• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Rucola: i consigli per la coltivazione in orto e in vaso

La rucola è un tipo di insalata dal caratteristico sapore amarognolo e un po' piccante. Ottima sia cruda che cotta, la si può coltivare sia nell'orto che in vaso
Pubblicato il

Come piantare la rucola nell'orto


La rucola, chiamata anche rughetta o ruchetta, è un tipo di insalata piuttosto particolare. Della famiglia delle Crucifere, ha una consistenza leggera ma croccante.

Perfetta nelle insalate miste, e ottima con la tagliata di carne o sulla pizza, è caratterizzata da quel tipico sapore amarognolo, un po' piccantino.
Ricca di vitamina C e di sali minerali, la rucola viene anche utilizzata per realizzare infusi e tisane.

La rucola cresce spontaneamente, ma è un ortaggio facile da coltivare, che possiamo quindi piantare sia nell'orto che in vaso. Tra l'altro, matura in tempi piuttosto rapidi, e la sua coltura può essere mantenuta per gran parte dell'anno.

Preparazione del terreno


Prima di procedere con la semina della rucola, occorre preparare adeguatamente il terreno.

Bisogna procedere con una vangatura profonda 30-35 cm in modo da sminuzzare le zolle di terreno, e poi eseguire almeno un paio di erpicature.

La rucola è facile da coltivare - Foto UnsplashLa rucola è facile da coltivare - Foto Unsplash

Per la semina, preparare piccoli solchi profondi 1,5 cm circa.
Quando poi le piantine sono già cresciute di 2-3 cm, procedere con un diradamento.

Inoltre, durante la crescita, 2-3 sarchiature sono utili per eliminare eventuali erbacce.


Quando si semina la rucola


La rucola può essere coltivata nel periodo che va da marzo a settembre, in quanto è in grado di resistere sia ai climi che agli ambienti più difficili.

La temperatura ideale è tra 15 °C e 20 °C, ma riesce a vivere anche fino a quando il termometro scende a 5 °C.

Rucola, germogli - Foto PixabayRucola, germogli - Foto Pixabay

Poiché il periodo che intercorre tra la semina e la raccolta è piuttosto breve, si consiglia di procedere con la semina di nuova rucola ogni 2 settimane circa.

2 metodi per procedere


La semina della rucola può avvenire in 2 modi:

  • A spaglio, metodo più rapido. Dopo aver preparato il letto di semina e averlo livellato in maniera uniforme, lanciare i semini eseguendo un ampio gesto della mano, così che essi vadano a distribuirsi un po' dappertutto. Procedere poi eseguendo una leggera rastrellata per coprirli (è sufficiente un velo di terra);

  • A file: tecnica che consente una migliore distribuzione delle piantine ed è utile anche per il controllo delle erbacce infestanti. Anzitutto va tracciato un solco non molto profondo. In questo vanno poi depositati i semi, da coprire con poca terra. Le varie piantine vanno tenute stanziate di 5-10 cm l'una dall'altro. Mentre la distanza tra le varie file deve essere di 25-30 cm.


Come si coltiva la rucola in vaso


La rucola è una pianta che non ha grandi esigenze. Per questo la si può coltivare facilmente anche in vaso, utilizzando qualsiasi tipo di terreno.

Ciò che più teme è il ristagno idrico, prima causa di varie malattie e marcescenze.
Non bisogna quindi esagerare con le innaffiature e bisogna controllare sempre il sottovaso, svuotandolo se necessario.

CONSIGLIATO amazon-seller
Vaso piante
€ 9.59
COMPRA


Gradisce i climi temperati. Per questo motivo, in inverno è bene ripararla, sistemando il vaso all'interno.

Ad ogni modo, può resistere fino a 5°C.


Dove piantare la rucola


La rucola si adatta a ogni tipo di terreno ma l'ideale è un terreno di medio impasto e di tipo argilloso-calcareo.

Importante che sia anche morbido, ricco di sostanza organica, arieggiato e soprattutto ben drenato, al fine di evitare la formazione di ristagni idrici.


Quanta acqua serve alla rucola


Subito dopo la semina, la rucola va annaffiata molto spesso. Poi, durante la crescita e verso il momento della raccolta, l'apporto idrico va ridotto.

Coltivazione della rucola in vaso - Foto UnsplashColtivazione della rucola in vaso - Foto Unsplash

In generale, la rucola va annaffiata spesso ma usando pochissima acqua.
Questo ortaggio, infatti, non ama grandi quantità d'acqua, ma deve comunque restare sempre ben inumidito, più che altro per non far seccare troppo il terreno.

La coltura coltivata in vaso sul balcone va annaffiata con un po' più di regolarità, ma sempre senza esagerare con le quantità.


Cosa piantare vicino alla rucola?


La rucola non ha grossi problemi per quanto riguarda le consociazioni.

La si può seminare tranquillamente in mezzo ad altri tipi di insalate, come il radicchio, il songino e la lattuga. In ogni caso, è molto importante lasciare spazio sufficiente sia tra una pianta e l'altra, così come anche tra le file, per consentire alle foglie di respirare.

Coltivazione rucola nell'orto - Foto PixabayColtivazione rucola nell'orto - Foto Pixabay

In generale, si consiglia di variare il tipo di coltivazione nello stesso punto del terreno.


Come raccogliere la rucola


Come già detto, la rucola ha una crescita piuttosto rapida. La si può infatti cogliere già dopo 5-6 settimane dal momento della semina.

Indicativamente, il momento ideale per raccogliere la rucola è quando le foglie sono lunghe 10 cm circa.

Dettaglio foglia di rucola - Foto UnsplashDettaglio foglia di rucola - Foto Unsplash

È bene sapere che le foglie molto giovani, seppur molto piccole, sono tenere e hanno un gusto delicato. Al contrario, le foglie più anziane, sono invece molto piccanti e amare, al punto, talvolta, da risultare addirittura sgradevoli.

Per questo motivo è buona cosa non attendere molto.


In ogni caso, per opportuna conoscenza, è bene precisare che il grado di piccantezza della rucola dipende anche dalla varietà seminata e da altri fattori, come clima e terreno.

La tecnica


Raccogliere la rucola è facile: si devono tagliare le foglie alla base usando un coltello.
È molto importante fare attenzione a tagliare al di sopra del colletto, senza danneggiarlo. Così facendo, nel giro di poche settimane, la pianta di rucola produrrà un nuovo raccolto.


Cosa fare se la rucola fiorisce


La fioritura della rucola pone fine al periodo di coltivazione. Le foglie di rucola fiorita sono edibili, anche se qualitativamente peggiori.

Fiore della pianta di rucola - Foto PixabayFiore della pianta di rucola - Foto Pixabay

Se si vogliono ottenere i semi per dare avvio a una nuova semina, occorre far maturare i frutticini.

riproduzione riservata
Rucola: coltivare in orto o in vaso
Valutazione: 5.67 / 6 basato su 3 voti.
gnews
  • facebook
  • twitter

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
346.928 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI