Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Cessione del credito del sismabonus: come funziona?

NEWS Detrazioni e agevolazioni fiscali06 Febbraio 2020 ore 09:47
La facoltà di cessione del credito derivante dalle detrazioni è stata estesa anche ad alcuni interventi edilizi rientranti nel sismabonus. Vediamo di seguito quali
cessione del credito , sismabonus , detrazioni fiscali

Cessione crediti, detrazioni fiscali e interventi edilizi


La cessione del credito nelle detrazioni fiscali per interventi di riqualificazione energetica è stata introdotta con la legge di stabilità per il 2016 (la L. n. 208/2015 che ha inserito il co. 2-ter nell'art. 14, D.L. n. 63/2013). In particolare, le condizioni iniziali ammettevano solo i crediti riferiti a soggetti incapienti, la cessione poteva essere effettuata solo a favore dei soggetti che avevano effettuato gli interventi, solo per le spese comprese in un determinato lasso temporale e solo per alcuni tra gli interventi di riqualificazione energetica, ammessi alla detrazione fiscale detta anche ecobonus.

Sisma, interventi e detrazioni fiscali

Successivamente l'ambito applicativo è stato esteso.

Oggi infatti la facoltà è estesa a tutti gli interventi per cui si è usufruito dell'ecobonus, mentre prima valeva solo per alcuni; inoltre, sempre con riferimento alla cessione del credito da ecobonus, sono stati ammessi alla cessione del credito per la detrazione ecobonus anche i soggetti capienti, è stato eliminato il limite temporale ed è stata ampliata la platea dei soggetti cui può essere ceduto il credito (esclusi istituti di credito e intermediari finanziari per i capienti).

A proposto di risparmio energetico, la cessione del credito era stata prevista anche per gli interventi (previsti dalla normativa delle detrazioni per ristrutturazioni e non da quella per le riqualificazioni energetiche) “relativi alla realizzazione di opere finalizzate al conseguimento di risparmi energetici con particolare riguardo all'installazione di impianti basati sull'impiego delle fonti rinnovabili di energia.

Le predette opere possono essere realizzate anche in assenza di opere edilizie propriamente dette, acquisendo idonea documentazione attestante il conseguimento di risparmi energetici in applicazione della normativa vigente in materia” (art. 16-bis, co. 1, lett. h), D.P.R. n. 917/1986); l'agevolazione è stata introdotta (dal D.L. n. 34/2019, il Decreto Crescita), ed eliminata nel giro di sei mesi circa (con la Legge di Bilancio per il 2020).

Inoltre, con riferimento all'ecobonus, in alternativa alla cessione del credito corrispondente alla detrazione è stata introdotta (dal Decreto Crescita) e poi notevolmente ridimensionata (dalla Legge di Bilancio per il 2020) l'opzione per lo sconto in fattura; in tal caso, il fornitore anticipa il corrispettivo e lo recupera mediante compensazione; egli può a sua volta cedere il credito d'imposta.

La cessione della detrazione è prevista anche in caso di sisma bonus, ed è di questa che ci occupiamo nel presente articolo.


Cessione del credito nel sismabonus


La legge di bilancio per il 2017 ha infatti introdotto la facoltà di cessione del credito derivante dalle detrazioni fiscali per interventi di recupero di immobili chiamati in gergo sismabonus.

Il sismabonus è la particolare detrazione fiscale (variabile a seconda delle ipotesi) riconosciuta in relazione alle spese sostenute per gli interventi elencati tra quelli che godono della detrazione per le ristrutturazioni (art. 16-bis, co. 1, lett. i), Testo Unico Imposte sui redditi, d.P.R. n. 917/1986), al verificarsi di determinate condizioni (es. lasso temporale, collocamento territoriale, tipologia di immobile, raggiungimento di obiettivi specifici, etc.).

Negli ultimi anni, anche a causa dei tristi eventi noti a tutti noi, la legge ha infatti riconosciuto un particolare favore nei confronti degli interventi relativi all'adozione di misure antisismiche.

Uno dei segnali di tale favore è appunto la previsione della possibilità della cessione del credito, prevista dalla legge di bilancio 2017 in poi.


Cessione sismabonus, quali interventi


L'opzione per la cessione della detrazione è esercitabile solo per determinati interventi, cioè quelli indicati dal co.1-quater (introdotto dalla legge di bilancio per il 2017 e fino a oggi non mutato), che riguarda gi interventi di cui ai commi 1-bis e 1-ter da cui derivi una riduzione del rischio sismico che determini il passaggio ad una o a due classi di rischio inferiori.

Progetto intervento edile

Le previsioni di cui ai co. 1-bis e 1-ter sono invece cambiate negli anni.

Dal 2017 il co.1-bis per quel che qui interessa si riferisce:

1-bis. Per le spese sostenute dal 1º gennaio 2017 al 31 dicembre 2021 per gli interventi di cui all'articolo 16-bis, comma 1, lettera i), del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, le cui procedure autorizzatorie sono iniziate dopo la data di entrata in vigore della presente disposizione, su edifici ubicati nelle zone sismiche ad alta pericolosità (zone 1 e 2) di cui all'ordinanza del Presidente del Consiglio dei ministri n. 3274 del 20 marzo 2003, pubblicata nel supplemento ordinario n. 72 alla Gazzetta Ufficiale n. 105 dell'8 maggio 2003, riferite a costruzioni adibite ad abitazione e ad attività produttive ... (co.1-bis).


