Difformità e demolizione parziale, tempi della verifica di fattibilità

NEWS DI Leggi e Normative Tecniche
Secondo alcune sentenze la fattibilità della demolizione parziale degli abusi edilizi va verificata già al momento in cui è ingiunto l'ordine al privato e non dopo.
14 Giugno 2015 ore 10:28

Parziale difformità e ordine di demolizione


demolizionePer demolizione parziale si intende quella relativa alle sole opere realizzate abusivamente, quando evidentemente non tutta la costruzione è abusiva.

Precisamente, ai sensi dell'art. 34, d.p.r. 380/2001, dedicato agli Interventi eseguiti in parziale difformità dal permesso di costruire, il comune ne ordina la rimozione o demolizione entro un congruo termine a cura e spese del responsabili dell'abuso; se, trascorso tale termine l'ordine non viene eseguito, alla rimozione o demolizione provvederà il comune a spese dei responsabili.


Demolizione parziale e danno alle parti conformi


Se dall'ordine di demolizione relativo a quelle sole parti può derivare danno per quelle lecite la demolizione non va effettuata.

Dispone infatti sempre l'art. 34, co.2, d.p.r. 380/2001 che Quando la demolizione non può avvenire senza pregiudizio della parte eseguita in conformità, il comune irroga una sanzione pari al doppio del costo di produzione... della parte dell'opera realizzata in difformità dal permesso di costruire, se ad uso residenziale, e pari al doppio del valore venale, determinato a cura della agenzia del territorio, per le opere adibite ad usi diversi da quello residenziale.

In luogo della sanzione reale, cioè direttamente riferita all'immobile, si avrà dunque una sanzione pecuniaria.

È spesso precisato che la previsione di cui all'art. 34 riguarda soltanto le opere eseguite in parziale difformità rispetto al titolo e non quelle eseguite in assenza di titolo (v. ad es. Tar Campania n. 4902/2009).


Impossibilità tecnica


pagamento sanzione pecuniariaSecondo molte sentenze il giudizio circa la fattibilità della demolizione deve corrispondere a elementi oggettivi.

Deve cioè verificare la impossibilità tecnica di eseguire la demolizione senza danneggiare il resto della costruzione, quella conforme; tale pregiudizio spesso è riferito alla stabilità dell'immobile nel suo complesso (v. ad esempio C.d.S. n. 1912/2013).


Momento della verifica della fattibilità della demolizione parziale


Ma, come si sa se dalla demolizione parziale può derivare danno per le parti legali del manufatto?

Evidentemente con una verifica di fattibilità dell'operazione.

E quando si deve effettuare tale verifica? Secondo alcuni al momento in cui è irrogata al privato la sanzione della demolizione e non quando, in seguito all'inadempimento del privato all'ordine del comune, quest'ultimo andrà a sostituirsi per effettuare direttamente la demolizione.

Effettivamente sembra avere poco senso l'ordine di una sanzione la cui validità è subordinata a duna verifica effettuata solo dopo, cioè in caso di inadempimento del privato alla detta ingiunzione.

La recente sentenza del Consiglio di Stato n. 1056/2015 ha deciso in tal senso, uniformandosi peraltro a un orientamento che la stessa sentenza definisce consolidato.

In particolare, la detta sentenza richiama la precedente dello stesso Consiglio di Stato n. 5368/2013, che testualmente afferma che la giurisprudenza dopo alcune oscillazioni, si è attestata sull'orientamento, che questo collegio condivide, secondo cui la valutazione sulla reale fattibilità, pratica e giuridica, della demolizione debba essere effettuata al momento dell'irrogazione della sanzione, in quanto la tesi che vuol differita al procedimento di esecuzione d'ufficio la valutazione di tale fattibilità finisce col tradursi nell'illogico assunto che sia legittimo ingiungere al privato un'attività demolitoria che l'amministrazione stessa potrebbe a posteriori avvedersi non esserle possibile eseguire d'ufficio in via sostitutiva.

Altre decisioni sono dello stesso avviso: la n. 1469 del 2013 ha sancito che la valutazione tecnica dell'impossibilità di demolire operata dal comune appartiene necessariamente, sul piano logico e cronologico, alla fase precedente l'ordine di demolizione rivolto al privato (v. anche C.d.S. n. 1469/2010); tale sentenza in particolare specifica di non condividere l'opposto orientamento per cui l'ordine di demolizione sarebbe una semplice diffida e che la decisione sul se far demolire o far pagare sarebbe rinviabile alla scadenza del termine dato nell'ordine.

