Ecco cosa sapere per avere un buon tiraggio della canna fumaria

NEWS DI Impianti di riscaldamento17 Febbraio 2016 ore 11:35
La canna fumaria del camino è un elemento così semplice ma nel contempo cosi complicato da proggettare. Ecco alcune notizie utili per garantire un buon tiraggio

La funzione della canna fumaria


La canna fumaria è l’elemento fondamentale di un impianto di riscaldamento a combustione.

Un corretto funzionamento che garantisca massime prestazioni all’impianto senza dispendi economici ed energetici, prevede una manutenzione costante di questo elemento.

La canna fumaria, può essere realizzata con molteplici materiali e si collega direttamente a una stufa a combustione oppure a un caminetto. La sua funzione è appunto quella di condurre i fumi caldi prodotti dalla combustione verso l’esterno in sicurezza, essendo questi altamente tossici per l'uomo.

Lo scarico dei fumi dalla stufa o dal camino è una cosa piuttosto delicata, che non si risolve mettendo un semplice tubo che porta i fumi all’esterno, pertanto va studiato e progettato in maniera tecnicamente adeguata.

Canna fumaria , particolare comignolo di Gli Spazzacamini
Infatti, nel rispetto delle norme di sicurezza e delle norme sanitarie l’altezza dal suolo della canna fumaria deve essere sufficiente a favorire la dispersione dei fumi rendendoli innocui per l'uomo e per l'ambiente. Un buon tiraggio della canna fumaria garantisce un corretto funzionamento della stessa.


Accorgimenti tecnici per migliorare il tiraggio alla canna fumaria


Il tiraggio di una canna fumaria è la situazione nella quale si crea una depressione tale all’interno del tubo, da permettere un’evacuazione dei fumi in modo naturale (senza dover utilizzare dispositivi come aspiratori o ventilatori).

Questo movimento, si basa proprio sul calore dei fumi, che salendo verso l'alto perché leggeri, tendono a raffreddarsi cedendo calore e rallentando man mano la velocità di risalita fino a raggiungere la stessa temperatura dell'aria circostante.

Per ottenere un buon tiraggio, la canna fumaria deve essere isolata termicamente, progettata possibilmente a pareti doppie e deve presentare una intercapedine d'aria, al fine di evitare il raffreddamento dei fumi da asportare e quindi mantenere quella differenza di pressione che consente ai fumi di salire lungo il condotto del camino fino alla fuoriuscita all'esterno.

Il tiraggio può migliorare aumentandone l’altezza e/o la sezione della canna, infatti occorre dimensionarla in maniera opportuna.

La sezione della canna fumaria deve essere proporzionale alla dimensione del focolare, perché se troppo piccola può non essere sufficiente a contenere la massa dei gas prodotta e se troppo grande può raffreddarsi in fretta, diminuendo il tiraggio e abbassando quindi l'efficienza termica.

In commercio esistono differenti formati di canne fumarie, ma il più adatto e il più funzionale rimane quello a sezione circolare. Il materiale migliore per realizzare le canne fumarie è l'acciaio inox, poiché essendo un materiale liscio, consente al fumo di scivolare lungo le pareti del sistema di tiraggio, senza opporvi resistenza. La sezione circolare di queste ultime, inoltre, permette al fumo di distribuirsi omogeneamente all'interno.


Canna fumaria in mattoni di Gli Spazzacamini

Canna fumaria in mattoni di Gli Spazzacamini

Canna fumaria in mattoni di Gli Spazzacamini
Canna fumaria in acciaio di Gli Spazzacamini

Canna fumaria in acciaio di Gli Spazzacamini

Canna fumaria in acciaio di Gli Spazzacamini
Canna fumaria attacco con comignolo Gli Spazzacamini

Canna fumaria attacco con comignolo Gli Spazzacamini

Canna fumaria attacco con comignolo Gli Spazzacamini
Canna fumaria piena di fuliggine Gli Spazzacamini

Canna fumaria piena di fuliggine Gli Spazzacamini

Canna fumaria piena di fuliggine Gli Spazzacamini
Manutenzione della canna fumaria di Gli Spazzacamini