Mentre, il co.1-ter prevede:

1-ter. A decorrere dal 1º gennaio 2017 e fino al 31 dicembre 2021, le disposizioni del comma 1-bis si applicano anche agli edifici ubicati nella zona sismica 3 di cui all'ordinanza del Presidente del Consiglio dei ministri n. 3274 del 20 marzo 2003, pubblicata nel supplemento ordinario n. 72 alla Gazzetta Ufficiale n. 105 dell'8 maggio 2003. co.2-ter.


Dunque, solo per gli interventi di cui ai co.1-bis e -ter che rientrano nelle previsioni di al co.1-quater è ammessa la cessione del credito.

verifica sismica immobile
In particolare poi, nell'ambito degli interventi di cui al co. quater abbiamo due ipotesi di interventi per cui è ammessa la cessione della detrazione: dal 2017 gli interventi di cui al co.quater realizzati su parti condominiali e, dal 2018, gli interventi di cui al co.quater realizzati in zone classificate a rischio sismico 1 e dal 2019 anche nelle zone 2 e 3

mediante demolizione e ricostruzione di interi edifici, allo scopo di ridurne il rischio sismico, anche con variazione volumetrica rispetto all'edificio preesistente, ove le norme urbanistiche vigenti consentano tale aumento, eseguiti da imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare, che provvedano, entro diciotto mesi dalla data di conclusione dei lavori, alla successiva alienazione dell'immobile, le detrazioni dall'imposta di cui al primo e al secondo periodo del medesimo comma 1-quater spettano all'acquirente delle unita' immobiliari (v. co.1-septies).



In tutti i casi è ammessa la cessione ai i fornitori che hanno effettuato gli interventi ovvero ad altri soggetti privati, con la facoltà di successiva cessione del credito, mentre è esclusa la cessione ad istituti di credito e ad intermediari finanziari; nel caso di sismabonus non è fatta distinzione, ai fini della cessione del credito in parola, tra soggetti capienti e non capienti.

Anche per il sismabonus era stato introdotto dal Decreto Crescita lo sconto in luogo della cessione del credito, ma è stato eliminato dalla legge di bilancio per il 2020.

riproduzione riservata
Articolo: Sismabonus e cessione del credito
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 4 voti.

Sismabonus e cessione del credito: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
318.630 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Sismabonus e cessione del credito che potrebbero interessarti


Ecobonus per condomini: il provvedimento dell'Agenzia delle Entrate

Detrazioni e agevolazioni fiscali - A quattro mesi dalle novità sull'ecobonus condomini ancora si attende il provvedimento dell'Agenzia delle Entrate per le modalità di cessione delle detrazioni fiscali

Ecobonus e Sismabonus al 110%: le novità del decreto di maggio 2020

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Con il decreto maggio 2020 sale al 110% l'incentivo fiscale legato agli interventi di risparmio energetico e alle misure antisismiche. Ecco quali sono le novità

Sismabonus anche per società e per immobili in locazione

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Sismabonus: previsto anche a favore delle società che danno in affitto immobili sui quali sono stati effettuati interventi antisismici. Ecco cosa dice il Fisco.

Condominio 4.0: un convegno sulle nuove opportunità relative al mondo condominiale

Leggi e Normative Tecniche - Condominio 4.0: un convegno organizzato da Harley&Dikkinson a Roma per fare una analisi su tutte le opportunità lavorative relative alla gestione condominiale.

Sconto Ecobonus nella legge di bilancio 2020

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Che ne è stato dello sconto in fattura per Ecobonus e Sismabonus? Facciamo il punto della situazione alla luce delle previsioni della legge di bilancio del 2020

Ecobonus 2018 e cessione del credito: i chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate

Detrazioni e agevolazioni fiscali - L'Agenzia delle Entrate, con circolare del 18 maggio fornisce ai contribuenti dei chiarimenti in merito alla cessione del credito per la fruizione dell'Ecobonus

Il Sismabonus spetta anche a chi demolisce e ricostruisce casa

Affittare casa - Potranno fruire del Sismabonus anche i contribuenti che demoliscono e ricostruiscono l'abitazione. Ecco i chiarimenti forniti in merito dall'Agenzia delle Entrate

Cessione credito detrazioni per riqualificazioni energetiche

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Cessione del credito delle detrazioni fiscali per i lavori di riqualificazione energetica: chi può cedere il credito, a chi e per quale tipologia di interventi?

Guida al Sismabonus, la detrazione fiscale per misure antisismiche

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Il sisma bonus, la particolare detrazione fiscale prevista per gli interventi di adeguamento antisismico dei fabbricati, aggiornate alla legge di bilancio 2020.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img skiline
Buona sera, vorrei compare una casa (che non è prima casa ma ne ho altre ereditate), come investimento da ristrutturare per poi vendere o affittare.la struttura ha 3 piani...
skiline 03 Novembre 2017 ore 22:02 7
Img floriano g
Salve, sono il proprietario di un condominio e sto cercando un'impresa edile per la ristrutturazione totale con la cessione del credito.Consigli ?...
floriano g 23 Marzo 2019 ore 17:53 7
Img c1nordovest
Salve a tutti, vorrei sapere se al Direttore Lavori architetto compete dare informazioni e guida al committente in ambito detrazioni fiscali. Al termine della progettazione e alle...
c1nordovest 29 Luglio 2020 ore 10:44 1
Img carolflauto
Ho iniziato i lavori di ristrutturazione edilizia per una abitazione acquistata come abitazione principale con mutuo,  ma che a causa di difficoltà varie non è...
carolflauto 19 Luglio 2014 ore 12:28 1
Img biso22
Buongiorno a tutti, ho appena acquistato casa e vorrei fare delle piccole modifiche ma non riesco a capire se rientrano nei canoni dell'Ediliza Libera o no.I lavori che voglio...
biso22 03 Luglio 2017 ore 11:46 2