Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Recupero delle porte a scomparsa

Come intervenire, durante una ristrutturazione, per recuperare il controtelaio delle porte a scomparsa.
01 Luglio 2010 ore 08:43 - NEWS Porte interne
controtelai , recupero porte , porte a scomparsa

L'impiego di porte a scomparsa nel campo dell'arredamento, rappresenta una delle pratiche più diffuse.
Il recupero delle porte a scomparsa : una porta a scomparsa di normali dimensioniPer poter installare una porta a scomparsa, è indispensabile utilizzare un idoneo controtelaio metallico provvisto di tutti gli elementi di ferramenta (guide, binari, pannelli in lamiera, ecc.) che una volta posizionato in opera, verrà opportunamente rifinito con l'intonaco grezzo ed infine ricoperto del materiale di finitura più adeguato alle nostre esigenze.

In un precedente articolo, ho illustrato come sia importante impiegare tra i tanti controtelai in commercio, un controtelaio che sia costituito di materiale di prima qualità, provvisto ad esempio di barra di fermo al piede che verrà occultata dal soprastante pavimento, e di ferramenta priva di parti deformabili come plastica ecc.


Il motivo per il quale si consigliava quanto sopra citato è da ricercarsi in una serie di considerazioni pratiche come garantire al meglio lo scorrimento della porta a scomparsa in particolare se di dimensioni superiori alla media, ed infine garantire nel tempo la possibilità di poter in caso di nuova ristrutturazione, riutilizzare il controtelaio nel caso in cui si dovesse per sopraggiunte necessità spostare il vano originario.



Il recupero delle porte a scomparsa: un controtelaio per due ante scorrevoliMolti all'affermazione di cui sopra, saranno alquanto sorpresi, pensando che sia cosa impossibile recuperare un controtelaio per porta a scomparsa annegato ormai da tempo nella malta e magari rivestito di materiale ceramico.

Posso garantire che disponendo di idonea ed accorta maestranza, adottando alcune precauzioni procedurali, l'operazione riesce con grande soddisfazione di tutti.

Se il controtelaio è semplicemente ricoperto d'intonaco ed ha le dimensioni del vano che vanno da 70 a 90 cm. di luce netta, occorrerà iniziare a spicconare l'intonaco partendo dalla parte centrale spostandosi man mano verso la periferia del controtelaio, premurandosi di mantenere bloccato tra due tavole di abete (mezzanelle, sottomisure, ecc). la parte bassa del controtelaio.

Solo dopo aver spicconato l'intonaco da tutta la superficie, si provvederà a distaccare la parte perimetrale dal controtelaio dalla restante parete, concludendo infine l'operazione con la rimozione dell'intero controtelaio.

Per dimensioni maggiori, è opportuno irrigidire il controtelaio ( ovviamente dopo aver rimosso la porta), spicconando a zone alterne.

Il recupero delle porte a scomparsa: lo schema a fasceIl metodo consiste nel suddividere in fasce verticali la parete interessata ad esempio in 5 parti e procedere a spicconare alternativamente le fasce, seguendo il seguente ordine 1-3-5 e così di seguito.

Questo sistema per luci del vano comprese tra 120 e 240 cm, permette di effettuare l'intera operazione senza indebolire di colpo la struttura che privata del rivestimento d'intonaco in maniera molto traumatica per la sottostante rete, rischierebbe di provocare la deformazione dell'intero controtelaio.

La convenienza ad effettuare le operazioni di recupero descritto, sta nel fatto che molte volte non è disponibile subito un controtelaio identico a quello da spostare, oppure nell'economia del cantiere è da prendere in considerazione il fatto che il costo di un controtelaio di buona fattura di grandi dimensioni ha il suo peso, per cui vale la pena recuperarlo.

Alla fine delle operazioni, si consiglia una energica spolverata con aria compressa, per rimuovere da guide e ferramenta eventuali accumuli di residui, dannosi per l'esercizio futuro.

riproduzione riservata
Articolo: Recupero delle porte a scomparsa
Valutazione: 5.25 / 6 basato su 4 voti.

Recupero delle porte a scomparsa: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
327.821 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Recupero delle porte a scomparsa che potrebbero interessarti


Se la porta scorrevole scompare

Porte interne - La porta scorrevole si fonde con l'ambiente circostante in un continuum ornamentale e decorativo, caratterizzate dal montaggio a filo muro, senza stipiti e cerniere.

Cassamatta

Porte interne - La cassamatta, controtelaio o falso telaio è un telaio in legno, metallo o pvc necessario al montaggio a regola d'arte di porte e finestre interne o esterne.

Porte a scrigno con controtelaio speciale

Porte interne - Le porte a scomparsa ottimizzano lo spazio, ma spesso si scontrano con strutture e impianti. Esistono, però, soluzioni che sfruttano controtelai speciali.

Controtelai isolanti

Porte interne - L'impiego di particolari controtelai per porte a scomparsa consente di evitare l'ingombro delle porte a battente, garantendo un adeguato isolamento termoacustico.

Messa a punto delle porte a scomparsa

Porte interne - Come rendere efficiente il funzionamento delle porte a scomparsa.

Porte a scomparsa

Porte interne - Le porte a scomparsa risultano indispensabili quando negli ambienti si vuole ottenere più spazio grazie all'eliminazione dell'anta che si apre.

Porte scorrevoli per liberare lo spazio

Porte interne - Le porte scorrevoli a scomparsa o esterno muro consentono di avere maggiore libertà negli spazi dell'abitazione, permettendo una più ampia possibilità di arredo

Punti luce in corrispondenza dei controtelai a scomparsa

Porte interne - Il controtelaio per infissi scorrevoli a scomparsa, annegato nella muratura, si configura con una evoluzione funzionale anche nel campo tecnologico degli impianti.

Controtelai in legno o metallo per porte e finestre

Infissi Esterni - Il controtelaio, in legno o metallo, detto anche cassamatta, è un elemento funzionale al montaggio a regola d'arte di porte e finestre sia interne sia esterne.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img 231424
Ciao a tutti, vorrei realizzare una parete in cartongesso con una porta ad anta battente 80x210. Quali sono le dimensioni del "buco" da lasciare?90x215 o ci sono...
231424 16 Novembre 2020 ore 10:32 1
Img nicolatenente2
Salve, ho una sensazione di freddo che si amplifica ovviamente in inverno, dovuto agli spifferi su finestre/telaio/cassonetto della persiana. Hanno una certa età e a poco...
nicolatenente2 12 Settembre 2018 ore 10:47 1
Img andyr
Buongiorno,non ho trovato una risposta dando una lettura alle precedenti conversazioni.Qual è la giusta aliquota da applicare ai beni che si possono definire strumentali al...
andyr 08 Luglio 2016 ore 10:30 1
Img luigiamalfitano
Salve,ho la porta della camera da letto che per ragioni di spazio è fatta a libro. Vorrei sostituirla con una porta a battente e quindi per problemi di apertura mi...
luigiamalfitano 13 Dicembre 2013 ore 10:40 3
Img manciocco
Salve,ho acquistato delle porte a scrigno.Sono venuti a montarle e il risultato è che le mostre delle porte sono staccate mezzo cm dal muro e le altre visto il problema nn...
manciocco 25 Novembre 2008 ore 18:02 12