Motiva inoltre la detta sentenza che l'ordine di pagare una sanzione che effettua la pubblica amministrazione volge sempre al fine di ripristinare la legalità;esso rientra sempre nella stessa struttura della norma che prevede l'ordine di demolizione: dunque, la sanzione pecuniaria potrà essere comminata solo nei casi prescritti, cioè, secondo la sentenza, se risulterà l'impossibilità di demolire; e tale valutazione andrà effettuata prima dell'emanazione dell'ordine demolitorio.

Come si evince, in realtà gli orientamenti non sono così univoci: ad esempio, lo stesso Consiglio di Stato ha ritenuto valida l'ordinanza di demolizione emanata prima della valutazione di fattibilità, sancendo che detto giudizio dell'amministrazione deve pervenire nella fase esecutiva del procedimento, distinta dall'ordinanza di demolizione, dunque solo nella fase successiva alla rilevazione dell'inottemperanza (v. C.d.S. n. 2001/2013).

Per quanto riguarda le decisioni di primo grado, la giurisprudenza è piuttosto variegata: ad esempio, i Tribunali Amministrativi Regionali in certi casi statuiscono che il pregiudizio per la parte restante dell'edificio debba essere valutato dal privato, e non dalla pubblica amministrazione, non potendosi addossare al pubblico le risorse di detta operazione; operazione che deve essere stimolata dal privato mediante un'istanza (v. Tar Napoli n. 5317/2013): ciò vuol dire, dunque, che se manca l'iniziativa del privato in tal senso, non potrà incolparsi di alcunchè la p.a..

Altre sentenze decidono poi che l'assenza di giudizio di fattibilità non rende illegitttimo l'ordine di demolizione, o anche che l'anzidetto giudizio debba necessariamente assumersi dopo che il privato non ha rispettato l'ordine (v. tra tante Tar Palermo n. 211/2015), nella fase dell'esecuzione (v. Tar Napoli, n. 4474/2014).

Molte altre sentenze affermano che tra i criteri per la decisione circa la sanzione pecuniaria debbano esserci anche quelli relativi all'entità degli abusi commessi e alla possibilità di sostituzione della demolizione con la sanzione pecuniaria (tra tante, v. Tar Palermo n. 2468/2014 e Tar Bologna n. 733/2012).

riproduzione riservata
Articolo: Tempi della verifica di fattibilità della demolizione parziale
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 2 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Tempi della verifica di fattibilità della demolizione parziale: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Tempi della verifica di fattibilità della demolizione parziale che potrebbero interessarti
Consiglio di Stato: spettano al responsabile le spese per la demolizione di un manufatto abusivo

Consiglio di Stato: spettano al responsabile le spese per la demolizione di un manufatto abusivo

Secondo il Consiglio di Stato vanno addebitate al responsabile non solo le spese di demolizione, ma anche eventuali tentativi di demolizione non andati a buon fine.
Abusi edilizi su parti comuni dell'edificio

Abusi edilizi su parti comuni dell'edificio

In tema di abusivismo edilizio è necessario distinguere tra abusi condonabili o sanabili e valutare con la legittimità ad agire della persona che avanza la richiesta.
Il direttore lavori è responsabile degli abusi edilizi

Il direttore lavori è responsabile degli abusi edilizi

Una sentenza della Corte di Cassazione ha ribadito le responsabilità del direttore dei lavori in caso di opere eseguite in difformità dal permesso di costruire.
Immobili abusivi: sanatoria solo se ultimati

Immobili abusivi: sanatoria solo se ultimati

Con la sentenza 05/02/2015 n. 554, il Consiglio di Stato ha sancito che la sanatoria per opere edilizie abusive possa essere concessa solo per immobili ultimati.
Sanatoria per abusi edilizi su immobili provenienti da vendite all'asta