Manutenzione della canna fumaria di Gli Spazzacamini

Manutenzione della canna fumaria di Gli Spazzacamini
Canna fumaria rettangolare di Gli Spazzacamini

Canna fumaria rettangolare di Gli Spazzacamini

Canna fumaria rettangolare di Gli Spazzacamini
Strumenti per la manutenzione di canne fumarie Gli Spazzacamini

Strumenti per la manutenzione di canne fumarie Gli Spazzacamini

Strumenti per la manutenzione di canne fumarie Gli Spazzacamini

I condotti delle canne fumarie possono essere realizzati anche con materiali refrattari, ad esempio la ceramica refrattaria, preferendo forme più quadrate e rettangolari.

Gli angoli di queste canne fumarie costituiscono però un vero problema per i camini, poiché sono i punti critici di accumulo di fuliggine e corrosione, pertanto è consigliabile smussare le parti spigolose al fine di salvaguardare la vita utile della canna fumaria, garantendo nel contempo anche un corretto funzionamento della stessa.

Oltre alla forma geometrica, per garantire un buon tiraggio la canna fumaria non deve prevedere strozzature o bruschi cambi di direzione, così come non dovrebbe avere tratti eccessivamente inclinati e l’angolo non deve superare i 45°.

La presenza di restringimenti è la causa principale della fuoriuscita del fumo dal focolare, in quanto il riciclaggio d'aria non avviene in maniera naturale. Cosi come consiglia l'azienda Palazzetti, specializzata nella realizzazione e nella manutenzione di caminetti , stufe e canne fumarie.

Inclinazione scorretta della canna fumaria di PALAZZETTI
La coibentazione e la ripresa d'aria sono due aspetti molto importanti da considerare poiché bisogna evitare che l'aria calda in risalita si raffreddi e determini la fuoriuscita del fumo dal focolare e bisogna garantire che ci sia aria a sufficienza per alimentare il fuoco.

In genere i modelli in acciaio vengono coibentati con la lana di roccia, che costituisce un buon isolante termico . In realtà una buona coibentazione della canna fumaria può essere garantita dalla sua posizione all’interno della casa . La condizione migliore si verifica quando la canna è posizionata nella parte centrale dell'abitazione, così da essere tutelata dal freddo che proviene dall'esterno.

Schema tiraggio della canna fumaria di PALAZZETTI
Strutturalmente la bocca del camino deve essere costruita in modo corretto, ovvero deve essere sufficientemente ampia da garantire il passaggio della giusta quantità di aria.
Se ciò non fosse possibile si può optare per la possibilità di immettere aria dall'esterno in modo controllato mediante una serranda regolabile posta alla base del camino, questo può migliorare notevolmente il tiraggio. Inoltre fondamentale è la presa d'aria esterna, obbligatoria per legge al fine di garantire il giusto prelievo di ossigeno e quindi una corretta combustione.

In termini di posizionamento del camino è sconsigliato avere due camini nello stesso ambiente, perchè finirebbero per interferire l'uno con l'altro.


Le opere di pulizia e gli accorgimenti per mantenere una canna fumaria


Uno degli aspetti più importanti che condiziona il funzionamento del caminetto o della stufa a combustione è relativo alla pulizia della canna fumaria; infatti, questa deve essere controllata periodicamente da operai specializzati per verificare l'assenza di fuliggine, ostacoli non visibili come nidi di uccelli o calabroni, uccelli morti, etc.

Ci sono delle aziende specializzate in questo settore come ad esempio Gli Spazzacamini di Bonaccorsi Luca, e Camin Service, che offrono un servizio di manutenzione a 360°.
Gli operai specializzati intervengono dove necessario, sia eseguendo semplici opere di pulizia che di manutenzione in generale della canna fumaria, adoperando anche tecniche sofisticate come la videoispezione, necessaria per stabilire il tipo d’intervento da eseguire.

Pulizia camini, manutenzione di Gli Spazzacamini
Al fine di garantire un uso giusto della canna fumaria e quindi una lunga vita della stessa, senza dover ricorrere a opere di manutenzione straordinaria, il singolo utente deve adoperare in modo corretto il caminetto.

