Arresti domiciliari e scale condominiali

NEWS DI Parti comuni
Chi oltrepassa la soglia dell'abitazione e, anche solo resta sulle scale condominiali, commette evasione. Lo ha ribadito la Cassazione con la sentenza n. 47897/2014.
07 Dicembre 2014 ore 12:12
Avv. Valentina Papanice

Arresti domiciliari


CondominioGli arresti domiciliari rientrano tra le misure cautelari personali coercitive e sono in particolare previsti dall'art. 284 c.p.p.; in sostanza, si tratta di provvedimenti di limitazione della libertà personale.

Gli arresti domiciliari rientrano nell'ambito delle misure cautelari, in quanto sono provvedimenti adottati dal giudice durante la fase delle indagini preliminari o del processo, quindi prima dell'emissione della sentenza. I casi in cui le misure cautelari sono adotttate sono previsti dall'art. 274 c.p.p. (cui si rinvia), e sono in sintesi: pericolo, concreto ed attuale per l'acquisizione o la genuinità della prova; quando l'imputato si è dato alla fuga o sussiste concreto pericolo che egli si dia alla fuga, sempre che il giudice ritenga che possa essere irrogata una pena superiore a due anni di reclusione; quando vi è il concreto pericolo di reiterazione del reato, cioè che il soggetto indagato o l'imputato commetta gravi delitti con uso di armi o di altri mezzi di violenza personale o diretti contro l'ordine costituzionale ovvero delitti di criminalità organizzata o della stessa specie di quello per cui si procede.

Tali misure possono essere previste solo se esistono gravi indizi di colpevolezza (art. 273 c.p.c.).

In particolare, con il provvedimento di arresti domiciliari è prescritto all'imputato di non allontanarsi dalla propria abitazione o da altro luogo di privata dimora ovvero da un luogo pubblico di cura o di assistenza ovvero, ove istituita, da una casa famiglia protetta; inoltre, per quanto qui interessa, quando è necessario, il giudice impone limiti o divieti alla facoltà dell'imputato di comunicare con persone diverse da quelle che con lui coabitano o che lo assistono e il pubblico ministero o la polizia giudiziaria, anche di propria iniziativa, possono controllare in ogni momento l'osservanza delle prescrizioni imposte all'imputato. (art. 284 c.p.p.)


Reato di evasione


Ai sensi dell'art. 385 c.p.c. commette il reato di evasione colui che, legalmente arrestato o detenuto per un reato, evade dal carcere. Compie lo stesso reato anche chi sottoposto in stato di arresto nella propria abitazione o in altro luogo designato, se ne allontani (385, c.p.p., co. 3).

Dunque, commette l'evasione anche chi viola gli arresti domiciliari. Ma, quando si violano gli arresti domiciliari? Cioè, qual è il confine dell'abitazione da non oltrepassare?

Già in passato, la Corte di Legittimità ha ritenuto costantemente di rinvenire il reato di evasione dai domiciliari il trovarsi al momento del controllo delle forze dell'ordine, in uno spazio condominiale motivando che per abitazione dalla quale la persona in stato di arresti domiciliari non può allontanarsi, deve intendersi unicamente il luogo in cui il soggetto svolge la propria vita domestica e privata, con esclusione di ogni altra appartenenza (aree condominiali, dipendenze, giardini, cortili e spazi simili) che non sia di stretta pertinenza dell'abitazione e non ne costituisca parte integrante; e ciò anche al fine di agevolare i controlli di polizia sulla reperibilità dell'imputato, che devono avere il carattere della prontezza e della non aleatorietà (Cass. n. 3212/2007, ma vedi anche Cass. n. 4143/2007; Cass. n. 15741/2003; Cass. n. 5770/1995).

L'orientamento è oggi confermato dalla sentenza in commento, la quale spiega che nel concetto di domicilio, si devono comprendere i terrazzi ed i giardini di pertinenza esclusiva dell'abitazione, ma non gli ambienti condominiali, quali i pianerottoli, le scale ed i cortili interni, in quanto di libero accesso ed in uso da parte di altri, come i condomini e coloro i quali siano legittimati da essi ad accedervi.

Edificio in condominioL'allontanamento dal luogo di restrizione (in regime di arresti domiciliari così come di detenzione domiciliare) può dunque essere legittimamente sanzionato solo ed in quanto il soggetto si allontani dall'abitazione propriamente detta, ovvero dai luoghi che, in quanto in uso esclusivo delle persone che dispongano dell'alloggio, debbano considerarsi a tutti gli effetti parti di essa, in quanto - giusta il delineato carattere di esclusività - precluse all'accesso dei terzi estranei (salvo, ovviamente, il consenso dell'avente diritto).

