Responsabilità delle piccole ristrutturazioni domestiche

NEWS DI Leggi e Normative Tecniche22 Dicembre 2011 ore 09:32
Il committente di un piccolo lavoro di ristrutturazione è un vero datore di lavoro ed è responsabile legalmente per le azioni compiute dall'impresa incaricata.

Secondo l'ordinamento giuridico italiano, il committente di un piccolo lavoro di ristrutturazione di un immobile, proprietario, inquilino o amministratore che sia, è obbligato a vigilare sull'utilizzo di sistemi anti-infortunistici da parte di coloro che eseguono il lavoro.
Infatti, a tal proposito, la Corte di Cassazione, con la sentenza n. 36581 del settembre 2009, ha stabilito che chiunque si affidi a un operaio o a un artigiano e non si serva, quindi, di una ditta specializzata con struttura organizzata, è tenuto a sovrintendere alle norme antinfortunistiche e a vigilare sulla sicurezza del lavoratore.
In caso di mancata applicazione delle suddette misure da cui dovessero derivare lesioni o morte, il committente corre il rischio di essere perseguito civilmente o penalmente fino a una possibile condanna per omicidio colposo.


Anche l'adozione di un piano di sicurezza redatto da un tecnico, pur sollevandolo dalla responsabilità penale, non tutela il committente da un eventuale risarcimento danni laddove sia riconosciuta la sua responsabilità civile in caso di incidente.

Al fine di tutelarsi, quindi, da eventuali conseguenze che potrebbero essere del tutto sproporzionate rispetto all'entità dei lavori da effettuare, sarà bene, in via precauzionale, valutare l'organizzazione dell'artigiano chiedendo allo stesso una dichiarazione di assunzione di responsabilità e, ove possibile, anche copia del suo Documento di Valutazione dei Rischi.
Bisogna sempre pretendere, inoltre, da parte dell'artigiano, l'utilizzo di attrezzature a norma e di dispositivi di sicurezza individuale e, in caso di avversione del lavoratore all'utilizzo delle misure di protezione o di normali procedure precauzionali, soprattutto in presenza di oggettiva pericolosità dell'opera da realizzare (cavi elettrici in tensione, strutture pericolanti, impiego di sostanze pericolose ecc.), è necessario precludere l'esecuzione dell'opera.


È bene, inoltre, ribadire che eventuali danni causati dall'impresa o dall'artigiano sono a carico del committente, salvo poi potersi rivalere nei loro confronti, per cui è consigliabile richiedere copia della polizza rischio dell'impresa o dell'artigiano per i danni causati a terzi verificandone il massimale e l'eventuale presenza di franchigie.


Quando viene sottoscritto il contratto di affidamento dei lavori bisogna, poi, richiedere una copia della registrazione presso la Camera di Commercio e il numero di Partita IVA prima dell'inizio dei lavori.
Nel contratto, inoltre, va precisato che tutto il personale impiegato è in regola con la legislazione sul lavoro, che tutti gli oneri assicurativi e previdenziali sono stati pagati e che è vietato subappaltare tutto o parte dei lavori previsti ad altre imprese o persone.

Nel caso in cui i lavori vengano affidati a persone che svolgono l'attività occasionalmente o che non sono in regola si diventa direttamente responsabili di eventuali danni o incidenti da loro causati o subiti sul lavoro.
In questi casi è bene farsi firmare, a scopo cautelativo, una dichiarazione d'esonero da ogni responsabilità.

In caso di dubbi riguardo all'applicazione delle norme vigenti in materia di Sicurezza sul Lavoro, è sempre preferibile rivolgersi ad un consulente per accertarsi che l'attività lavorativa da eseguire non configuri, di fatto, un cantiere temporaneo, cosa che richiede un iter operativo e documentale specifico, ai sensi del D. Lgs. 81/08, la cui mancata ottemperanza può avere risvolti anche penali.

Riferimenti:
www.lavoro.gov.it

riproduzione riservata
Articolo: Responsabilità delle piccole ristrutturazioni domestiche
Valutazione: 3.20 / 6 basato su 5 voti.

Responsabilità delle piccole ristrutturazioni domestiche: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Responsabilità delle piccole ristrutturazioni domestiche che potrebbero interessarti
Assicurazione obbligatoria contro infortuni in casa

Assicurazione obbligatoria contro infortuni in casa

Mutui e assicurazioni casa - L'assicurazione per gli infortuni domestici è una polizza obbligatoria per uomini e per donne, tra i 18 e i 65 anni, che si occupino a tempo pieno della casa.
Dispositivi di protezione individuale: Abiti da lavoro

Dispositivi di protezione individuale: Abiti da lavoro

Materiali edili - La normativa italiana regolamenta la caratteristiche che devono avere i dispositivi di protezione individuale. Tra questi gli abiti da lavoro atti a garantire la protezione da pericoli.
Comunicazione ASL tra gli adempimenti per la detrazione sulle ristrutturazioni

Comunicazione ASL tra gli adempimenti per la detrazione sulle ristrutturazioni

Detrazioni e agevolazioni fiscali - La notifica preliminare è un adempimento che deriva dalle norme sulla sicurezza nei cantieri ed è richiesta anche per la detrazione sulle ristrutturazioni edilizie.

Bonus ristrutturazioni 2018: online la guida dell'Agenzia delle Entrate

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Pubblicata online la guida con la quale l'Agenzia delle Entrate spiega tutte le novità relative al bonus ristrutturazioni 2018. Chi può beneficiarne e molto altro

Lavori in Quota

Ristrutturazione - I lavori in quota sono tra i più pericolosi in campo edilizio e oltre ai tecnici coinvolti anche il committente può verificare la validità delle misure di sicurezza.

Elementi costruttivi per l'attivita' edilizia

Progettazione - I lavori di costruzione e ristrutturazione di un fabbricato non sono indirizzati solo ad una corretta progettazione, ma anche all'utilizzo di adeguate tecnologie e materiali edili.

Recupero edilizio: detrazione fiscale per prosecuzione di lavori iniziati

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Quali sono i limiti della spesa detraibile in caso di prosecuzione di interventi di ristrutturazione già iniziati. Ecco cosa sostiene l'Agenzia delle Entrate.

Saie 2009

Arredamento - Ormai da ben quarantacinque anni Saie, Salone Internazionale dell'Industrializzazione Edilizia, rappresenta una realtà di spicco nel panorama dell?edilizia.

Quali errori possono comportare la perdita della detrazione sulle ristrutturazioni (50%)?

Detrazioni e agevolazioni fiscali - L'Agenzia delle Entrate individua gli errori sostanziali ritenuti inaccettabili che determinano la totale perdita della detrazione fiscale sulle ristrutturazioni.
REGISTRATI COME UTENTE
295.745 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Vetro antinfortunistico
    Vetro antinfortunistico...
    69.00
  • Ristrutturazioni. imbiancature, impianto idraulico a Milano
    Ristrutturazioni. imbiancature,...
    1000.00
  • Ristrutturazioni appartamenti Bologna e provincia
    Ristrutturazioni appartamenti...
    30.00
  • Ristrutturazioni di pregio
    Ristrutturazioni di pregio...
    500.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Faidacasa.com
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Black & Decker
  • Kone
  • Faidatebook
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.