Importante è l’utilizzo della legna che deve essere di buona qualità, bisogna evitare legni resinosi che durante la combustione tendono a sercenere delle resine che favoriscono la formazione di fuliggine.

Inoltre, durante la fase di accensione del camino è consigliato bruciare legnetti piccoli e di facile combustione tenendo completamente aperte le saracinesche della cappa, le valvole del tiraggio e le prese d'aria, in modo da avere in poco tempo un fuoco vivo e abbondante per fare sì che i fumi portino in temperatura la canna fumaria.
Quandoquest'ultima è diventata calda si può incominciare a chiudere le valvole del tiraggio sul focolare o la saracinesca al fine di ottenere una combustione più lenta e regolare.


L’influenza del vento sul tiraggio della canna fumaria


Il vento è il fattore meteorologico, che influenza di più il funzionamento di un camino.
Nelle canna fumaria, affinché i fumi fuoriescano, si crea una depressione termica dettata appunto dalla differenza di temperatura tra l’interno e l’esterno del camino; la presenza di una eccessiva quantità di vento provoca invece una depressione dinamica, che può avere due conseguenze sul corretto funzionamento della canna fumaria.

Si potrebbe verificare un aumento di depressione all’interno della canna fumaria, tale da provocare un eccesso di tiraggio, oppure una diminuzione di depressione, fino ad arrivare a un' inversione del moto del fumo.

L'influenza del vento sulle canne fumarie di Camin Service
L'azione del vento varia a seconda che si tratti di vento ascendente, orizzontale o discendente:. un vento ascendente aumenta la depressione e quindi il tiraggio; un vento orizzontale aumenta la depressione solo nel caso di corretta installazione del comignolo; infine, un vento discendente ha sempre l'effetto di diminuire la depressione, a volte invertendola.

Oltre alla direzione e alla forza del vento, anche la posizione della canna fumaria e del comignolo rispetto al tetto della casa e al paesaggio circostante è davvero importante.

