Isolamento termico

NEWS DI Isolamento termico
L'isolamento termico di una casa è il parametro fondamentale che ne determina le condizioni di vivibilità e di comfort. Tutto sui tipi e le tecniche di isolamento.
20 Gennaio 2017 ore 09:56

Cosa s'intende per isolamento termico


Quando parliamo di isolamento termico di un edificio facciamo riferimento all'utilizzo di tutte quelle soluzioni tecnologiche e costruttive da adottare nella nostra casa in modo da ridurre le perdite di calore verso l'esterno durante la stagione invernale e l'ingresso del calore in casa durante la stagione estiva.

L'isolamento termico di una casa va progettato, va definito l'involucro e la scelta e l'associazione dei materiali va fatta con particolare cura, in quanto la loro collocazione ha una notevole incidenza dal punto di vista energetico.

Isolante termico, scegliere quello giusto
Quando si progetta termicamente una casa bisogna pensare all'edificio come una scatola chiusa ma non sigillata, all'interno della quale la temperatura di comfort deve mantenersi sempre costante, una scatola che deve farsi condizionare il meno possibile dalle differenze di temperatura che ci sono all'esterno. Per questo si parla di corretta scelta del tipo di isolante termico da utilizzare

L‘isolamento termico però deve essere fatto a regola d'arte. Coibentando l'ambiente, inoltre si contribuisce alla riduzione delle emissioni di sostanze nocive ed inquinanti, riducendo sensibilmente i consumi di combustibile da fonte fossile.

Infatti se si ha caldo oppure freddo in casa , non sempre è sufficiente provvedere ad un settaggio diverso nelle impostazioni degli impianti di riscaldamento e raffreddamento.
Molto più spesso la causa di questa problematica va ricercata nell'isolamento termico.


Perché isolare termicamente un edificio


L'isolamento della casa in un edificio è uno dei parametri fondamentali che ci permette di determinare il grado di riscaldamento di una casa, che però in parte è anche condizionato dalla temperatura impostata attraverso i radiatori o i condizionatori.

Coibente termico, scegliere per isolare in modo correttoMigliore è il parametro di coibentazione termica, migliori saranno raffrescamento e riscaldamento e, soprattutto, minore sarà la spesa relativa agli impianti.

Questo aspetto dell'isolamento termico però si sta ampiamente diffondendo solo in questi ultimi anni, infatti per le abitazioni costruite a ridosso degli anni '60-'70, bisogna fare i conti con una scarsa sensibilità al problema e con pareti e coperture mal isolate e mal progettate dal punto di vista termico.

Motivo per il quale si ha la necessità di dover ricorrere a delle soluzioni alternative per risolvere il problema, poiché questo in fase di costruzione non è stato proprio contemplato.

L'importanza dell'isolamento termico si fa sentire soprattutto in ambienti come mansarde e sottotetti, negli appartamenti siti all'ultimo piano di un palazzo, nelle villette isolate e in tutte le case dotate di stanze dai soffitti molto alti.

Essenzialmente riguarda pareti e coperture ed è fortemente influenzato dalla tipologia costruttiva dell'immobile, dall'esposizione e dal clima del luogo in cui è stata edificata la casa.

Se si coibenta in modo corretto un edificio si ottiene un risparmio notevole in termini di spesa energetica, che è all'incirca pari al 20%.


Dove si può intervenire per isolare termicamente una casa


Le circostanze alle quali possiamo assistere sono molteplici e quindi di conseguenza cambiano le parti della struttura su cui possiamo intervenire. Infatti facciamo distinzione anche in termini di tecniche di isolamento a seconda se stiamo parlando di pareti, tetti, ecc.


Isolamento a parete


Isolare le pareti esterne di un edificio esistente, non è cosa facile. Innanzitutto bisogna capire la natura dei muri ed una volta definita questa si potrà procedere con la scelta degli interventi di isolamento a parete che possono essere utilizzati.

Isolamento a cappottoAd esempio se le pareti sono state realizzate in mattoni a doppia fila o in calcestruzzo, presenteranno una intercapedine vuota al loro interno, pertanto una possibile soluzione potrebbe essere quella di riempire questa intercapedine con del materiale isolante.
Se consideriamo invece i muri esterni, questi possono essere trattati con il cappotto termico.
Di solito questo trattamento che utilizza la tecnica del cappotto, sia interno che esterno, viene preferito in situazioni in cui l'escursione termica tra la notte e il giorno è molto forte.

