Armature metalliche e strutture edilizie

NEWS DI Normative12 Marzo 2012 ore 20:19
Nelle strutture edilizie in cemento armato, anche le barre di armatura, come il calcestruzzo, sono soggette a controlli previsti dalle normative del settore.
armatura , armature , ferro , ferri

In termini di strutture edilizie in cemento armato, si parla molto spesso del Calcestruzzo e di tutto ciò a esso correlato, come: normative, confezionamento, getto nei casseri, controllo qualità in cantiere, prove di laboratorio, ecc., tralasciando solitamente l'acciaio di armatura.

Questo materiale riveste un ruolo decisivo per la stabilità e sicurezza dei nuovi edifici, e non solo nei casi in cui si evidenziano dei fenomeni corrosivi come ad esempio per i frontalini dei ballatoi o per le strutture poste in prossimità di zone marine.

Alla stessa stregua del calcestruzzo, l'acciaio è soggetto per Legge (Norme Tecniche per le Costruzioni- 11.3.1.1), a tre forme di controllo da eseguirsi: in stabilimento, nei centri di trasformazione e in cantiere.

La prima prova, estesa non solamente alle barre per cemento armato (lento o precompresso), ma anche ai profili metallici utilizzati per le carpenterie, è eseguita nelle fasi di produzioni ed è tesa a garantire la conformità del materiale agli standard di legge (UNI EN, CE, ecc.), per ogni lotto di prodotto finito.
Chiaramente, le varie fasi di verifica sono supportare da una gestione, tramite procedure di qualità, di tutto il ciclo produttivo.

Per ciascun elemento industriale, deve essere prevista un'identificazione e rintracciabilità del prodotto che permette, tramite marchiatura (depositata presso il Servizio Tecnico Centrale), di risalire allo stabilimento di origine e alle relative caratteristiche tecniche.


Il controllo dei centri di trasformazione avviene negli impianti dove, il materiale inviato dai produttori (fornito in barre, reti, ecc.), è lavorato per il confezionamento di gabbie metalliche o di elementi presagomati da utilizzare direttamente in cantiere.
Particolare cura in questa fase si ha per la verifica dei processi di piegamento e saldatura delle barre metalliche al fine di non alterare le caratteristiche meccaniche originarie dei prodotti.

La successiva verifica sarà eseguita direttamente in cantiere.
In quest'ultima fase il Direttore dei Lavori baderà a prelevare, entro trenta giorni dalla consegna e prima della messa in opera, tre spezzoni di barre di analogo diametro (su ciascun lotto di spedizione) e per tre dimensioni diverse.

Questi elementi saranno soggetti a prove di trazione, allungamento, piegamento (ed eventualmente di aderenza e composizione chimica), eseguiti presso un Laboratorio Autorizzato.
Su tutti i provini, si dovrà porre una sigla o etichetta che consenta una successiva catalogazione e riconoscimento sul documento di prova.

Il certificato di provenienza dell'acciaio, rilasciato dallo stabilimento, solitamente è consegnato in copia autenticata dal distributore commerciale.
In esso sono contenuti i riferimenti delle bolle di accompagnamento, o estremi di fattura, attestanti la consegna del materiale in cantiere.

Questa procedura è attuata anche per evitare la falsificazione o il riciclo di documenti in precedenza rilasciati dal fornitore.
Con questa fase è completato l'iter della verifica formale delle caratteristiche dell'acciaio, ma rimane da eseguire quello della corretta posa in opera.

Se il materiale è preconfezionato, ossia proveniente dal centro di trasformazione, si può procedere a un controllo preliminare, tramite la sigla che accompagna il singolo blocco di barre di armatura e destinato a uno degli elementi della struttura (trave, pilastro, solaio, ecc.).

In seguito, con progetto alla mano ed eventuale calibro, si andrà a verificare la posizione dell'armatura posta all'interno del cassero (numero barre, diametro, lunghezza, elementi sagomati), oltre naturalmente al numero e alla distanza delle staffe nelle travi (a pendere o a spessore).

