Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Usufruttuario e nudo proprietario sono condomini distinti

L'usufruttuario e il nudo proprietario sono responsabili verso il condominio per i propri debiti e non ne rispondono in solido
21 Marzo 2012 ore 15:14 - NEWS Condominio
condominio , codice penale , privacy , usufruttuario
UsufruttoL'usufruttuario ed il nudo proprietario di un'unità immobiliare ubicata in un edificio in condominio devono essere considerati due condomini diversi. Ciò vuol dire che, seppure gli stessi, a diverso titolo, siano condomini in relazione alla medesima unità immobiliare, non rispondono in solido per le obbligazioni maturate per la gestione delle parti comuni dell'edificio. Questa, in sostanza, la decisione cui è giunta la Suprema Corte di Cassazione con la sentenza n. 2236 depositata in cancelleria lo scorso 16 febbraio. Approfondiamo il senso di questa decisione. A mente dell'art. 67, secondo e terzo comma, disp. att. c.c. L'usufruttuario di un piano o porzione di piano dell'edificio esercita il diritto di voto negli affari che attengono all'ordinaria amministrazione e al semplice godimento delle cose e dei servizi comuni. Nelle deliberazioni che riguardano innovazioni, ricostruzioni od opere di manutenzione straordinaria delle parti comuni dell'edificio il diritto di voto spetta invece al proprietario. La norma, è vero, riguarda solamente la partecipazione all'assemblea e pone una distinzione tra argomenti sui quali è tenuto a partecipare l'usufruttuario e quelli su cui deve metter bocca il nudo proprietario. Così, per restare in tema, l'usufruttuario dev'essere chiamato a deliberare sulla nomina dell'amministratore, mentre il nudo proprietario dev'essere chiamato a decidere su installazioni di ascensore e simili. E per i costi? In effetti, parrebbe logica la conseguenza in ragione della quale chi decide su un argomento, sostiene relative le spese. Le norme dettate in materia di condominio non dicono nulla ma suppliscono a questa carenza quelle dettate per l'usufrutto che pressappoco dicono così: le spese ordinarie sono a carico dell'usufruttuario e quelle straordinarie non dovute ad incuria del primo le sostiene il nudo proprietario. Si tratta degli articoli 1004 e 1005 c.c. che per completezza riportiamo: Art. 1004 (Spese a carico dell'usufruttuario) Le spese e, in genere, gli oneri relativi alla custodia, amministrazione e manutenzione ordinaria della cosa sono a carico dell'usufruttuario. Sono pure a suo carico le riparazioni straordinarie rese necessarie dall'inadempimento degli obblighi di ordinaria manutenzione. Art. 1005 (Riparazioni straordinarie) Le riparazioni straordinarie sono a carico del proprietario. Riparazioni straordinarie sono quelle necessarie ad assicurare la stabilità dei muri maestri e delle volte, la sostituzione delle travi, il rinnovamento, per intero o per una parte notevole, dei tetti, solai, scale, argini, acquedotti, muri di sostegno o di cinta. L'usufruttuario deve corrispondere al proprietario, durante l'usufrutto, l'interesse delle somme spese per le riparazioni straordinarie. Usufrutto2E se l'usufruttuario non paga? È qui che interviene la Cassazione specificando che l'usufruttuario è direttamente tenuto, nei confronti del condominio , al pagamento delle spese condominiali di amministrazione e manutenzione ordinaria, mentre non vi è tenuto il nudo proprietario, neppure in via sussidiaria o solidale (Cass. 16 febbraio 2012 n 2236). Naturalmente, vale anche il contrario: se il nudo proprietario non paga le spese straordinarie, l'usufruttuario non può essere chiamato a risponderne in solido. Insomma l'inadempiente e solamente lui è sottoponibile a decreto ingiuntivo. Questa procedura, è bene ricordarla, non necessita del preventivo tentativo di mediazione di cui al d.lgs n. 28/10.
riproduzione riservata
Articolo: Usufruttuario e nudo proprietario sono condomini distinti
Valutazione: 2.86 / 6 basato su 7 voti.

