Proprietà indivisa: spese condominiali ogni comproprietario ne risponde

NEWS DI Ripartizione spese03 Luglio 2012 ore 12:24
La proprietà indivisa di un appartamento in condominio consente di agire contro ogni comproprietario per le spese condominiali.

ProprietàSe un appartamento è in proprietà indivisa l' amministratore può chiedere il pagamento delle spese condominiali anche ad uno solo dei comproprietari.

Questa, nella sostanza, la conclusione cui è giunto il Tribunale di Genova con una sentenza depositata in cancelleria lo scorso 26 aprile.

Cerchiamo di comprendere più da vicino un'affermazione che, lungi dal rappresentare una novità, conferma un principio ormai consolidato in seno alla giurisprudenza.


S'ipotizzi che Tizio è proprietario dell'immobile Alfa ubicato nel condominio Beta.
Alla sua morte l'appartamento cade in eredità e finisce nella disponibilità di Caio e Sempronio, suoi figli.
Ognuno, come per legge, accettata l'eredità, diviene proprietario per un mezzo di quell'unità immobiliare.
Si tratta di un classico caso di proprietà indivisa.
I proprietari, infatti, accettando l'eredità e non dividendo l'immobile ne sono divenuti titolari in comunione.
Qui s'inserisce il discorso relativo alle spese condominiali e alla possibilità per l'amministratore dell'edificio di chiederle indistintamente a tutti i comunisti.
La fattispecie risolta dal Tribunale di Genova è pressappoco la seguente: il condominio X chiede ed ottiene decreto ingiuntivo contro il condomino Y per l'omessa pagamento di spese condominiali .

Quest'ultimo si oppone al decreto deducendo, tra le altre cose, che non gli potevano essere richieste tutte le quote ma, al massimo, solamente quelle direttamente riferibili alla sua quota di proprietà ricevuta in eredità.

Il giudice ligure ha respinto questa eccezione.
Si legge nella sentenza che:
Proprietà2
a) non è in alcun modo provato che i debiti di cui trattasi, od anche solo parte di essi, presentino natura ereditaria, in quanto maturati in capo al de cuius, e siano, come tali, soggetti all'applicazione dell'art. 754 c.c.;

b) l'obbligazione di cui trattasi è indivisibile, se e fino a quando (come nel caso di specie) indivisa sia la proprietà cui essa afferisce; come tale, essa è soggetta all'applicazione del combinato disposto degli artt. 1317 e 1294 c.c., in forza del quale i suddetti comproprietari rispondono solidalmente dei debiti di cui trattasi.
Tali conclusioni sono peraltro corroborate dalla recente sentenza della Cassazione, assolutamente pertinente al caso di specie, che ha affermato che i comproprietari di un'unità immobiliare sita in condominio sono tenuti in solido, nei confronti del condominio medesimo, al pagamento degli oneri condominiali, sia perché detto obbligo di contribuzione grava sui contitolari del piano o della porzione di piano inteso come cosa unica e i comunisti stessi rappresentano, nei confronti del condominio, un insieme, sia in virtù del principio generale dettato dall'art. 1294 cod. civ. (secondo il quale, nel caso di pluralità di debitori, la solidarietà si presume), alla cui applicabilità non è di ostacolo la circostanza che le quote dell'unità immobiliare siano pervenute ai comproprietari in forza di titoli diversi.
Trattandosi di un principio informatore della materia, al rispetto di esso è tenuto il giudice di pace anche quando decida secondo equità ai sensi dell'art. 113, secondo comma, cod. proc. civ. (Cass. 21907 del 21.10.2011) (Trib. Genova 26 aprile 2012).

In sostanza solamente per i debiti lasciati dal de cuius, gli eredi rispondono il proporzione alla loro quota di eredità ma per quelli maturati successivamente, vige, come per qualsiasi comunione, il principio della responsabilità solidale.

riproduzione riservata
Articolo: Proprietà indivisa e spese condominiali
Valutazione: 3.63 / 6 basato su 8 voti.

Proprietà indivisa e spese condominiali: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Nicola
    Nicola
    Mercoledì 22 Giugno 2016, alle ore 16:22
    Sono co-proprietario del 25% di un immobile dato in locazione.

    Gli impianti di questo immobile (Elettrico e Gas) sono vecchi.

    Volendo verificare ed eventualmente, normare questi impianti (che personalmente reputo non sicuri), mi scontro con gli altri coproprietari che non accettano le spese.