riproduzione riservata
Articolo: Per un buon tiraggio della canna fumaria
Valutazione: 4.63 / 6 basato su 27 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Per un buon tiraggio della canna fumaria: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Asdru
    Asdru
    Sabato 23 Dicembre 2017, alle ore 14:42
    Vorrei installare una termostufa a legna.
    Vivo in un sottotetto, quindi lo spazio per la canna fumaria non è molto.
    Ho 2 soluzioni:
    la prima sfruttando un vecchio camino, che non ha una vera canna fumaria e i cui fumi finiscono direttamente all'interno del comignolo, in un punto della mansarda alto 2 mt, in questo caso il tubo di raccordo tra termostufa e comignolo dovrebbe (secondo i miei calcoli) avere un angolo superiore a 45° (circa 60°) e quindi finire direttamente nel comignolo alto 1,5 mt e che si trova alla base del tetto.
    seconda soluziione, al centro della stanza, in prossimità del punto più alto del tetto (parete di 3,70 mt) vorrei realizzare una canna fumaria interna che attraverso il tetto (solaio di 0,5 mt) scarichi i fumi in un comignolo di 1,5/2 mt, quindi, nel secondo caso, avrei una canna fumaria (3,7 di parete - 1,26 di stufa) di quasi 3 mt (compreso il solaio) e un comignolo di 1,5/2 mt (4,5/5 mt totali).
    Secondo voi qual'è la migliore soluzione e se posso avere problemi con il tiraggio.
    La casa produttrice dell'apparecchio richiede una canna fumaria di almeno 4 mt..
    E nel caso opti per una stufa a pellet, quanto deve essere lunga la canna per avere un tiraggio buono?
    rispondi al commento
  • Davide 1
    Davide 1
    Lunedì 13 Novembre 2017, alle ore 09:57
    Vorrei installare un camino a legna ventilato con canna fumaria da 23 cm.
    Secondo voi è possibile sfruttare la canna fumaria, già presente nella parete, con diametro da 20 cm.?
    rispondi al commento
  • Sara
    Sara
    Giovedì 4 Maggio 2017, alle ore 10:28
    Ho una stufa a legna.
    È consigliabile avere il tubo a 90 gradi?
    Perché il nostro fa una curva strana per il posizionamento della stufa, infatti il tiraggio è insoddisfacente e il vetro è completamente nero dopo neanche un giorno. 
    rispondi al commento
    • Ing.montesano
      Ing.montesano Sara
      Martedì 9 Maggio 2017, alle ore 22:55
      Le consiglio di contattare le aziende specializzate nel settore e citate nell'articolo, anche perhè non c'è una regola generale.
      Ogni situazione è diversa dall'altra. 
      rispondi al commento
  • Nico
    Nico
    Venerdì 10 Febbraio 2017, alle ore 11:45
    È importante per un buon tiraggio della canna fumaria dimensionare al meglio la canna fumaria poi esistono comignoli specifici antivento, regolatori di tiraggio e gli aspiratori per camini.
    Sul sito www.caminoteca.it ho trovato un'ampia sezione dedicata a tutti questi fantastici accessori per la canna fumaria.
    rispondi al commento
    • Ing.montesano
      Ing.montesano Nico
      Venerdì 10 Febbraio 2017, alle ore 12:53
      Ottimo suggerimento!!
      rispondi al commento
  • Stefano
    Stefano
    Martedì 25 Ottobre 2016, alle ore 11:24
    Sto installando una stufa a pellet qlima modello fiorina 74s.
    La stufa prevede uno scarico fumi da 80.
    Il mio problema è relativo all'altezza della canna fumaria, un tecnico mi ha suggerito, " visto che stiamo parlando di circa 10 metri di altezza" di uscire da dietro la stufa con un pezzo di circa 70 centimetri, distanza che serve per uscire all'esterno di casa, poi montare un T con scarico per la condensa e tappo di ispezione.
    Poi salire in verticale per circa 6 metri con canna dell'ottanta (80) e poi fare altri 4 metri con quella del 100, adattando le due misure con apposito raccordo 80/100.
    Mi chiedo se tutto ciò sia corretto. grazie per qualsiasi consiglio.
    rispondi al commento
  • Giorgio
    Giorgio
    Giovedì 22 Settembre 2016, alle ore 12:12
    Ho installato una termocucina Nordica su nuova canna fumaria monoparete inox che transita al piano superiore all'interno di una terrazza chiusa con vetrata per poi uscire con una S a 45° sul tetto.

    Nell'arco di poco ha iniziato a fumare e la canna si è parzialmente ostruita con residui carboniosi solidi sino al punto di impedire l'accensione.

    La legna utilizzata è secca di oltre 3 anni e di qualità. Saprebbe dirmi quale potrebbe essere la causa?
    rispondi al commento
  • Ing.montesano
    Ing.montesano
    Lunedì 25 Aprile 2016, alle ore 19:59
    La sua idea è un po' contorta, ma per verificare la fattibilità le consiglio di scrivere direttamente alle aziende citate nell'articolo che sapranno darle sicuramente una soluzione tecnica valida da adottare, anche perchè bisognerebbe capire anche come sono configurati esattamente i condotti di cui lei parla.saluti ing. Montesano
    rispondi al commento
    • Rcpz
      Rcpz Ing.montesano
      Martedì 26 Aprile 2016, alle ore 16:11
      Ok grazie buona giornata
      rispondi al commento
  • Rcpz
    Rcpz
    Lunedì 25 Aprile 2016, alle ore 19:43
    Salve è possibile sfruttare il camino esistente murato della cappa della cucina da un altra cappa esterna di un barbeque,avendo cura che il tubo da 120 del barbeque sia posizionato sopra al tubo di immissione della cappa della cucina nella canna fumaria?Grazie.
    rispondi al commento
  • Marco104
    Marco104
    Venerdì 27 Marzo 2015, alle ore 22:50
    Salve, sto cercando qualche operatore del settore che mi potesse certificare la mia canna fumaria (camino a legna) perfettamente funzionante ma non puo essere certificata da chia me l'ha installata perche l'impresa è fallita. Qulcuno potrebbe indicarmi un idraulico o istallatore di caminetti che possa farmi la certificazione di legge??Grazie
    rispondi al commento
  • espandi
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Per un buon tiraggio della canna fumaria che potrebbero interessarti
Camini, Combustione, Tiraggio