Sanatoria per abusi edilizi su immobili provenienti da vendite all'asta

Se un immobile derivante da vendita esecutiva presenta abusi edilizi ritenuti sanabili, l'aggiudicatario ha 120 giorni di tempo per presentare domanda di sanatoria.
accedi al social
Registrati come Utente
276455 UTENTI REGISTRATI
Registrati come Azienda
21002 AZIENDE REGISTRATE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Universo faretto led ad incasso 1 watt mini spot punto luce tondo luce bianca 6500k calda 3000k e blu 220v
      Universo faretto led ad incasso 1...
      4.50
    • Sirge macchina per pasta fresca fatta in casa automatica e digitale impasta e produce la pasta pastamagic
      Sirge macchina per pasta fresca...
      99.99
    • Pro-form abs proform usa - + set di cavigliere con peso
      Pro-form abs proform usa - + set...
      27.92
    • Midea italia comfee hs129cn1wh libera installazione orizzontale 102l a+ bianco congelatore - garanzia italia
      Midea italia comfee hs129cn1wh...
      108.23
    • Vidaxl set 6 coprisedie elastiche beige tessuto poliestere a coste
      Vidaxl set 6 coprisedie elastiche...
      38.99
    • Philips faretto led philips gu10 5w 230v luce naturale 4000k corepro 60° fascio largo
      Philips faretto led philips gu10...
      3.86
    • Rapporto termografico
      Rapporto termografico...
      190.00
    • Gres porcellanato ORIGINI effetto cemento
      Gres porcellanato origini effetto...
      42.00
    • Ristrutturazione facciata Caserta
      Ristrutturazione facciata caserta...
      90.00
    • Ristrutturazione appartamento Caserta e dintorni
      Ristrutturazione appartamento...
      400.00
    • Ristrutturazione appartamento 80 mq Caserta
      Ristrutturazione appartamento 80...
      700.00
    • Ristrutturazione bagno Caserta e dintorni
      Ristrutturazione bagno caserta e...
      6500.00
    • Camera da letto completa composizione 01 s75
      Camera da letto completa...
      1.83
    • Gea luce faretto da incasso gfa844
      Gea luce faretto da incasso gfa844...
      15.60
    • Empire interactive empire merchandising 375612 - set di 3 maxi cornici di qualità, marca shinsuke®, profilo: 30 mm, in alluminio, per maxi
      Empire interactive empire...
      131.76
    • Gardena troncarami bl 780 premium - modello 8711-20
      Gardena troncarami bl 780 premium...
      72.92
    • Amazonbasics - anelli per tenda da doccia con sfere scorrevoli
      Amazonbasics - anelli per tenda da...
      4.99
    • Allforfood forniture ristorazione - frullatore ad immersione - stabilizzatore di velocita' - mod. aquila 75 variotronic - potenza watt-hp 750-1 - mono
      Allforfood forniture ristorazione...
      246.89
    • Trappola per talpa a tubo
      Trappola per talpa a tubo...
      8.78
    • Pappylait cane 250 gr
      Pappylait cane 250 gr...
      13.42
    • Compo floranid prato con diserbante
      Compo floranid prato con diserbante...
      24.97
    • Legatrice
      Legatrice...
      34.77
    • Palla grasso piccola pz 6
      Palla grasso piccola pz 6...
      2.97
    • Pompa xl 300 electric pro
      Pompa xl 300 electric pro...
      330.38
    • L&c mobile porta tv con ruote a scomparsa supporto tv lcd plasma da 32 a 55 portata massima 35 kg colore nero - serie nobile - screen tower black
      L&c mobile porta tv con ruote...
      254.49
    • Cordivari radiatore scaldasalviette cordivari lisa 22 1160x45
      Cordivari radiatore...
      50.00
    • Multipresa scart 5 posti prese interruttore on-off cavo tv decoder dvd
      Multipresa scart 5 posti prese...
      9.63
    • Turikan coppia reggilibri bianco in metallo art.7250
      Turikan coppia reggilibri bianco...
      4.45
    • Scrivania carmen 30010
      Scrivania carmen 30010...
      118.00
    • Black+decker sc350 tritatutto, 120 w, 350 ml
      Black+decker sc350 tritatutto, 120...
      17.98
    • Pompa libertis 5 l multi
      Pompa libertis 5 l multi...
      110.90
    • Wonderweed 300 canna da diserbo
      Wonderweed 300 canna da diserbo...
      24.34
    • Detergente per polverizzatori 100 bio
      Detergente per polverizzatori 100...
      12.14
    • Grasso per polverizzatori
      Grasso per polverizzatori...
      11.22
    • Pond wizard
      Pond wizard...
      121.98
    • Pomodoro ibrido alto beefmaster vfn
      Pomodoro ibrido alto beefmaster vfn...
      3.19
Cersaie
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Policarbonato online
  • Weber
  • Immobiliare.it
  • Onlywood
  • Officine Locati
  • Vimec
  • Ceramica Rondine
  • Faidatebook
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
€ 250.00
foto 4 geo Milano
Scade il 31 Ottobre 2017
€ 4 500.00
foto 4 geo Milano
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 500.00
foto 3 geo Milano
Scade il 30 Settembre 2017
€ 68.00
foto 5 geo Roma
Scade il 31 Agosto 2017
€ 60.00
foto 3 geo Milano
Scade il 31 Ottobre 2017
€ 800 000.00
foto 6 geo Parma
Scade il 31 Dicembre 2017
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
97784
cookie

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.
ok