Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Come riparare la carta da parati danneggiata

NEWS Decorazioni06 Maggio 2015 ore 16:49
Piccole imperfezioni nella tappezzeria sono quasi inevitabili con il passare del tempo o dopo la posa, anche se accurata: ecco come intervenire senza rifare il lavoro.

Danni alla tappezzeria


Anche se ci si sta attenti, quando si posa una tappezzeria, o in tempi successivi, è difficile evitare che si formino alcuni difetti. Sulla superficie si possono formare delle lunghe pieghe, la carta si può macchiare o strappare ed è frequente la formazione di bolle. In altri casi i rivestimenti si rigano, si spellano e così via.
Ecco come riparare i principali danni alla tappezzeria in modo semplice e rapido.


Le bolle


Le bolle possono formarsi, talvolta, quando la carta non è stata dotata in modo uniforme di colla prima dell'applicazione a parete, oppure se è stata applicata prima che abbia completamente assorbito la colla. Per eliminare questo difetto praticate un taglio a croce proprio sulla bolla e ripiegate verso l'esterno i lembi di carta, per applicarvi dell' adesivo all'interno.

Riparare bolle della tappezzeria
Poi, premete subito la carta contro la parete (altrimenti si dilata) riposizionando i lembi correttamente. Potete adottare un'altra semplice tecnica che consiste nell'iniettare, con una siringa, dell'adesivo al centro della bolla.

Attendete alcuni minuti per consentirne la penetrazione dietro la carta, e premete sulla bolla per eliminarla definitivamente.

CONSIGLIATO
Carta da parati in tessuto non tessuto multicolore
Carta da parati in tessuto non tessuto, colla la carta, può essere parzialmente rimossa senza usare acqua.
prezzo € 34.77
COMPRA


Asportate l'eventuale eccesso di adesivo spremuto fuori dalla bolla riparata tramite una spugna bagnata, poi passatevi sopra un oggetto duro e regolare per rendere la carta perfettamente piatta.

In questo modo sarà praticamente impossibile riconoscere l'intervento, a meno che non si osservi la porzione di tappezzeria con attenzione e molto da vicino.

Carta da parati eliminare le bolle


Le macchie sulla carta da parati


eliminare le macchie dalla tappezzeriaLa prima norma da seguire, per ridurre il problema delle macchie sulla tappezzeria, è quella di effettuare una pulizia periodica del rivestimento, che consente di eliminare tempestivamente lo sporco: tanto più la macchia sarà recente, tanto più facile sarà la sua eliminazione.

Le macchie, in genere, possono essere eliminate senza dover sostituire la carta da parati.

Le tappezzerie lavabili, di solito, possono essere pulite con detersivi non aggressivi e acqua calda. Prima di eliminare una macchia sulla carta da parati di tipo lavabile, assicuratevi che i colori siano ben stabili, effettuando il passaggio di uno straccio bagnato su una parte poco in vista della tappezzeria.

La maggior parte delle moderne carte è ottenuta con l'impiego di colori che danno la massima garanzia di stabilità, ma... non si sa mai.


La prova colore



Se il disegno sbiadisce passandovi sopra uno straccio imbevuto con acqua tiepida, non potete pulire la carta da parati con l'acqua, ma potrete adottare diversi sistemi alternativi.

Se il danno fatto con lo straccio è evidente, potrete provvedere a sostituire la parte interessata con un nuovo inserto di tappezzeria. Le carte da parati viniliche vanno lavate strofinandole con una spazzola morbida: non insistete a lungo per non provocare il distacco del telo.


L'unto e il grasso


eliminare macchie di unto dalla tappezzeriaIn commercio si trovano diversi prodotti in bomboletta che servono per togliere le macchie a secco: si spruzza il liquido sulla macchia, e si spazzola via la polvere che si è formata asciugando.

Piccole macchie possono essere tolte con trielina tamponando sulla macchia con uno straccio pulito, ma evitando di fregare perché eventuali disegni potrebbero essere stinti.

Schizzi di grasso si tolgono con un impasto di talco e trielina: applicate la pasta sulla macchia con una spatola e lasciatevela fino a che non sia secca, quindi spazzolate.

Passate sulle macchie più grosse, e su tutta la zona circostante, della gomma pane.

Si tratta di un tipo di gomma molto morbida che viene generalmente usata dai disegnatori.
La pasta va fatta ruotare più volte, continuamente, premendola con il palmo della mano.

Alcune volte il grasso può venire assorbito (ma non sulle carte viniliche) applicandovi della carta assorbente e pressandola con un ferro da stiro caldo.
Per i rivestimenti vinilici può essere utile ungere la macchia (se è rinsecchita) con olio di oliva, prima di pulire.