    Come posso procedere per non avere eventuali responsabilità su danni alle persone ?
    rispondi al commento
    • Lucag1979
      Lucag1979 Nicola
      Giovedì 23 Giugno 2016, alle ore 15:26
      Se si tratta di spese necessarie per l'adeguamento normativo, ritengo che tu possa sostenerle e poi chiederne il rimborso (pro-quota) agli altri. Per essere sicuro al 100% di non incorrere in contestazioni dovresti agire per via giudiziale.
      rispondi al commento
  • Mauro
    Mauro
    Giovedì 21 Novembre 2013, alle ore 18:04
    Salve, il quesito è il seguente: sono co-proprietario, in ragione di un terzo indiviso, di un immobile.
    L'amministratore del condominio si rivolge a me per il pagamento, solidale, delle quote e , sulla base di questa mia anticipazione, mi rivolgo agli altri due proprietari per essere ristorato della loro quota parte.
    Uno di essi fa finta di niente e non mi versa il suo dovuto.
    Cosa mi resta da fare?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Legale
      Legale Mauro
      Lunedì 25 Novembre 2013, alle ore 10:14
      Le resta l'azione legale.
      rispondi al commento
  • Cosimo
    Cosimo
    Mercoledì 6 Novembre 2013, alle ore 07:02
    Salve, vorrei fare una domanda: un appartamento ereditato, per decesso del proprietario.
    In questo appartamento vive uno degli eredi e questo non paga le spese condominiali ecc.
    Possono chiedere il pagamento agli altri eredi pur non abitando?
    Cosa possono fare gli altri eredi per non pagare?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Legale
      Legale Cosimo
      Mercoledì 6 Novembre 2013, alle ore 17:28
      Si, può chiedere le quote (per via della solidarietà) a tutti coloro i quali risultano essere i nuovi proprietari dell'edificio.
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Proprietà indivisa e spese condominiali che potrebbero interessarti
La mediazione per i debiti condominiali, quando conviene?

La mediazione per i debiti condominiali, quando conviene?

Condominio - I debiti condominiali e le modalità di riscossione. E' sempre meglio agire per decreto oppure si può sfruttare la conciliazione? E quando?
Spese condominiali straordinarie ed appartamento in comunione tra coniugi separati

Spese condominiali straordinarie ed appartamento in comunione tra coniugi separati

Ripartizione spese - Nel caso di appartamento in comunione tra coniugi separati, il provvedimento di assegnazione della casa e le statuzioni sulle spese non hanno effeto per il condominio.
Ripartizione delle spese legali derivanti da cause condominiali, ipotesi e soluzioni

Ripartizione delle spese legali derivanti da cause condominiali, ipotesi e soluzioni

Ripartizione spese - In tema di cause condominiali è utile distinguere le posizioni dei vari condòmini al fine di poter valutare se imporgli parte del pagamento per l'onorario dell'avvocato.

Nuovo condomino e pagamento delle spese condominiali del venditore

Ripartizione spese - Il nuovo condomino non ha altra possbilità se non quella di pagare le spese condominiali del venditore, per poi rivalersi sullo stesso delle somme sborsate

Mediazione dopo l'opposizione a decreto ingiuntivo condominiale

Condominio - Il procedimento di mediaconciliazione ed i decreto ingiuntivo in materia condominiale: le connessioni, la facoltatività e l'obbligatorietà.

Perché chi acquista paga le spese arretrate?

Ripartizione spese - In tema di condominio uno dei problemi più frequenti, e motivo di litigio al momento della compravendita d'una unità immobiliare, riguarda le spese condominiali.

Spese condominiali per la casa coniugale

Condominio - Marito e moglie sono proprietari (in comunione dei beni) di un?unità immobiliare ubicata in condominio

Forse non è condominio, ma sicuramente è comunione, se risulta dall'atto di acquisto

Parti comuni - In tema di condominio negli edifici, le parti comuni sono quelle accessorie al godimento delle unità immobiliari, o comunque quelle indicate negli atti d'acquisto.

Decreto ingiuntivo in condominio per morosità

Assemblea di condominio - Il decreto ingiuntivo è uno degli atti giudiziali di recupero crediti usato per ottenere il pagamento da parte dei condòmini morosi. Quando può essere ottenuto?
REGISTRATI COME UTENTE
295.648 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Pannelli sughero naturale
    Pannelli sughero naturale...
    12.24
  • Porta basculante blindata
    Porta basculante blindata...
    690.00
  • Installazione di antenne
    Installazione di antenne...
    54.00
  • Cartongesso milano, antonio liso
    Cartongesso milano, antonio liso...
    45.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Inferriate.it
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Black & Decker
  • Kone
  • Faidatebook
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.