Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Attività fiscale dell'amministratore di condominio

L'amministratore di condominio, quale legale rappresentante dei condomini, deve compiere l'attività fiscale inerente la gestione dell'edificio in condominio.
06 Febbraio 2014 ore 11:27 - NEWS Amministratore di condominio
condominio , amministratore di condominio , attività , fiscale

Rapporto tra amministratore e condominio


L'amministratore del condominio raffigura un ufficio di diritto privato assimilabile al mandato con rappresentanza: con la conseguente applicazione, nei rapporti tra l'amministratore e ciascuno dei condomini , delle disposizioni sul mandato (così, tra le tante, Cass. SS.UU. n. 9148/08).

Attività fiscaleQuesta la definizione del rapporto giuridico che s'instaura tra amministratore e condominio al momento dell'accettazione della nomina (o comunque all'atto di nomina in conseguenza di accettazione del preventivo).

L'applicabilità delle norme sul mandato è stata confermata dalla riforma del condominio che modificando l'art. 1129 c.c. vi ha inserito uno specifico richiamo (cfr. art. 1129, quindicesimo comma, c.c.).

Dunque il mandatario dei condomini è l' amministratore , ossia la persona che agisce con lo scopo di gestire le parti comuni dell'edificio, in nome e per conto dei primi e con possibilità di spendita del loro nome.

Spendita del nome, ossia la possibilità per l'amministratore di scrivere dicendo in nome e per conto del condominio Alfa, sito in Gamma, ecc. ecc.


Attribuzioni dell'amministratore


È in questo contesto giuridico, quindi, che devono essere lette le norme contenute nell'art. 1130 c.c. riguardanti le attribuzioni dell'amministratore, ossia i poteri e doveri posti in capo al mandatario direttamente dalla legge.

In qualche occasione nella quale la Cassazione è stata chiamata a pronunciarsi sulla funzione dell'amministratore (e quindi sulle sue attribuzioni) ha affermato che l'essenza delle funzioni dell'amministratore è imprescindibilmente legata al potere decisionale dell'assemblea: è l'assemblea l'organo deliberativo del condominio e l'organo cui compete l'adozione di decisioni in materia di amministrazione dello stesso, mentre l'amministratore riveste un ruolo di mero esecutore materiale delle deliberazioni adottate in seno all'assemblea.

Attività fiscale amministratoreNessun potere decisionale o gestorio compete all'amministratore di condominio in quanto tale (e ciò a differenza di quanto accade nelle società, sia di persone che di capitali, dove all'amministratore competono poteri propriamente gestionali) (Cass. 7 marzo 2013, n. 5761).

Si tratta di un'affermazione condivisibile solamente in parte: l'amministratore, in realtà, ha il potere/dovere di agire d'ufficio, ossia senza input assembleare.

Si pensi ai poteri di disciplina dell'uso e del funzionamento delle cose comuni (es. disciplina parcheggi, orario accensione riscaldamenti, uso conto corrente, ecc.).

Tra le attribuzioni riconosciute dalla legge, ossia tra i compiti cui l'amministratore deve adempiere senza attendere le indicazioni dell'assemblea (che in alcuni casi, di cui diremo qui appresso, non può vietare l'adempimento pena la nullità della relativa deliberazione) v'è l'attività fiscale.


Compiti fiscali dell'amministratore


Alcuni esempi di attività fiscale cui l'amministratore è tenuto ad adempiere.

Recita l'art. 25-ter del d.p.r. n. 600/73:

Il condominio quale sostituto di imposta opera all'atto del pagamento una ritenuta del 4 per cento a titolo di acconto dell'imposta sul reddito dovuta dal percipiente, con obbligo di rivalsa, sui corrispettivi dovuti per prestazioni relative a contratti di appalto di opere o servizi, anche se rese a terzi o nell'interesse di terzi, effettuate nell'esercizio di impresa.

La ritenuta di cui al comma 1 è operata anche se i corrispettivi sono qualificabili come redditi diversi ai sensi dell'articolo 67, comma 1, lettera i), del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917.

Si tratta della così detta ritenuta d'acconto che l'amministratore è tenuto a versare entro il giorno 15 del mese successivo a quello in cui è stato effettuato il pagamento.

Ed ancora il modello 770 (cfr. art. 4 d.p.r. n. 435 del 2001), ossia quella comunicazione contenente le informazioni sulle operazioni soggette a ritenuta che i sostituiti d'imposta (ergo gli amministratori in nome e per conto del condominio) devono effettuare.


Ed ancora il quadro AC (art. 7, nono comma, d.p.r. n. 605/73) e le attività necessarie per ottenere le agevolazioni fiscali relative, ad esempio, alle ristrutturazioni delle parti comuni.

