Tabelle millesimali giudiziali

NEWS DI Tabelle millesimali16 Giugno 2014 ore 15:58
La formazione delle tabelle millesimali può essere anche domandata al giudice competente, ossia al Tribunale, ma in questo caso essa avranno valore solo per il futuro.

Tabelle millesimali in condominio


Ogni condominio, qualunque sia il numero di partecipanti, necessita di tabelle millesimali per il corretto funzionamento dell'assemblea e per la ripartizione delle spese.

Tabelle millesimaliSi potrebbe obiettare che siccome le tabelle millesimali sono allegate al regolamento (cfr. art. 1138, primo comma, c.c.), esse sono obbligatorie solamente quando il regolamento è obbligatorio, ossia superati i dieci partecipanti alla compagine.

Non è così: sebbene la legge non sia affatto chiara sul punto, anzi come detto l'art. 1138 c.c. può trarre in inganno, non può esistere condominio senza tabelle, o meglio se il condominio, qualunque sia il numero dei partecipanti, ne è sprovvisto, ciascun condomino può prendere l'iniziativa per addivenire alla loro formazione.

Due i modi per centrare l'obiettivo:

a) approvazione per via assembleare;

b) approvazione per via giudiziale.


Approvazione assembleare delle tabelle millesimali


Per lungo tempo si è dibattuto (e litigato) sui quorum deliberativi necessari per addivenire all'approvazione delle tabelle.

Consenso di tutti i condomini! Esclamavano i più fondando questa loro affermazione sulla natura delle tabelle; esse, secondo tale tesi, dovevano essere considerate un negozio di accertamento del valore della proprietà esclusiva come tale necessitante del consenso di tutti i condomini.

Tabelle millesimali condominialiAlla fine ha prevalso la tesi contraria, affermatasi con maggior forza all'inizio del nuovo secolo, la quale vedeva nelle tabelle un mero strumento utile al funzionamento del condominio, senza attribuire alle stesse alcun valore negoziale.

Per risolvere il contrasto è stato necessario un intervento delle Sezioni Unite datato agosto 2010.

Si legge in questa sentenza che se si tiene presente che tali tabelle, in base all'art. 68 disp. att. c.c., sono allegate al regolamento di condominio , il quale, in base all'art. 1138 c.c., viene approvato dall'assemblea a maggioranza, e che esse non accertano il diritto dei singoli condomini sulle unità immobiliari di proprietà esclusiva, ma soltanto il valore di tali unità rispetto all'intero edificio, ai soli fini della gestione del condominio, dovrebbe essere logico concludere che tali tabelle vanno approvate con la stessa maggioranza richiesta per il regolamento di condominio […] di cui all'art. 1138 c.c., comma 2, c.c. (così Cass. SS.UU. 9 agosto 2010 n. 18477).

Questa tesi, sia pur non espressamente, pare essere stata confermata anche dalla legge n. 220/2012, la così detta riforma del condominio.


Tabelle millesimali formate dal giudice


Può accadere che, nonostante la possibilità di approvazione a maggioranza, l'assemblea non riesca ad approvare.

I motivi possono essere vari (contrasto tra i comproprietari, disinteresse, ecc.) e non influiscono, né costituiscono presupposto, per la richiesta di formazione giudiziale delle tabelle millesimali.

In buona sostanza ogni condomino, individualmente o assieme ai suoi vicini, può promuovere un giudizio finalizzato alla formazione delle tabelle; prima dell'entrata in vigore della riforma del condominio si riteneva necessario citare in causa gli altri condomini, in seguito, a dirlo è l'art. 69 disp. att. c.c., è sufficiente notificare l'atto introduttivo del giudizio all' amministratore del condominio.

Alla fine di questa causa il giudice, quasi sicuramente affidando l'incarico di redazione dei millesimi ad un consulente tecnico, sentenzierà la formazione delle tabelle millesimali applicabili.

A quali spese si applicheranno quei millesimi? A quelle future o v'è anche la possibilità di utilizzarli per quelle passate?

La questione non è teorica ma è stata più volte posta all'attenzione dei giudici; più di recente lo ha fatto il Tribunale di Bari con una sentenza resa il 27 marzo 2014.

La pronuncia del magistrato pugliese, come si suole dire, accoglie l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione.

Si legge in sentenza che per gli ermellini pur essendo possibile una richiesta di revisione di tabelle, in sede giudiziaria, in mancanza di apposita delibera dell'assemblea dei condomini, deve riconoscersi che una modifica delle stesse non può avere efficacia retroattiva (Cass., 10 marzo 2011, n. 5690). Secondo la consolidata giurisprudenza di legittimità, infatti, la sentenza che accoglie la domanda di revisione o modifica dei valori proporzionali di piano nei casi previsti dall'art. 69 disp. att. cod. civ., non ha natura dichiarativa ma costitutiva, avendo la stessa funzione dell'accordo raggiunto all'unanimità dai condomini, con la conseguenza che l'efficacia di tale sentenza, in mancanza di specifica disposizione di legge contraria, inizia a decorrere solo dal passaggio in giudicato (Cass. 8 settembre 1994 n. 7696) (Trib. Bari 27 marzo 2014).

