• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Lo scanalatore per tracce elettriche, un attrezzo molto utile

Con una macchina scanalatrice, anche detta scanalatore da muro, tracciatrice o scarificatrice, è possibile fare tracce per gli impianti in modo agevole e preciso
Pubblicato il

Lo scanalatore da muro, un attrezzo molto utile per le tracce elettriche


Negli interventi di ristrutturazione o nuova costruzione gli impianti sottotraccia sono uno standard ormai consolidato grazie al loro impatto estetico e funzionale estremamente ridotto.

Tuttavia la loro realizzazione risulta spesso molto laboriosa per la necessità di eseguire le tracce elettriche, costituite da tagli nello spessore della muratura al cui interno vengono sistemati i corrugati in PVC per il passaggio dei cavi veri e propri.
L'operazione può essere eseguita manualmente dal muratore con martello e scalpello oppure con un apposito utensile per tracce nel muro chiamato scanalatore, scanalatrice, tracciatrice o scarificatrice.

Si tratta di una macchina per fare scanalature in diversi materiali comunemente impiegati in edilizia tra cui ad esempio foratini per tramezzi, mattoni pieni o forati, blocchi di calcestruzzo o laterizio, pietra tenera come tufo o arenaria, intonaci o perfino cemento armato.
Generalmente è munita di seghe circolari, frese o dischi diamantati e spesso accessori aggiuntivi come sistemi di puntamento laser per la corretta esecuzione delle tracce o un dispositivo per l'aspirazione delle polveri prodotte durante l'utilizzo.

Le tracce chirurgiche prodotte da una scanalatrice, by BAIER Elektro-werkzeuge
I suoi vantaggi sono quindi numerosi:

  • maggior semplicità e velocità nella lavorazione, con conseguente riduzione di tempo, soldi e fatica;

  • esecuzione di tracce chirurgiche, cioè di larghezza strettamente correlata a quella degli impianti da inserire;

  • minore larghezza e profondità delle tracce, un fattore decisivo nel caso dei muri portanti per non indebolirli;

  • minor spessore e larghezza della malta di chiusura, con conseguente riduzione del rischio di formazione di cavillature in seguito a ritiro.

Una scanalatrice esegue tracce estremamente precise, by BAIER Elektro-werkzeuge
L'acquisto o noleggio di una macchina scanalatrice risulta dunque estremamente conveniente sia per i muratori e gli artigiani specializzati come idraulici o elettricisti che vogliano eseguire personalmente la tracciatura degli impianti; sia per chi abbia un minimo di manualità e debba ristrutturare un intero appartamento: le assistenze murarie, la cui operazione principale consiste proprio nel fare le tracce nei muri, sono infatti abbastanza costose.

Tuttavia occorre valutare attentamente il modello, scegliendo tra uno scanalatore professionale, più adatto agli addetti ai lavori, oppure un attrezzo più semplice indicato per chi si dedica al fai da te o deve eseguire poche tracce.


Tipologie, caratteristiche e funzionamento degli scanalatori da muro


Esistono due tipi principali di macchina per tracce: a fresa e a disco diamantato.
Sono entrambe costituite da un piccolo motore generalmente alimentato con la corrente elettrica a 220, 230 o 240 Volt e munito di due maniglie che ne consentono un'agevole impugnatura per seguire il percorso delle tracce. Hanno dimensioni contenute e si trasportano agevolmente in un'apposita sacca o valigetta che contiene anche gli accessori come i dischi di ricambio o gli attrezzi per la pulizia e manutenzione.

Disco diamantato per lo scanalatore TH-MA 1300 di Einhell
Uno scanalatore a fresa si serve appunto di una fresa per incidere le tracce muro: si tratta infatti di un utensile dai bordi smussati che ruotano sull'asse della scarificatrice a cui è collegato tramite un mandrino. Il principio di funzionamento è analogo a quello di un trapano, ma il taglio avviene sul lato della fresa e non di punta, cioè erodendo il materiale anziché forandolo.

La fresa è di un metallo particolarmente resistente e può avere varie forme: quelle più comuni sono a stella o a disco con denti simili a quelli di una sega circolare.

Uno scanalatore a fresa è di uso generalmente più agevole e consente di eseguire anche scanalature curvilinee. Il modello JHS-1100 di Varan Motors, commercializzato da ManoMano permette ad esempio di eseguire tracce con larghezza massima di 25 mm per una profondità di taglio di 25-30 mm: è quindi adatto per l'esecuzione di piccole scanalature adatte all'impianto elettrico di un comune appartamento.

Scanalatore a fresa JHS-1100 di Varan Motors commercializzato da ManoMano.it
Per solchi leggermente più larghi e profondi, fino a 30 mm di larghezza per 38 di profondità, si può invece utilizzare la tracciatrice per muri BMF 501 dell'azienda tedesca Otto Baier GmbH

Una scanalatrice 4 dischi (ma ne esistono anche modelli con 2 o 6 dischi) è assai più simile a una sega circolare portatile, particolarmente utile per tagliare tubi, elementi metallici o lastre in pietra. A differenza di questa è però concepita espressamente come attrezzo per fare tracce nei muri.

Lo strumento di taglio è infatti costituito da una serie di dischi diamantati, cioè speciali seghe circolari formate da un'anima di acciaio ad alta resistenza con una corona costituita da una miscela di granelli di diamanti (generalmente industriali) e polvere di metallo, divisa in più segmenti da profonde incisioni.

Lo scanalatore TH-MA 1300 di Einhell è dotato di due dischi diamantati che praticano una coppia di incisioni parallele nel materiale della muratura, specialmente blocchi di poroton o laterizio.
Le dimensioni di taglio sono regolabili e comprese tra 8 e 26 mm in larghezza e 8 e 30 mm di profondità.

Scanalatore BDN 466-6 a sei dischi diamantati by BAIER Elektro-werkzeuge
Anche Otto Baier GmbH dispone di una vasta gamma di prodotti in grado di eseguire tracce in un solo passaggio:

  • la scanalatrice per muri BDN 466/6 con sei dischi diamantati per scanalature con dimensioni fino a 25 mm di larghezza e 45 di profondità;

  • il modello BDN 125 con due dischi diamantati per scanalature con tracce larghe fino a 30 mm e profonde fino a 30 mm;

  • la tracciatrice BDN 453 con due dischi diamantati per tracce larghe fino a 35 mm e profonde fino a 45 mm.


Consigli e precauzioni nell'uso di uno scanalatore per tracce elettriche


Naturalmente l'uso in sicurezza di uno scanalatore per tracce muro richiede una certa pratica e alcune accortezze specifiche.

Esecuzione di una traccia su forati con uno scanalatore, by Einhell
Per prima cosa è consigliabile non eseguire mai tracce su murature portanti senza prima aver consultato un tecnico abilitato, ingegnere o architetto, per non compromettere la statica dell'edificio. Le tracce su pilastri, travi e setti di cemento armato sono invece tassativamente da evitare per non tagliare l'armatura metallica e ridurre lo spessore resistente del calcestruzzo o asportare il copriferro, danneggiando irrimediabilmente l'elemento strutturale.

Se inoltre l'edificio è dotato di impianti funzionanti, occorre staccare luce, gas e acqua per evitare allagamenti accidentali o il pericolo di folgorazione qualora si dovessero inavvertitamente toccare o tagliare le canalizzazioni già esistenti.

Per determinarne la posizione almeno in via approssimativa o localizzare la presenza di elementi di cemento armato nascosti da intonaci o rivestimenti è anche consigliabile una ricerca preliminare con metal detector o altro strumento equivalente.

Uso di una scanalatrice per fare tracce, by BAIER Elektro-werkzeuge
Durante l'uso della tracciatrice occorre inoltre indossare adeguati dispositivi di protezione individuale:

  • guanti da lavoro integri e robusti;

  • occhiali o maschere protettive per evitare che schegge di materiale possano ferire o irritare inavvertitamente gli occhi;

  • una mascherina per non inalare polvere, prodotta in quantità copiose.


Bisogna poi assicurarsi di utilizzare un aspiratore collegato allo strumento per abbattere drasticamente la quantità di polveri prodotte e che la fresa o i dischi siano forniti di apposite protezioni per evitare ferite accidentali all'operatore.

Una volta deciso il percorso delle tracce si devono segnare le due linee di taglio con una matita o un pennarello indelebile.

In alternativa, si traccia l'andamento complessivo della tagliola per mezzo di una bomboletta di vernice spray.

Inoltre, poiché l'apparecchio, per quanto portatile, a seconda dei modelli ha un peso usualmente compreso tra circa 5 e 7 kg, in caso di uso prolungato è consigliabile fare molte pause per non affaticare eccessivamente i muscoli di braccia, schiena e spalle.

riproduzione riservata
Utensile per tracce impianti
Valutazione: 4.33 / 6 basato su 3 voti.
gnews

Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
346.646 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img donabcs
Salve a tutti, in questo momento sto ristrutturando casa e per risparmiare qualcosa le tracce per l'impianto elettrico ed idraulico li farò io, ovviamente non li farò...
donabcs 20 Settembre 2020 ore 13:27 1