Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Lavatrice guasta in casa in affitto e spese per la sostituzione

NEWS Affittare casa26 Giugno 2019 ore 09:36
Nel caso di appartamento in locazione è possibile che si debba provvedere alla sostituzione della lavatrice: su chi grava la spesa per il nuovo elettrodomestico?

Lavatrice nella casa in affitto


È cosa nota che gli appartamenti concessi in locazione possano essere ammobiliati.
Non esistono norme che impongano la presenza di un arredamento minimo, ma di norma se sono arredati c’è una lavatrice.

Casa in affitto e guasti alla lavatrice
È vero, per una serie di ragioni sovente si fornisce l’appartamento arredato con i soli mobili, al massimo con la cucina, evitando altri grandi elettrodomestici, quali appunto televisori, frigoriferi e lavatrice.

Motivo? Sebbene destinati alla lunga durata, elettrodomestici come le lavatrici sempre più spesso, soprattutto da qualche anno a questa parte, sono soggetti a continui danni con conseguente necessità d’intervento.

Molta elettronica con conseguente bisogno d’intervenire per riparare, oppure la cosiddetta obsolescenza programmata del prodotto che porta la lavatrice a funzionare sempre peggio nel corso del tempo.

Come comportarsi in questi casi: chi deve pagare che cosa quando c’è da manutenere la lavatrice?

Come valutare chi deve sostenere la spesa quando la lavatrice, invece, è da sostituire?


Casa in affitto, calcare e danni agli elettrodomestici: chi paga?


Partiamo dalla valutazione di un’ipotesi di danno derivante dal normale utilizzo della lavatrice: la presenza del calcare che, alla lunga, non consente più la riparazione, ma fa considerare necessaria la sostituzione.

Il calcare si forma con l’uso dell’acqua, per la presenza in essa di elementi chimici tipici di quella roccia. La presenza di calcare compromette il normale uso degli elettrodomestici e alle volte è tale da non consentirne il recupero.

La regola aurea quando si parla d’interventi di manutenzione e sostituzione delle cose comuni è quella che riguarda la piccola manutenzione. Questa, salvo diverso accordo, è sempre a carico del conduttore.

Che cosa si deve intendere per piccola manutenzione?

Ai sensi dell’art. 1609 c.c. la piccola manutenzione, che il conduttore deve eseguire a sue spese è quella dipendente da deterioramenti prodotti dall'uso.

Tali specifica, la norma non sono le riparazioni derivanti da vetustà o da caso fortuito.

Spese per manutenzione della lavatrice
La pulizia dal calcare è sempre dovuta all’uso e come tale quasi sempre (vedremo in seguito perché quasi) la relativa spesa è in capo al proprietario.

E la sostituzione? La sostituzione comporta il rinnovamento di un bene presente nell’appartamento in affitto: una crescita, in termini di valore dell’appartamento e più nello specifico una miglioria che al termine della locazione resta a vantaggio del locatore: per questo, in linea generale, la spesa sostituzione derivante dalla sostituzione è spesa che deve essere affrontata dal proprietario.

La regola è generale e come tale può soffrire di eccezioni: è utile capire quali, cosicché proprietari e conduttori possano valutare il da farsi in relazione a specifiche fattispecie.


Lavatrice guasta: meglio sostituire o riparare?


Vediamo adesso gli interventi che solitamente portano alla sostituzione della lavatrice: la valutazione che si fa in questi casi è solitamente economica. Se il danno vale, in termini monetari, più di una lavatrice nuova, solitamente si provvede alla sostituzione.

Si badi: questo ragionamento vale per chi è proprietario dell’elettrodomestico.

Esempio: se si è rotta la cinghia della lavatrice, fatto che quasi sempre deriva dall’uso prolungato, ovvero da un uso non conforme (es. troppo carico), e assieme a essa altri componenti accessori e la spesa per la sostituzione è pari al costo di un modello base, il proprietario può preferirne la sostituzione. Se, però, c’è un conduttore, allora il proprietario, in ragione della causa del danno, cioè l’uso, può dire al suddetto inquilino che il costo è a suo carico e che, dunque, è lui a doverlo sopportare.


Rottura della lavatrice e periodo di permanenza del conduttore


Un’obiezione che spesso viene sollevata riguarda il fatto che il conduttore sia entrato da poco tempo nel godimento dell’appartamento.

Vivo in affitto in questa casa da due mesi. Si è rotta la lavatrice è ho chiamato il tecnico. Questo mi ha detto che è rotta che è da sostituire e che la causa è l’eccesso di calcare, che ha completamente rovinato molte componenti di quell’elettrodomestico. Il proprietario mi dice che vista la causa del danno spetta a me la spesa per l'acquisto della nuova lavatrice.


Questo è un classico esempio che viene spesso posto alla nostra attenzione.

È  vero, spese per manutenzione e rotture dovute all’uso sono a carico del conduttore, ma se l’uso che ha portato alla rottura è di conduttori precedenti, allora esso va considerato alla stregua di vetustà, poiché il conduttore risponde dalla propria condotta, non di quella dei precedenti.

Sostituzione lavatrice in casa in affitto
Non solo, alle volte la richiesta arriva al contrario:

ho un appartamento ammobiliato in affitto da un po’ di anni sempre alla stessa persona. Ho sostituito la lavatrice già una volta, nel 2013. Ora il conduttore mi chiede una nuova sostituzione; possibile che spetti nuovamente a me mettere mano al portafoglio.


