Scarico a parete caldaia

NEWS DI Impianti di riscaldamento01 Agosto 2014 ore 12:01
Per una nuova caldaia è possibile realizzare lo scarico dei fumi a parete e non a tetto, la caldaia deve essere a condensazione con basse emissioni di ossidi di azoto.

Scarico fumi caldaie


Una delle modalità più comuni per l'evacuazione dei fumi della combustione delle caldaie è la cosiddetta espulsione orizzontale che avviene a mezzo di un tratto di tubo, appunto orizzontale, che uscendo per qualche metro dalle caldaie termina a parete, senza raggiungere il tetto dell'edificio.
La norma UNICIG 7129/08 è il principale riferimento per gli impianti gas ad uso civile, cui appartengono anche i sistemi di espulsione dei fumi delle caldaie (per potenze termiche non superiori a 35 kW).

Scarico a parete caldaia: caldaia internaLa norma UNICIG 7129/08, come tutte le norme, indica alcuni dei modi con i quali è possibile realizzare gli impianti nel rispetto degli obblighi descritti dalle leggi di riferimento.

Per gli scarichi dei prodotti della combustione delle caldaie, per circa 10 anni, dal 2003 alla fine del 2012, il riferimento legislativo più importante è stato il D.P.R. 412 del 2003, aggiornato e modificato più volte nell'arco del decennio.

Il D.P.R permetteva lo scarico dei fumi in orizzontale solo in alcuni casi, tra essi i più comuni erano: la sostituzione di una caldaia esistente con scarico orizzontale a parete, l'installazione di una nuova caldaia in un edificio privo di un impianto termico e la ristrutturazione di un impianto termico autonomo.
In tutti gli altri casi di installazione di una nuova caldaia era d'obbligo lo scarico dei fumi a tetto, anche nei casi in cui la distanza tra caldaia e tetto era considerevole.

Nel Dicembre del 2012 c'è stata una modifica, considerevole, del D.P.R. 412 del 2003 inclusa nel decreto legislativo noto come Decreto Sviluppo Bis, costituita da una ulteriore possibilità di deroga dello scarico a tetto per particolari tipi di caldaie.

Con la modifica introdotta da questo decreto non c'era più l'obbligo di scarico a tetto dei fumi della combustione per tutte le caldaie che salvaguardavano l'ambiente, ossia ad alta efficienza ed a basse emissioni di sostanze inquinanti.

Per caldaie ad alta efficienza si intendono in primis le caldaie a condensazione, in grado di recuperare energia termica proprio dai fumi prodotti dalla combustione, mentre, per basse emissioni di sostanze inquinanti si intendono basse emissioni delle principali forme di ossidi di azoto (NOx).

Restavano, comunque, valide per le installazioni di tali caldaie e dei loro sistemi di evacuazione dei fumi di scarico tutte le distanze descritte dalla UNICIG 7129/08, relativamente a balconi, porte, finestre, etc.

Tali disposizioni erano valide anche in tutti i casi di distacco da un impianto termico centrale, sia per la ristrutturazione sia per la realizzazione di un nuovo impianto termico autonomo.


Quali caldaie possono scaricare i fumi a parete?


Poi a seguito del Decreto Legge 4 giugno 2013, n. 63, convertito poi in L. 3 agosto 2013 n. 90, è stato stabilito che anche per le caldaie standard ed ecologiche, che siano state installate a partire dal primo settembre di quell'anno, non poteva più essere effettuato lo scarico a parete, anche nei casi di sostituzione di una vecchia caldaia che già scaricava a parete.

Scarico a parete caldaia: manutenzioneUnica eccezione rimanevano gli impianti che possedessero tali caratteristiche:
- un rendimento termico utile maggiore o uguale a 90+2log (Pn), in corrispondenza di un carico termico pari al 100% della potenza termica utile nominale;
- appartenessero alla classe 4 o alla classe 5 secondo la classificazione relativa alle emissioni di NOx indicata dalla norma UNI EN 297, UNI EN 483 e UNI EN 15502.


Nuove regole per lo scarico a parete


Di recente la normativa è stata nuovamente modificata, a seguito dell'entrata in vigore del D. Lgs n. 102 del 4 luglio 2014.

Il decreto aumenta il numero delle fattispecie in cui è possibile effettuare lo scarico a parete da 4 a 6 e introduce delle modifiche alle tipologie di generatori che possono usufruire di questa semplificazione.