E ciò a prescindere da considerazioni - all'evidenza extragiuridiche - sulle possibili, e talvolta sensibili, disparità di superficie a disposizione dei diversi soggetti in regime domiciliare, in considerazione della differente metratura dell'alloggio e delle relative pertinenze a disposizione.

È stato spiegato che l'esigenza sottostante e tutelata in questi casi è quella di consentire alle forze dell'ordine di effettuare agevolmente e velocemente i controlli cui esse sono deputate, nonchè di impedire al soggetto di intrattenersi e comunicare con esterni (sebbene quest'ultima, come si evince dal testo dell'art. 284 c.p.p., sia una prescrizione e non l'essenza del provvedimento di arresti domiciliari).

L'allontanamento dal luogo degli arresti domiciliari infatti non è considerato quale violazione di una prescrizione inerente agli obblighi imposti di cui all'art. 276 c.p.p.), in quanto la permanenza nel domicilio costituisce l'obbligo essenziale dell'arrestato, e non una delle prescrizioni ad esso inerenti, dunque la sua violazione integra il reato di evasione (v. Cass. n. 1554/1997).


Proprietà esclusiva e parti comuni


Lo spostamento di chi è soggetto alle misure degli arresti domiciliari deve avvenire nell'ambito degli spazi dove egli conduce la sua vita domestica e delle pertinenze esclusive degli stessi spazi.

L'esclusività è quella che distingue, in condominio, la parte della proprietà del singolo dalle parti comuni, parti queste ultime, per definizione di legge, aperte a tutti i condomini e normalmente percorse anche da terzi estranei al condominio; in particolare, ai sensi dell' art. 1102 c.c., ciascun partecipante alla comunione può servirsi delle parti comuni .

L'articolo 1102, valevole per la comunione, trova applicazione anche ai condomini negli edifici, in virtù del richiamo operato dall'art. 1139 c.c. alle norme in materia di comunione, per quanto non espressamente previsto dalle norme civilistiche sul condominio.

Nel caso di specie, si legge nella sentenza in commento che il soggetto sottoposto agli arresti domiciliari veniva colto dalle forze dell'ordine deputate ai controlli fuori dall'uscio di casa, intento a conversare con altre persone sulle scale condominiali , dunque in uno spazio certamente posto al di fuori delle mura domestiche, non qualificabile come pertinenza esclusiva dell'abitazione.

Nella fattispecie, la Corte ravvede la sussistenza del reato di evasione, sia per quanto registrato nella relazione di servizio, dalla quale emerge che il soggetto era stato colto a parlare davanti all'ingresso dell'abitazione, che dalle spontanee dichiarazioni dell'imputato, il quale ha ammesso di essere stato trovato dalle forze dell'ordine nelle scale dove si trovava per fare le pulizie e dove si era messo a parlare con altri che di là si trovavano a passare.

riproduzione riservata
Articolo: Scale condominiali e arresti domiciliari
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 1 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Scale condominiali e arresti domiciliari: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Scale condominiali e arresti domiciliari che potrebbero interessarti
Bonus per lavori condominiali

Bonus per lavori condominiali

Una risoluzione dell'Agenzia delle Entrate chiarisce che è possibile usufruire del bonus 36% per i lavori eseguiti su tutte le parti comuni del condominio.
Tinteggiatura scale condominiali, ripartizione costi e agevolazioni fiscali

Tinteggiatura scale condominiali, ripartizione costi e agevolazioni fiscali

Il costo per la tinteggiatura delle scale condominiali deve essere ripartito secondo quanto stabilito dall'art. 1124 c.c. e può essere detratto ai fini fiscali.
Le scale in condominio sono di tutti se l'atto d'acquisto non è contrario

Le scale in condominio sono di tutti se l'atto d'acquisto non è contrario

Le scale in un edificio in condominio devono essere sempre considerate parti comuni a tutti i condomini, se non è diversamente stabilito negli atti d'acquisto.
Pulizia scale e regolamento contrattuale

Pulizia scale e regolamento contrattuale

Rielaborazione del regolamento condominiale in merito a pulizia scale e limitazioni delle clausole contrattuali.
Finestre condominiali e spese di manutenzione

