Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Verande e detrazioni fiscali

La realizzazione di una nuova veranda o interventi su verande esistenti come la sostituzione dei suoi serramenti possono godere di alcune agevolazioni fiscali.
29 Novembre 2013 ore 13:01 - NEWS Detrazioni e agevolazioni fiscali

verandaCi sono alcuni casi in cui interventi inerenti una veranda, coma la sua realizzazione ex novo, la sostituzione dei suoi infissi o altro ancora, possono beneficiare di detrazioni fiscali.
Faccio riferimento in particolar modo alla detrazione fiscale sulle ristrutturazioni edilizie e alla detrazione fiscale sul risparmio energetico.
Cerchiamo allora di analizzare i casi più frequenti e le rispettive possibilità che offrono le detrazioni.


Verande e detrazione fiscale sulle ristrutturazioni edilizie


Quando si considera l'opportunità di accedere alla detrazione sulle ristrutturazioni edilizie bisogna sempre specificare che tale detrazione è ammessa solo per edifici residenziali esistenti e loro parti comuni.
Una volta verificato questo, bisogna distinguere se l'intervento viene eseguito su singole unità abitative o su parti comuni condominiali.

veranda su balconePer le singole unità abitative l'Agenzia delle Entrate ammette la detrazione nei seguenti casi inerenti le verande:
- innovazioni rispetto alla situazione precedente;
- nuova costruzione con demolizione del muro che dà sul balcone creando aumento di superficie lorda di pavimento;
- trasformazione di balcone in veranda.



Da queste indicazioni si deduce che per fruire della detrazione è necessario che ci sia già una veranda alla quale debbono essere apportate innovazioni, come ad esempio l'installazione di vetrate con valori di isolamento termico maggiori o vetrate con aperture che possano far circolare l'aria in modo ottimale durante il periodo estivo per evitare il surriscaldamento, ecc.

In alternativa, se la veranda non è preesistente, deve per lo meno essere realizzata in corrispondenza di un balcone esistente.
Assimilerei ai balconi anche le logge, ovvero balconi coperti e circondati da muri su tre lati, oppure i portici.


veranda verso giardinoVanno invece escluse dalla detrazione tutte quelle realizzazioni di nuove verande che costituiscono un vero e proprio ampliamento, ad esempio verso il giardino come quella che vediamo in figura.

Secondo la mia personale interpretazione escluderei anche il caso in cui, anziché il giardino, troviamo un cortile o un lastricato, che qualcuno potrebbe assimilare erroneamente ad un balcone.

Per le parti comuni condominiali, invece, sono ammesse tutte le tipologie di intervento inerenti le verande valide per le singole unità abitative, ma a queste si aggiunge anche (cito l'Agenzia delle Entrate) il rifacimento parziale conservando i caratteri essenziali.

Cosa significa?
Ad esempio quando sostituisco i montanti perché rovinati o sostituisco le vetrate con elementi del tutto simili ai precedenti.
Farei rientrare qui anche la verniciatura della struttura e qualsiasi altro lavoro sulla veranda classificabile come manutenzione ordinaria.


Verande e detrazione fiscale sul risparmio energetico


La detrazione sul risparmio energetico, a differenza della detrazione sulle ristrutturazioni edilizie, è ammessa per tutte le categorie catastali di edifici esistenti.
Quindi non riguarda solo gli edifici residenziali, ma anche i negozi, i laboratori, gli uffici, gli alberghi, ecc.


Ma quando può essere valutata tale detrazione in relazione ad una veranda?

Tra gli interventi che possono beneficiare della detrazione sul risparmio energetico rientra la sostituzione di infissi esistenti.

Ci sono però alcune condizioni.

La detrazione è ammessa solo se tali infissi delimitano un volume riscaldato.

Ciò significa che, se si intende sostituire i serramenti di una veranda, all'interno di quest'ultima deve essere presente l'impianto di riscaldamento, ad esempio un calorifero, un fan coil, un sistema radiante a pavimento oppure una pompa di calore o altro.

