Fattura per detrazioni fiscali

NEWS DI Detrazioni e agevolazioni fiscali09 Luglio 2013 ore 10:08
A chi vanno intestate le fatture relative a lavori che possono beneficiare delle detrazioni fiscali sulla casa, quando vanno emesse e cosa devono riportare?

Come devono essere redatte le fatture per lavori che possono beneficiare delle detrazioni fiscali per ristrutturazione o per risparmio energetico?


Numero di fatture emesse


redazione fattureInnanzitutto specifichiamo che ai fini delle detrazioni fiscali il numero di fatture emesse è indifferente. Quindi, se si eseguono lavori di ristrutturazione che implicano la presenza in cantiere di più imprese (muratore, elettricista, idraulico, falegname, pittore…) ogni ditta potrà fatturare i lavori che le competono. Ci sarà quindi una fattura per il muratore, una per l'elettricista e così via.

Il numero di fatture è indifferente anche quando si parla di lavori relativi ad un'unica ditta. Ad esempio, per i medesimi lavori di ristrutturazione prima citati, potranno esserci anche più fatture della stessa ditta, come le fatture di acconto e saldo del muratore o di qualsiasi altra impresa.


Intestatario della fattura


La fattura dovrà essere intestata alla persona che pagherà i lavori e che beneficerà della detrazione fiscale. Parliamo quindi del proprietario o del detentore dell'immobile. Il detentore può essere un familiare convivente del proprietario (deve sussistere un legame ufficiale), l'affittuario, l' usufruttuario , il comodatario ecc.
Poiché il semplice convivente del proprietario non è considerato detentore (nemmeno se risulta residente nell'immobile ristrutturato), consiglio di stipulare un contratto di comodato gratuito qualora il convivente voglia beneficiare dell'agevolazione.

L'indirizzo dell'intestatario della fattura sarà quello in cui è residente al momento dell'emissione del documento. Ciò anche quando si ristruttura un immobile dove successivamente l'intestatario della fattura andrà a risiedere: l'indirizzo da riportare è sempre quello della residenza al momento della fattura.


Data della fattura


La data della fattura è indifferente ai fini della detrazione fiscale, poiché ciò che fa fede per l'agevolazione è la data del pagamento. Non è quindi necessario, come qualcuno ogni tanto chiede, emettere tutte le fatture prima della consegna in Comune della fine lavori.
Tuttavia, nonostante non vi siano particolari prescrizioni sulle date della fattura, è consuetudine emetterle in un tempo che si relazioni in modo logico alle pratiche comunali e all'effettiva esecuzione delle opere.

Ci sono poi casi in cui la fattura e il pagamento possono avvenire a cavallo di cambiamenti sulle detrazioni fiscali. Ad esempio, dal 6 giugno 2013 la detrazione per il risparmio energetico è passata da una percentuale di detrazione del 55% al 65%.
Se prima del 6 giugno è stata emessa una fattura e questa viene pagata dopo tale data, non c'è alcun problema. Poiché la detrazione utilizza come riferimento la data del bonifico, in questo caso si potrà beneficiare della detrazione del 65%, anche se la fattura è stata emessa nel periodo in cui vigeva il 55%.


Contenuto della fattura


fattureIn passato vi era l'obbligo di indicare il costo della manodopera in maniera distinta nella fattura emessa dall'impresa che esegue i lavori. Dal 14 maggio 2011 tale obbligo è stato abolito. Non è nemmeno necessario indicare in fattura riferimenti alle detrazioni fiscali, come ad esempio estremi di leggi e decreti.

Tuttavia ritengo opportuno che in fattura sia specificata ogni opera eseguita, in modo che in occasione di eventuali controlli si abbia chiaro che i lavori effettuati possono beneficiare delle detrazioni. Nel caso in cui la descrizione dei lavori dovesse risultare molto lunga, consiglio di fare riferimento in fattura ad un sal (stato avanzamento lavori) o a un consuntivo dove compariranno tutte le voci di lavorazione ed i loro prezzi.

Mi è stato chiesto più volte come comportarsi in occasione di fatture di acconto e di saldo. Non ci sono particolari regole, è però importante che tutto risulti chiaro.

Una modalità che mi pare abbastanza comoda sia per chi redige la fattura che per chi dovrà esaminarla in caso di controlli è emettere dapprima una fattura di acconto, anche con indicazione generica (es. sostituzione di serramenti presso l'immobile in via….), e poi una fattura di saldo, in cui si riporteranno in modo preciso tutti i lavori eseguiti (ad esempio per i serramenti si metterà quanti sono e che caratteristiche hanno) dalla quale si dedurrà il precedente acconto, facendo specifico riferimento alla fattura ad esso relativo.

