Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Prepotenze in condominio

Tra le lamentele più ricorrenti di chi abita in condominio v?è quella relativa alle prepotenze dei propri vicini di casa.Musica ad alto volume a tutte
07 Marzo 2011 ore 15:14 - NEWS Liti tra condomini

PrepotenzaTra le lamentele più ricorrenti di chi abita in condominio v'è quella relativa alle prepotenze dei propri vicini di casa.

Musica ad alto volume a tutte le ore del giorno e della notte, strumenti musicali suonati senza alcun accorgimento, rumore incessante di tacchi, occupazione dei parcheggi, ecc.

Il più delle volte dare risposta a chi cerca una soluzione al proprio problema non è cosa semplice.


Il motivo sta nel fatto che non sempre è possibile riuscire a dimostrare l'altrui prepotenza o non sempre i fatti descritti sono espressamente vietati.

Se a ciò si aggiunge che inasprire i rapporti con il proprio confinante spesso vuol dire creare frizioni e contrasti che si protraggono per anni.

Lungi dal voler ritenere giustificabili comportamenti intollerabili, va comunque detto che non è da escludersi che la ricerca di un accordo bonario di reciproca concessione possa favorire e non poco la civile convivenza.

Cercare di spiegare al vicino che a determinati orari sarebbe meglio abbassare il volume dello stereo piuttosto che partire direttamente con una diffida scritta è certamente cosa auspicabile.

È pure possibile, tuttavia, che il vessato voglia agire secondo diritto, cercando di ottenere la punizione del trasgressore perché che quella del dialogo non è una strada facilmente percorribile.


Che cosa fare in questi casi?

La prima cosa è valutare se la condotta contestata sia specificamente punita o possa comunque essere genericamente ricondotta in una fattispecie vietata.

Prepotenza di alcuni condominiPer fare ciò bisogna consultare le norme di diversa provenienza, intendendo dire con ciò le norme di carattere generale (legge) o particolare (regolamenti locali, ecc.).

Un esempio.
Nessuna legge, nel senso di atto parlamentare o ad esso equiparabile, specifica che non si possano usare scarpe con i tacchi negli appartamenti o che un condomino non possa suonare uno strumento musicale nella propria unità immobiliare.

C'è in ogni caso una norma di carattere generale a cui fare riferimento: l'art. 844 c.c. che regola le conseguenze per il caso d'immissioni intollerabili.

Al di là di ciò, i regolamenti locali (comunali) e quello condominiale possono limitare le facoltà d'uso delle cose di proprietà esclusiva.

Chi si sente danneggiato da simili comportamenti, quindi, prima d'ogni cosa dovrà individuare una norma che li sanziona e poi valutare se in relazione a quella regola il loro caso è annoverabile tra quelli punibili.

Solo dopo aver effettuato questa operazione (eventualmente con l'ausilio di professionisti competenti), si potrà decidere l'azione da esperire (es. sollecitazione all'intervento della polizia municipale, azione civile, ecc.)

riproduzione riservata
Articolo: Prepotenze in condominio
Valutazione: 4.50 / 6 basato su 2 voti.

Prepotenze in condominio: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
318.640 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Prepotenze in condominio che potrebbero interessarti


Condominio: nessun compenso extra all'amministratore revocato

Amministratore di condominio - Nel caso in cui l'incarico dell'amministratore di condominio venga revocato non è previsto alcun compenso se l'assemblea è contraria alla proroga dei suoi poteri

Ripartizione compenso dell'amministratore di condominio

Amministratore di condominio - Una volta incaricato l'amministratore, salvo diverso accordo, ha diritto ad una retribuzione, la quale nell'art. 1135 c.c. ha sollevato qualche interrogativo.

Liti condominiali

Liti tra condomini - Si parla spesso di cause condominiali, vale la pena comprendere più da vicino quali sono queste controversie, quando sorgono e quali sono i ruoli di amministratore.

Chi decide il compenso dell'amministratore condominiale giudiziario?

Condominio - L'amministratore condominiale giudiziario ha diritto al compenso come ogni suo collega nominato dall'assemblea. Essa lo dove stabilire in accordo con lui.

Amministratore di condominio, diritto alla retribuzione e limiti

Condominio - L?amministratore è il mandatario dei condomini in relazione alla gestione e conservazione delle parti comuni dell?edificio

Compenso amministratore condominiale per l'assemblea straordinaria

Condominio - L'amministratore di condominio raffigura un ufficio di diritto privato assimilabile al mandato con rappresentanza tra l'amministratore e ciascuno dei condomini.

Compenso amministratore di condominio, senza accordo decide il giudice

Amministratore di condominio - Il compenso dell'amministratore di condominio è rimesso alla contrattazione tra le parti (non esistono tariffe). In mancanza di accordo è decido dal giudice.

Il compenso dell'amministratore? Lo paga anche l'inquilino (forse)

Amministratore di condominio - Tra le spese cui deve partecipare l'inquilino una di quelle che crea maggiori problemi è il compenso dell'amministratore. Chi lo paga?

La nomina del curatore speciale del condominio

Liti tra condomini - La questione della nomina del curatore speciale del condominio, è strettamente connessa con le liti che interessano la compagine condominiale.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img maurizio.vit
Salve, vorrei gentilmente chiedervi una info:ho un cliente che deve ancora ottenere l'agibilità della sua casa perché ha litigato con il suo geometra per motivi...
maurizio.vit 18 Maggio 2015 ore 09:03 1
Img 64brunica
Gentile redazione,scrivo in quanto sono perplesso quanto di seguito narro.L’amm.re ha convocato l’assemblea ordinaria di fine gestione.Nell’O.d.G. ha inserito un...
64brunica 06 Febbraio 2015 ore 18:43 4