In questo caso la risposta è più generica, perché non possiamo dire nulla di specifico senza conoscere le cause del danno che hanno portato alla necessità di sostituzione.
Vale lo schema fin qui descritto: sostituzione dovuta all’uso, in capo al conduttore, sostituzione dovuta a vetustà o caso fortuito, spesa a carico del locatore.


Sostituzione lavatrice e rimborso spese


Come si deve comportare il conduttore se, nella necessità di sostituire la lavatrice, ha anticipato la spesa che è pacificamente in capo al proprietario, ossia se la sostituzione è chiaramente di spettanza di quest’ultimo.

Ad avviso di chi scrive vale quanto specificato dall’art. 1577, secondo comma, c.c. riguardante le riparazioni urgenti che, dice la norma, il conduttore può eseguire direttamente, salvo rimborso della spesa, purché ne dia contemporaneamente avviso al locatore.

Non vi sono motivi per non considerare la situazione simile in caso di sostituzione: l’accortezza è quella di provvedere al rimpiazzo della lavatrice con una per qualità, marca e modello, simile alla precedente, o quanto meno non più cara.

riproduzione riservata
Articolo: Sostituzione lavatrice casa in affitto: chi paga?
Valutazione: 5.50 / 6 basato su 2 voti.

Sostituzione lavatrice casa in affitto: chi paga?: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
REGISTRATI COME UTENTE
309.210 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
Quanto costa, dove lo trovo? Sei un Azienda ? Pubblica i tuoi Prezzi Quì !
  • Copriletto agnes
    Copriletto agnes...
    124.00
  • Copriletto keops
    Copriletto keops...
    124.00
  • Copriletto kenzo
    Copriletto kenzo...
    124.00
  • Copriletto hera
    Copriletto hera...
    124.00
  • Mobile per lavatrice
    Mobile per lavatrice...
    54.43
  • Pistola colla a caldo
    Pistola colla a caldo...
    16.64
Notizie che trattano Sostituzione lavatrice casa in affitto: chi paga? che potrebbero interessarti


Affitto: non sono dovuti i lavori di tinteggiatura a fine locazione

Affittare casa - Quando si lascia la casa in affitto l'inquilino non è obbligato a tinteggiare le pareti. Lo dice la Corte di cassazione con la recente sentenza n. 29329 del 2019

Appartamento in affitto e sostituzione degli elettrodomestici

Affittare casa - Nel caso di contratto di locazione di un'unità immobiliare arredata, le spese necessarie per sostituire gli elettrodomestici devono essere affrontate dal proprietario.

Affitto: il locatore può cedere il contratto senza consenso dell'inquilino

Affittare casa - Per la cessione del contratto di locazione da parte del padrone di casa non è richiesto il consenso del conduttore. Lo dice la Cassazione con una recente sentenza

Niente detrazione interessi del mutuo se l'affitto è in corso

Detrazioni e agevolazioni fiscali - È possibile detrarre gli interessi passivi del mutuo contratto per l'acquisto di un immobile non adibito ad abitazione principale? Vediamo cosa dice la legge.

Registrare un contratto d'affitto

Affittare casa - I contratti di locazione, fatta eccezione per quelli di durata inferiore ai 30 giorni vanno tutti registrati e depositati presso l'ufficio dei registri immobiliari entro e non oltre i venti giorni che seguono la stipula del contratto.

Affitto e obbligo di APE

Affittare casa - In occasione di un contratto di affitto in quali casi bisogna dotarsi di Attestato di Prestazione Energetica, allegarlo al contratto o consegnarlo al conduttore?

Locazione: il contratto ad uso transitorio

Affittare casa - La disciplina sul contratto di locazione ad uso transitorio: durata, requisiti minimi, modello e spese da ripartire tra locatore e conduttore ai sensi del DM 30/12/2002.

Agevolazioni prima casa anche se si possiede altro immobile in affitto

Leggi e Normative Tecniche - Si può beneficiare del bonus prima casa nel caso in cui si è proprietari di altro immobile dato in locazione. Vediamo i chiarimenti della Corte di Cassazione.

Come registrare il contratto di locazione

Affittare casa - Tutta la procedura da seguire, le tasse da pagare e l'opzione alla cedolare secca per la registrazione del contratto di locazione di immobili ad uso abitativo.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img elisamts88
Buongiorno, ho un dubbio riguardo la pertinenza di spese per la riparazione di due problemi strutturali verificatisi nell'appartamento (anni '70) in cui sono in affitto. Un...
elisamts88 12 Settembre 2019 ore 14:09 3
Img francoli
Salve avrei bisogno di sapere se dopo la prima scadenza di un contratto di locazione (4+4) con rinnovo automatico per i 4 anni a seguire, ad un anno circa dalla scadenza dello...
francoli 05 Gennaio 2007 ore 08:07 3
Img maryquant
Buonasera.Vorrei chiedere come si fa a stipulare un contratto di affitto per l'appartamento di proprietá del condominio.Grazie...
maryquant 27 Agosto 2015 ore 23:09 7
Img arcangelo.calo
Salveil mio contratto di locazione scade il 1° luglio 09, a quale indice Istat dovrei aggiornarlo giugno o luglio (che non è ancora stato pubblicati) e qual'è il...
arcangelo.calo 28 Giugno 2009 ore 16:37 1
Img alexciri
Possiedo un appartamento che ho affittato con un contratto di locazione di 4+4, rinnovabile automaticamente a meno che io avvisi gli inquilini 6 mesi prima con raccomandata A/R...
alexciri 26 Marzo 2014 ore 16:05 1