Come eseguire la posa della tappezzeria

NEWS DI Decorazioni14 Febbraio 2015 ore 11:48
La posa della tappezzeria e la sua manutenzione possono avvenire in modo perfetto se si presta attenzione ad alcuni accorgimenti e si evitano gli errori più comuni.

Staccare la tappezzeria


Staccare la tappezzeriaPrima di incollare la nuova tappezzeria, o semplicemente per rinnovare le pareti e ridipingerle, occorre eliminare la tappezzeria già presente. Per fare questo in modo rapido e senza troppi sforzi è possibile utilizzare uno specifico strumento.

Lo staccatappezzeria permette di ammorbidire la tappezzeria e di asportarla agevolmente. È un apparecchio costituito da una caldaia che produce vapore e da un applicatore che si può appoggiare alla parete e muovere per mezzo di una maniglia.

Con questo strumento si potrà rendere in poco tempo la parete perfettamente liscia, pronta per la nuova applicazione. Prima di ogni nuova applicazione, infatti, è importante verificare che le pareti non presentino residui, i quali potrebbero creare degli spessori antiestetici e visibili anche una volta posta la nuova carta da parati.


Prima di ritappezzare


Prima di ritappezzare un muro applicate dello smalto acrilico su tutte le macchie di unto e lasciate asciugare perfettamente. Ciò eviterà che le macchie facciano capolino sulla nuova carta da parati.


Quanta tappezzeria occorre?


Per effettuare la posa della tappezzeria, occorre prima di tutto individuare la quantità di materia prima da acquistare. La maggior parte delle tappezzerie in carta è fornita in rotoli standard da 10 m di lunghezza. È facile calcolare quante strisce si possono ricavare da ogni rotolo.

Bisogna però tenere conto del disegno, che deve combaciare fra una striscia e l'altra.
Per calcolare quante strisce occorrono per tappezzare una stanza, prendete la larghezza del rotolo come unità per misurare il perimetro della stanza.

Nel corso della misurazione non tenete conto di porte e finestre. Dividendo il numero di strisce ottenuto lungo il perimetro per le strisce che si ricavano da ogni rotolo si ottiene il numero di rotoli necessari. Aggiungete qualche metro per i cassonetti delle finestre e le rientranze delle porte, in modo tale da essere certi di avere a disposizione una quantità di materiale sufficiente.


La densità della colla per tappezzeria


Quando si prepara la colla per tappezzare e non si è in grado di valutare la giusta consistenza si può fare una prova semplicissima. Si intinge il pennello nella colla e si passa su un pezzo di carta, poi si prova a sollevarlo: se la carta resta attaccata alle setole, significa che la colla è della giusta densità e che sarà sufficiente ad ancorare la tappezzeria alla parete in modo stabile e duraturo.


Bolle sulle tappezzeria


Anche dopo un'attenta posa, possono comparire dei piccoli difetti della tappezzeria sulla superficie, come delle bolle. Per eliminare le antiestetiche bolle che si formano sulla tappezzeria dopo la posa o a causa dell'umidità, con un cutter praticate due incisioni a forma di croce sulla superficie della bolla. Applicate della colla vinilica sui lembi della tappezzeria staccata e sul muro. Premete la tappezzeria riparata con forza in modo da rendere invisibile l'intervento.


Tappezzare dietro i radiatori


Per poter arrivare a tappezzare dietro il radiatore occorre innanzitutto interrompere il flusso di acqua calda al termosifone e lasciare raffreddare: in caso contrario, il calore potrebbe rendere imperfetta la posa.
Posa della tappezzeria dietro i radiatoriPoi, per facilitare il lavoro, è necessario costruirsi un attrezzo che faciliti l'incollaggio, raddrizzando il gancio di un porta abiti e fissandolo al manico di una scopa. Rivestitelo poi con pezzi di strofinaccio.

Questo strumento permetterà di raggiungere con facilità e precisione anche i punti più critici, senza rovinare la tappezzeria. Applicate una striscia di carta a livello del radiatore e, servendovi del nuovo utensile , fatela aderire alla parete dietro il radiatore.


Strip


Gli strip sono particolari tipi di carte viniliche che possono essere staccate dalle pareti tirando via soltanto la parte anteriore con la decorazione mentre la parte posteriore resistente, di supporto, rimane ancorata alla parete. Questo permette di sostituire facilmente una carta vinilica lasciando la foderina che può essere rivestita con un'ulteriore tappezzeria.


Mollica per smacchiare la tappezzeria


La mollica di pane, preferibilmente bianca, compressa a forma di palla, diventa una gomma delicata adatta a togliere macchie, aloni e segni dalla carta da parati.


Riparare la tappezzeria


Riparare danni tappezzeriaPer riparare uno strappo nella tappezzeria o nascondere una zona macchiata, ritagliate un pezzo di tappezzeria abbastanza largo da quella rimasta di scorta.

Passatevi sopra l'apposita colla, appoggiate il pezzo sul punto da sostituire e incidete contemporaneamente il pezzo nuovo e quello sulla parete con un cutter avendo cura di far combaciare il disegno.
In questo modo l'intervento potrà risultare del tutto invisibile.


Il Primo sito sul Fai da te



riproduzione riservata
Articolo: Posa della tappezzeria
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 4 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Posa della tappezzeria: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Posa della tappezzeria che potrebbero interessarti
Come riparare la carta da parati danneggiata

Come riparare la carta da parati danneggiata

Piccole imperfezioni nella tappezzeria sono quasi inevitabili con il passare del tempo o dopo la posa, anche se accurata: ecco come intervenire senza rifare il lavoro.
Rifinire la tappezzeria

Rifinire la tappezzeria

Il bordo superiore di tappezzeria e carta da parati può essere rifinito con una cornice o una passamaneria da abbinare agli altri elementi della stanza.
Biancheria in seta per la casa

Biancheria in seta per la casa

La seta, unitamente al raso, al cachemire e al lino, è uno dei tessuti più pregiati che si possa avere in casa: con essa, la morbidezza e la lucentezza sono assicurati.
Finte tappezzerie dipinte

Finte tappezzerie dipinte

Negli edifici storici è possibile ritrovare finte tappezzerie dipinte con motivi geometrici, araldici o vegetali a cui ispirarsi per decorare la propria casa.
Arredare con i tessuti

Arredare con i tessuti

L'arredamento della casa si completa con l'inserimento di tessuti, che rendono gli ambienti più accoglienti consentendo un più confortevole utilizzo degli spazi.
usr REGISTRATI COME UTENTE
290.237 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Posa pavimenti effetto legno
    Posa pavimenti effetto legno...
    22.00
  • Posa pavimento e rivestimento cucina Roma
    Posa pavimento e rivestimento...
    40.00
  • Carta da parati posa in opera
    Carta da parati posa in opera...
    20.00
  • Quadrotti blocktile art
    Quadrotti blocktile art...
    190.00
  • Klover termostufa a pellet kw 22 aria
    Klover termostufa a pellet kw 22...
    4284.00
  • Avvolgitore mgn
    Avvolgitore mgn...
    7.50
  • AcquaSTOP su predalles Milano e dintorni
    Acquastop su predalles milano e...
    250.00
  • Pistola balcony claber
    Pistola balcony claber...
    14.03
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Inferriate.it
  • Black & Decker
  • Kone
  • Faidatebook
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
€ 28.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 500.00
foto 2 geo Roma
Scade il 31 Luglio 2018
€ 800.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 49 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 39 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 09 Settembre 2018
€ 68.00
foto 1 geo Milano
Scade il 31 Ottobre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.