Responsabilità per prodotti difettosi secondo il codice del consumo

NEWS DI Leggi e Normative Tecniche
Il Codice del Consumo agli artt. 114-127 prevede a carico del produttore (e del fornitore) una forma particolare di risarcimento del danno causato da prodotti difettosi.
07 Marzo 2015 ore 11:57
Avv. Valentina Papanice

Nozione di prodotto difettoso


esempio di danno da prodotto difettosoAvete comprato un prodotto che non ha funzionato come avrebbe dovuto e, anzi, vi ha procurato dei danni? Vediamo cosa dice in proposito il Codice del Consumo.

La nozione di prodotto, per il caso in questione, è data dall'art. 115, cod. cons. (D.Lgs. 206/2005), per il quale è prodotto 1. ogni bene mobile, anche se incorporato in altro bene mobile o immobile. 2. Si considera prodotto anche l'elettricità.

Ai sensi del codice del consumo un prodotto è difettoso se non offre la sicurezza che ci si può legittimamente attendere tenuto conto di tutte le circostanze, tra cui: a) il modo in cui il prodotto è stato messo in circolazione, la sua presentazione, le sue caratteristiche palesi, le istruzioni e le avvertenze fornite; b) l'uso al quale il prodotto può essere ragionevolmente destinato e i comportamenti che, in relazione ad esso, si possono ragionevolmente prevedere; c) il tempo in cui il prodotto è stato messo in circolazione. Inoltre, lo stesso art. 117 prevede poi che 2. Un prodotto non può essere considerato difettoso per il solo fatto che un prodotto più perfezionato sia stato in qualunque tempo messo in commercio e che 3. Un prodotto è difettoso se non offre la sicurezza offerta normalmente dagli altri esemplari della medesima serie (art. 117 cod. cons.).

La nozione di prodotto sicuro ci è data dall'art. 103, cod. cons., a norma del quale è a) prodotto sicuro: qualsiasi prodotto, come definito all'articolo 3, comma 1. lettera e), che, in condizioni di uso normali o ragionevolmente prevedibili, compresa la durata e, se del caso, la messa in servizio, l'installazione e la manutenzione, non presenti alcun rischio oppure presenti unicamente rischi minimi, compatibili con l'impiego del prodotto e considerati accettabili nell'osservanza di un livello elevato di tutela della salute e della sicurezza delle persone in funzione, in particolare, dei seguenti elementi: 1) delle caratteristiche del prodotto, in particolare la sua composizione, il suo imballaggio, le modalità del suo assemblaggio e, se del caso, della sua installazione e manutenzione; 2) dell'effetto del prodotto su altri prodotti, qualora sia ragionevolmente prevedibile l'utilizzazione del primo con i secondi; 3) della presentazione del prodotto, della sua etichettatura, delle eventuali avvertenze e istruzioni per il suo uso e la sua eliminazione, nonchè di qualsiasi altra indicazione o informazione relativa al prodotto; 4) delle categorie di consumatori che si trovano in condizione di rischio nell'utilizzazione del prodotto, in particolare dei minori e degli anziani.

Se ne deduce che non è sufficiente che il prodotto sia semplicemente insicuro, ma per l'applicazione del risarcimento devono verificarsi e provarsi le ulteriori condizioni previste dalla norma.

La Corte di Legittimità – con la sentenza n. 13458 del 2013 ha di recente stabilito sul punto che merita puntualizzare - anche assumendo come parametro integrativo di riferimento la nozione di prodotto sicuro contenuta nella disciplina sulla sicurezza generale dei prodotti (peraltro successiva ai fatti di cui si controverte) di cui al D.Lgs. n. 172 del 2004, ora riprodotta nell'art. 103 Codice del consumo - che il livello di sicurezza prescritto, al di sotto del quale il prodotto deve, perciò, considerarsi difettoso, non corrisponde a quello della sua più rigorosa innocuità, dovendo, piuttosto, farsi riferimento ai requisiti di sicurezza generalmente richiesti dall'utenza in relazione alle circostanze specificamente indicate dall'art. 5 sopra cit. o ad altri elementi in concreto valutabili e concretamente valutati dal giudice di merito, nell'ambito dei quali, ovviamente, possono e debbono farsi rientrare gli standards di sicurezza eventualmente imposti dalle norme in materia.

Al riguardo è stato precisato da questa Corte che il danno non prova indirettamente, di per sè, la pericolosità del prodotto in condizioni normali di impiego, ma solo una più indefinita pericolosità del prodotto di per sè insufficiente per istituire la responsabilità del produttore, se non sia anche in concreto accertato che quella specifica condizione di insicurezza del prodotto si pone al di sotto del livello di garanzia di affidabilità richiesto dalla utenza o dalle leggi in materia (così Cass. 13 dicembre 2010, n. 25116 (Cass. n. 13458/2013).

