Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Installazione dei ponteggi in condominio: come suddividere i costi?

NEWS Ripartizione spese29 Novembre 2019 ore 09:45
L'installazione dei ponteggi in condominio, per manutenzione di parti interne o esterne all'edificio, è spesso necessaria: chi ne paga i costi e in che misura?

Ponteggi in condominio


I ponteggi, ovvero impalcature, sono strutture reticolari che s’installano in appoggio sulle facciate degli edifici, ovvero su altre superfici, per consentire a chi li utilizza di raggiungere determinate altezze.

I ponteggi in condominio sono utilizzati principalmente per la manutenzione delle facciate: il riferimento è alle classiche impalcature esterne che vediamo al momento della ristrutturazione degli edifici.

Ponteggi in condominio
L’installazione dei ponteggi in condominio è soggetta ad una serie di regole, cioè:

- regole dettate in relazione al loro utilizzo, ossia regole inerente alla sicurezza sui luoghi di lavoro (d.lgs n. 81/2008);

- regole afferenti alla sicurezza con riferimento agli usi impropri da parte di terzi, facendo in modo che possano essere evitati (es. furti agevolati dalla presenza di ponteggi);

- regole riguardanti l’installazione in spazi condominiali ovvero privati;

- regole relative all’assolvimento delle tasse comunali dovute in ragione dell’eventuale occupazione di suolo pubblico o ad esso equiparabile.

Già solo da queste premesse appare evidente che il ricorso ai ponteggi comporta dei costi: costi che, se di spettanza del condominio (i costi per la sicurezza sono sostenuti dall’impresa edile, chiaramente ricadendo in via indiretta sul condominio in ragione del prezzo dell’appalto), devono essere ripartiti tra i condòmini.

Come si vedrà qui nel prosieguo la ragione dell’uso dei ponteggi determina il criterio di riparto della spesa ad essi inerente.


Lavori in condominio e ponteggi nella proprietà privata


Ai sensi dell’art. 843 c.c. il proprietario di un fondo è tenuto a darvi accesso ai vicini che debbano compiere lavori di manutenzione della loro proprietà, sempre che ne venga riconosciuta la necessità.

Come ha specificato la giurisprudenza che si è occupata di delineare l’ambito applicativo della norma, tale necessità va riconosciuta quando per eseguire quel particolare lavoro, per il quale si domanda accesso al fondo del vicino, non si può fare altrimenti, ovvero anche qualora le alternative non siano facilmente praticabili (Cass. 29 gennaio 2007, n. 1801).


Per l’accesso che può sostanziarsi anche in occupazione del fondo del vicino la legge stabilisce che può essere riconosciuta un’indennità, se, dice l’art. 843 c.c., l’accesso medesimo cagiona danno.

Per l’interpretazione data dalla giurisprudenza, il concetto di indennità va inteso quale indennizzo anticipato al di là di un effettivo danno verificatosi (Cass. 27 gennaio 2009 n. 1908).

Portando questa regola in ambito condominiale non v’è dubbio che il condominio possa domandare ed ottenere accesso al fondo di uno dei condòmini (ma anche ad una proprietà confinante) per l’esecuzione dei lavori. Si pensi alla necessità di appoggiare l’impalcatura nel giardino del condòmino proprietario dell’abitazione al pian terreno, ovvero alla necessità di fissare i ponteggi sul lastrico del palazzo adiacente, per la manutenzione della facciata laterale.

Casi questi in cui se le parti non trovano un accordo, spetterà ad un giudice decidere come, quando e a che prezzo possano essere poggiati i ponteggi.


Lavori in condominio e ponteggi sulla strada pubblica


Molto più classico e ricorrente l’esempio dell’installazione di ponteggi sulla pubblica via. Alzi la mano chi non si trova a passare sotto le impalcature, per entrare in un negozio, nell’edificio, o più semplicemente per transitare sul marciapiede sul quale esse insistono.

Ponteggi per manutenzione
L’installazione, salvo specifici e particolari divieti (casi davvero rari), è libera, cioè non è soggetta ad autorizzazione, ma sconta il pagamento di una tassa, ossia il pagamento della tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche, la così detta TOSAP.

Di norma è il condominio ha provvedere alla corresponsione del tributo, ma non mancano ipotesi di accordo con la ditta affinché sia la stessa ad occuparsi del disbrigo della pratica e del relativo pagamento della somma richiesta dal comune.

La misura della tassa può essere calcolata preventivamente poiché i comuni la richiedono sulla base di apposite tabelle all’uopo varate di anno in anno.


Lavori in condominio e ponteggi nelle parti comuni


Classica ipotesi di installazione di ponteggi nelle parti comuni è quella che vede l’infissione delle strutture nel cortile, ovvero nel vano scale, ecc.

Lavori nelle parti comuni in condominio
In tali ipotesi nessuna autorizzazione è richiesta, ma naturalmente l’impalcatura deve essere montata in modo tale da non recare soverchio disagio all’uso delle parti comuni da parte dei condòmini ed in generale di chi entra nell’edificio, devono essere usate in guisa da non recare danni, essere sicure per chi vi lavora e chiaramente non impedire l’accesso alle abitazioni dei condòmini.

Si badi: se una parte comune è aperta all’uso pubblico, si pensi ai portici, marciapiedi in esclusiva proprietà, ecc. allora è ben probabile che la TOSAP sia dovuta anche per l’installazione dei ponteggi in queste zone.


Lavori in condominio, ponteggi e spese


L’installazione dei ponteggi, s’è capito, comporta dei costi.