Ricordiamo, poi, la voltura del codice fiscale del condominio appena preso in gestione (cfr. il d.p.r. n. 605/73).

Insomma l'attività fiscale dell'amministratore di condominio riguarda tutte quelle attività aventi rilevanza fiscale e tributaria che l'amministratore è tenuto a porre in essere perché impostogli dalla legge o dall'assemblea.

L'attività fiscale, infine, può essere oggetto di una specifica voce di compenso, il cui elenco dettagliato dev'essere presentato a pena di nullità, al momento della nomina e di ogni rinnovo (cfr. art. 1129, quattordicesimo comma, c.c.).

riproduzione riservata
Articolo: Attività fiscale dell'amministratore di condominio
Valutazione: 3.00 / 6 basato su 1 voti.

Attività fiscale dell'amministratore di condominio: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
328.066 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Attività fiscale dell'amministratore di condominio che potrebbero interessarti


Condominio: nessun compenso extra all'amministratore revocato

Amministratore di condominio - Nel caso in cui l'incarico dell'amministratore di condominio venga revocato non è previsto alcun compenso se l'assemblea è contraria alla proroga dei suoi poteri

Supercondominio

Amministratore di condominio - Il Supercondominio è un'entità che sussiste quando ci sono edifici collegati con parti in comune. Vediamo insieme quali sono le sue caratteristiche, doveri e potenzialità.

Condòmini sempre più esposti ai creditori del condominio

Parti comuni - Qualora i creditori del condominio siano insoddisfatti sono pignorabili le quote del singolo condomino anche se non moroso. Le novità della Corte di Cassazione.

L'amministratore da chi viene nominato per un piccolo condominio?

Amministratore di condominio - Quando il numero dei condomini, ossia dei proprietari delle unità immobiliari, è pari a cinque, o superiore, l'assemblea deve nominare un amministratore, se l'assemblea non provvede, la nomina è fatta dall'autorità giudiziaria.

Compenso amministratore di condominio, senza accordo decide il giudice

Amministratore di condominio - Il compenso dell'amministratore di condominio è rimesso alla contrattazione tra le parti (non esistono tariffe). In mancanza di accordo è decido dal giudice.

Ripartizione compenso dell'amministratore di condominio

Amministratore di condominio - Una volta incaricato l'amministratore, salvo diverso accordo, ha diritto ad una retribuzione, la quale nell'art. 1135 c.c. ha sollevato qualche interrogativo.

Riforma del condominio, molti amministratori rischiano il posto

Condominio - La così detta riforma del condominio, dal 18 giugno 2013 i condomini con meno di dieci partecipanti potranno decidere di revocare l'amministratore, così molti amministratori rischiano di restare disoccupati.

Condominio orizzontale

Amministratore di condominio - Il condominio orizzontale è una particolare tipologia di condominio a sviluppo prevalentemente orizzontale formato ad esempio da una stecca di villette a schiera.

La nomina dell'amministratore è obbligatoria

Amministratore di condominio - La nomina dell'amministratore è obbligatoria, se l'assemblea non provvede i comproprietari possono rivolgersi all'Autorità Giudiziaria affinché provveda alla nomina.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img luisolp
Salve, il condominio in cui abito dovrebbe effettuare dei lavori di coibentazione sfruttando il superbonus 110 e cedendo il credito ad una Esco. Contemporaneamente io vorrei...
luisolp 28 Febbraio 2021 ore 11:12 3
Img lmontuschi
Ciao!ho comprato un appartamento in un condominio composto da :6 appartamenti ... i proprietari sono 5.sotto ci sono 2 negozi di un altro proprietario ...è obbligatorio...
lmontuschi 25 Febbraio 2021 ore 09:49 11
Img lutex
Salve, sto eseguendo dei lavori di ristrutturazione del mio appartamento. Ieri l'amministratore del condominio mi segnala che l'inquilino dell'appartaento di fianco al mio gli ha...
lutex 02 Febbraio 2021 ore 10:57 7
Img atievoli65
Salve a tutti. Abito in un complesso di 5 unità abitative e sono il proprietario del semi interrato.Ogni unità ha il suo pozzo nero e purtroppo da uno di questi, ci...
atievoli65 27 Gennaio 2021 ore 19:16 1
Img anonimo
Mi chiamo Alberto e vorrei avere chiarimenti su una questione che riguarda i rifiuti. Vivo in un condominio e da diversi anni uno dei condomini si occupa di portare fuori i...
anonimo 08 Gennaio 2021 ore 15:19 2