In buona sostanza o l'assemblea delibera la revisione delle rendicontazioni precedenti la sentenza di formazione delle tabelle millesimali, secondo i parametri in esse contenute, oppure tali millesimi varranno solamente per il futuro.

riproduzione riservata
Articolo: Tabelle millesimali giudiziali
Valutazione: 4.50 / 6 basato su 4 voti.

Tabelle millesimali giudiziali: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Marcomariani
    Marcomariani
    Giovedì 17 Luglio 2014, alle ore 14:19
    Per qualsiasi esigenza o dubbio rivolgersi ad un professionista specializzato nella revisione e nel calcolo delle tabelle millesimali è sempre la soluzione migliore. Nel territorio di Milano potete richiedere consulto qui: http://www.tabellemillesimali.eu
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Tabelle millesimali giudiziali che potrebbero interessarti
Revisione tabelle millesimali senza unanimità

Revisione tabelle millesimali senza unanimità

Tabelle millesimali - Con la sentenza 18477 del 9 agosto delle sezioni unite della Cassazione sarà sufficiente la maggioranza in assemblea per avere la revisione delle tabelle millesimali.
Approvazione delle tabelle millesimali e conferme dalla Cassazione

Approvazione delle tabelle millesimali e conferme dalla Cassazione

Tabelle millesimali - L'approvazione delle tabelle millesimali,se conformi ai criteri legali di ripartizione delle spese,può avvenire con votazione a maggioranza.
Sentenza  Cassazione n. 18477 del 9 agosto 2010

Sentenza Cassazione n. 18477 del 9 agosto 2010

Condominio - Con la recente sentenza n. 18477 del 9 agosto delle sezioni unite della Corte di Cassazione si fa finalmente un po? di chiarezza riguardo alla questione

Nuove conferme e vecchi dubbi riguardo alle tabelle millesimali

Tabelle millesimali - Per l'approvazione e revisione di tabelle millesimali è sufficiente una deliberazione assembleare approvata con il voto favorevole della maggioranza degli intervenuti.

Tabelle millesimali del supercondominio

Tabelle millesimali - Il supercondominio è quella particolare tipologia edilizia nella quale più edifici, che di per sè possono costituire autonomi condomini, hanno in comune alcuni beni.

Revisione tabelle millesimali

Condominio - Con una sentenza del 2010, la n. 3001 del 10 febbraio, la Corte di Cassazione si è occupata di tabelle millesimali per la ripartizione delle spese condominiali.

Spese condominiali: le tabelle millesimali

Tabelle millesimali - Le tabelle millesimali sono uno strumento indispensabile per la corretta gestione del condominio ed alla loro approvazione si può giungere in tre diversi modi.

Condominio minimo: come calcolare e approvare le tabelle millesimali

Tabelle millesimali - Tabelle millesimali, strumento necessario per il corretto funzionamento dell'assemblea e la ripartizione delle spese: servono anche nel caso di condominio minimo?

Errori e revisione delle tabelle millesimali

Condominio - Ancora una pronuncia della Cassazione in materia di revisione delle tabelle millesimali contrattuali: quando è possibile chiedere la revisione delle tabelle millesimali contrattuali?
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img gianpaolo64
Buongiorno a Tutti.Avrei un quesito da porre ....abito in una casa dove vige un regolamento di condominio contrattuale (firmato al buio all'atto notarile) dove le spese di pulizia...
gianpaolo64 22 Febbraio 2016 ore 12:24 3
Img roberso
Buongiorno,nel mio condominio dopo tanti decenni siamo venuti a conoscenza che una stanza al piano terra utilizzata dal capocasa, e considerata parte comune, è in...
roberso 14 Gennaio 2014 ore 13:30 1
Img iaka
Buongiorno a tutti.Ringrazio in anticipo il professionista che saprà derimere questo dubbio.Come da regolamento contrattuale, il mio immobile e tutti quelli al piano...
iaka 04 Maggio 2015 ore 06:52 3
Img federicabarbieri
Salve,mi trovo in un condominio dove esistono due tabelle condominiali, una per i proprietari, una per gli inquilini, da dove provengono, non si sà, nessuno le ha, ed...
federicabarbieri 08 Giugno 2016 ore 22:57 1
Img marcoreci
Buongiorno,il 16 ottobre c'è stata assemblea straordinaria.Ad oggi non ho ancora ricevuto formalmente il VERBALE che ho letto da un vicino al quale è arrivato per...
marcoreci 10 Marzo 2014 ore 14:12 1
REGISTRATI COME UTENTE
303.479 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Velux
  • Vimec
  • bticino
  • Internorm
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.