Rischio idrogeologico e abusivismo

NEWS DI Progettazione29 Novembre 2013 ore 10:53
L'alluvione in Sardegna riporta alla luce i problemi che affliggono il territorio italiano: il rischio idrogeologico e lo sfruttamento eccessivo del territorio.
rischio idrogeologico , alluvione , abusivismo , condono
Arch. Ilenia Pizzico

Rischio idrogeologico in Italia


rischio idrogeologicoÈ purtroppo argomento quanto mai attuale: l'alluvione in Sardegna dei giorni scorsi riporta alla luce una delle problematiche a livello ambientale che caratterizza la penisola italiana.

Moltissime aree del nostro territorio sono, infatti, esposte a rischio idrogeologico: secondo recenti studi condotti da Legambiente e dalla Forestale, oltre 6600 comuni italiani sorgono su aree a rischio, oltre l'82% del totale; tra questi la maggior parte sono siti in Calabria, Molise, Basilicata, Umbria e Abruzzo.

Sebbene per sua conformazione e natura, l'Italia sia da sempre caratterizzata da manifestazioni violente della natura, come terremoti, alluvioni, frane e smottamenti, negli ultimi anni le concentrazioni di tali fenomeni sono raddoppiate, a causa di improvvisi e potenti eventi meteorologici che impattano su di un territorio a volte già devastato.
Molte delle aree nelle quali si verificano eventi calamitosi sono, infatti, spesso caratterizzate da mancata manutenzione, da uno scarso equilibrio tra natura e costruito, da interazioni forzate che portano la natura a manifestare fenomeni violenti con danni irreparabili.

Ma vediamo cos'è e in che cosa consiste il rischio idrogeologico.

Secondo la definizione riportata dalla Protezione Civile, l'idrogeologia è la disciplina delle scienze geologiche che studia le acque sotterranee, anche in rapporto alle acque superficiali. Nell'accezione comune, il termine dissesto idrogeologico viene invece usato per definire i fenomeni e i danni reali o potenziali causati dalle acque in generale, siano esse superficiali, in forma liquida o solida, o sotterranee.

Nel sistema di allertamento il rischio è differenziato e definito come: rischio idrogeologico, che corrisponde agli effetti indotti sul territorio dal superamento dei livelli pluviometrici critici lungo i versanti, dei livelli idrometrici dei corsi d'acqua della rete idrografica minore e di smaltimento delle acque piovane; rischio idraulico, che corrisponde agli effetti indotti sul territorio dal superamento dei livelli idrometrici critici - possibili eventi alluvionali - lungo i corsi d'acqua principali.


Ragioni e cause del rischio idrogeologico


rischio idrogeologico e abusivismoCome sopra riportato, quasi tutto il nostro territorio è esposto a rischi: le ragioni da ricercare sono di ordine naturale, relative alla conformazione geologica e geomorfologica, all'orografia del terreno e alla distribuzione e funzionamento dei bacini di raccolta delle acque.

Ma esistono anche delle cause artificiali che, negli anni, hanno portato all'incremento, in frequenza ed intensità, della potenza dei fenomeni: la cementificazione e lo sfruttamento del territorio, il disboscamento, la mancata manutenzione del territorio contribuiscono a rendere devastanti fenomeni naturali già, per natura, intensi.

Anche agricoltura e allevamenti sono chiamati in causa: sfruttare in maniera intensiva i campi con colture e tecniche errate, o arare pendii e declivi per destinarli al pascolo, modifica in maniera irreparabile le caratteristiche intrinseche di quel territorio, rendendolo innaturale.

Di queste teorie ne è chiara manifestazione la Sardegna, che, unitamente ai problemi sopra esposti, è da molti anni territorio preda di immobiliaristi senza scrupoli e succube di una politica di sfruttamento del territorio poca attenta alla delicata conformazione delle coste.