L'art. 14 del decreto, ai commi 8 e 9, stabilisce infatti che è possibile scaricare a parete anche in questi due casi:
- per caldaie a gas a camera stagna installate in sostituitzione di caldaie che già scaricavano a parete o in canna collettiva ramificata;
- in caso di ristrutturazione di impianti di riscaldamento in cui non esistano idonei sistemi di evacuazione a tetto, se vengono usate caldaie a condensazione con emissione di ossidi di azoto non superiori a 70 mg/kWh.

Lo stesso tipo di caldaia potrà avere scarico a parete nei casi in cui lo scarico a tetto non sia possibile per l'esistenza di vincoli sull'edificio interessato o per l'impossibilità tecnica a realizzare lo sbocco sul tetto, condizione che deve essere asseverata da un tecnico.

Inoltre potranno scaricare a parete i generatori ibridi composti da almeno una caldaia a condensazione e una pompa di calore.

riproduzione riservata
Articolo: Scarico a parete caldaia
Valutazione: 4.76 / 6 basato su 34 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Scarico a parete caldaia: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Fiducia78
    Fiducia78
    Giovedì 31 Luglio 2014, alle ore 17:05
    ..non vedo nessun riferimento ai sistemi ibridi però.. è vero che, come dichiarano i costruttori, sono sempre autorizzate per lo scarico a parete senza nessuna condizione da rispettare?http://it.rotex-heating.com/prodotti/pompe-di-calore/la-soluzione-per-sostituire-la-vecchia-caldaia.html
    rispondi al commento
  • Ing.granato
    Ing.granato
    Venerdì 3 Gennaio 2014, alle ore 15:26
    Ulteriori aggiornamenti sui possibili scarichi nell'articolo: https://www.lavorincasa.it/conversione-d-l-ecobonus-nuove-definizioni/
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Scarico a parete caldaia che potrebbero interessarti
Temperatura Fumo Caldaia

Temperatura Fumo Caldaia

Il sistema di scarico dei fumi delle caldaie costituisce parte integrante dell'impianto gas e richiede una specifica progettazione per potenze superiori ai 35 kW.
Tipi di Caldaie

Tipi di Caldaie

I principali tipi di caldaia sono a camera stagna, a camera stagna a condensazione e a camera aperta, i principali modelli sono quello murale o pensile e a basamento.
Messa in opera della caldaia

Messa in opera della caldaia

L'installazione della caldaia è un lavoro abbastanza complesso che deve essere fatto da personale qualificato che dovrà attenersi alle norme vigenti del territorio italiano.
Scarico a tetto e scarico a parete

Scarico a tetto e scarico a parete

La realizzazione di uno scarico fumi per le caldaie installate nelle abitazioni è un obbligo normativo che attiene al raggiungimento di condizioni di sicurezza.
Caldaie e sistemi fumari

Caldaie e sistemi fumari

Spesso, nei vecchi edifici, sostituendo la caldaia ci si scontra con il problema del sistema di scarico dei fumi esistente o l'esigenza di scarico a tetto.
usr REGISTRATI COME UTENTE
290.491 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Samsung climatizzatore monosplit inverter 18000 btu classe
    Samsung climatizzatore monosplit...
    999.00
  • Samsung climatizzatore monosplit inverter 12000 btu classe
    Samsung climatizzatore monosplit...
    568.00
  • Cabina armadio lineare e senza pannelli
    Cabina armadio lineare e senza...
    399.00
  • Montascale rettilinei automatizzati 950+
    Montascale rettilinei...
    3200.00
  • Rete a doghe
    Rete a doghe...
    68.00
  • Ombrellone palladio 200x300
    Ombrellone palladio 200x300...
    310.00
  • Ricambio lampada uv per you get out
    Ricambio lampada uv per you get out...
    21.72
  • Tinteggiatura Milano
    Tinteggiatura milano...
    3.50
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Inferriate.it
  • Faidatebook
  • Black & Decker
  • Kone
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
€ 380.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 40.00
foto 1 geo Napoli
Scade il 30 Giugno 2018
€ 28.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 68.00
foto 1 geo Milano
Scade il 31 Ottobre 2018
€ 59 000.00
foto 4 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 500.00
foto 2 geo Roma
Scade il 31 Luglio 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.