Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Restauro dei cornicioni

Consigli operativi per una corretta manutenzione dei cornicioni.
01 Giugno 2011 ore 12:28 - NEWS Ristrutturazione
ristrutturazioni , cornicioni , restauro

Essere proprietari di un immobile, comporta una serie di responsabilità verso terzi che implicano nei casi più gravi, conseguenze penali per i proprietari poco attenti alle necessità del fabbricato.

Basta guardarsi in giro per notare come diverse siano le situazioni di potenziale pericolo presenti in diversi edifici, prospettanti su spazi pubblici in cui sostano persone.

Cornicione rovinatoLa gamma dei pericoli più evidenti spazia dai cornicioni pericolanti, agli intonaci rigonfiati, alle grondaie distaccate.

In particolare Il codice Penale all'Art.677, relativo alle omissioni di lavori in edifici o costruzioni pericolanti prevede che il proprietario di un edificio o di una costruzione che minacci rovina, ovvero chi è per lui obbligato alla conservazione o alla vigilanza dell'edificio o della costruzione, il quale omette di provvedere ai lavori necessari per rimuovere il pericolo, è punito con l'ammenda non inferiore a euro 154.

Alla stessa pena soggiace chi, avendone l'obbligo, omette di rimuovere il pericolo cagionato dall'avvenuta rovina di un edificio o di una costruzione.

Media Lavorincasa.it

Se dai fatti preveduti dalle disposizioni precedenti deriva pericolo per le persone, la pena è dell'arresto fino a sei mesi o dell'ammenda non inferiore a euro 309.

Come appare evidente, la responsabilità del proprietario è ben individuata in caso di rovina del manufatto, per cui a nulla servono le famose misure precauzionali sotto forma di lettere raccomandate rivolte all'amministratore in cui in qualche modo si tenta di scrollarsi di dosso ogni responsabilità.

Occorre anzi aggiungere, che una tale missiva, equivale ad una autodenuncia con dichiarazione consapevole di responsabilità.

Ad esempio nel caso dei cornicioni pericolanti, quando il condominio ad esempio è latitante di fronte alle responsabilità, l'unico modo per tutelarsi è denunciare il fatto alle autorità giudiziarie, al fine di accelerare la soluzione del problema.

Media Lavorincasa.itIn ogni caso conviene agire con tempestività per riparare i cornicioni, visto che ormai in commercio sono disponibili prodotti efficacissimi per il ripristino di cornicioni e bordature deteriorate.

Le fasi di un intervento del genere, sono essenzialmente la rimozione del materiale deteriorato, fino al raggiungimento della sottostante parte integra, la pulizia del supporto mediante spazzolatura o meglio idropulitura della parte integra, la pulizia di eventuali ferri d'armatura e successiva protezione degli stessi mediante appositi prodotti antiruggine, il ripristino finale della parte ammalorata mediante apposite malte risananti.

L'intervento sopra descritto è garanzia di sicurezza e stabilità nel tempo, anche se comporta una spesa proporzionale alla difficoltà dell'intervento.

Qualora per mancanza di risorse economiche, non fosse possibile intervenire radicalmente, è indispensabile almeno la spicconatura delle parti pericolanti, al fine di evitare che in seguito a forti precipitazioni atmosferiche unitamente a raffiche di vento, le parti degradate possano precipitare, provocando danni a persone e cose.

riproduzione riservata
Articolo: Restauro dei cornicioni
Valutazione: 4.40 / 6 basato su 10 voti.

Restauro dei cornicioni: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Valero Ugo
    Valero Ugo
    Venerdì 28 Dicembre 2012, alle ore 11:30
    Vorrei fare 1 cornicione alla mia casa.
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
322.636 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Restauro dei cornicioni che potrebbero interessarti


Detrazioni fiscali per lavori sulle facciate

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Una carrellata di esempi di lavori eseguibili su facciate di edifici esistenti e per i quali si può beneficiare della detrazione fiscale sulle ristrutturazioni.

Restauro conservativo esistente

Ristrutturazione - Un'analisi di ciò che significa restaurare l'esistente in modo conservativo, senza danneggiare i segni e gli elementi storici e architettonici di un edificio.

Detrazione 50% per lavori sul tetto

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Molti sono gli interventi che si possono eseguire su un tetto esistente, ma non tutti possono beneficiare della detrazione fiscale sulle ristrutturazioni edilizie.

Come mettere in sicurezza gli elementi aggettanti

Restauro edile - Il degrado degli elementi aggettanti negli edifici è diventato un problema molto diffuso: ecco alcuni metodi per un risanamento definitivo senza più pericoli.

Detrazione 50% anche per nuove costruzioni e manutenzione ordinaria

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Alcuni particolari interventi di nuova costruzione e di manutenzione ordinaria possono beneficiare della detrazione fiscale sulle ristrutturazioni edilizie.

Bonus ristrutturazioni 2018: online la guida dell'Agenzia delle Entrate

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Pubblicata online la guida con la quale l'Agenzia delle Entrate spiega tutte le novità relative al bonus ristrutturazioni 2018. Chi può beneficiarne e molto altro

Ristrutturazioni: previsto in Sardegna un bonus aggiuntivo

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Nella Regione Sardegna in caso di esecuzione di interventi di ristrutturazione è allo studio la previsione di un bonus aggiuntivo del 40%. Ecco di cosa si tratta

Recupero edilizio: detrazione fiscale per prosecuzione di lavori iniziati

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Quali sono i limiti della spesa detraibile in caso di prosecuzione di interventi di ristrutturazione già iniziati. Ecco cosa sostiene l'Agenzia delle Entrate.

Salone dell'Arte del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali e Ambientali

Restauro edile - La diciannovesima edizione del Salone dell'Arte del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali e Ambientali si terrà a Ferrara Fiere dal 28 al 31 Marzo 2012.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img maurofa
Salve, vado subito al punto dolente: Immaginiamo per ipotesi di iniziare, completare, e pagare una ristrutturazione entro Dicembre 2021, e poi iniziare un'attività di...
maurofa 10 Gennaio 2021 ore 19:45 4
Img andreabuono
Buongiorno, come da titolo, dovrei fare un intervento su una casa unifamiliare consistente nell'isolamento delle pareti esterne con lastre di polistirene.Credo che tale intervento...
andreabuono 30 Ottobre 2020 ore 17:11 1
Img mikio1234
Buongiorno, dovrei affidare dei lavori di ristrutturazione di un appartamento a Milano ad una ditta di ristrutturazioni. C'è modo di sapere se questa azienda è...
mikio1234 19 Agosto 2020 ore 09:59 7
Img pina67
Buongiorno, devo eseguire dei lavori alla mia casa (prima casa). Si tratta di abitazione singola, costruita in economia. Non è mai stato comunicato il fine lavori al comune...
pina67 13 Agosto 2020 ore 14:38 3
Img vichingodalsud
Ciao a tutti, ho di recente acquistato un immobile in cui nelle camere da letto è presente un parquet in condizioni discrete ma con evidenti segni di allagamento di fronte...
vichingodalsud 17 Gennaio 2020 ore 12:52 1