La tecnica di per sè è molto semplice, prevede l'utilizzo di pannelli di fibra minerale che vanno applicati alla parete stessa, la scelta dell'applicazione all'interno o all'esterno verrà fatta in funzione delle diverse esigenze.

La tecnica dell'isolamento a cappotto, va ad inficiare su quella che è l'estetica dell'edificio, infatti bisogna sempre considerare questo aspetto, soprattutto se stiamo considerando un edificio che ha un pregio storico o è sottoposto a vincolo.

pareti ventilate Un'altra valida tecnica da considerare è quella delle pareti ventilate, queste sono formate da due pannelli, di cui quello esterno più spesso rispetto a quello interno, la caratteristica delle pareti ventilate è quella di presentare all'interno una camera d'aria, riempita solitamente da lana di roccia. In questo modo si ottiene un isolamento capace di raggiungere ottimi livelli di comfort e quindi una sensazione di benessere per chi abita la casa.

Il riempimento dell'intercapedine però non è necessario, infatti la sola presenza di aria è in grado di permettere una corretta traspirazione del vapore.

isolamento termico con pannelliA volte però si possono presentare delle situazioni per cui intervenire dall'esterno non è possibile, in questi casi bisognerà operare dall'interno, procedendo quindi con l'applicazione di pannelli in sughero sulle pareti, questi pannelli realizzati appunto in sughero che costituisce coibentante naturale, forma delle vere e proprie contropareti all'interno dell'abitazione.

Questi pannelli sono molto semplici da posare in opera, infatti si acquistano già pronti e possono essere montati anche da chi non ha alcuna esperienza con le opere murarie.


Isolamento termico per il tetto.

Il problema dell'isolamento termico all'interno di una casa, può essere approcciato anche intervenendo sul tetto, o sulle coperture in genere, soprattutto se stiamo considerando locali mansardati oppure appartamenti posti all'ultimo piano.

Questo perché il calore che viene prodotto all'interno di una casa tende, per leggi fisiche, a salire verso l'alto, anche perché l'aria calda è più leggera dell'aria fredda, quindi si assiste al fenomeno di dispersione del calore attraverso le superfici di copertura, che può arrivare anche a valori che si aggirano intorno al 45%.

Bisogna quindi procedere con un corretto isolamento termico per il tetto.

Isolamento termico tetto

Per capire se una superficie orizzontale, quindi un solaio o un tetto di copertura costituiscono fonte di dispersione del calore basta toccare e verificare se i rivestimenti sono freddi o meno anche con i riscaldamenti accesi.

Tra le tante tecnologie per isolare il tetto inclinato quella migliore è sicuramente il tetto ventilato.

Questa tecnica prevede che l'isolante sia posto al di sotto delle tegole, lasciando però tra le due parti una camera d'aria il cui spessore si aggira tra i 6-8 cm. Altra soluzione possibile è quella di applicare dei pannelli isolanti direttamente sulla superficie e secondo sempre le regole della bioedilizia, di preferire l'utilizzo di materiali naturali o minerali, come il feltro in lana di vetro o di roccia.

Quando si sceglie il materiale isolante da utilizzare per il tetto, bisogna tener presente la norma UNI 10351, che indica le modalità di misurazione dei valori di isolamento specificando che questi devono essere misurati alla temperatura di 20°C e inoltre indicando in modo chiaro e dettagliato le differenze che possono sussistere a seconda del contesto climatico e atmosferico che stiamo considerando.

Isolamento a parete
A seconda della zona climatica infatti si definisce anche lo spessore che questi strati isolanti devono avere: nel Sud Italia è sufficiente uno spessore di tre centimetri, mentre al Nord si può arrivare perfino a dodici centimetri.

Se invece la superficie di copertura non è un tetto inclinato realizzato con tegole, ma è una comune copertura piana allora assisteremo al caso in cui le escursioni e le dispersioni termiche saranno maggiori.

Pertanto per ovviare a questo problema si può procedere con uno strato di coibentazione esterna che potrebbe essere associato ad una controsoffittatura interna. Questo sempre con l'obiettivo di alzare i livelli di comfort dell'ambiente che stiamo andando ad isolare termicamente.


Isolamento termico, materiali


La scelta del materiale isolante, è strettamente legata agli scopi e ai luoghi per i quali dovrà essere impiegato. Il parametro che caratterizza e di conseguenza differenzia i vari materiali isolanti tra loro è il coefficiente di conducibilità termica.

materiali isolantiQuesto parametro indica la capacità del materiale di trasmettere il calore.