In secondo luogo, non tutte le tipologie di nuovi serramenti possono accedere al beneficio.

Come seconda condizione è infatti necessario che la trasmittanza termica dei nuovi serramenti sia certificata dal produttore e rispetti i valori tabulati e riportati nel Decreto del Ministro dello Sviluppo economico dell'11 marzo 2008 e successivamente modificati dal Decreto 6 gennaio 2010.
I valori limite sono differenziati in base alla zona climatica in cui si interviene.
È infatti abbastanza comprensibile che in Trentino siano richiesti serramenti con requisiti di isolamento termico migliori rispetto alla Sicilia.

Per altre tipologie di intervento inerenti le verande bisognerebbe valutare caso per caso, anche in relazione al contesto di lavori in cui si inseriscono.

riproduzione riservata
Articolo: Verande e detrazioni fiscali
Valutazione: 4.39 / 6 basato su 28 voti.

Verande e detrazioni fiscali: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Luketto78
    Luketto78
    Lunedì 7 Giugno 2021, alle ore 13:14
    Col condominio si sta valutando di usufruire del superbonus 110%
    La sostituzione delle verande, tutte regolari e presenti tutte sulla stessa verticale, è considerato un intervento trainato?
    rispondi al commento
  • Asampei62
    Asampei62
    Giovedì 3 Giugno 2021, alle ore 18:47
    Buonasera , volendo chiudere un sottoportico con una veranda, posso rientrare nelle detrazioni ora che siam nel 2021 ?grazie
    rispondi al commento
  • Andre90to
    Andre90to
    Mercoledì 14 Aprile 2021, alle ore 19:14
    Devo sostituire una veranda regolarmente accatastata in comune tramite un condono eseguito da chi abitava nella casa prima di me.
    Risulta quindi tutto in regola, mi chiedevo volendola sostituire con una nuova veranda della stessa metratura ma con un prodotto più efficiente dal punto di vista termico, mi chiedevo se avendo anche la pratica edilizia aperta per ristrutturazione potesse rientrare nel bonus ristrutturazione al 50%.
    Mi pare di aver capito da Agenzia delle Entrate che per beneficiare della detrazione ci deve essere un miglioramento come appunto nel mio caso l'installazione di un prodotto a taglio termico.
    Il dubbio rimane se e necessaria una comunicazione ad ENEA?
    rispondi al commento
  • Mrmartin
    Mrmartin
    Giovedì 8 Aprile 2021, alle ore 18:50
    La spesa per la realizzazione di un patio e/o una tettoia con struttura in legno e copertura di tegole (regolarmente autorizzata dal comune interessato), posta su una pavimentazione esterna già esistente e poggiata da una parte sulla facciata della casa e dall’altra parte su tre pilastri in legno o alluminio, può rientrare nei lavori di ristrutturazione straordinaria regolarmente comunicati tramite SCIA e usufruire del relativo bonus 50%?
    rispondi al commento
  • Francesco.p80
    Francesco.p80
    Mercoledì 19 Agosto 2020, alle ore 19:32
    Buongiorno, vorrei presentare domanda di detrazione fiscale per ristrutturazione e includere i lavori che voglio eseguire di trasformazione di portico chiuso da muri su tre lati e in comunicazione diretta con vani abitativi in veranda. La mia domanda è se c'è un qualche chiarimento da parte della agenzia delle entrate o altro documento o il motivo per cui si va ad assimilare il porticato o loggia al balcone il quale è esplicitamente specificato che chiuso a veranda accede alle detrazioni. Da parte mia sono d'accordo con lei guardando la definizione di veranda ma volevo capire meglio la sua opinione.Ringrazio anticipatamente per l'attenzione.
    rispondi al commento
  • Francesco.p
    Francesco.p
    Mercoledì 19 Agosto 2020, alle ore 17:04
    Vorrei presentare domanda di detrazione fiscale per ristrutturazione e includere i lavori che voglio eseguire di trasformazione di portico chiuso da muri su tre lati e in comunicazione diretta con vani abitativi in veranda.
