Preliminare di vendita e irregolarità urbanistiche e sanitarie

NEWS Normative08 Ottobre 2013 ore 11:01
Se l'immobile oggetto del preliminare di compravendita è difforme rispetto a quanto pattuito, il compratore può chiedere la restituzione del doppio della caparra.

ContrattoChe cosa succede se si firma un preliminare di compravendita di un'unità immobiliare e poi la stessa non è conforme a quanto dichiarato e pattuito?


Uno dei risultati è la possibile risoluzione del contratto.


Se, poi, è stata versata la caparra e la responsabilità è a carico di chi l'ha ricevuta, l'altra parte può esigere il doppio della caparra.


Norma di riferimento è l'art. 1385 del codice civile.


La conferma a questa lettura dei fatti è stata fornita recentemente dalla Suprema Corte di Cassazione con la sentenza n. 21189 del 17 settembre 2013.


Contratto preliminare


Il codice civile non fornisce la nozione di preliminare.


In una guida redatta dal Consiglio del Notariato con la collaborazione di alcune associazioni di consumatori si legge che il preliminare di vendita, o compromesso, è il contratto con il quale il venditore e l'acquirente si obbligano a concludere una compravendita, stabilendone modalità e termini. Serve a impegnare le parti per il tempo necessario a risolvere eventuali problemi che non consentono la vendita immediata: ad esempio per l'acquirente la ricerca di un finanziamento e per il venditore la consegna di una nuova casa .


Il codice non fornisce la nozione di tale contratto ma regola un importantissimo effetto di carattere pratico. Si legge nell'art. 1351 c.c. che:


Il contratto preliminare è nullo, se non è fatto nella stessa forma che la legge prescrive per il contratto definitivo.


Insomma il contratto preliminare dev'essere quanto meno una scrittura privata.


Sono in molti a consigliarne la trascrizione presso la conservatoria dei pubblici registri immobiliari.


La ragione è semplice: questa formalità conferisce maggior forza al contratto anche rispetto ad eventuali possibili altri acquirenti e garantisce entrambe le parti dando maggior vincolo all'impegno sottoscritto.


Preliminare e caparra


Contratto preliminareAl momento della stipula del preliminare, solitamente, le parti prevedono il versamento di una somma di denaro (o magari la trasformazione della somma versata al momento della proposta d'acquisto) a titolo di caparra.


Si tratta in questo caso della così detta caparra confirmatoria, la quale è disciplinata dall'art. 1385 c.c. che recita:


Se al momento della conclusione del contratto una parte dà all'altra, a titolo di caparra, una somma di danaro o una quantità di altre cose fungibili, la caparra, in caso di adempimento, deve essere restituita o imputata alla prestazione dovuta.


Se la parte che ha dato la caparra è inadempiente, l'altra può recedere dal contratto, ritenendo la caparra; se inadempiente è invece la parte che l'ha ricevuta, l'altra può recedere dal contratto ed esigere il doppio della caparra.


Se però la parte che non è inadempiente preferisce domandare l'esecuzione o la risoluzione del contratto, il risarcimento del danno è regolato dalle norme generali.


Inadempimento e restituzione del doppio della caparra


Nel caso risolto dalla sentenza n. 21189 le parti litigavano in relazione all'inadempimento susseguente alla stipula del contratto preliminare.


In sostanza il promissario acquirente si lamentava in quanto la sua controparte aveva promesso un'unità immobiliare conforme agli strumenti urbanistici ed, invece, a suo dire questa presentava alcune irregolarità edilizie e mancava delle norme igienico sanitarie minime per considerarla abitabile.


La questione finiva nelle aule di giustizia dove il promissario acquirente, dopo aver visto rigettate le proprie ragioni nel giudizio di primo grado, vedeva accolte le proprie richieste: il promissario venditore doveva restituirgli il doppio della caparra versata.


La causa è finita davanti ai giudici del Supremo Collegio che hanno confermato il verdetto.


Nella sentenza si spiega che l'appartamento oggetto del preliminare non era conforme alle regole edilizie e sanitarie (e quindi inagibile) e questo fatto non poteva non essere considerato un inadempimento rispetto a quanto pattuito nel preliminare di compravendita.


Di conseguenza, hanno concluso gli ermellini, in base a quanto previsto dal secondo comma dell'art. 1385 c.c., giustamente la Corte d'appello ha rapportato all'inadempimento contrattuale del (…) la condanna dello stesso alla restituzione del doppio della caparra versata dalla promissaria acquirente, essendo venuta meno la causa della corresponsione della caparra stessa, una volta dichiarata la risoluzione del contratto con i conseguenti effetti restitutori (Cass. n. 13828/2000; n. 10953/2012) (Cass. 17 settembre 2013 n. 21189).

riproduzione riservata
Articolo: Preliminare di vendita e irregolarità urbanistiche e sanitarie
Valutazione: 4.67 / 6 basato su 3 voti.