Affinché un materiale possa essere definito isolante deve avere un basso valore di conducibilità, quindi il calore si deve accumulare facilmente, e deve essere rilasciato il meno possibile.

Su una scala di valori vengono ritenuti buoni isolanti quei materiali che hanno un valore di conducibilità termica inferiore a 0,10.

Altre caratteristiche che influenzano la capacità isolante di un materiale sono il peso specifico e il contenuto di umidità, quando anche questi due valori sono bassi ci troviamo ad avere a che fare con un buon materiale isolante.

Essenzialmente possiamo identificare quattro gruppi di famiglie di isolanti che appunto si differenziano tra di loro in base alla loro composizione.

Abbiamo gli isolanti sintetici, gli isolanti minerali, gli isolanti vegetali e gli isolanti di origine animale.


Isolanti sintetici


Gli isolanti sintetici sono dei composti a base chimica, e tra tutti i materiali isolanti disponibili in commercio sono quelli più diffusi, proprio in virtù del loro costo molto contenuto.

Ma oggi proprio perché nei lavori di ristrutturazione si guarda al benessere dell'ambiente, si tende a limitarne sempre più l'uso, data la difficoltà di riciclo e la scarsa salubrità, legata ad una bassa traspirazione.

Isolanti sintetici schiumogeniFanno parte degli isolanti sintetici le schiume, il poliuretano espanso, il polietilene e il polistirene estruso.

Schiumati e poliuretano espanso, ad esempio, sono ideali per le intercapedini, mentre per le pareti e per i solai e i pavimenti si preferiscono i pannelli negli stessi materiali, solitamente venduti in rotoli, come ad esempio il polistirene espanso.


Isolanti di origine minerale


Gli isolanti di origine minerale sono molto usati in edilizia. Questi isolanti vengono ricavati dalle rocce, è sono delle ottime soluzioni quando l'abitazione presenta delle infiltrazioni o troppa umidità.

Questi isolanti non sono combustibili ed hanno un'ottima resistenza nei confronti delle muffe. Rientrano in questa categoria i feltri, l'argilla espansa, la vermiculite e la perlite. I feltri sono quelli dalla posa meno agevole, poiché devono essere maneggiati con estrema cura, in quanto le fibre non devono essere assolutamente respirate. Vengono utilizzati per qualsiasi tipo di isolamento, tranne che per le intercapedini, nelle quali si preferiscono l'argilla espansa o vermiculite e perlite.


Isolanti di origine vegetale


Gli isolanti di origine vegetale invece sono ricavati dal legno o dalla cellulosa. Il più famoso e diffuso esempio di questa categoria è senza dubbio il sughero.

i feltri e le fibre isolanti Questo materiale è molto usato poiché è igienico, incombustibile, riciclabile e durevole, quindi viene preferito rispetto agli altri anche per la sua semplicità di applicazione.

Il costo del sughero è un po' alto ma questo può essere usato, in diverse forme, sia nelle intercapedini che nei pannelli a parete o nei ponti termici.

Le fibre di cocco e iuta sono altri isolanti di origine vegetale, utili solo in combinazione con altri elementi, poiché da sole forniscono un isolamento termico parziale.

Gli isolanti di origine animale, un esempio è la lana, tra tutte le tipologie di isolanti naturali, questa è quella meno utilizzata, talvolta è inserita nelle intercapedini o è messa come supporto.

I materiali isolanti per poter essere utilizzati in edilizia devono avere anche altre caratteristiche oltre l'efficacia isolante. È di fondamentale importanza che questi materiali isolanti siano atossici, devono essere stabili, ovvero risultare inattaccabili da parte di microrganismi come muffe o parassiti, devono essere capaci di resistere al fuoco in caso d'incendio.


Soluzioni per l'isolamento


Numerose sono le aziende che propongono soluzioni per l'isolamento termic in edilizia, tra queste troviamo la EDILTEC srl, che propone un pannello per l'isolamento termico, denominato POLIISO® PLUS, un pannello realizzato con una schiuma di poliuretano espanso.

La schiuma polyiso, che compone il pannello ha una struttura a celle chiuse e piccole, di colore giallo, che consente l'isolamento, all'aspetto tale schiuma appare rigida e viene espansa tra due supporti di carta metallizzata e impermeabile.

Pannello isolante termico di EDILTEC srl
Il prodotto è solo uno dei tanti modelli di pannelli per l'isolamento proposti dall'azienda EDILTEC srl, quedto è caratterizzato da un alto valore di resistenza termica, inoltre ha anche ottime caratteristiche meccaniche e una buona stabilità dimensionale oltre a essere molto attento alla salvaguardia dell'ambiente.

In generale però, le ottime caratteristiche tecniche del pannello isolante sono determinate non soltanto dalla schiuma interna al pannello, che funziona da isolante, ma anche dai supporti esterni che con caratteristiche impermeabili non permettono all'acqua oppure al vapore acqueo di modificare le caratteristiche isolanti del prodotto, compromettendo il risultato tecnico finale raggiunto dalla sua istallazione.

Dimensioni pannelli isolanti di EDILTEC srl
Le dimensioni dei pannelli sono standard, sono cioè 600 x 1200 mm, il loro spessore invece è vario, infatti è possibile scegliere tra grandezze diverse che possono variare dai 20 mm ai 120 mm. Il prodotto può essere utilizzato per realizzare isolamento per il così detto tetto caldo e dovrà essere posto in questo caso al di sotto di uno strato di guaina sintetica.

Inoltre, può essere predisposto in opera anche nel caso in cui, siano state realizzate pareti cave per le quali si prevede un isolamento in intercapedine, in questo caso l'azienda può fornire anche pannelli di dimensioni 1200 x 2800 mm, appositamente studiati per una più facile messa in opera, potendo un solo pannello ricoprire l'intera parete in altezza.

Soluzione per l'siolamento interpiano di EDILTEC srl
Ancora, i pannelli isolanti, possono anche essere utilizzati per l'isolamento di solai interpiano che prevedono la predisposizione di un riscaldamento radiante.

Altra soluzione che garantisce alte prestazioni di isolamento termico e anche di isolamento acustico nella salvaguardia dell'ambiente è la soluzione Porotherm BIO, dell'azienda WIENERBERGER BRUNORI srl all'avanguardia nella produzione di sistemi innovativi in laterizio.

Isolamento termico  Biotherm
La linea BIO, è molto attenta alla scelta delle materie prime, infatti i prodotti sono realizzati con un impasto di argilla naturale, inoltre la stessa materia prima proviene da cave non troppo lontane dagli impianti produttivi.


Questa ultima scelta è effettuata per contenere al massimo le emissioni di CO2 nell'ambiente, ma il prodotto Porotherm BIO è caratterizzato anche da una certa microporosità, che si ottiene grazie all'utilizzo per la sua produzione di farina di legno.

Blocco Porotherm BIO
Questa garantisce un isolamento termico naturale, un isolamento perciò sano e durevole, che riesce a contenere i consumi energetici sia nel periodo estivo che in quello invernale, sfruttando proprio l'inerzia termica del materiale.

I prodotti in laterizio, utilizzati per realizzare pareti negli edifici, sono capaci di creare, grazie alla loro massa, una barriera all'onda termica, riuscendo a mantenere costante la temperatura interna agli ambienti, riducendo il consumo energetico e creando ambienti più confortevoli.

Perciò oltre che produrre un risparmio economico, il prodotto Porotherm BIO, è molto attento alla tutela degli spazi esterni.