    C'è un qualche chiarimento da parte della Agenzia delle Entrate o altro documento o il motivo per cui si va ad assimilare il porticato o loggia al balcone il quale è esplicitamente specificato che chiuso a veranda accede alle detrazioni?
    Da parte mia sono d'accordo con lei guardando la definizione di veranda ma volevo capire meglio la sua opinione.
    rispondi al commento
  • Domenicom79
    Domenicom79
    Martedì 24 Settembre 2019, alle ore 15:26
    Buongiorno, sto realizzando una veranda chiudendo un balcone, ho fatto la pratica al comune e a breve inizieranno a montarla, volevo chiedervi, a fine lavori per ottenere la detrazione del 50% per ristrutturazione devo comunicare l'intervento all'ENEA ?
    rispondi al commento
    • Roby12
      Roby12 Domenicom79
      Martedì 22 Ottobre 2019, alle ore 20:10
      Anche io lo stesso dubbio ma provando ad accedere al sito enea non mi fa concludere la pratica perché ci deve necessariamente essere una sostituzione di infissi specificandone la tipologia, per cui presumo che rientri in ristrutturazione e non risparmio energetico.
      rispondi al commento
    • Frog
      Frog Domenicom79
      Giovedì 23 Aprile 2020, alle ore 18:06
      Ho anche io un dubbio interpretativo.
      Se mi è consentito come ristrutturazione perchè non posso detrarre i serramenti come risparmio energetico?
      La veranda dunque non va in deroga se non per le opere edili e non per quelle a risparmio energetico?
      rispondi al commento
  • Aurora1
    Aurora1
    Martedì 12 Giugno 2018, alle ore 01:16
    Vorrei sapere se posso detrarre una variazione al mio appartamento che consiste nell' annettere la corte aquistata all'abitazione principale e nel riportare in planimetria la trasformazione della finestra in portafinestra per l' accesso diretto alla corte.
    Il mio geometra come motivo della variazione al catasto , ha scritto : FUSIONE.
    Il  CAAF che mi segue mi ha riferito che non potro' detrarre nulla perche' non ha rendita catastale e questa corte che ho aquistato ha lo stesso numero di FOGLIO, ma cambia la particella e il subalterno.
    Essendo stata , quest'ultima , una chiostra condominiale  facente parte di un condominio accanto, anzi girando l'angolo del palazzo, e' stata scorporata e soppressa agli ex condomini e successivamente aquistata dalla sottoscritta e ho fatto tutti i lavori a norma di legge  e quindi diventando una mia proprieta' ho modificato l' accesso diretto in questa corte con una portafinestra, il tutto a piano terra.
    Quindi ho anche modificato la facciata interna del mio palazzo perche' prima c'era una finestra ora eiste una portafinestra buttando giu' il muro sottostante l'ex finestra.

    rispondi al commento
    • Sara.m.
      Sara.m. Aurora1
      Lunedì 18 Giugno 2018, alle ore 11:02
      Se la corte risulta come pertinenza alla sua abitazione, ha diritto alla detrazione. Verifichi anche che il geometra abbia "graffato" catastalmente la corte con la sua abitazione.
      rispondi al commento
  • Milonga
    Milonga
    Mercoledì 17 Gennaio 2018, alle ore 19:27
    Vorrei chiudere sul davanti dell'abitazione un portico dove sopra ho camera da letto (e pavimento sempre freddo).
    Potrebbe rientrare nelle ipotesi di detrazione e che caratteristiche dovrebbe avere il materiale d'isolamento?
    Non vorrei riscaldare l'area ma solo isolare dal freddo abitando in Veneto.
    rispondi al commento
    • Sara.m.
      Sara.m. Milonga
      Giovedì 25 Gennaio 2018, alle ore 16:54
      Se non ha intenzione di riscaldare il vano, non sono richiesti particolari requisiti di isolamento. Attenzione però a non allontanarsi dal concetto di veranda che presuppone ampie vetrate.
      rispondi al commento
  • espandi
Torna Su Espandi Tutto
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
330.373 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Verande e detrazioni fiscali che potrebbero interessarti