Il concetto è diverso dunque da quello di vizi di cui al codice civile, o di difetto di conformità di cui al artt. 128 e ss., cod. cons. (ove è regolata la garanzia di conformità); infatti nella sentenza n. 13458 citata si afferma anche che detto concetto non corrisponde alla nozione di vizio conosciuta dal codice civile (art. 1490 cod. civ. e seg.), la quale si identifica in un'imperfezione del bene e può anche non comportare un'insicurezza del prodotto; neppure coincide con il difetto di conformità introdotto dalla disciplina sulla vendita dei beni di consumo, postulando - così come concepito dalla normativa all'esame - un pericolo per il soggetto che fa un uso del prodotto o per coloro che, comunque, si trovano in contatto con esso (Cass. n. 13458/2013).


Prodotti difettosi e danno risarcibile



esempio di prodotto difettosoIl danno risarcibile secondo le norme speciali del codice del consumo in esame è solo quello causato dalla morte o da lesioni personali oppure consistente nella distruzione o nel deterioramento di una cosa diversa dal prodotto difettoso, purchè di tipo normalmente destinato all'uso o consumo privato e così principalmente utilizzata dal danneggiato e, per i danni a cose, solo se superano l'importo di euro trecentottasette (v. art. 123 cod. cons.).

Negli altri casi ci si riferirà alla normativa generale codicistica, data sostanzialmente dagli articoli 2043 c.c. e 2050 c.c.


Prova del danno


Secondo gli ordinari canoni del codice civile (di cui all'art. 2043 c.c., norma basilare in materia) per potere ottenere il risarcimento del danno il danneggiato deve provare il danno, il nesso con l'azione del danneggiante e l'elemento soggettivo (legato sostanzialmente alla volontà).

Esistono poi casi in cui invece il danneggiato deve provare solo alcuni degli elementi, con esclusione dell'elemento soggettivo; ciò perchè si tratta di forme di responsabilità che prescindono dalla volontà dell'agente: egli risponderà comunque del danno. Tra tali ipotesi rientra quella della responsabilità per prodotti difettosi in esame. Infatti, secondo l'articolo 120 il danneggiato dovrà provare il difetto, il danno, e la connessione causale tra difetto e danno.

A sua volta, il produttore, per liberarsi, deve provare i fatti che possono escludere la responsabilità secondo le disposizioni dell'articolo 118. Ai fini dell'esclusione da responsabilità perchè il difetto che ha causato il danno non esisteva al momento della messa in circolazione (art. 118, co.1, lett. b) è sufficiente dimostrare che, tenuto conto delle circostanze, è probabile che il difetto non esistesse ancora nel momento in cui il prodotto è stato messo in circolazione (v. art. 120, co.2, cod. cons.).


Prodotto difettoso e responsabilità solidale


Innanzitutto è considerato responsabile il produttore (v. art. 114 cod. cons.), il quale, ai fini della normativa in esame è definito come il fabbricante del prodotto finito o di una sua componente, il produttore della materia prima, nonchè, per i prodotti agricoli del suolo e per quelli dell'allevamento, della pesca e della caccia, rispettivamente l'agricoltore, l'allevatore, il pescatore ed il cacciatore (art. 115, cod. cons.).

In alternativa, se il produttore non sia individuato, la stessa responsabilità si applica al fornitore che abbia distribuito il prodotto nell'esercizio di un'attività commerciale, se questi non ha comunicato al danneggiato, entro tre mesi dalla richiesta, i dati del produttore o della persona che gli ha fornito il prodotto (v. art. 116 cod. cons.).

Se i responsabili sono più di uno, sono tutti obbligati in solido al risarcimento; vuol dire che il danneggiato potrà chiedere il pagamento ad uno solo e questi pagherà per tutti, salvo rivalersi sugli altri (v. art. 121 cod. cons.).

Se risulta che il danneggiato ha contribuito al verificarsi del danno, il risarcimento sarà ridotto secondo gli ordinari parametri di cui al codice civile, cioè in particolare secondo la gravità della colpa e l'entità delle conseguenze che ne sono derivate (v. art. 1227 c.c., co.1). Il risarcimento non è dovuto quando il danneggiato sia stato consapevole del difetto del prodotto e del pericolo che ne derivava e nondimeno vi si sia volontariamente esposto. La norma richiama l'esclusione del risarcimento in assenza di diligenza da parte del danneggiato di cui all'art. 1227, co. 2, c.c.


