente. Come abbiamo detto, il comma 347 è inerente i soli impianti di climatizzazione invernale ed è stato oggetto di modifica per quanto concerne i generatori a biomassa in conseguenza alla Legge di Stabilità 2015.

Per coloro che intendono seguire questa seconda opzione, che dal punto di vista burocratico è semplificata rispetto alla precedente, è necessario fare delle precisazioni. In primo luogo le spese per i generatori a biomassa devono essere sostenute dal 1° gennaio 2015 al 31 dicembre 2016. Inoltre bisogna rispettare alcuni requisiti, in parte legati all’edificio e in parte legati alle caratteristiche tecniche dell’intervento stesso.


Detrazione 65% generatori a biomassa – comma 347: requisiti dell’immobile oggetto di intervento


Alla data di richiesta della detrazione l’immobile deve essere esistente, ossia deve essere accatastato o con richiesta di accatastamento in corso. L’immobile deve anche essere in regola con il pagamento di eventuali tributi, sempre se dovuti (ici, imu , ecc.).

In questo caso specifico dei generatori a biomassa non è necessario che l’immobile sia già provvisto di impianto di riscaldamento, così come avviene per altri interventi previsti dalla detrazione (es. sostituzione del generatore con caldaia a condensazione, sostituzione serramenti, ecc.).


Detrazione 65% generatori a biomassa – comma 347: requisiti dell’intervento


Riporto di seguito i requisiti richiesti per l’intervento indicati sul vademecum pubblicato da Enea:

- l’intervento può configurarsi come sostituzione totale o parziale del vecchio generatore termico o come nuova installazione, sugli edifici esistenti;

- dalla definizione di impianto termico contenuta nel Dlgs 192/2005 e s.m.i., riteniamo che il generatore di calore debba appartenere a una delle seguenti categorie:

generatori biomassa
- deve inoltre possedere i seguenti requisiti:
a) un rendimento utile nominale minimo non inferiore all’85% (in base al punto 1 dell’Allegato 2 del DLgs. 28/2011);
b) il rispetto dei criteri e dei requisiti tecnici stabiliti dal provvedimento di cui all’articolo 290, comma 4, del DLgs. n°152 del 2006, a partire dall’entrata in vigore delle disposizioni di tale decreto, che si segnala deve essere ancora emanato (dal 29/3/2012, in base al punto 1 dell’Allegato 2 del DLgs. 28/2011);
c) Il rispetto di normative locali per il generatore e per la biomassa;
d) conformità alle classi di qualità A1 e A2 delle norme UNI EN 14961-2 per il pellet e UNI EN 14961-4 per il cippato (dal 29/3/2012, in base al punto 2 dell’Allegato 2 del D.Lgs. 28/2012).


Detrazione 65% generatori a biomassa – comma 347: Spese agevolabili


Sono agevolabili le spese sostenute per l’eventuale dismissione dell’impianto esistente (qualora si tratti di una sostituzione) e le spese inerenti la fornitura e posa in opera di tutte le apparecchiature termiche, meccaniche, elettriche ed elettroniche, delle opere idrauliche e murarie necessarie.

Sono altresì agevolabili le spese tecniche strettamente connesse all’intervento, compresa l’assistenza e l’invio della pratica Enea finalizzata all’ottenimento della detrazione.


Detrazione 65% generatori a biomassa – comma 347: Cosa fare per ottenere la detrazione


Per ottenere la detrazione è necessario:

1) conservare le fatture relative alle spese sostenute (vedi articolo Fattura per detrazioni fiscali);

2) conservare le ricevute dei bonifici (pagamento tramite modello apposito per le detrazioni fiscali – vedi articolo Pagamenti per detrazioni fiscali sulla casa);

3) conservare le schede tecniche che attestino il rispetto dei requisiti richiesti;

4) far redigere un’asseverazione da un tecnico abilitato (ingegnere, architetto, geometra o perito iscritto al proprio Albo professionale) attestante i requisiti tecnici di cui sopra. In base alle disposizioni di cui al D.M. 6 agosto 2009, l’asseverazione può essere:
- sostituita dalla dichiarazione resa dal direttore dei lavori sulla conformità al progetto delle opere realizzate (obbligatoria ai sensi dell’Art.8, comma 2, del DLgs. n°192 del 2005);
- esplicitata nella relazione attestante la rispondenza alle prescrizioni per il contenimento del consumo di energia degli edifici e relativi impianti termici (che ai sensi dell’Art.28, comma 1, della L. n°10 del 1991 occorre depositare presso le amministrazioni competenti);

Detrazione 65% - invio Enea5) inviare, entro 90 giorni successivi alla fine dei lavori, la scheda informativa dell’intervento (il cosiddetto Allegato E) all’Enea, attraverso l’apposito sito web relativo all’anno in cui si sono conclusi i lavori e conservarne una stampa firmata dal tecnico e/o dal cliente;

6) conservare la ricevuta dell’invio effettuato all’Enea (codice CPID), che costituisce garanzia che la documentazione è stata trasmessa.