Rischio idrogeologico e abusivismo


rischio idrogeologico e abusivismoL'abusivismo edilizio è una delle piaghe del territorio italiano; indipendentemente dalle calamità naturali, le costruzioni che sorgono senza alcun permesso edilizio lungo le coste, nei parchi naturali protetti o in quelli archeologici, depauperano l'Italia di quella che è una delle sue ricchezze principali: la singolarità e la bellezza del suo paesaggio.
Invece ville con piscine su declivi, case lungo gli argini dei fiumi sorgono senza alcun permesso e senza cura degli effetti che tale costruzione potrebbe avere sul territorio, mettendo così in pericolo la propria vita e quella degli altri cittadini.

Ed ecco che, a sanare opere non autorizzate arrivano condoni che, ciclicamente, mettono in regola situazioni che, però, non potrebbero essere regolarizzate.
A tutto ciò si unisce la mancanza o il mancato sfruttamento di fondi strutturali e di risorse che garantiscano la manutenzione del territorio: il risultato di tutto questo quadro, purtroppo, è quello mostratoci in questi giorni.
Sardegna, Liguria, Toscana, sono solo alcune delle Regioni che fungono da manifesto alla nazione, mostrando gli effetti della forza distruttiva della natura.

Da privati cittadini quello che possiamo fare è cercare di agire secondo norma e coscienza: costruire su aree edificabili, non sottoposte a vincoli di alcun genere, con materiali e tecniche atte a resistere ai fenomeni naturali è la base per costruire un futuro sicuro per noi e le nostre famiglie.

riproduzione riservata
Articolo: Rischio idrogeologico e abusivismo
Valutazione: 5.67 / 6 basato su 3 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Rischio idrogeologico e abusivismo: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Rischio idrogeologico e abusivismo che potrebbero interessarti
Condono edilizio 2017: i criteri per stabilire demolizione o condono

Condono edilizio 2017: i criteri per stabilire demolizione o condono

Condono edilizio: il Ddl Falanga in fase di approvazione, consentirebbe di stabilire nuovi criteri per decidere quando condonare e quando demolire un'immobile.
Condono per mini abusi

Condono per mini abusi

Allo studio un condono per le piccole irregolarita' edilizie, prima della presentazione della Manovra Finanziaria in Commissione Bilancio.
Riapertura Condono Edilizio in Campania

Riapertura Condono Edilizio in Campania

Il CdM impugna la legge regionale n. 16/2014 della Campania, che aveva prolungato i termini entro cui i comuni potevano pronunciarsi sulle istanze di condono '85 e '94.
Stop alle demolizioni in Campania?

Stop alle demolizioni in Campania?

Il presidente del Consiglio ha annunciato ierii di aver pronto un provvedimento per bloccare temporaneamente le demolizioni degli edifici abusivi in Campania.
Condono abusi ambientali

Condono abusi ambientali

In discussione in Senato un emendamento al decreto Milleproroghe che aprirebbe i termini per un condono degli abusi edilizi commessi su beni sottoposti a vincolo paesaggistico ed ambientale.
usr REGISTRATI COME UTENTE
290.465 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Asciugatura locali bagnati da perdite acqua
    Asciugatura locali bagnati da...
    12.00
  • Asciugatura taverna allagata, solai
    Asciugatura taverna allagata, solai...
    12.00
  • Tunnel solare VELUX
    Tunnel solare velux...
    408.70
  • Tapparella elettrica e solare VELUX INTEGRA
    Tapparella elettrica e solare...
    435.54
  • Ercos sedile wc asse copriwater dolomite quadrarco
    Ercos sedile wc asse copriwater...
    41.50
  • Quadrotte autogiacenti
    Quadrotte autogiacenti...
    18.00
  • Abbeveratoio a livello costante con serbatoio zincato
    Abbeveratoio a livello costante...
    35.75
  • Mi mouse sicce pompa per acquario
    Mi mouse sicce pompa per acquario...
    12.44
integra
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Inferriate.it
  • Kone
  • Weber
  • Black & Decker
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
€ 380.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 800.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 59 000.00
foto 4 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 40.00
foto 1 geo Napoli
Scade il 30 Giugno 2018
€ 160 000.00
foto 4 geo Viterbo
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 28.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.