riproduzione riservata
Articolo: Isolamento termico
Valutazione: 5.64 / 6 basato su 42 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Isolamento termico: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Marcobirma
    Marcobirma
    Martedì 26 Gennaio 2016, alle ore 23:09
    PerfettoSaluti
    rispondi al commento
  • Ing.montesano
    Ing.montesano
    Martedì 26 Gennaio 2016, alle ore 23:05
    Salve, la foto purtroppo si vede davvero male, io le consiglio di contattare le aziende citate nell'articolo per capire la fattibilità del suo intervento. saluti
    rispondi al commento
  • Marcobirma
    Marcobirma
    Martedì 26 Gennaio 2016, alle ore 17:06
    Buongiorno,grazie per l'articolo,le allego il link della foto dove in cui vede il il tetto in lamiera bianca che vorrei isolare.http://s29.postimg.org/p9uwa62hj/tetto.png
    rispondi al commento
  • Marcobirma
    Marcobirma
    Sabato 23 Gennaio 2016, alle ore 20:57
    Buonasera,Io vorrei isolare la lamiera dall'esterno.Grazie per l'interessamento
    rispondi al commento
    • Ing.montesano
      Ing.montesano Marcobirma
      Martedì 26 Gennaio 2016, alle ore 16:10
      Buonasera, questo è il link all'articolo di cui le parlavo http://www.lavorincasa.it/coppo-isolante-per-sottotetti-e-mansarde/ovviamente per qualsiasi chiarimento sono a disposizione!!Buona lettura saluti ing. Montesano
      rispondi al commento
      • Marcobirma
        Marcobirma Ing.montesano
        Martedì 26 Gennaio 2016, alle ore 16:13
        Grazie mille
        rispondi al commento
  • Ing.montesano
    Ing.montesano
    Sabato 23 Gennaio 2016, alle ore 20:28
    Buonasera esistono dei sistemi molto efficienti per isolare i sottotetti e gli ambienti posti agli ultimi piani. Nei prossimi giorni uscirà proprio un articolo su questo argomento che sto trattando personalmente. Le posterò il link appena l'articolo sarà on line. buona serata saluti
    rispondi al commento
  • Marcobirma
    Marcobirma
    Sabato 23 Gennaio 2016, alle ore 14:37
    Buongiorno'Vorrei isolare termicacamente una parte del soffitto (del mio appartamento situato all'ultimo piano di una palazzina che è di mia proprietà) che è' realizzato in lamiera ed è'inclinato quindi la l'ambiente sottostante durante d'estate diventa molto caldo ed in inverno molto freddo.Come si può risolvere questo problema?Grazie
    rispondi al commento
  • Ing.montesano
    Ing.montesano
    Martedì 3 Febbraio 2015, alle ore 22:06
    Salve, non conoscendo il prodotto l'ho cercato in internet questo è il sitohttp://www.econanosil.com/prodotti/eco-2-rasante/ è dalla descrizione sembrerebbe piuttosto attendibile, le consiglio di contattare direttamente l'azienda nella sezione info del sito, così da poter avere maggiori spiegazioni in meritosaluti Ing. Montesano
    rispondi al commento
  • Francosimonetto
    Francosimonetto
    Martedì 3 Febbraio 2015, alle ore 12:51
    Devo coibentare alcune pareti di casa e mi e' stato proposto un isolamento (econanosil eco2 ) basato su nanomolecole di un materiale che vanterebbe una conducibilita' termica di 0.0025 W/mK, circa un ordine di grandezza migliore di un sistema tradizionale a polistirolo. E' attendibile ? Come posso fare a verificare la esattezza di queste affermazioni ?
    rispondi al commento
  • Peppinos
    Peppinos
    Martedì 11 Marzo 2014, alle ore 16:48
    Salve a tutti. dovrei isolare una parete in pietra o roccia qualsivoglia di uno spessore di cm 60 circa e mi hanno suggerito di coibentare il tutto con poliuretano a spruzzo. mi chiedo se come soluzione sia meglio utilizzare il poliuretano a spruzzo rifinito poi alla fine con i dovuti prodotti essendo una parete esterna o utilizzare il classico isolamento a cappotto? Grazie e buona giornata.
    rispondi al commento
    • Gil86
      Gil86 Peppinos
      Venerdì 4 Aprile 2014, alle ore 20:10
      Ciao, tutto secondo me è legato a quanto intendi spendere poichè gli interventi hanno costi differenti tra di loro. Il mio consiglio è quello di utilizzare il cappotto termico!!per avere un'idea dei costi puoi consultare questa parte del sito che potrebbe esserti d'aiutohttp://www.lavorincasa.it/servizi/page/calcolare-costi-lavori-ristrutturazione/ciao e facci sapere per cosa decidi
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Isolamento termico che potrebbero interessarti
Il tetto di copertura

Il tetto di copertura

Per progettare un tetto di copertura bisogna osservare attentamente la normativa e soprattutto controllare che i materiali utilizzati siano a norma.
Teli tecnici per isolamento

Teli tecnici per isolamento

Come impiegare correttamente i teli tecnici senza danneggiare la parte isolante.
Isolamento termoriflettente

Isolamento termoriflettente

Un sistema isolante che permette tramite materiali riflettenti, la riduzione della trasmissione del calore attraverso l'involucro.
Pannelli isolanti e traspiranti per il tetto

Pannelli isolanti e traspiranti per il tetto

Isolare il tetto è importante, ma renderlo anche traspirabile migliora sicuramente le prestazioni dei materiali utilizzati e assicura un'aria pulita e salubre.
Tetto unico