Quest'ultima analisi è fondamentale in quanto, questi elementi, non solamente hanno la funzione di reggere la gabbia dei ferri, ma strutturalmente sono necessari per rispondere alle sollecitazioni statiche dovute agli sforzi di taglio.

Diventa quindi indispensabile, a questo punto, l'interasse tra questi elementi nei punti di maggiore sollecitazione della trave.

Un ultimo controllo da eseguire, prima di dare seguito al getto del calcestruzzo del solaio, è la verifica degli innesti dei pilastri, necessari per le riprese ai vari livelli.
Queste barre infatti, devono essere poste in osservanza ad un'eventuale diminuzione della dimensione del pilastro (in larghezza) su ogni piano.

L'acciaio per armature, comunemente chiamato ad aderenza migliorata, si distingueva, prima dell'entrata in vigore del D.M. del 2005, in: Fe B38 K, e Fe B44k.
Mentre per la prima tipologia, il carico di rottura non doveva essere inferiore a 450 N/mmq, con il secondo la tensione era di 540 N/mmq.

Con la nuova disposizione Ministeriale, si ha invece una nuova classificazione distinta in: B 450 C (acciaio laminato a caldo – tensione di rottura non inferiore a 540 N/mmq) e B 450 A (acciaio trafilato a freddo – tensione di rottura non inferiore a 540 N/mmq).

riproduzione riservata
Articolo: Armature metalliche e strutture edilizie
Valutazione: 5.60 / 6 basato su 5 voti.

Armature metalliche e strutture edilizie: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Armature metalliche e strutture edilizie che potrebbero interessarti
Corrosione dei ferri d'armatura

Corrosione dei ferri d'armatura

Restauro edile - Il problema della corrosione dei ferri d'armatura è assai diffuso oggigiorno, ma esistono diversi metodi per poter prevenire e limitare questo fenomeno.
Alternativa al ferro

Alternativa al ferro

Ristrutturazione - Rete in composito termoindurente e sue caratteristiche.
Glossario Edile

Glossario Edile

Progettazione - Ristrutturando un edificio o realizzandolo nuovo, nel confronto con i tecnici progettisti ed esecutori dei lavori è importante condividere la stessa terminologia.

Muratura armata per costruzioni in zona sismica

Restauro edile - Strutture in muratura armata anche in zone dichiarate sismiche. Una risposta, economica e rapida, per le emergenze costruttive legate ai danni dei terremoti.

Carotaggio Calcestruzzo

Normative - Precise norme indicano la modalita' di prelievo e di realizzazione delle prove sul calcestruzzo, prelevato durante i getti o gia' in opera.

Mare e Cemento Armato

Restauro edile - Il cemento armato è uno dei materiali maggiormente sensibili all'aggressione di agenti marini quali la salsedine, l'azione eolica, la forte evaporazione e l'erosione.

Tondini in ferro in giardino

Giardino - Usati in edilizia come resistenza strutturale del calcestruzzo, i tondini in ferro possono rivelarsi elementi altamente decorativi, in arredi e complementi per l'esterno.

Il rafforzamento delle strutture in cemento armato: varie tecniche

Materiali edili - Il rafforzamento delle strutture in cemento armato e descizione di un intervento.

La muratura armata portante, una soluzione indicata in zone sismiche

Restauro edile - La muratura portante armata è tra le soluzioni costruttive più indicate per ridurre notevolmente le conseguenze delle azioni del terremoto sul patrimonio edilizio
REGISTRATI COME UTENTE
295.528 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Tenda alla bolognese
    Tenda alla bolognese...
    299.00
  • Fischer staffa lc plus per vasi sospesi
    Fischer staffa lc plus per vasi...
    24.50
  • Fischer staffa l plus per bidet sospesi
    Fischer staffa l plus per bidet...
    24.50
  • Cancello ferro battuto
    Cancello ferro battuto...
    1900.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Inferriate.it
  • Faidatebook
  • Kone
  • Black & Decker
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.