C'è poi la questione relativa a più lavori eseguiti dalla medesima ditta, ma di cui solo una parte può beneficiare delle detrazioni fiscali. È allora utile emettere fatture differenziate: una con le voci di opere non detraibili, una con le voci che possono beneficiare della detrazione per le ristrutturazioni edilizie e una per le voci che possono beneficiare della detrazione sul risparmio energetico. Questo argomento è stato approfondito in un precedente articolo, di cui consiglio la lettura.

riproduzione riservata
Articolo: Fattura per detrazioni fiscali
Valutazione: 3.68 / 6 basato su 231 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Fattura per detrazioni fiscali: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Conterocco
    Conterocco
    Lunedì 5 Marzo 2018, alle ore 11:59
    Salve,ho effettuato una ristrutturazione edilizia già conclusa a dicembre 2017, con tutte le fatture pagate con bonifico parlante.
    Ieri ricevo una lettera da parte di una delle Ditte che hanno svolto i lavori, in cui si asserisce che in due delle fatture da loro emesse mi avevano indicato un numero progressivo errato, e che quindi dovevo provvedere autonomamente a sostituire il numero con quello corretto.
    Poiché nel bonifico avevo indicato il precedente numero di fattura, potrei avere dei problemi?
    Grazie in anticipo,
    Rocco
    rispondi al commento
  • Conterocco
    Conterocco
    Lunedì 5 Marzo 2018, alle ore 11:45
    Salve,ho effettuato una ristrutturazione edilizia già conclusa a dicembre 2017, con tutte le fatture pagate con bonifico parlante.
    Ieri ricevo una lettera da parte di una delle Ditte che hanno svolto i lavori, in cui si asserisce che due delle fatture da loro emesse avevo indicato un numero progressivo errato, e che quindi dovevo provvedere a sostituire il numero con quello corretto.
    Poiché nel bonifico avevo indicato il precedente numero di fattura, potrei avere dei problemi?
    Grazie in anticipo,
    Rocco
    rispondi al commento
  • Arch.martinelli
    Arch.martinelli
    Giovedì 22 Febbraio 2018, alle ore 17:52
    L'unica regola da rispettare nella descrizione della fattura è un'indicazione chiara del lavoro svolto (es. realizzazione di pareti in cartongesso)
    rispondi al commento
  • Marcolino2
    Marcolino2
    Martedì 20 Febbraio 2018, alle ore 13:04
    Relativamente ad una fattura riguardante opere di ristruturazione (pareti in cartongesso) chiedo la causale esatta che si deve scrivere nella fattura stessa.
    rispondi al commento
  • Marco
    Marco
    Martedì 28 Febbraio 2017, alle ore 19:57
    Io e la mia ragazza abbiamo appena acquistato casa, non siamo sposati e siamo proprietari al 50%.
    Abbiamo aperto una pratica di ristrutturazione ediliza a nome di entrambi, attualmente però lei non ha reddito, pertanto non potrebbe beneficiare di alcuna agevolazione.
    Posso beneficiare solamente io del 100% tutte le detrazioni se faccio intestare le fatture esclusivamente a mio nome ed eseguo tutti i pagamenti dal mio conto corrente personale?
    rispondi al commento
  • Michele
    Michele
    Lunedì 13 Febbraio 2017, alle ore 23:10
    Sto effettuando lavori di ristrutturazione presso una casa acquistata al 50% con mia moglie e preso la quale non abbiamo la residenza.
    La ditta fornitrice di cucina, arredo bagno, etc.
    Inserisce come indirizzo dell'intestatario quello presso cui saranno svolti i lavori (non è quello dove abbiamo la residenza attualmente) perchè dice che siccome abbiamo chiesto l'iva agevolata per materiale destinato a quella ristrutturazione, devono inserire necessariamente quell'indirizzo.
    Se non fosse corretto questo ragionamento, rischierei di perdere la detrazione?
    rispondi al commento
  • Marianna
    Marianna
    Venerdì 10 Febbraio 2017, alle ore 14:53
    Buongiorno nel 2015 abbiamo cambiato l'impianto citofonico in condominio.
    Nel 2016 ho consegnato la copia della fattura per il 730 e se non erro l'importo verrà recuperato in 10 anni, la domanda è ogni anno per i 10 anni di recupero devo consegnare la copia della fattura o è bastato solo consegnarla nel 2016?
    rispondi al commento
  • Massimiliano
    Massimiliano
    Giovedì 2 Febbraio 2017, alle ore 13:43
    Dovrei regalare una caldaia a mia suocera, a causa della e sue ristrettezze economiche, premetto che la documentazione verrà intestata a casa sua quindi dove la caldaia risiederà fisicamente .
    La domanda è siccome la spesa l'affronterò io e la fattura di conseguenza sarà a me intestata posso portarla in detrazione? 
    Dichiarando anche in sede di detrazione che la caldaia è montata ad un indirizzo diverso dall'intestatario della fattura. 
    rispondi al commento
  • Raniero
    Raniero
    Giovedì 19 Gennaio 2017, alle ore 18:30
    L. paga 2 acconti a gennaio 2013 a saldo fatture di acconto per lavori di risparmio energetico emesse a fine dicembre 2012 e nei primi giorni 2013, ma usa il modulo di bonifico generico.
    In aprile 2013 cede l'immobile; il rogito è al netto dei 75mila € circa di cui sopra che l'acquirente T. si impegna a rifondere contando di poter fruire della detrazione.
    Verificato solo in quel momento il problema formale, T. richiede di regolarizzare il bonifico per cui L. lo ripete con la corretta modulistica a favore dell'impresa e quest'ultima rende il primo importo; tutto ciò avviene a fine 2013.
    Il compratore T. utilizza in detrazione assieme ad altri questo pagamento ritenendo di essere legittimamente subentrato nel diritto ma l'Agenzia Entrate ora contesta un bonifico effettuato da L. quando non era più proprietaria.
    Il fatto è che le fatture erano a nome di L. (l'impresa non ha accettato di stornarle e riemetterle intestate a T.) e non era possibile fare i bonifici corretti a nome di T. che men che meno sarebbero ora riconosciuti a fronte di fattura ad altro nominativo.
    Però non è forse vero che i pagamenti erano comunque giuridicamente ormai dovuti da L. in quanto debitore fin dall'emissione delle fatture e quindi, rientrando comunque nello stesso anno ed essendo frutto di un rifacimento di un'operazione posta in essere in periodo in cui era proprietaria, generare legittimamente la detrazione per T.?
    rispondi al commento
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Fattura per detrazioni fiscali che potrebbero interessarti
Cumulabilità incentivi sugli interventi edilizi