Tetto unico

Realizzare un tetto ventilato, impermeabilizzato e isolato con un pannello portante...
accedi al social
Registrati come Utente
276604 UTENTI REGISTRATI
Registrati come Azienda
21005 AZIENDE REGISTRATE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Pannello solare termico compatto stratos cordivari dr con accumulo 150lt
      Pannello solare termico compatto...
      1.28
    • Telcom cuccia igloo piccola
      Telcom cuccia igloo piccola...
      38.43
    • Pannello solare tu cordivari stratos dr 150 lt 2mq
      Pannello solare tu cordivari...
      1.39
    • Sistema solare termico circolazione naturale sunwood natural hp cpc 150 lt tetto piano
      Sistema solare termico...
      811.25
    • Sistema termico solare a circolazione naturale tp sunerg kit top tr1 150 lt 2mq
      Sistema termico solare a...
      1.99
    • Hermann saunier duval helioblock 3 150-1 per tetto piano
      Hermann saunier duval helioblock 3...
      1.19
    • Isolamento termoacustico
      Isolamento termoacustico...
      45.00
    • Controparete cartongesso pavia
      Controparete cartongesso pavia...
      23.50
    • Econanosil eco 2 rasante
      Econanosil eco 2 rasante...
      16.00
    • Isolamento
      Isolamento...
      29.00
    • Econanosil eco 1 resina
      Econanosil eco 1 resina...
      140.00
    • Sottopavimento termoisolante secura max aquastop smart 5
      Sottopavimento termoisolante...
      26.40
    • Junkers solarkit kit di collegamento caldaie s_modulo_solar
      Junkers solarkit kit di...
      278.44
    • Pannello solare tu cordivari natural evo 200 lt 2,5 mq
      Pannello solare tu cordivari...
      1.23
    • Cordivari impianto solare termico cordivari a circolazione naturale 1-3 persone panarea
      Cordivari impianto solare termico...
      870.00
    • Hermann saunier duval helioset 3 ps 150 per tetto spiovente
      Hermann saunier duval helioset 3...
      2.14
    • Cordivari - pannello solare termico circolazione naturale panarea lt.200 mq.2
      Cordivari - pannello solare...
      999.00
    • Ariston kairos fast cd-1 300-2 per tetto spiovente
      Ariston kairos fast cd-1 300-2 per...
      3.72
    • Controsoffitto nuvolato s1
      Controsoffitto nuvolato s1...
      3.50
    • Persiana velux scl
      Persiana velux scl...
      412.00
    • Tapparella VELUX
      Tapparella velux...
      297.00
    • Isolamento pareti genova
      Isolamento pareti genova...
      10.00
    • Cairo
      Cairo...
      1.40
    • Sottopavimento secura aquastop 2 mm con barriera
      Sottopavimento secura aquastop 2...
      42.00
    • Pannello solare termico cordivari panarea 200 lt naturale detrazione fiscale
      Pannello solare termico cordivari...
      999.00
    • Kit pannelli solari naturale 300 litri sunerg sgr300-40
      Kit pannelli solari naturale 300...
      1.00
    • Sw stahl phon termico
      Sw stahl phon termico...
      29.50
    • Pannello solare tu cordivari natural evo 150 lt 2 mq
      Pannello solare tu cordivari...
      1.12
    • Nbrand cuccia in plastica per cani cm 78x84x60-80h colore beige - verde
      Nbrand cuccia in plastica per cani...
      53.67
    • Globex prolunga elettrica avvolgicavo 4 prese 2p+t 10-16a schuko lunghezza cavo mt. 25 - oxp-18gi
      Globex prolunga elettrica...
      27.11
    • Sottopavimento silenza standard 2 mm con barriera
      Sottopavimento silenza standard 2...
      42.00
    • Controsoffitto classico s0
      Controsoffitto classico s0...
      3.50
    • Controsoffitto classico s1
      Controsoffitto classico s1...
      3.50
    • Controsoffitto classico s2
      Controsoffitto classico s2...
      3.50
    • Controsoffitto classico s4
      Controsoffitto classico s4...
      3.50
    • Sanawarme
      Sanawarme...
      35.00
integra
Cersaie
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Onlywood
  • Weber
  • Mansarda.it
  • Immobiliare.it
  • Vimec
  • Policarbonato online
  • Faidatebook
  • Black & Decker
  • Ceramica Rondine
MERCATINO DELL'USATO
€ 150.00
foto 6 geo Parma
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 1.50
foto 0 geo Messina
Scade il 01 Gennaio 2018
€ 68.00
foto 5 geo Roma
Scade il 31 Agosto 2017
€ 4 500.00
foto 4 geo Milano
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 180.00
foto 3 geo Parma
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 90.00
foto 2 geo Catania
Scade il 31 Dicembre 2017
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
97901
cookie

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.
ok