Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Amministratore condominiale, nomina e problemi sui quorum deliberativi

Amministratore condominiale tra conferma, quorum deliberativi e possibili profili di illiceità penale relativi al verbale con cui si delibera in materia.
18 Febbraio 2013 ore 13:33 - NEWS Amministratore di condominio

In questo articolo risponderemo alle seguente domanda sulla nomina dell'amministratore condominiale.

Amministratore condominiale, nomina e problemi sui quorum deliberativi
Il quesito è il seguente:
Quando andiamo in assemblea non raggiungiamo mai i 500 millesimi, pur conteggiando le deleghe.Allora il nostro bravo amministratore si fa portare altre deleghe il giorno dopo, per superare appunto i 500 millesimi.Non mi sembra legale tutto questo, anzi direi che si tratta di un imbroglio.

La vicenda, come descritta dal nostro lettore, è grave in quanto non siamo di fronte solamente ad un mancato raggiungimento del quorum deliberativo ma ad un'ipotesi di nullità.
Partiamo dalla nomina dell'amministratore condominiale.

Ai sensi del combinato disposto dei commi secondo e quarto dell'art. 1136 c.c., la deliberazioni inerente tale argomento, per essere valida, deve riportate il voto favorevole della maggioranza dei condomini presenti all'assemblea che rappresentino almeno la metà del valore millesimale dell'edificio.

Se si decidecon quorum inferiori, la deliberazione dovrebbe essere considerata annullabile.

Usiamo il condizionale poiché sull'argomento non v'è univocità di vedute.

Con la riforma del condominio, ossia dal prossimo 18 giugno, la situazione dovrebbe cambiare.

La nuova legge, infatti, prevede una conferma automatica e al termine del biennio di mandato una nuova nomina o la revoca.
Il problema, nel caso che il lettore ci sottopone, va al di là della mancanza dei quorum, perché, come si legge nel quesito, il verbale viene aggiustato il giorno dopo.

Si tratta sicuramente di un illecito che può essere sanato in un modo semplicissimo: imporre, perché è la legge che lo prevede, di chiudere il verbale al momento della conclusione dell'assemblea.

Il fatto, ad ogni buon conto, potrebbe anche assumere rilevanza penale.

Vediamo in che termini.

Secondo la Cassazione il verbale di un' assemblea condominiale ha natura di scrittura privata.Ne deriva che l'eventuale falso ideologico (nella specie: stesura dopo la conclusione dei lavori; difforme indicazione degli argomenti trattati o discussi; asserita ma non effettuata notificazione a tutti i condomini del consuntivo della gestione) nel predetto verbale non è punibile (Cass. pen. 20 novembre 1986 in Cass. pen. 1988, 442).

Amministratore condominiale, nomina e problemi sui quorum deliberativi
Tuttavia, secondo la Pretura di Milano, configura il reato di falso in scrittura privata il fatto del privato verbalizzante che, nel redigere il verbale d'assemblea, riporti circostanze non vere (Pret. Milano 25 luglio 1983).

L'amministratore, poi, se è lui a macchinare il raggiro, potrebbe andare incontro ad una querela per truffa (art. 640 c.p.), consistente nell'aver usato artifici per ottenere una nuova nomina e quindi un nuovo profitto (il compenso per l'attività svolta).

Ciò, naturalmente, a condizione che l'imbroglio possa essere dimostrato:
insomma i condomini devono essere disposti a testimoniare tali accadimenti. In ogni caso, il verbale così redatto sarebbe da considerarsi invalido con possibilità d'impugnazione al di là del ricorso alla querela.

riproduzione riservata
Articolo: Amministratore, nomina e problemi su quorum deliberativi
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 3 voti.

Amministratore, nomina e problemi su quorum deliberativi: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
322.673 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Amministratore, nomina e problemi su quorum deliberativi che potrebbero interessarti


Assemblea fiume e le novità introdotte dalla riforma

Condominio - Assemblea fiume, ovvero la possiiblità di parteciapare ad estenuanti ed infinite riunioni condominiali. La riforma semplificherà le possibilità di rinvio.

Voto in assemblea condominiale

Assemblea di condominio - In assemblea di condominio, alla fine della discussione deve prendere una decisione. Anche per decidere di non decidere è necessario esprimere un voto.

La comunicazione del verbale d'assemblea condominiale

Assemblea di condominio - La comunicazione del verbale d'assemblea condominiale è obbligatoria solo verso i condomini assenti alla riunione. Come devono comportarsi i dissenzienti?

Come verbalizzare la delibera condominiale?

Assemblea di condominio - Il verbale dell'assemblea condominiale è il documento nel quale sono contenute le delibere e dev'essere redatto seguendo dei requisiti minimi per considerarlo valido.

Regole minime di compilazione del verbale condominiale

Assemblea di condominio - Il verbale condominiale è documento imprescindibile per comprendere chi ha deciso che cosa. Per questo va redatto seguendo almeno alcune regole minime.

Verbale d'assemblea condominiale e contestazione dei vizi

Assemblea di condominio - Impugnare il verbale dell'assemblea, anche se formalmente viziato, non sempre può essere la soluzione migliore per evitare l'adozione di soluzioni non gradite.

Perché il verbale assembleare deve indicare il voto condomini?

Assemblea di condominio - Il verbale assembleare dev'essere considerato valido o invalido, ad esempio se il verbale non riporta il nominativo ed i millesimi dei favorevoli e dei contrari.

Contestazione contenuto verbale d'assemblea di condominio

Assemblea di condominio - Il verbale di un'assemblea condominiale deve contenere determinati riferimenti per essere valido; le dichiarazioni in esso contenute, però, non possono essere annullate.

Che cos'è una delibera condominiale programmatica?

Assemblea di condominio - L'assemblea di condominio può decidere su un argomento, oppure può decidere che su quell'argomento deciderà in seguito. In tal caso si ha una delibera programmatica.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img lorenzomasi
C'è compatibilità tra amministratore di condominio e tecnico asseveratore di lavori superbonus?...
lorenzomasi 08 Gennaio 2021 ore 11:54 1
Img lmontuschi
Ciao!ho comprato un appartamento in un condominio composto da :6 appartamenti ... i proprietari sono 5.sotto ci sono 2 negozi di un altro proprietario ...è obbligatorio...
lmontuschi 31 Luglio 2020 ore 10:32 9
Img francesco.pepe
Buongiorno, vorrei sapere se esistono sentenze che esonerano il condomino ad assumere la carica di amministratore del condominio pur in presenza di delibere assembleari che lo...
francesco.pepe 07 Maggio 2020 ore 18:15 2
Img lisetta09
Mio figlio ha acquistato un appartamento in cui vi è un condominio di 6 proprietari. Il condominio è gestito dal marito di una proprietaria a titolo gratuito. Le...
lisetta09 23 Settembre 2018 ore 18:09 2
Img angelica90
Salve, sono proprietaria di un appartamento in condominio dal 2016. L'amministratore di condominio è un condomino che a titolo gratuito si occupa del condominio. Ad oggi...
angelica90 30 Giugno 2018 ore 21:02 10