Provvedimenti dell'amministratore e diritti dei condomini

NEWS DI Condominio13 Maggio 2011 ore 14:42
La Cassazione, con una sentenza dello scorso 11 maggio, la n. 10347, torna ad occuparsi dei poteri dell?amministratore, dei loro limiti e del corretto
PoteriLa Cassazione, con una sentenza dello scorso 11 maggio, la n. 10347, torna ad occuparsi dei poteri dell'amministratore, dei loro limiti e del corretto esercizio dei medesimi.Prima di esplicitare il principio espresso dal Supremo Collegio, è bene accennare ad alcune nozioni utili a meglio inquadrare la fattispecie in esame.L'amministratore, nominato dall'assemblea condominiale, è il mandante dei comproprietari ed in loro nome e per lo conto gestisce le parti comuni.Questa definizione del rapporto contrattuale tra compagine condominiale e professionista non si trova scritta nei testi di legge ma è fornita dall'interpretazione normativa elaborata dalla giurisprudenza e dalla dottrina.In ragione di questa sua qualità il mandatario dei condomini è titolare di una serie di poteri conferitigli dalla legge e dal regolamento di condominio.Il riferimento, ad esempio, è all'art. 1130, primo comma, c.c., che elenca una serie di attribuzioni, ossia l'insieme dei doveri/poteri dell'amministratore.S'ipotizzi che l'assemblea decida sull'esecuzione di opere di manutenzione dello stabile.Poichà© il legale rappresentante del condominio è tenuto a dare esecuzione alle delibere assembleari, sarà suo compito, nei limiti del rispetto della legge, fare in modo che sia dato seguito a quanto determinato in sede di riunione.Al pari dell'esecuzione delle delibere, tra le altre cose, l'amministratore deve curare l'osservazione del regolamento di condominio.S'ipotizzi che a fronte di norme che disciplinano l'uso delle cose comuni, ad esempio ai fini della tutela del decoro dello stabile, un condomino si renda inadempiente rispetto a tali prescrizioni.In tali circostanze il mandatario del condominio dovrà, in ragione delle sue prerogative, fare in modo che il regolamento venga rispettato.In questo e in tutti gli altri casi in cui si renda necessario un'attività di gestione delle cose comuni, qual è lo strumento tecnico attraverso cui l'amministratore può agire?PoteriLa risposta va cercata nell'art. 1133 c.c. a mente del quale i provvedimenti dell'amministratore sono obbligatori per tutti i condomini, salvo il diritto d'ognuno al ricorso all'assemblea o all'Autorità Giudiziaria nelle forme indicate dall'art. 1137 c.c.Fino a che punto può spingersi l'intervento dell'amministratore?Secondo la Corte di Cassazione, che s'è espressa enunciando il seguente principio di diritto, qualora l'amministratore di condominio si rivolga a uno dei condomini sollecitandogli il rispetto delle leggi o del regolamento vigenti, non è configurabile atto di turbativa del diritto qualora egli abbia agito, secondo ragionevole interpretazione, nell'ambito dei poteri-doveri di cui agli artt. 1130 e 1133 c.c. (Cass. 11 maggio 2011, n. 10347).Il caso di specie era riferito all'invito dell'amministratore, rivolto ad un condomino, di rimuovere una targa dal prospetto comune in quanto apposta in contrasto con quanto stabilito dal regolamento di condominio.Mentre i giudici di merito avevano ritenuto illegittimo il richiamo dell'amministratore, configurando addirittura una turbativa del possesso, la Cassazione ha ribaltato quella decisione specificando quanto sopra.Una presa di posizione che al di là del caso specifico ha una sua valenza generale: nel limite del proprio ruolo l'amministratore ha il potere/dovere di agire per la gestione delle cose comuni.Lamentele e ricorsi possono essere fatti nei modi e nei termini indicati dalla legge (art. 1133 c.c.).
riproduzione riservata
Articolo: Provvedimenti dell'amministratore e diritti dei condomini
Valutazione: 3.00 / 6 basato su 1 voti.

Provvedimenti dell'amministratore e diritti dei condomini: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Contestazione Dei Provvedimenti Dell?amministratore : Condominiale.Lavorincasa.it
    Contestazione Dei Provvedimenti Dell?amministratore : Condominiale.Lavorincasa.it
    Martedì 28 Giugno 2011, alle ore 15:15
    [...] Cassazione, dopo essere intervenuta sull’argomento con una sentenza dello scorso maggio, torna ad occuparsi dei provvedimenti dell’amministratore adottati ai sensi dell’art. 1133 [...]
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Provvedimenti dell'amministratore e diritti dei condomini che potrebbero interessarti
Assemblea di condominio e proprietà esclusiva

Assemblea di condominio e proprietà esclusiva

Assemblea di condominio - L'assemblea di condominio non può decidere su questioni attinenti le proprietà esclusive o sul diritto di proprietà dei condomini sulle cose comuni.
È possibile la formazione di un regolamento condominiale giudiziale?

È possibile la formazione di un regolamento condominiale giudiziale?

Regolamento condominiale - In questo articolo viene approfondita la questione relativa alla possibilità, per ogni condomino, di chiedere la formazione di un regolamento condominiale giudiziale.
Doppie finestre, rapporti con il comune ed il condominio

Doppie finestre, rapporti con il comune ed il condominio

Manutenzione condominiale - Le doppie finestre non sono manutenzione se prima non c'erano e se gli altri condomini non le hanno. E, comunque, vanno rimosse se violano il regolamento edilizio.

Opere su parti di proprietà esclusiva nella riforma del condominio

Parti comuni - La riforma del condominio è intervenuta sul codice civile modificando l'art. 1122 o meglio,aggiornandolo alle pronunce giurisprudenziali che lo riguardavano

Contestazione dei provvedimenti dell'amministratore

Condominio - La Cassazione, dopo essere intervenuta sull?argomento con una sentenza dello scorso maggio, torna ad occuparsi dei provvedimenti dell?amministratore

Comunicazioni all'assemblea

Condominio - L'assemblea, è notorio, è il luogo in cui i condomini decidono sulla gestione e conservazione delle parti comuni dell'edificio.

Modifica dei criteri di ripartizione delle spese

Condominio - Nel condominio Alfa per lunghi anni, in ragion delle disposizioni contenute nel regolamento contrattuale, le spese per il riscaldamento sono state ripartite

Delimitazione del parcheggio condominiale

Condominio - Se un condominio è dotato di area a parcheggio comune, l?assemblea, legittimamente ed al fine di disciplinarne l?uso, può decidere di delimitarla

Contestazione per l'addebito di spese individuali in condominio

Ripartizione spese - In tema di spese in condominio, è possibile che ai condòmini vengano addebitate delle spese individuali; che cosa accade, tuttavia, se l'addebito è illegittimo?
REGISTRATI COME UTENTE
295.790 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Installazione di antenne
    Installazione di antenne...
    54.00
  • Porta basculante blindata
    Porta basculante blindata...
    690.00
  • Pavimenti pavè
    Pavimenti pavè...
    30.00
  • Case in legno Bologna
    Case in legno bologna...
    1150.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Faidacasa.com
  • Weber
  • Faidatebook
  • Black & Decker
  • Kone
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicitĂ  in linea con le tue preferenze. Per saperne di piĂą o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.