Preliminare di vendita e irregolarità urbanistiche e sanitarie: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Fanfofoffo
    Fanfofoffo
    Lunedì 16 Giugno 2014, alle ore 00:14
    Buongiorno, avrei una domanda da porle, il costruttore durante i lavori a commesso degli abusi edilizzi, uno riguarda l'altezza, ed è in attesa della sanatoria comunale, nel mio appartamento ha eseguito di un errore di progettazioneper riparare a scelto di ampliarmi la sun , senza presentare varianti. In via bonaria il comune li a comunicato di ripristinare la situazione pre ampliamento e fare dopo una scia.Secondo lei posso recedere?
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Preliminare di vendita e irregolarità urbanistiche e sanitarie che potrebbero interessarti
Trascrizione del preliminare di vendita

Trascrizione del preliminare di vendita

Comprare casa - La trascrizione del preliminare di vendita viene eseguita da un notaio e tutela la parte acquirente qualora il venditore venga meno agli accordi stabiliti.
Vendita immobile: il contenuto del preliminare e le verifiche da fare

Vendita immobile: il contenuto del preliminare e le verifiche da fare

Proprietà - Contratto con cui le parti si impegnano a stipulare una futura compravendita, nel preliminare devono esserci elementi essenziali ed è necessario fare delle verifiche.
Contratto preliminare: quali sono i rimedi giuridici se l'immobile è gravato da ipoteca?

Contratto preliminare: quali sono i rimedi giuridici se l'immobile è gravato da ipoteca?

Comprare casa - Cosa può fare il compratore se dopo la stipula del contratto preliminare si accorge che l'immobile è ipotecato? Quali sono le tutele a favore dell'acquirente?

Esecuzione specifica dell'obbligo di concludere il contratto

Proprietà - Il codice civile contiene una norma che consente di ottenere una sentenza costitutiva degli effetti del contratto che non è stato concluso da chi è vi era obbligato.

La trascrizione degli atti: cos'è e qual è la sua funzione

Comprare casa - Perché è importante la trascrizione degli atti presso i registri immobiliari: la funzione e quali sono gli atti da trascrivere. Chi deve provvedere e come fare.

Acquistare immobili provenienti da donazioni

Comprare casa - Quali sono i casi che si possono verificare e quali rischi può correre il promissario acquirente di un immobile se quest'ultimo deriva da una precedente donazione?

Effetti trascrizione atti di trasferimento della proprietà

Proprietà - Tutti gli atti di trasferimento della proprietà, di costituzione di diritti reali di godimento, accettazione e rinunzia alla proprietà, sono soggetti alla trascrizione.

Rent to buy - Disciplina dei contratti di godimento in funzione della successiva alienazione di immobili

Comprare casa - Rent to but è un tipo di contratto preparatorio all'acquisto di un immobile, il futuro acquirente prende in locazione il bene prima di diventarne proprietario.

APE e preliminare di vendita

Normative - Il D.L. 63/2013 stabilisce che il proprietario deve rendere disponibile l'attestato di prestazione energetica (APE) all'avvio delle trattative per la vendita.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img francescoscarpati
A seguito della nuova legge e della riforma dell'artiolo 1117 cc, quali sono le procedure da eseguire per la compravendita delle parti comuni di un condominio? Qual è la...
francescoscarpati 07 Agosto 2017 ore 10:58 9
Img roykatia
Qualcuno mi aiuti!!!Devo vendere casa tramite mediatore, dai controlli fatti il garage non è accatastato.Ora il mediatore mi chiede per l'accatastamento 1500 euro e...
roykatia 23 Aprile 2015 ore 22:03 4
Img dantino
Ho la piena proprietà di una palazzina costituita da 5 piccoli appartamenti di cui uno da me abitato; circonda lo stabile una piccola striscia di terreno adibita a giardino...
dantino 07 Febbraio 2015 ore 17:38 1
Img chris2464
Buonasera Spero che qualcuno mi possa aiutare.Ho firmato un contratto per vendere un immobile con un agenzie immobiliare.Si tratta di una mansarda ed è quindi accatastata...
chris2464 10 Gennaio 2015 ore 18:47 1
Img 64brunica
Gentilissima redazione,vi pongo a parere di chi scrive la seguente anomalia.Nella riunione ordinaria condominiale analizzando le varie spese sostenuto dell'anno appena trascorso...
64brunica 27 Febbraio 2015 ore 22:50 1
REGISTRATI COME UTENTE
304.812 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Cersaie
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Velux
  • Faidatebook
  • Weber
  • Claber
  • Marazzi
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.