Camini, Combustione, Tiraggio

Il buon funzionamento di un camino si verifica controllando la qualità dei fenomeni fisici di Combustione, aerazione ed evacuazione di fumi della combustione.
Caratteristiche Sistema Scarico Fumi

Caratteristiche Sistema Scarico Fumi

Il corretto funzionamento o tiraggio di un camino può essere minato da innumerevoli e disparate cause che possono compromettere il sistema di scarico dei fumi.
Sistemi Fumari: Tiraggio

Sistemi Fumari: Tiraggio

Un buon tiraggio e' la caratteristica chiave di un sistema fumario funzionante, molti sono i fattori geometrici e climatici che influenzano il tiraggio.
Come migliorare il tiraggio della canna fumaria

Come migliorare il tiraggio della canna fumaria

Ecco alcune regole per la progettazione della canna fumaria e per la sua corretta manutenzione per consentirne l'adeguato tiraggio dei fumi della combustione.
UNI 10683 generatori a legno o biocombustibili

UNI 10683 generatori a legno o biocombustibili

Esistono molti casi nei quali un generatore termico non è una caldaia ma un apparecchio che può essere utilizzato anche per la cottura dei cibi, termocamino, stufa etc.
usr REGISTRATI COME UTENTE
288.920 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Dim'ora camino a gas aspect st l
      Dim'ora camino a gas aspect st l...
      6650.00
    • Videoispezione camino
      Videoispezione camino...
      220.00
    • Dim'ora camino a gas fyn 600 6
      Dim'ora camino a gas fyn 600 6...
      3330.00
    • Dim'ora camino a gas x fires 1000
      Dim'ora camino a gas x fires 1000...
      3918.00
    • Ristrutturazione cucina Prato e dintorni
      Ristrutturazione cucina prato e...
      3000.00
    • Irrigatore statico multifunzione Claber
      Irrigatore statico multifunzione...
      10.85
    • Libreria in cartongesso Milano
      Libreria in cartongesso milano...
      1700.00
    • Gruppo di sedie in legno e paglia
      Gruppo di sedie in legno e paglia...
      465.00
    • Dim'ora camino a gas x fires widescreen
      Dim'ora camino a gas x fires...
      5500.00
    • Dim'ora camino a gas fyn 450 kw
      Dim'ora camino a gas fyn 450 kw...
      3172.00
    • Specchiera italiana in legno scolpito e dorato
      Specchiera italiana in legno...
      720.00
    • Cornice camino settecentesca Alessandria
      Cornice camino settecentesca...
      6500.00
    • Tenda verticale brasile
      Tenda verticale brasile...
      39.50
    • Mappatura impianti Venezia
      Mappatura impianti venezia...
      300.00
    • Veneziana da mm25447x118
      Veneziana da mm25447x118...
      26.00
    • Infissi in pvc bianco
      Infissi in pvc bianco...
      270.00
    • Ombrellone quadrato
      Ombrellone quadrato...
      950.00
    • Fondale in ghisa per camino Alessandria
      Fondale in ghisa per camino...
      251.68
    • Cornice camino in pietra antica Alessandria
      Cornice camino in pietra antica...
      4477.00
    • Isolamento
      Isolamento...
      29.00
    • Salotto Dreamd in banano naturale
      Salotto dreamd in banano naturale...
      980.00
    • Vaso luminoso pandora
      Vaso luminoso pandora...
      269.00
    • Cartuccia sedimenti 5 mcn ricambio
      Cartuccia sedimenti 5 mcn ricambio...
      11.71
    • Materassi ortopedici
      Materassi ortopedici...
      60.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Tende.online
  • Officine Locati
  • Weber
  • Black & Decker
  • Kone
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
€ 59 000.00
foto 4 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 40.00
foto 1 geo Napoli
Scade il 30 Giugno 2018
€ 800.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 299.00
foto 4 geo Roma
Scade il 31 Maggio 2018
€ 380.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 28.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.