Legittimati ad agire


Secondo la citata sentenza n. 13458/2013 della Corte di Cassazione, è legittimato ad agire, cioè a chiedere il risarcimento davanti al giudice, non solo chi ha acquistato il prodotto, ma anche chi lo ha utilizzato, pur non essendone il proprietario. Può inoltre chiedere il risarcimento non solo il consumatore, ma anche il consumatore esperto, o anche il professionista. È stato infatti deciso che la normativa in materia di responsabilità da prodotti difettosi non preclude la tutela del cd. consumatore esperto... profilando un tipo di responsabilità, che prescinde dalla colpa del produttore e consegue all'utilizzazione del prodotto difettoso. Legittimati ad agire sulla base delle specifiche disposizioni dettate dalla suddetta disciplina sono, dunque, tutti i soggetti che in qualche modo si sono trovati esposti, anche in maniera occasionale, al rischio derivante dal prodotto difettoso, riferendosi la tutela accordata all'utilizzatore in senso lato e, quindi, indubbiamente ad una persona fisica - come è reso evidente dall'identificazione del danno risarcibile in quello cagionato dalla morte o da lesioni personali e dalla limitazione dei danni materiali risarcibili - ma non esclusivamente al consumatore o utilizzatore non professionale.

Nè l'attuale collocazione della disciplina all'interno del codice del consumo può indurre ad adottare una nozione di danneggiato in senso stretto, limitata alla persona fisica che agisce per scopi estranei all'attività professionale o imprenditoriale eventualmente svolta. In contrario senso si deve, infatti, osservare che l'opzione ermeneutica, suggerita da parte ricorrente, è contraddetta dall'assenza nella normativa all'esame di uno specifico riferimento al consumatore e che, a favore di un'interpretazione la più lata possibile, depone il dato testuale, rappresentato dal più generico richiamo al soggetto danneggiato (Cass. n. 13458/13).

Conseguentemente, la responsabilità è infatti definita da molti di tipo extracontrattuale, cioè disconnessa da un contratto, quale ad esempio, è l'acquisto del bene.


Normativa codicistica e codice del consumo


Ai sensi dell'art. 127, co.1, cod. cons., le disposizioni del presente titolo non escludono nè limitano i diritti attribuiti al danneggiato da altre leggi; tra le altre leggi, sovviene innanzitutto la normativa del codice civile, che è dunque applicabile.

In proposito è stato stabilito che la normativa sul danno da prodotto difettoso non si sostituisce al diritto comune, ma costituisce uno strumento di tutela rafforzata per il consumatore, il quale può scegliere tra i rimedi contrattuali e non a lui offerti anche dal diritto nazionale (v. Trib. Pisa del 16 marzo 2011 e Trib. Venezia del 14 febbraio 2005).

riproduzione riservata
Articolo: Codice del consumo e responsabilità per prodotti difettosi
Valutazione: 3.00 / 6 basato su 1 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Codice del consumo e responsabilità per prodotti difettosi: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Codice del consumo e responsabilità per prodotti difettosi che potrebbero interessarti
Acquisti per la casa: chi risponde dei vizi dei prodotti nelle vendite a catena?

Acquisti per la casa: chi risponde dei vizi dei prodotti nelle vendite a catena?

Se si rompe il bene acquistato, da chi si può pretendere il risarcimento in una vendita a catena, dal produttore, da tutti i rivenditori, dall'ultimo o da tutti insieme?...
Garanzia sugli elettrodomestici

Garanzia sugli elettrodomestici

Diritti dei consumatori in relazione alla garanzia di buon funzionamento degli elettrodomestici.
Occupazione di un immobile e risarcimento del danno

Occupazione di un immobile e risarcimento del danno

L'occupazione senza titolo dei cespiti immobiliari causa un danno al loro legittimo proprietario. La Cassazione specifica come individuarlo e quantificarlo.
Danni da infiltrazioni

Danni da infiltrazioni

Tra i danni agli appartamenti, o alle parti comuni nei condomini, quelli lamentati più frequentemente sono i così detti danni da infiltrazioni d'acqua.
Vita privata e familiare e immissioni illecite