Cumulabilità incentivi sugli interventi edilizi

Chiarimenti sulla possibilità o meno di poter beneficiare di più detrazioni e contributi relativamente a interventi realizzati su edifici residenziali esistenti.
Contabilità e fatture per detrazioni 50% e 65%

Contabilità e fatture per detrazioni 50% e 65%

Quando si eseguono lavori che possono beneficiare di detrazioni fiscali è utile stilare contabilità e fatture distinte per agevolare pagamenti e archiviazione.
Detrazione 50% o 65%: quale scegliere quando un lavoro può beneficiare di entrambe?

Detrazione 50% o 65%: quale scegliere quando un lavoro può beneficiare di entrambe?

Optare per la detrazione più idonea verificando i requisiti tecnici, calcolando i vantaggi economici nel lungo termine e rispettando i limiti massimi di spesa.
Tinteggiatura e detrazioni fiscali

Tinteggiatura e detrazioni fiscali

La tinteggiatura di pareti interne od esterne di un'abitazione esistente può beneficiare delle detrazioni fiscali sulle ristrutturazioni e sul risparmio energetico?...
Detrazioni fiscali e pagamenti con finanziamento

Detrazioni fiscali e pagamenti con finanziamento

Le detrazioni fiscali per lavori di ristrutturazione o risparmio energetico pagati con finanziamento sono ammesse, ma solo se vengono rispettate alcune procedure.
usr REGISTRATI COME UTENTE
290.388 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Ferro raccogli asparagi in acciaio inox 70
    Ferro raccogli asparagi in acciaio...
    23.18
  • Dipinto olandese raffigurante borgo antico con personaggi
    Dipinto olandese raffigurante...
    488.00
  • Cabina armadio angolare con pannelli
    Cabina armadio angolare con...
    999.00
  • Ristrutturazione di appartamento Milano
    Ristrutturazione di appartamento...
    350.00
  • Kit illuminazione fotovoltaica
    Kit illuminazione fotovoltaica...
    179.00
  • Tempo select programmatore claber
    Tempo select programmatore claber...
    53.92
  • Controtelai con rinzaffo per laterizio Ecoplus
    Controtelai con rinzaffo per...
    198.00
  • Arizona
    Arizona...
    399.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Inferriate.it
  • Officine Locati
  • Kone
  • Black & Decker
  • Weber
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
€ 59 000.00
foto 4 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 28.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 40.00
foto 1 geo Napoli
Scade il 30 Giugno 2018
€ 160 000.00
foto 4 geo Viterbo
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 39 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 09 Settembre 2018
€ 800.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.