Veranda abusiva: l'inerzia del Comune non costituisce sanatoria automatica

Affittare casa - In caso di appartamento con veranda abusiva, il nuovo acquirente non può dirsi al sicuro. L'inerzia da parte del Comune non è costituisce sanatoria automatica.

Se la veranda viola le distanze va demolita

Assemblea di condominio - È cosa ricorrente che i condomini trasformino il loro balcone in veranda, a determinate condizioni (leggasi presenza di autorizzazioni comunali e assenza di divieti regolamentari).

Veranda, uno spazio polifunzionale

Infissi Esterni - Luoghi dall'estetica interessante ma anche funzionali al fabbisogno energetico: le verande contribuiscono a migliorare, da più punti di vista, le prestazioni di un edificio.

Ripristino di facciate esterne condominiali

Condominio - Problematiche relative al ripristino delle facciate esterne condominiali.

Come scegliere la veranda o il gazebo per la propria abitazione

Infissi Esterni - Le verande e i gazebo costituiscono i naturali prolungamenti della casa: questi però, devono essere ben posizionati e progettati per essere sfruttati al meglio!

Verande per balconi: soluzioni funzionali per ampliare casa

Infissi Esterni - Veranda su balcone: zona living con vetri scorrevoli a tutta altezza e ringhiera vetrata, oppure un piccolo balcone verandato, ampliando volumetria e luminosità

Come progettare un angolo cottura in veranda

Zona living - Progetto a mano libera per un angolo cottura in veranda: pochi metri quadri, a ridosso dei muri, creano una piccola oasi di luce, dove cucinare in tutta libertà.

Vetrate scorrevoli, serve il consenso dell'assemblea condominiale?

Assemblea di condominio - Per l'installazione di vetrate scorrevoli sui balconi di un edificio condominiale è necessario il consenso dell'assemblea? Ecco quali sono le cose da sapere.

Veranda terrazzo: soluzione progettuale con arredi su misura

Spazio esterno - Progetto per terrazzo verandato con vetrate scorrevoli, angolo cottura su misura, tavolo con panca, divano angolare e lettini prendisole, a tutta luce e volume.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img zizio171
Salve,nella ristrutturazione di un appartamento si è lasciata scoperta una veranda in un lato da cui prendono aria e luce due finestre di due bagni di nuova disposizione.La...
zizio171 20 Giugno 2021 ore 10:53 1
Img frakorn
Buongiorno,sto pensando di chiudere il terrazzo per realizzare una veranda fruibile anche nei mesi invernali con riscaldamento.Ho già il permesso del condominio e sto...
frakorn 10 Giugno 2021 ore 11:08 1
Img robi77
Nel mio terreno di proprietà (guaio) si è verificata una frana, a 5-40 mt dalla casa di residenza. - Sapete se posso fruire di detrazioni o sconto in fattura per...
robi77 15 Maggio 2021 ore 11:51 3
Img biagiosnt
Buonasera, mi chiamo Biagio e sono nuovo del forum.Avrei bisogno di un vostro aiuto data la mia inesperienza e i miei dubbi in merito alle detrazioni fiscali.Ho un contratto di...
biagiosnt 19 Aprile 2021 ore 20:41 2
Img casagratis2021
Abito in una villetta indipendente e circa tre anni fa ho ristrutturato tutto l'interno della casa tralasciando gli infissi in quanto a tutt'oggi si presentano bene. Adesso con il...
casagratis2021 29 Gennaio 2021 ore 10:15 4