Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Ponteggi in condominio, danni e responsabilità

Il condominio non risponde a titolo di responsabilità oggettiva per i danni derivanti da ponteggi montati per interventi manutentivi.
29 Giugno 2012 ore 15:02 - NEWS Manutenzione condominiale
condominio , impalcatura , braga , direttore dei lavori

Ponteggi in condominioIl Tribunale di Messina, con una sentenza dello scorso 12 giugno (la n. 1238), è tornato ad occuparsi dei danni derivanti dai ponteggi montati per lavori di ristrutturazione della facciata condominiale.

La sentenza merita di essere segnalata per un semplice fatto: qualora il principio espresso dal giudice siciliano dovesse trovare riscontro (e quanto detto non è un inedito), non sarebbe azzardato ipotizzare una drastica riduzione delle ipotesi di responsabilità del condominio e dell'appaltatore per i danni derivanti dai ponteggi.

Quella dei danni da impalcature è una delle classiche ipotesi in cui condomini e compagine litigano. Il condominio, poi, chiama sempre in causa l'impresa edile per vedersi esonerato da responsabilità.


La fattispecie si dice in giurisprudenza, è il classico esempio di responsabilità per danni provenienti dalle cose che ha un soggetto ha in custodia.

La norma di riferimento è l'art. 2051 c.c.
Proprio con riferimento ai ponteggi, in diverse occasioni riguardanti il famigerato caso dei ladri che li usano per introdursi negli appartamenti, la Cassazione ha avuto modo di affermare che l'appaltatore risponde dell'evento lesivo indipendentemente dalla pericolosità attuale o potenziale della cosa stessa (e, perciò, anche per le cose inerti)
(così Cass. 20 maggio 2009, n. 11695).

Si segnalano anche sentenze che stabiliscono la responsabilità del condominio, poiché si dice, con l'installazione ponteggi e facciata divengono un tutt'uno.

È questo il punto che il Tribunale di Messina ha criticato, ritenendo che il condominio non potesse essere ritenuto responsabile per i danni alle autovetture di alcuni condomini derivanti da caduta di calcinacci dal ponteggio.

Nella sentenza citata in principio si snoda un'articolata motivazione tesa a dimostrare come il danno deve derivare dalla cosa e non deve trattarsi di danno commesso con la cosa; altrimenti, prosegue la sentenza, si arriverebbe all'assurdo di ritenere l'appaltatore (e alle volte anche il condominio) responsabile per il solo fatto che sia presente un'impalcatura.


No, dice il giudice messinese, le cose non possono stare così!

Ponteggi in condominioA suo parere, infatti, la responsabilità prevista dall'ari. 2051 c.c. presuppone resistenza di un rapporto di custodia, cioè di una relazione intercorrente fra la cosa da cui scaturisce il danno e colui il quale ha l'effettivo potere su di essa (come il proprietario, il possessore o anche il detentore).

Il condominio appaltante non è custode delle impalcature e dei ponteggi montati e allestiti dall'appaltatore a cui abbia affidato l'esecuzione di un'opera, non potendo rispetto a quei manufatti esercitare autonomamente, sul piano materiale e fisico, alcun atto o intervento volti a incidere sulla loro conformazione: conseguentemente, il condominio non è responsabile dei danni, di qualsiasi genere, che dalle impalcature e dai ponteggi siano derivati nella sfera di terzi, inclusi gli stessi condomini
(Trib. Messina 12 giugno 2012 n. 1238).

E quindi?

In sostanza si potrà agire contro il condominio solamente se si è in grado di dimostrare che ha scelto una ditta inadatta all'esecuzione dei lavori affidatagli o se il condominio stesso abbia omesso di sorvegliare il corretto svolgimento dei medesimi.

Insomma il condominio non è custode dei ponteggi e, come si dice in gergo giuridico, risponde solamente per culpa in eligendo e culpa in vigilando.

riproduzione riservata
Articolo: Ponteggi in condominio e danni
Valutazione: 2.67 / 6 basato su 3 voti.

Ponteggi in condominio e danni: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
325.575 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Ponteggi in condominio e danni che potrebbero interessarti


Ripartizione spese e contrasti sulla braga

Condominio - Danni all'impianto fognario, individuazione del punto danneggiato e scelta del criterio di ripartizione delle spese: il caso della braga.

Impianto di scarico condominiale: di chi è la braga?

Manutenzione condominiale - L'impianto idrico condominiale e le parti di propretà esclusiva: a chi appartiene la braga? L'incertezza alla luce delle sentenze della Cassazione.

Preventivo approvato e difformità dei lavori

Condominio - Il codice civile distingue due tipi d'interventi manutentivi del condominio: quelli di manutenzione ordinaria e quelli di manutenzione straordinaria.

Impianto fognario e scarichi condominiali

Ripartizione spese - L'impianto fognario condominiale e le parti di proprietà esclusiva: individuazione dei difetti e soluzioni per la loro eliminazione.

Ponteggi esterni: mantovane parasassi e rete di protezione

Restauro edile - Nelle ristrutturazioni dei prospetti, una delle attenzioni maggiori deve essere rivolta alla salvaguardia delle persone e dei mezzi che transitano sulla strada.

Indicazioni per sostitutire la braga dell'impianto di smaltimento delle acque

Impianti idraulici - Indicazioni per sostituire una vecchia braga danneggiata, impiegando tecniche e materiali idonei atti a garantire la sua efficienza risanando le strutture adiacenti.

Vigilanza sui cantieri edili per prevenire fenomeni di furto

Normative - La sorveglianza di un cantiere edile, necessaria per prevenire incidenti o altri effetti indesiderati, coinvolge e responsabilizza tutti i soggetti coinvolti.

Ripartizione spese condominiali: cosa cambierà con la riforma?

Ripartizione spese - Tra gli argomenti che avrebbero meritato maggiore attenzione nell'ambito della riforma del condominio e che, invece, hanno subito poche modifiche ci sono le spese.

Installazione dei ponteggi in condominio: come suddividere i costi?

Ripartizione spese - L'installazione dei ponteggi in condominio, per manutenzione di parti interne o esterne all'edificio, è spesso necessaria: chi ne paga i costi e in che misura?
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img luisolp
Salve, il condominio in cui abito dovrebbe effettuare dei lavori di coibentazione sfruttando il superbonus 110 e cedendo il credito ad una Esco. Contemporaneamente io vorrei...
luisolp 28 Febbraio 2021 ore 11:12 3
Img lmontuschi
Ciao!ho comprato un appartamento in un condominio composto da :6 appartamenti ... i proprietari sono 5.sotto ci sono 2 negozi di un altro proprietario ...è obbligatorio...
lmontuschi 25 Febbraio 2021 ore 09:49 11
Img lutex
Salve, sto eseguendo dei lavori di ristrutturazione del mio appartamento. Ieri l'amministratore del condominio mi segnala che l'inquilino dell'appartaento di fianco al mio gli ha...
lutex 02 Febbraio 2021 ore 10:57 7
Img atievoli65
Salve a tutti. Abito in un complesso di 5 unità abitative e sono il proprietario del semi interrato.Ogni unità ha il suo pozzo nero e purtroppo da uno di questi, ci...
atievoli65 27 Gennaio 2021 ore 19:16 1
Img anonimo
Mi chiamo Alberto e vorrei avere chiarimenti su una questione che riguarda i rifiuti. Vivo in un condominio e da diversi anni uno dei condomini si occupa di portare fuori i...
anonimo 08 Gennaio 2021 ore 15:19 2