Tali costi devono essere sopportati dal condominio, ossia dai condòmini.

Come ripartire i costi dei ponteggi? Partecipano tutti i condòmini?
Se sì, in che misura?

La risposta è la seguente: salvo diverso accordo tra tutti i condòmini, le spese per l’installazione dei ponteggi è sostenuta da tutti i condòmini interessati sulla base dei millesimi di proprietà (art. 1123, primo comma, c.c.).

Come individuare i condòmini interessati? Guardano all’utilità che traggono dai lavori.

La manutenzione della facciata principale ovvero solamente di una facciata secondaria, giova a tutti, anche a quelli che su quella specifica facciata non hanno finestre. L’edificio è unico e il suo involucro (facciata) riguarda tutti.

Se il ponteggio, invece, serve per la manutenzione di una sola parte dell’edificio autonoma dalle altre – si pensi ad una scala in un edificio con più scale – allora la spesa andrà ripartita solamente trai condòmini che ne traggono utilità (art. 1123, terzo comma, c.c.).

riproduzione riservata
Articolo: Ponteggi in condominio e ripartizione delle spese
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 1 voti.

Ponteggi in condominio e ripartizione delle spese: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
REGISTRATI COME UTENTE
309.311 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Natale in Casa
Quanto costa, dove lo trovo? Sei un Azienda ? Pubblica i tuoi Prezzi Quì !
  • Adeguamento antincendio autorimesse Condominiali
    Adeguamento antincendio...
    250.00
  • Ristrutturazioni Condomini
    Ristrutturazioni condomini...
    350.00
  • Feltro da pittura
    Feltro da pittura...
    6.00
  • Pratiche detrazioni fiscali
    Pratiche detrazioni fiscali...
    500.00
  • Supporto per lavori di precisione con lente di ingrandimento
    Supporto per lavori di precisione...
    26.99
  • Tagliabordi a filo a scoppio
    Tagliabordi a filo a scoppio...
    102.46
Notizie che trattano Ponteggi in condominio e ripartizione delle spese che potrebbero interessarti


Ponteggi in condominio e danni

Manutenzione condominiale - Il condominio non risponde a titolo di responsabilità oggettiva per i danni derivanti da ponteggi montati per interventi manutentivi.

Ponteggi in condominio, furti e danni

Manutenzione condominiale - Quante volte sarà accaduto di lamentarsi presso l'amministratore delle cattive condizioni di sicurezza dei ponteggi, spesse volte responsabili di furti in appartamento.

Ponteggio prefabbricato

Progettazione - Il ponteggio con telaio prefabbricato è una struttura d'ausilio rapida da montare e smontare, in grado di velocizzare le operazioni e ridurre i costi del cantiere.

Alternativa ai ponteggi

Ristrutturazione - L'impiego di nuovi sistemi in alternativa ai ponteggi fissi.

Detrazioni 50% e 65% per l'installazione di ponteggio

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Il ponteggio o altri dispositivi di sicurezza dei lavoratori sono necessari quando si eseguono lavori in quota e detraibili se anche i lavori eseguiti sono detraibili.

Ristrutturazioni: Impalcati e Ponteggi

Ristrutturazione - Chiunque ristruttura un edificio può verificare che gli impalcati ed i ponteggi per i lavori in altezza siano realizzati in ossequio alle norme per la sicurezza.

Ponteggi esterni: mantovane parasassi e rete di protezione

Restauro edile - Nelle ristrutturazioni dei prospetti, una delle attenzioni maggiori deve essere rivolta alla salvaguardia delle persone e dei mezzi che transitano sulla strada.

Vigilanza sui cantieri edili per prevenire fenomeni di furto

Normative - La sorveglianza di un cantiere edile, necessaria per prevenire incidenti o altri effetti indesiderati, coinvolge e responsabilizza tutti i soggetti coinvolti.

Ponteggi e TOSAP

Normative - La tassa per l'occupazione dei suoli e delle aree pubbliche e l'esecuzione d'interventi di manutenzione sugli edifici. Il caso dell'installazione dei ponteggi.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img gaigat
Sul tetto del mio condominio dobbiamo mettere la guaina impermeabilizzante.Lo scorso anno abbiamo montato la linea vita, mi chiedevo se per il lavoro in sicurezza dobbiamo montare...
gaigat 02 Aprile 2015 ore 10:31 1
Img stefaniamerlo
Buongiorno, ho bisogno di un parere. Nel condominio dove abito, siamo intenzionati a ristrutturare le facciate. I ponteggi dovranno essere montati su terrazzi di proprietà...
stefaniamerlo 24 Luglio 2018 ore 20:05 3
Img falwstaff
Ciao a tutti,io e mia moglie siamo disperati, dobbiamo abbatttere un abuso edilizio al 1° piano,abbiamo fatto la CIL protocollata correttamente al comune.La proprietaria del...
falwstaff 26 Marzo 2014 ore 09:24 1
Img kukkiara
Dovendo ristrutturare un tetto ho fatto montare un ponteggio da una ditta che li noleggia.Il tetto ha uno sbalzo di circa 35 dal muro, per cui il ponteggio è stato montato...
kukkiara 24 Gennaio 2015 ore 09:57 1
Img alex.tut
Buongiorno a tutti,Questo è il mio primo argomento....Ho un problema legato al mio budget.Vivo in una villetta mono familiare di proprietà dei miei suoceri; questa...
alex.tut 02 Giugno 2014 ore 09:06 4