Crepe e lesioni sono un chiaro segnale della presenza di cedimenti strutturali ecco come intervenire

NEWS DI Materiali edili
Dinanzi a un quadro fessurativo che presenti chiari segnali di cedimenti strutturali bisogna intervenire in maniera repentina, con iniezioni di resine espandenti
19 Aprile 2017 ore 09:21
Ing. Gilda Montesano

Quadro fessurativo cos’è ?


Per quadro fessurativo, si intende l’insieme delle crepe e delle lesioni su di un elemento strutturale, che può essere causata da un degrado dello stesso o in casi peggiori, anche da un dissesto o da un cedimento stutturale di un edificio o di parte di esso.

Il quadro fessurativo in genere è visibile sulla superficie dei paramenti murari o su elementi come travi e pilastri, può comprendere lesioni e crepe superficiali e addirittura lesioni e crepe passanti e profonde nei casi di cedimenti più gravi.


Cedimenti strutturali, soluzioni

Cedimenti strutturali, soluzioni

Cedimenti strutturali, soluzioni
Consolidamento fondazioni

Consolidamento fondazioni

Consolidamento fondazioni
Calcolo modulo endometrico

Calcolo modulo endometrico

Calcolo modulo endometrico
Consolidamenti

Consolidamenti

Consolidamenti
Cedimento endometrico

Cedimento endometrico

Cedimento endometrico
Rinforzo fondazioni

Rinforzo fondazioni

Rinforzo fondazioni
Rinforzo fondamenta

Rinforzo fondamenta

Rinforzo fondamenta
Calcolo cedimenti fondazioni

Calcolo cedimenti fondazioni

Calcolo cedimenti fondazioni
Tecniche di consolidamento

Tecniche di consolidamento

Tecniche di consolidamento
Iniezioni resine

Iniezioni resine

Iniezioni resine
Cedimento terreno

Cedimento terreno

Cedimento terreno

In presenza di un cedimento del terreno o di un dissesto di una certa importanza, il quadro fessurativo non è mai statico, ma può subire una evoluzione nel corso del tempo presentando dilatazioni e diffusioni delle lesioni.

Crepe sulle pareti e sugli elementi strutturali sono elementi che suscitano preoccupazione negli occupanti dell'immobile, pertanto, la loro analisi merita un attento esame.

Consolidamento terreno, crepe e lesioni
Dall’andamento e dalla tipologia di lesione un tecnico esperto è in grado di valutare quali sollecitazioni hanno interessato la struttura e spesso anche a cosa queste sono dovute, arrivando il più delle volte a determinare i tipi di dissesti che le hanno generate.

I tecnici specialisti nel settore. dinanzi a un quadro fessurativo di lieve o grave entità hanno il compito di indagare sulle origini del disseto avvalendosi di specifici monitoraggi che gli permettano di arrivare a determinare la soluzione al problema.


Lesioni e crepe, quali sono le possibili cause?


La formazione di crepe sulle pareti e sugli elementi strutturali di un edificio in genere è legata al cedimento del terreno di fondazione. Quest’ultimo costituisce la base solida e stabile su cui si va a edificare, ma se la sua consistenza viene a modificarsi si assiste a un vero e proprio abbassamento del terreno.

Cedimenti fondazioni
I rapidi cambiamenti climatici, in particolare l'alternarsi di piogge intense a prolungati periodi di siccità rappresentano una delle cause principali di questi fenomeni; infatti, periodi di lunga pioggia tendono a imbibire completamente il terreno di fondazione che, comportandosi come una spugna, assorbe l’acqua dilatandosi e generando così un aumento di volume.

Con il tempo e la stagione estiva tendenzialmente secca tutta quest’acqua presente nel sottosuolo evapora, producendo una contrazione del terreno e quindi la formazione di vuoti.

