Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Richiesta incentivi per Fotovoltaico

Dal Quarto Conto Energia il regolamento per la richiesta delle tariffe Incentivanti richiede una procedura su portale informatico dedicato. La parte descrittiva.
02 Maggio 2012 ore 10:41 - NEWS Normative

Quando si parla delle fonti di Energia rinnovabili, la più nota delle quali è quella solare, si parla spesso e volentieri dei cosiddetti incentivi del Conto Energia, un'iniziativa legislativa a livello nazionale che mira ad incoraggiare il ricorso ad impianti e sistemi tecnologici a base di fonti rinnovabili, e per farlo offre, in cambio, degli incentivi economici sotto forma di tariffe legate alla produzione energetica dei singoli impianti.

Di recente è stato discusso in Parlamento il Quinto Conto Energia, che succederà a quello in vigore attualmente, rivisto, come preannunciato, in particolare nella parte relativa alla quantizzazione degli incentivi, che il Governo ha cercato di allineare a quelli europei Incentivinell'ottica, anche, del contenimento delle spese. In attesa dell'entrata in vigore di questo ennesimo strumento normativo, però, presentiamo in maniera sintetica l'attuale sistema di richiesta degli incentivi al GSE, acrostico di Gestore dei servizi Energetici.

Il Quarto Conto Energia, a differenza del precedente, ha introdotto una procedura di richiesta degli incentivi al passo con i tempi, mediante l'utilizzo di un portale informatico dedicato che ha sostituito il vecchio sistema di trasmissione a mezzo posta di documenti ed allegati cartacei.

La procedura è stata studiata ed implementata per ridurre i tempi di gestione delle pratiche ed anche per avere dei sistemi di acquisizione dei documenti da valutare che seguano degli standard il più possibile omogenei.

Al portale dedicato, come per tutti i sistemi di questo tipo, si accede previa una iscrizione nella quale si qualifica, in primis, il Soggetto Responsabile/Operatore, vale a dire il titolare dell'impianto ad energie rinnovabili che si va a registrare, tenendo presente che tali operazioni, per coloro che non sono avvezzi alle procedure informatiche e si servono di tecnici o società di consulenza, può essere effettuata anche da un soggetto terzo che si identificherà come utente nelle fasi successive.

Dopo aver effettuato la registrazione, che può essere completata sia per persone fisiche sia per persone giuridiche nelle varie forme previste dalle leggi vigenti, il sistema fornisce, mediante mail ad un indirizzo fornito in fase di registrazione, username e password per accedere al portale GSE
Una volta verificato che il profilo presente è corretto, l'operatore o l'utente da lui incaricato devono compiere un ulteriore passo, cioè sottoscrivere le applicazioni di proprio interesse, ad esempio, per impianti fotovoltaici, due delle più utilizzate sono FTV-SR (Fotovoltaico Conto Energia) e SSP ( Scambio sul posto).

Impianti fotovoltaiciUna volta abilitate le funzioni richieste, il portale del GSE invia una mail per ciascuna applicazione per comunicarne l'abilitazione all'operatore/utente e quest'ultimo può iniziare l'immissione dei dati richiesti dal portale per il completamento della richiesta delle tariffe incentivanti.

La prima fase obbligata è quella dell'identificazione dell'impianto e per fare questo è necessario aver preventivamente ottenuto l'Attestato Terna-Gaudì, documento che attesta che l'impianto in oggetto è stato regolarmente iscritto nell'anagrafica degli impianti di produzione e relative unità.

Tale Attestato riporta due dati necessari per il portale GSE: il codice Richiesta ed il Numero Censimp, che vengono verificati dal sistema e solo se accettati permettono di proseguire con le operazioni di registrazione.

La fase successiva riguarda l'identificazione vera e propria dell'impianto mediante l'immissione dei dati relativi all'ubicazione, con indirizzo completo, coordinate geografiche e dati catastali.

Per quanto riguarda le caratteristiche dell'impianto, al quale l'Operatore /Soggetto responsabile deve dare una denominazione a scelta, il sistema del portale richiede di specificare la tipologia dell'impianto (se su edificio oppure no e se realizzato su edifici oppure aree installazione impianto fotovoltaicodell'Amministrazione Pubblica), la data di entrata in esercizio (che usualmente si fa coincidere con quella di installazione dei gruppi di misura da parte dell' ENEL), nonché i dati minimi della potenza nominale installata in kW e della producibilità annua in Kwh.