Vita privata e familiare e immissioni illecite

Contro le immissioni illecite si può pretendere il risarcimento del danno non patrimoniale alla vita privata e familiare, anche in assenza di danno alla salute.
accedi al social
Visibilità AziendeRegistrati
21.227 Aziende Registrate
img azienda img preventivi aziende img redazionale
img impresa img marketing img banner
barra aziende
SERVIZI UTENTIRegistrati
283.889 Utenti Registrati
img mypage img ristrutturazione img preventivi utente
img progettazione img consulenza img mercatino
img cadcasa img forum img computo
img riscaladamento img clima img imu
barra utenti
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Arexons sbloccante svitol '6in1' ml.400 lubrificante detergente anticorrosivo idrorep.
      Arexons sbloccante svitol '6in1'...
      5.23
    • Tuoni morfeo spigato pouf letto, tessuto in cotone, metallo satinato, grigio
      Tuoni morfeo spigato pouf letto,...
      143.92
    • Gervasoni brick tronco
      Gervasoni brick tronco...
      150.00
    • Panasonic kx-tg6812jtb - telefono cordless duo 1.8 [black-silver]
      Panasonic kx-tg6812jtb - telefono...
      37.99
    • Claber kit avvolgitubo per giardino esterno carrello in alluminio da parete + tubo mt. 10-Ø da 9-13 mm + 2 raccordi + pistola a doccia - mini-s
      Claber kit avvolgitubo per...
      14.98
    • Arexons svitol 6 in 1, sbloccante, lubrificante, anticorrosivo, idrorepellente, detergente, riattivante, bombola da 200 ml
      Arexons svitol 6 in 1, sbloccante,...
      2.99
    • Soluzione rigenerante per pavimenti da esterno 3
      Soluzione rigenerante per...
      80.50
    • Vaso ortensia 13 x 35 cm serie
      Vaso ortensia 13 x 35 cm serie...
      183.00
    • Vaso gladiolo 40 x 19 cm serie
      Vaso gladiolo 40 x 19 cm serie...
      105.00
    • Vaso erica 30 x 15 cm serie
      Vaso erica 30 x 15 cm serie...
      166.00
    • Ciotola ninfea 10 x 19 cm serie
      Ciotola ninfea 10 x 19 cm serie...
      126.90
    • Vaso fiordaliso 30 x 17 cm serie
      Vaso fiordaliso 30 x 17 cm serie...
      129.00
    • Laica accessorio per macchina della pasta pm2000 trafila per ravioli - apm007
      Laica accessorio per macchina...
      13.61
    • Miele blizzard cx1 excellence ecoline
      Miele blizzard cx1 excellence...
      289.85
    • De longhi ec 201.cd.b nero - macchina per caffè
      De longhi ec 201.cd.b nero -...
      78.80
    • Miele compact c2 excellence ecoline
      Miele compact c2 excellence ecoline...
      195.79
    • De longhi eo32752
      De longhi eo32752...
      169.00
    • Hoover dxoc3426c3 lavatrice 33cm 6kg 1200gg a+++
      Hoover dxoc3426c3 lavatrice 33cm...
      338.10
    • Duo di vasi narciso serie anthea legno
      Duo di vasi narciso serie anthea...
      205.00
    • Ceppo per coltelli e porta spezie legno
      Ceppo per coltelli e porta spezie...
      73.00
    • Vasetto con candela cera d'api legno massello
      Vasetto con candela cera d'api...
      36.60
    • Tagliere per formaggi con portacoltelli legno massello
      Tagliere per formaggi con...
      90.30
    • Tagliere per polenta legno massello lavorato a
      Tagliere per polenta legno...
      83.00
    • Barchetta 3 t light legno massello lavorato
      Barchetta 3 t light legno massello...
      26.90
    • Bosch msm66120
      Bosch msm66120...
      30.00
    • Moulinex af1231
      Moulinex af1231...
      34.00
    • Hyundai soffiatore elettrico hyundai 35820 aspiratore
      Hyundai soffiatore elettrico...
      55.00
    • Kartell 709071 plastics duo pouf in tessuto nilo, ecrù
      Kartell 709071 plastics duo pouf...
      588.06
    • Decoflair colla sigillante cm 1000 decoflair 1 kg per polistirolo poliuretano rosoni e modanature
      Decoflair colla sigillante cm 1000...
      3.90
    • Bianchi dino xch040_02 porta candela rattan, legno, gold, 12 x 11 x 12 cm
      Bianchi dino xch040_02 porta...
      14.23
    • Morsa per prosciutto legno massello lavorato a
      Morsa per prosciutto legno...
      183.00
    • Set tre taglieri serie coriandolo legno massello
      Set tre taglieri serie coriandolo...
      56.20
    • Tagliere sagomato cuore con cuoricino color noce
      Tagliere sagomato cuore con...
      22.00
    • Tagliere sagomato peppa pig color noce legno
      Tagliere sagomato peppa pig color...
      30.50
    • Trio di vasi calla serie anthea legno
      Trio di vasi calla serie anthea...
      341.00
    • Tagliere in legno sagomato farfalla color noce
      Tagliere in legno sagomato...
      30.50
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Onlywood
  • Mansarda.it
  • Immobiliare.it
  • Policarbonato online
  • Weber
  • Officine Locati
  • Ceramica Rondine
  • Faidatebook
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
€ 800.00
foto 3 geo Taranto
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 68.00
foto 1 geo Udine
Scade il 10 Maggio 2018
€ 900.00
foto 4 geo Parma
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 180.00
foto 3 geo Parma
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 500.00
foto 6 geo Milano
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 800 000.00
foto 6 geo Parma
Scade il 31 Dicembre 2017
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
104503
cookie

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.
ok