Condotta o falda acquifera sotto casa
Altre cause che possono provocare un cedimento strutturale sono: la rottura di tubazioni o di condotte fognarie presenti in prossimità del terreno di fondazione, la presenza di falde acquifere sotto casa, la presenza di vibrazioni, talvolta dovute all'esecuzione di scavi in adiacenza al fabbricato, o più in generale, anche le scadenti caratteristiche dello stesso terreno di fondazione, nonché delle fondamenta della casa, che in epoca di costruzione potrebbero essere state calcolate male e quindi sottodimensionate.

In tutti questi casi si verifica un cedimento delle fondazioni del fabbricato che comporta la formazione di veri e propri quadri fessurativi sui muri di facciata, sui divisori interni e in casi più importanti anche su elementi strutturali come travi e pilastri.


Quadro fessurativo: come porre rimedio alle crepe sui muri


Uretek, l'azienda leader nel consolidamento dei terreni con iniezioni di resina espandente, ha progettato un'esclusiva tecnologia chiamata Deep Injections®, in grado di compattare il terreno in modo veloce e definitivo, risolvendo il problema in profondità.

L’azienda si compone di uno staff competente e preciso nei suoi interventi. I tecnici esperti del settore, in presenza di qualsiasi tipo di quadro fessurativo effettuano un sopralluogo gratuito durante il quale analizzano le tipologie di crepe e lesioni e gli elementi strutturali dell'edificio coinvolti nel dissesto, raccogliendo tutte le informazioni che possano servire a stabilire le possibili cause del cedimento.

Cedimenti differenziali
Lo studio comprende anche un’analisi del terreno di fondazione, necessario per capire sia la sua tipologia nonché la consistenza e la composizione dello stesso.

Dopo la fase di sopralluogo, l'ufficio tecnico Uretek incrocerà i dati rilevati cercando di mettere in relazione il quadro fessurativo rilevato con i parametri del terreno analizzati, in modo da progettare la tipologia d'intervento più idonea, atta a ripristinare la situazione iniziale presente prima che si manifestasse il cedimento, eseguendo un vero e proprio rinforzo delle fondazioni.

Consolidamento terreno
Per eseguire un progetto curato nei minimi dettagli i progettisti di Uretek utilizzeranno un software di calcolo cedimento fondazioni dedicato, progettato proprio dall’azienda.

Terminata la fase di studio del terreno e del quadro fessurativo, dopo aver eseguito l’elaborazione dei dati e la progettazione dell’intervento si potrà procedere con i lavori di consolidamento veri e propri che consistono nella realizzazione di microperforazioni di diametro piccolissimo: si stima in genere un valore inferiore 3 cm.

Seguendo una mappatura preventivamente definita in fase di progetto, questi microfori verranno eseguiti lungo i muri portanti passando attraverso la fondazione, in modo da raggiungere anche in profondità il terreno da trattare.

Consolidamento fondazioni con iniezioni di resine espandenti
Successivamente, nei fori verranno inserite delle cannule di acciaio attraverso le quali poi verrà iniettata la resina, la cui funzione sarà quella di colmare i vuoti creatisi nel terreno a causa del cedimento, riportandolo alla condizione iniziale e ristabilendo quindi l’equilibrio dell'intera struttura.

Il prodotto utilizzato per eseguire le iniezioni è una speciale resina brevettata Geoplus®, a rapida espansione e alta pressione di rigonfiamento. Questa resina viene iniettata non solo nell'interfaccia terreno/fondazione ma anche e soprattutto a vari livelli di profonditànel terreno che si trova sotto la fondazione. Così da consolidare in modo uniforme tutto il terreno interessato dai carichi del fabbricato.

Iniezioni resine
Dovendo essere iniettata nel terreno Uretek ha brevettato Geoplus®, pensandola appunto come una resina ecocompatibile, quindi rispettosa dell’ambiente. Questo prodotto è stato testato nei laboratori dell'Università di Padova, e gode di ottime capacità tecniche, infatti è in grado di esercitare sul terreno circostante una pressione superiore a 100 kg/cmq, potendo sollevare un edificio fino a 50 cm.