Una volta prodotti questi documenti, si dovranno consegnare al commercialista, caf, patronato, sindacato, ecc. affinché inserisca l’importo da detrarre in dichiarazione dei redditi.

riproduzione riservata
Articolo: Caldaia a biomasse e detrazione 65%
Valutazione: 4.45 / 6 basato su 11 voti.

Caldaia a biomasse e detrazione 65%: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Cdv80
    Cdv80
    Martedì 19 Maggio 2015, alle ore 11:29
    Buongiorno Architetto Martinelli,un camino a legna a convenzione naturale è considerato un generatore a biomassa? In caso positivo, quali sono gli interventi da abbinare ad un'installazione del camino in un appartamento in condominio per poter beneficiare della detrazione del 65%? E' sufficiente abbinare l'installazione di serramenti di ultima generazione?
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Caldaia a biomasse e detrazione 65% che potrebbero interessarti
Detrazione 65% per caminetti e stufe: cosa sapere

Detrazione 65% per caminetti e stufe: cosa sapere

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Dal 2015 è diventato più semplice accedere alla detrazione fiscale sul risparmio energetico (65%) per chi installa generatori a biomassa come caminetti e stufe.
Agroenergia e Biomassa

Agroenergia e Biomassa

Impianti rinnovabili - L'utilizzo di biomassa è uno dei tanti modi per produrre energia rinnovabile, energia pulita. Ora l'utilizzo di questa fonte si sta diffondendo anche nelle case.
Bonus casa 2019: le novità in arrivo con la Legge di Bilancio

Bonus casa 2019: le novità in arrivo con la Legge di Bilancio

Leggi e Normative Tecniche - Approvata la manovra fiscale del governo con proroga per tutto il 2019 delle detrazioni fiscali relative a spese sulla casa. Ecco quali sono gli sconti previsti

Bonus casa: le novità della Legge di Bilancio 2018

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Appena pubblicato il testo ufficiale della Legge di Bilancio 2018 con le novità economiche e fiscali più importanti anche per chi effettuerà dei lavori in casa

Niente detrazione interessi del mutuo se l'affitto è in corso

Detrazioni e agevolazioni fiscali - È possibile detrarre gli interessi passivi del mutuo contratto per l'acquisto di un immobile non adibito ad abitazione principale? Vediamo cosa dice la legge.

Vademecum Enea 2018 per caldaie a condensazione e biomassa

Detrazioni e agevolazioni fiscali - L'ENEA ha predisposto delle guide per illustrare le novità per il 2018 e guidare gli utenti in materia di Ecobonus per le caldaie a condensazione e a biomassa.

Detrazione 50% o 65%: quale scegliere quando un lavoro può beneficiare di entrambe?

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Optare per la detrazione più idonea verificando i requisiti tecnici, calcolando i vantaggi economici nel lungo termine e rispettando i limiti massimi di spesa.

Stufe e caldaie a biomassa

Impianti di riscaldamento - I sistemi a biomassa, cioè le stufe e le caldaie alimentate a pellet e a legna, così come i sistemi che sfruttano il sole, si stanno sempre più diffondendo.

Ecobonus 2018: è attivo il portale online di Enea per la trasmissione dati

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Il portale online dell'Enea è attivo. Possibile effettuare la trasmissione dei dati per fruire dei benefici fiscali per interventi di riqualificazione energetica
REGISTRATI COME UTENTE
295.598 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Serramenti pvc
    Serramenti pvc...
    210.00
  • Pannello termoisolante sottotegola Fibrotek
    Pannello termoisolante sottotegola...
    39.60
  • Caldaia policombustibile
    Caldaia policombustibile...
    3365.00
  • Edilkamin caldaia a pellet ottawa 24 kw
    Edilkamin caldaia a pellet ottawa...
    4000.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Inferriate.it
  • Faidatebook
  • Kone
  • Weber
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.