Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Tre palazzi possono formare un supercondominio

La conformazione del supercondominio, ossia un insieme di edifici non per forza in condominio aventi parti in comune tra loro, incide sui poteri dell'assemblea.
19 Novembre 2012 ore 13:30 - NEWS Parti comuni

La figura di creazione dottrinario-giurisprudenziale del supercondominio torna a farsi largo nella pronunce della Corte di Cassazione.

Tre palazzi e un supercondominio
Andiamo per ordine e partiamo dal fatto concreto. In una città, come in tante d'altra parte, viene costruito un complesso immobiliare composto dagli edifici Alfa, Beta e Gamma.

In un'assemblea condominiale, le spese relative ad alcuni interventi sullo stabile Beta vengono ripartite tra tutti i condomini, ossia tra i proprietari delle unità immobiliari ubicata nei tra edifici.

Alcuni comproprietari non ci stanno e impugnano quella decisione; a loro dire, infatti, quello in cui vivono è un supercondominio.
In sostanza i tre edifici sarebbero autonomi condomini e le parti comuni a questi, ossia un cortile ed alcuni impianti, andrebbero a formare un supercondominio.


Il Tribunale, prima, e la Corte d'appello, poi, rigettano questa tesi e considerano valida la deliberazione assembleare.


La Corte di Cassazione, invece, la trova fondata e l'accoglie.
Si legge nella sentenza, che ha dato soluzione al caso esposto (caso realmente accaduto), che per supercondominio s'intende la fattispecie legale che si riferisce ad una pluralità di edifici, costituiti o meno in distinti condomini, ma compresi in una più ampia organizzazione condominiale, legati tra loro dall'esistenza di talune cose, impianti e servizi comuni (quali il viale d'accesso, le zone verdi, l'impianto di illuminazione, la guardiola del portiere, il servizio di portierato, eccetera) in rapporto di accessorietà con fabbricati.

Ai fini della costituzione di un supercondominio, non è necessaria né la manifestazione di volontà dell'originario costruttore, né quella di tutti i proprietari delle unità immobiliari di ciascun condominio, essendo sufficiente come si è detto che i singoli edifici, abbiano, materialmente, in comune alcuni impianti o servizi, ricompresi nell'ambito di applicazione dell'art. 1117 cod. civ.. b) che al supercondominio si applicano, in toto, le norme sul condominio, anziché quella sulla comunione, in particolare:
1) supercondominio: 1) si applicano le disposizioni dettate dall'art. 1136 c.c. in tema di convocazione, costituzione e formazione e calcolo della maggiorante (Cass. 7286/06), fermo restando che - come ritiene la dottrina prevalente e la giurisprudenza anche di questa Corte - all'assemblea del supercondominio hanno diritto di partecipare (e quindi soggetti legittimati sono) tutti i singoli condomini sempre che l'eventuale regolamento non disponga diversamente
(Cass. 14 novembre 2012, n. 19939).


Palazzi e supercondominioInsomma per aversi un supercondominio è sufficiente che vi siano più edifici, autonomi tra loro e non per forza in condominio, che abbiano in comune alcune parti esterne alla loro struttura ma comunque funzionali al godimento delle unità immobiliari.

Solamente una diversa disposizione degli atti d'acquisto può farsi si che non si parli di supercondominio ma di condominio o comunione.

Di conseguenza è da ritenersi nulla la delibera che ripartisce le spese relative ad uno solo dei condominii, che compongono il supercondominio, tra tutte le compagini.

riproduzione riservata
Articolo: Tre palazzi ed un supercondominio
Valutazione: 4.33 / 6 basato su 3 voti.

Tre palazzi ed un supercondominio: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
330.259 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Tre palazzi ed un supercondominio che potrebbero interessarti


Supercondominio

Amministratore di condominio - Il Supercondominio è un'entità che sussiste quando ci sono edifici collegati con parti in comune. Vediamo insieme quali sono le sue caratteristiche, doveri e potenzialità.

Amministratore di condominio e oneri in materia di spese del supercondominio indicate nel consuntivo

Ripartizione spese - Quando l'amministratore del condominio inserisce nel rendiconto delle spese riguardanti il supercondominio, il condomino ha diritto di visionare le pezze giustificative.

Requisiti del supercondominio, pluralità di condomini e accessorietà di beni e servizi

Assemblea di condominio - In tema di supercondominio tra edifici, l'esistenza di questa realtà organizzativa non necessita di atti costitutivi, ma sorge per la sola esistenza di parti comuni.

Assemblea condominiale e gestione delle cose comuni

Condominio - L?assemblea è l?organo del condominio avente la funzione di gestione e conservazione delle cose comuni.In sostanza spetta all?assemblea, anche per

Provvedimenti dell'amministratore e diritti dei condomini

Condominio - La Cassazione, con una sentenza dello scorso 11 maggio, la n. 10347, torna ad occuparsi dei poteri dell?amministratore, dei loro limiti e del corretto

Tabelle millesimali del supercondominio

Tabelle millesimali - Il supercondominio è quella particolare tipologia edilizia nella quale più edifici, che di per sè possono costituire autonomi condomini, hanno in comune alcuni beni.

I provvedimenti dell'amministratore

Condominio - L'amministratore è il mandatario dei condomini. Egli agisce per loro nome e conto ai fini della gestione delle parti comuni dello stabile.

Amministratore e lavori straordinari

Condominio - L?assemblea, ai sensi del combinato disposto di cui agli artt. 1135 e 1136 c.c. è competente a deliberare sui lavori straordinari relativi alle parti

Supercondominio: appartamenti e parti comuni

Parti comuni - Il supercondominio è quella particolare forma di comunione nella quale al fianco di piani o porzioni di proprietà esclusiva vi sono parti dello stabile, locali, impianti, ecc., di proprietà comune.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img jhon jhon
Buongiorno,vorrei sapere se un condomino può prendere in affitto un locale che attualmente è parte comune condominiale.In tal caso chi stabilisce l'importo del...
jhon jhon 19 Maggio 2021 ore 19:12 1
Img c.mauropr
Buongiorno,un quesito a cui non riesco a trovare risposta.Un piccolo condominio di 8 unità immbiliari, al piano terra, solo in parte confinante con il condominio, c'è...
c.mauropr 12 Maggio 2021 ore 17:47 4
Img carlocorneo
Buongiorno,per poter fruire della detrazione fiscale (superbonus 110%) l'unità immobiliare dovrà essere assolutamente in regola dal punto di vista...
carlocorneo 11 Marzo 2021 ore 10:27 1
Img gabrielefranzò
Salve, sono nuovo del forum e spero in un vostro aiuto. Il discorso riguarda l'ecobonus, abitiamo in una casa su due piani dove sotto, diciamo così, abitiamo noi e sopra i...
gabrielefranzò 21 Ottobre 2020 ore 07:44 4
Img mellino
Sono il proprietario di un'edificio costituito da due unità immobiliari (una a piano terra e una al primo piano) distintamente accatastate e funzionalmente indipendenti e...
mellino 30 Settembre 2020 ore 14:55 5