Usate uno straccio pulito applicando del detersivo poco aggressivo e allungato con molta acqua.


Rivestimenti strappati


Per riparare uno strappo nella tappezzeria, tagliate un pezzo leggermente più grande dello strappo e collocatelo sopra di esso, facendo coincidere i disegni. Con il cutter tagliate contemporaneamente il pezzo e la tappezzeria sottostante, assicurandovi di inglobare, nel taglio, tutta la parte danneggiata della tappezzeria.

Riparare strappi della tappezzeria
Asportate la vecchia tappezzeria all'interno del taglio e incollate, con colla vinilica o colla apposita per carta da parati, quello nuovo centrandolo per bene. I bordi coincideranno alla perfezione.

Per finire, premete leggermente il rappezzo. Se la carta è vinilica vi è, sotto, un supporto di carta spessa. Dovete lasciare in opera il supporto di carta del vecchio rivestimento: non tiratelo via quando asportate la tappezzeria danneggiata, prima di incollare il nuovo rappezzo.

riparazione strappi della tappezzeria

Se la carta si stacca dalla parete può essere incollata di nuovo senza particolare difficoltà. Se la copertura per pareti è di tipo vinilico, per fissare la carta usate una colla vinilica poco diluita che applicate con un pennellino.


Il Primo sito sul Fai da te



riproduzione riservata
Articolo: Difetti della tappezzeria
Valutazione: 5.33 / 6 basato su 3 voti.

Difetti della tappezzeria: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
316.421 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Difetti della tappezzeria che potrebbero interessarti


Come eseguire la posa della tappezzeria

Decorazioni - La posa della tappezzeria e la sua manutenzione possono avvenire in modo perfetto se si presta attenzione ad alcuni accorgimenti e si evitano gli errori più comuni.

Parati a righe verticali: tra stile british e stile anni 70

Pittura e decorazioni - Un classico intramontabile per vestire in stile british le pareti della nostra casa.

I capolavori degli Uffizi entrano in casa con le carte da parati

Facciate e pareti - L'arte italiana entra nelle case di tutto il mondo grazie alla nuova collezione Italian Masterpiece: carte da parti che riproducono cinque dipinti degli Uffizi.

Carta da parati panoramica e scenografica

Pittura e decorazioni - Per un effetto scenico originale e molto decorativo la carta da parati scenografica è l'evoluzione moderna del trompe l'oeil e della sua prospettiva illusoria.

Rivestimenti in carta

Ristrutturazione - Lusso, fantasia e creativita': queste le novita' nei rivestimenti, tra le carte da parati moderne.

Rivestire la facciata con carta da parati

Facciate e pareti - La scelta della finitura per pareti esterne si amplia: in aggiunta agli intonaci o ai tradizionali rivestimenti, è possibile applicare anche la carta da parati.

Carta da parati anni Settanta

Pittura e decorazioni - La carta da parati anni Settanta torna alla ribalta con le sue grafiche optical e ipercolorate, per decorare pareti di fondo e angoli di casa, proprio come un quadro.

Carta da parati in vinile espanso

Ristrutturazione - Rivestimento per pareti dall'effetto tridimensionale, la carta da parati in vinile espanso gioca con la luce e il colore ed è morbida e calda al tatto.

Consigli per rimuovere una vecchia carta da parati

Fai da te Muratura - Semplici e pratici consigli da seguire per una corretta rimozione della vecchia carta da parati attraverso l'utilizzo di pochi strumenti e un minimo di manualità
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img depeche_mode
Salve, vorrei posare carta da parati su di una parete non a forma rettangolare, ma trapezoidale (ho una mansarda).Non avendo la minima esperienza, mi chiedevo, da dove...
depeche_mode 13 Marzo 2017 ore 21:14 3
Img blacklisca
Buongiorno a tutti.ho appena affitato casa e sto per iniziare i lavori.Vorrei togliere della carta da parati (pvc zigrinato) ma il padrone di casa mi ha sconsigliato di farlo...
blacklisca 15 Aprile 2014 ore 16:56 1
Img lidiamandracchia
Si può posare una carta da parati sopra una vecchissima?...
lidiamandracchia 06 Settembre 2016 ore 16:07 2
Img mollettina
Grazie a tutti per le gentili risposte.Comincio subito col dire che non sono molto pratico di lavori domestici e quindi sto cercando di imparare.Sto cercando di levare della carta...
mollettina 01 Agosto 2015 ore 17:15 1
Img antonellatezza
Ciao a tutti!Domanda:vorrei disegnare / dipingere un murales su un muro in cui c'è una carta da parati bianca.In allegato vedete un esempio di quello che dovrebbe essere il...
antonellatezza 18 Settembre 2016 ore 19:14 1