Finestre condominiali e spese di manutenzione

Le finestre poste sulla facciata dell'edificio sono beni in condominio ed i costi di manutenzione si suddividono tra i condomini secondo i millesimi di proprietà.
accedi al social
Visibilità AziendeRegistrati
21.219 Aziende Registrate
img azienda img preventivi aziende img redazionale
img impresa img marketing img banner
barra aziende
SERVIZI UTENTIRegistrati
283.796 Utenti Registrati
img mypage img ristrutturazione img preventivi utente
img progettazione img consulenza img mercatino
img cadcasa img forum img computo
img riscaladamento img clima img imu
barra utenti
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Argoclima chic silver argento 2000w ventilatore garanzia italia
      Argoclima chic silver argento...
      56.16
    • Kwb tools set 65pz. di utensili in valigetta kwb
      Kwb tools set 65pz. di utensili in...
      78.00
    • Advanced hydroponics starter kit - advanced hydroponics of holland
      Advanced hydroponics starter kit -...
      55.00
    • Polaroid pop verde - garanzia polyphoto italia
      Polaroid pop verde - garanzia...
      247.00
    • Kom amsterdam com amsterdam 7118 6 coltelli da bistecca con lama ondulata in blocco portacoltelli legno, summer mix
      Kom amsterdam com amsterdam 7118 6...
      30.51
    • Schneider lampada di emergenza schneider a parete se 6/1nc rilux neon 6w ova37027
      Schneider lampada di emergenza...
      31.53
    • Armadio da esterno sbiancato 69x43x96 persio bianco
      Armadio da esterno sbiancato...
      129.00
    • Armadio da esterno 87x47x160 solido bianco di
      Armadio da esterno 87x47x160...
      169.00
    • Trappola per talpa a tubo
      Trappola per talpa a tubo...
      8.78
    • Pappylait cane 250 gr
      Pappylait cane 250 gr...
      13.42
    • Compo floranid prato con diserbante
      Compo floranid prato con diserbante...
      24.97
    • Legatrice
      Legatrice...
      34.77
    • Stocker srl forbice potatura a doppio taglio stocker ergo light 21 - manico ergonomico
      Stocker srl forbice potatura a...
      36.00
    • Alubox jumbo verticale 4ve (spedizione gratuita)
      Alubox jumbo verticale 4ve...
      227.41
    • Outlook design italia outlook design v972610044 doodo orologio da parete impermeabile, verde
      Outlook design italia outlook...
      21.85
    • Makita duc252z elettrosega per potatura 250 mm li-ion 18 v x2 serie z (solo corpo macchina)
      Makita duc252z elettrosega per...
      199.99
    • Gazebo 3x3 metri pieghevole impermeabile mercatino market
      Gazebo 3x3 metri pieghevole...
      79.95
    • Foster forno da incasso 3 funzioni vetro scuro elettra compact 7170 052 - 7170052
      Foster forno da incasso 3 funzioni...
      355.00
    • Palla grasso piccola pz 6
      Palla grasso piccola pz 6...
      2.97
    • Pompa xl 300 electric pro
      Pompa xl 300 electric pro...
      330.38
    • Pompa libertis 5 l multi
      Pompa libertis 5 l multi...
      110.90
    • Wonderweed 300 canna da diserbo
      Wonderweed 300 canna da diserbo...
      24.34
    • Detergente per polverizzatori 100 bio
      Detergente per polverizzatori 100...
      12.14
    • Grasso per polverizzatori
      Grasso per polverizzatori...
      11.22
    • Termigea s.r.l. sedia comoda wc con ruote.termigea
      Termigea s.r.l. sedia comoda wc...
      99.00
    • Sbam design oobook - lampada libro da tavolo - noce scuro
      Sbam design oobook - lampada libro...
      79.00
    • Urmet citofono tradizionale base bianco urmet 1130/50
      Urmet citofono tradizionale base...
      39.11
    • Concime fertilizzante per orto e giardino nitrato di calcio kg5
      Concime fertilizzante per orto e...
      7.90
    • Consolle maya 3 mt con allunghe incorporate bianco lucido
      Consolle maya 3 mt con allunghe...
      369.00
    • Motorola c403e trio telefono cordless portatile senza fili con 3 ricevitori - garanzia italia
      Motorola c403e trio telefono...
      32.00
    • Pond wizard
      Pond wizard...
      121.98
    • Pomodoro ibrido alto beefmaster vfn
      Pomodoro ibrido alto beefmaster vfn...
      3.19
    • Pompa zaino super lt20
      Pompa zaino super lt20...
      79.30
    • Pompa a zaino energy plus
      Pompa a zaino energy plus...
      256.20
    • Pompa a zaino uni lt12
      Pompa a zaino uni lt12...
      52.22
    • Pompa a zaino uni lt15
      Pompa a zaino uni lt15...
      53.07
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Immobiliare.it
  • Officine Locati
  • Weber
  • Onlywood
  • Policarbonato online
  • Ceramica Rondine
  • Black & Decker
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
€ 800 000.00
foto 6 geo Parma
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 4 500.00
foto 4 geo Milano
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 500.00
foto 6 geo Milano
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 290.00
foto 3 geo Roma
Scade il 31 Gennaio 2018
€ 1.50
foto 0 geo Messina
Scade il 01 Gennaio 2018
€ 900.00
foto 4 geo Parma
Scade il 31 Dicembre 2017
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
104439
cookie

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.
ok