Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Riprese strutturali resistenti

Come procedere per ampliare ed unire parti strutturali realizzate in tempi diversi.
11 Maggio 2010 ore 12:48 - NEWS Ristrutturazione

Il calcestruzzo, rappresenta uno dei materiali da costruzione piu' impiegato nel settore edile.
Il suo impiego grazie alla sua plasmabilita', è diffuso con adeguati accorgimenti sia in campo strutturale, sia in tutte quelle situazioni in cui occorre disporre di basi di appoggio per macchinari, costituzione di massetti di vario genere, ecc.

Nel tempo la composizione dell'impasto base per il suo confezionamento, ha subito una evoluzione, che ha permesso attraverso l'aggiunta di additivi e di mescole di alleggerimento o isolanti, l'utilizzo del prodotto per isolare, rivestire edifici di vario genere.
Come realizzare riprese strutturali resistenti: la nuova soletta realizzata

Uno dei problemi che molte volte si sottovaluta, quando occorre procedere a riprese di getto per ampliamenti strutturali, o in tutti quei casi in cui vi è la necessità di modificare elementi realizzati molti anni fa come ad esempio cornicioni, cordoli, ecc. è il problema di garantire l'intima adesione tra le due parti stutturali.

A tal proposito, vorrei illustrare un intervento effettuato su di un solaio di copertura di un edificio di edilizia economica e popolare, realizzato negli anni 50, in cui è stata risolta con efficacia l'unione tra il vecchio manto cementizio e la nuova soletta.

In seguito ad edeguate prove strumentali, tese a verificare il grado di resistenza della struttura orizzontale, si è palesata la necessità di irrigidire la deficiente soletta estradossale, realizzando un rafforzamento della stessa, mediante il getto di un massetto armato in calcestruzzo, adeguatamente confezionato con granulometria compatibile stante l'esiguo spessore da realizzare (circa 7 cm.)

In considerazione del fatto che il calcestruzzo della vecchia soletta, vuoi per le sue caratteristiche di degrado, sia per l'età della sua realizzazione, per poter collaborare con il nuovo getto, necessita di un forte aggrappante per potersi unire intimamente alla nuova soletta.Come realizzare riprese strutturali resistenti :la coesione tra il vecchio calcestruzzo ed il nuovo

Si è proceduto pertanto a mettere a nudo la esistente soletta nella parte estradossale, demolendo il vecchio massetto delle pendenze, procedendo poi mediante idropulitrice con forte getto d'acqua in pressione, ad una pulizia accurata della superficie da trattare.

Dopo aver effettuato tale operazione si è proceduto ad applicare un prodotto costituito da un adesivo epossidico bicomponente della Mapei denominato Eporip, esente da solventi e particolarmente adatto per sigillare in maniera monolitica le fessure dei massetti esistenti, oltre a consentire la massima adesione del nuovo getto di calcestruzzo con il vecchio massetto preesistente.
Come realizzare riprese strutturali resistenti : la nuova soletta con il nuovo massetto dell pendenze

È importante sottolineare che il materiale impiegato deve essere utilizzato con una precisa tempistica, affinchè possa garantire il massimo della sua azione coesiva.

Infatti dopo aver effettuato l'applicazione del bicomponente, non bisogna far trascorrere molto tempo per effettuare il getto del calcestruzzo fresco, in media in condizioni di temperatura attorno ai 10 gradi all'aperto il getto dovrà essere effettuato entro le 5 ore successive.

La completa scheda tecnica del prodotto, illustra con precisione, i tempi di applicazione al variare della temperatura esterna ,rispettando i tempi di esecuzione e considerando che l'indurimento completo avviene in 7 giorni senza provocare fenomeni di fessurazioni, si può essere sicuri della buona efficacia del prodotto.

riproduzione riservata
Articolo: Riprese strutturali resistenti
Valutazione: 4.00 / 6 basato su 1 voti.

Riprese strutturali resistenti: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
318.268 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Riprese strutturali resistenti che potrebbero interessarti


Verificare l'integrità dei materiali edili

Materiali edili - Alcuni semplici accorgimenti per verificare la solidità e lo stato di conservazione di alcuni materiali della nostra casa.

Le indagini strutturali sugli edifici

Ristrutturazione - Indagini strutturali sugli edifici.

Qualità del Calcestruzzo

Materiali edili - Prima dell'inizio dei lavori che prevedano l'uso di calcestruzzo strutturale è necessaria una valutazione preliminare della resistenza dello stesso.

Calcestruzzo architettonico

Progettazione - Una vasta gamma di applicazioni del calcestruzzo, non solo con funzione strutturale ma anche decorativa, grazie a speciali metodi di stampaggio e lavorazione.

Opere strutturali a contatto con l'acqua

Progettazione - Manufatti speciali per infrastrutture richiedono cementi speciali ed additivi che garantiscano protezione e durabilita'. 

Nuovi sistemi di consolidamento dei solai

Restauro edile - Attualmente nuovi sistemi di consolidamento statico e antisismico dei solai consentono di rendere più sicura la propria abitazione, riducendone la vulnerabilità

Rimedi per il degrado del calcestruzzo

Ristrutturazione - Per il ripristino delle strutture in calcestruzzo e' opportuno avvalersi di tecniche e prodotti dell'industria del settore.

Prove Ultrasoniche Cemento

Ristrutturazione - Le prove ultrasoniche sono prove non distruttive utilizzate per verificare le caratteristiche elastiche e meccaniche di manufatti in calcestruzzo già indurito.

Connettori a taglio termico tra balcone e soletta

Isolamento termico - I connettori a taglio termico servono ad evitare la formazione di ponti termici tra il balcone e la soletta dell'edificio.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img davidepriori
Buonasera, quando si saprà se il bonus ristrutturazione verrà rinnovato nel 2021 al 50% e non al 38%?...
davidepriori 22 Ottobre 2020 ore 19:37 7
Img michelebresciani
Buongiorno, avrei bisogno di un aiuto.Vorrei ristrutturare casa (rifare completamente 2 bagni, aprire una porta interna fra cucina e soggiorno su muro portante e sostituire gli...
michelebresciani 22 Ottobre 2020 ore 16:39 1
Img miller
Buonasera,15 anni fa ho acquistato un villino in campagna di 100mq del quale ero consapevole che possedesse una stanza (la quarta) abusiva in un contesto comunque in cui era stata...
miller 05 Ottobre 2020 ore 08:16 4
Img simonepieretti
Buongiorno, ho un appartamento a MIlano, vorrei ristrutturalo col bonus 50% e poi venderlo, posso farlo o ci sono dei vincoli per cui io debba restare proprietario?Anche, il...
simonepieretti 30 Settembre 2020 ore 11:47 2
Img gima3
Ho acquistato un appartamento anni '70, che ho fatto ristrutturare. Ogni operaio mi ha lasciato la firma. L'idraulico: ha messo il rubinetto di chiusura in mezzo a una stanza...
gima3 30 Settembre 2020 ore 11:36 3