Altri dati richiesti sono relativi alle caratteristiche di connessione alla rete di distribuzione ed altri dati relativi al Gestore di rete territorialmente competente, all'indicazione del Codice POD e delle scelte relative alla gestione del servizio di misura.

Da non dimenticare che per impianti sotto i 200 kW bisogna specificare se l'impianto si avvale del servizio di Scambio sul posto e la tipologia di impianto per la quale si richiede l'incentivo (Impianto Fotovoltaico PV, Fotovoltaico con caratteristiche innovative BIPV oppure Fotovoltaico a Concentrazione CPV) perché la tipologia influenza la quantizzazione della tariffa incentivante.

Una successiva scheda del portale è dedicata alla scelta delle modalità di comunicazione tra GSE ed Operatore, che può decidere di ricevere le comunicazioni a mezzo Posta Elettronica Certificata PEC oppure mediante Raccomandata A/R.

Parte 1 - continua

riproduzione riservata
Articolo: Richiesta incentivi per Fotovoltaico
Valutazione: 1.00 / 6 basato su 1 voti.

Richiesta incentivi per Fotovoltaico: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
329.035 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Richiesta incentivi per Fotovoltaico che potrebbero interessarti


Contratto tipo per Conto Termico

Normative - L'Autorità per l'Energia Elettrica ed il Gas, ha reso disponibile lo schema di contratto tipo che dovrà stipulare chi vuole accedere agli incentivi del Conto Termico.

Domanda incentivi per Fotovoltaico

Normative - Dopo l'immissione dei dati identificativi generici relativi all'impianto, il completamento della procedura passa per la definizione di dati tecnici di dettaglio.

Decreto Spalma Incentivi

Impianti rinnovabili - Il decreto Spalma Incentivi prevede la rimodulazione retroattiva degli incentivi per i grandi impianti fotovoltaici e un modello unico per le comunicazioni.

Aumenti tariffe energia

Normative - L'inizio del nuovo anno si presenta piuttosto difficile per le famiglie italiane, visto che dal primo gennaio sono scattati gli aumenti delle tariffe di luce e gas.

Conviene ricorrere al Conto Energia?

Impianti rinnovabili - L'installazione di pannelli fotovoltaici rappresenta una scelta sostenibile e conveniente dal punto di vista economico: vediamo però a quali incentivi ricorrere.

Cumulabilità incentivi sugli interventi edilizi

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Chiarimenti sulla possibilità o meno di poter beneficiare di più detrazioni e contributi relativamente a interventi realizzati su edifici residenziali esistenti.

Registro Grandi Impianti Fotovoltaici

Impianti - Dal 2011 il Registro dei Grandi Impianti fotovoltaici ne monitora la realizzazione e gestisce l'accesso e la disponibilità degli incentivi fotovoltaici.

Detrazione 50% su impianto fotovoltaico

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Prorogata al 2014 anche la detrazione Irpef 50% per pannelli fotovoltaici. Chiarimenti per chi ricorre ad un finanziamento per l'acquisto e l'installazione.

Installare il minieolico perché conviene!

Impianti rinnovabili - Il minieolico è una fonte di energia rinnovabile ancora poco conosciuta perchè ritenuta molto costosa, ma in realtà esistono incentivi e finanziamenti per tutti
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img bart8419
Buongiorno, dovrei sostituire gli infissi in un piano terra di una villa con 2 piani (terra + primo). Provincia di Milano.I locali piano terra sono accatastati come sgombero (2) +...
bart8419 04 Maggio 2021 ore 16:22 1
Img maurofa
Salve, vado subito al punto dolente: Immaginiamo per ipotesi di iniziare, completare, e pagare una ristrutturazione entro Dicembre 2021, e poi iniziare un'attività di...
maurofa 10 Gennaio 2021 ore 19:45 4
Img jo74pa
Buongiorno, mi accingo a ristrutturare un appartamento, si tratterà di un rifacimento quasi totale, nel senso che rifaremo tutti gli impianti (elettrico, idrico,...
jo74pa 29 Ottobre 2020 ore 10:51 1
Img flaviodi agostino
Buongiorno ! Ho cambiato la mia vecchia caldaia con il modello nuovo e non so come riempire il bonifico per isufruire del 65%. In allegato c'è un esempio della mia scheda...
flaviodi agostino 18 Agosto 2018 ore 19:50 1
Img giovanni14
Salve, volevo chiedere se per costruzione ex novo della prima casa (acquisto terreno e costruzione oppure solo costruzione su terreno già di proprietà) sono previsti...
giovanni14 13 Febbraio 2018 ore 11:01 1