Dopo l’iniezione l’intera attività di consolidamento terreni e fondazioni verrà monitorata, infatti verrà installato un livello laser in funzione per tutto il periodo dell'intervento, che servirà per assicurare un'esecuzione precisa in totale e completa sicurezza.

Un aspetto importante da sottolineare relativamente a questo tipo di consolidamento terreno è che non è per niente invasivo, quindi durante l’intervento, non è necessario interrompere le normali attività svolte abitualmente all'interno dell'edificio.


Con il sistema Deep Injections, Uretek risolve ogni problema di cedimento con soluzioni progettate ad hoc sia per abitazioni private, condomini e fabbricati industriali che per edifici di valore storico-artistico, come dimostra la sua applicazione in contesti storicamente importanti come il Palazzo di Punta della Dogana a Venezia e l'intervento realizzato presso Palatium Vetus, l'edificio più antico di Alessandria e tanti altri.

La resina Geoplus® è il perfetto compromesso tra semplicità d’intervento ed efficacia per questo consigliata soprattutto nel consolidamento di grandi strutture poiché riduce notevolmente i tempi d’intervento.


Cedimenti del terreno: la Redazione consiglia

Cedimenti strutturali: a chi rivolgersi?



UretekDeep Injections
è l'unico metodo di consolidamento con iniezioni di resine espandenti che può annoverare 20 anni di applicazioni e oltre 100.000 interventi realizzati in tutto il mondo, di cui oltre 20.000 solo in Italia.

Il risultato è riscontrabile fin dall’inizio e l'azione viene monitorata costantemente al millimetro durante il corso dell’intervento con l'utilizzo di una avanzata tecnologia laser.

Il metodo Deep Injections®, una esclusiva di Uretek, è coperto da garanzia contrattuale di 10 anni e da una garanzia assicurativa di 10 anni.

Uretek Italia S.P.A.
Via Dosso Del Duca, 16

Per un preventivo gratuito e informazioni
Numero Verde 800 200 044

www.uretek.it

riproduzione riservata
Articolo: Quadro fessurativo e soluzione dei problemi
Valutazione: 5.33 / 6 basato su 3 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs
Cedimenti? Consolidamenti preventivi? Uretek Deep Injections: la soluzione ai problemi di portanza del terreno.

Quadro fessurativo e soluzione dei problemi: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Quadro fessurativo e soluzione dei problemi che potrebbero interessarti
Il consolidamento dei terreni con metodi poco invasvi

Il consolidamento dei terreni con metodi poco invasvi

Sono diffuse le situazioni di danni a fabbricati generati da cedimenti dei terreni di fondazione delle abitazioni. Novatek le risolve con le resine espandenti.
Cedimenti delle fondazioni

Cedimenti delle fondazioni

Consolidare i terreni di fondazione con iniezioni di resina espandente.
Consolidamento fondazioni e terreni

Consolidamento fondazioni e terreni

Il consolidamento delle fondazioni e dei terreni di fondazione può essere effettuato mediante tecniche e sistemi innovativi, poco invasivi a livello strutturale...
Crepe nei muri: come riconoscerle e intervenire con tempestività

Crepe nei muri: come riconoscerle e intervenire con tempestività

Crepe nelle murature: quali tipologie di lesioni esistono e a cosa sono dovute. Uretek ci spiega quando queste fessure sono pericolose e in che modo intervenire...
Cedimento delle costruzioni, consolidamento e stabilizzazione del terreno

Cedimento delle costruzioni, consolidamento e stabilizzazione del terreno

Le costruzioni possono cedere per varie ragioni. Occorre intervenire in maniera tempestiva con iniezioni di resine espandenti o con altri sistemi all'avanguardia...
cookie

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.
ok