Usufruttuario e nudo proprietario sono condomini distinti: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Roberta
    Roberta
    Giovedì 12 Aprile 2012, alle ore 21:35
    Ma se l'usufruttuario è il portiere, quindi dipendente del condominio, ha gli stessi diritti?
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
323.022 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Usufruttuario e nudo proprietario sono condomini distinti che potrebbero interessarti


Condominio e Privacy: il vademecum del Garante

Regolamento condominiale - Al fine di dissipare alcuni dubbi e incertezze, il Garante della Privacy ha pubblicato un utile Vademecum per agevolare la tutela della privacy in condominio.

Sbattere la tovaglia in condominio può portare ad una condanna penale?

Condominio - Sbattere la tovaglia dalla finestra è cosa che può essere vietata dai regolamenti condominiali e comunali ma non da ritenersi è reato penale.

La legittima difesa in casa è legge dopo l'approvazione del Senato

Leggi e Normative Tecniche - Via libera definitivo alla legittima difesa che ha avuto l'approvazione anche del Senato. La nuova formulazione dell'articolo 52 del codice penale. Ecco le novità

Bonus ristrutturazioni per il condominio minimo: i chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Possibile per i condomini di un condominio minimo portare in detrazione le spese per lavori di ristrutturazione su parti comuni. Cosa dice l'Agenzia delle Entrate

Amministratore di condominio e privacy dei condomini

Amministratore di condominio - L'amministratore di condominio, quale mandatario dei condomini, deve consentire l'accesso alla documentazione condominiale senza ledere la riservatezza di nessuno.

Reati sulle parti comuni e querela

Condominio - Le parti e le cose comuni di un edificio in condominio (art. 1117 c.c.) possono essere oggetto di reato.Si pensi ai furti, al danneggiamento e più in

Sito internet condominiale e privacy

Assemblea di condominio - La decisione di attivare un sito internet condominiale deve rispettare determinati requisiti e dev'essere attuata in modo da non ledere la privacy dei condomini.

Spese condominiali e privacy dei condomini, che cosa si può comunicare

Condominio - Le spese condominiali dei singoli condomini con lo specifico riferimento della somma e del nome del debitore possono essere conosciute da tutti i condomini e quindi mettere a repentaglio la privacy dei condomini stessi?

Visione dei documenti condominiali e privacy

Regolamento condominiale - I documenti condominiali sono atti visionabili dai condomini, ma è necessario operare delle distinzioni per evitare violazioni della riservatezza di qualcuno.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img anonimo
Mi chiamo Alberto e vorrei avere chiarimenti su una questione che riguarda i rifiuti. Vivo in un condominio e da diversi anni uno dei condomini si occupa di portare fuori i...
anonimo 08 Gennaio 2021 ore 15:19 2
Img lorenzomasi
C'è compatibilità tra amministratore di condominio e tecnico asseveratore di lavori superbonus?...
lorenzomasi 08 Gennaio 2021 ore 11:54 1
Img iside1707
Buongiorno, Siamo un contesto di 4 unità e da luglio i rapporti con i miei vicini si sono incrinati. Il mio vicino tiene la cassa e paga le bollette e fino ad ora siamo...
iside1707 29 Dicembre 2020 ore 19:41 3
Img carlocorneo
Buongiorno, mi chiedevo se ai fini del calcolo del tetto di spesa (plafond fiscale per solo l'isolamento termico) è possibile conteggiare oltre alle abitazioni e ai negozi,...
carlocorneo 29 Dicembre 2020 ore 18:27 1
Img gafforoberto
Salve, ho acquistato un appartamento in un condominio all’asta, l’appartamento era l’unico in cui non erano stati installati i ripartitori sui termosifoni...
gafforoberto 22 Dicembre 2020 ore 11:58 9