Pignoramento mobiliare nella casa del debitore

NEWS DI Proprietà27 Aprile 2015 ore 00:25
Il pignoramento mobiliare presso il debitore riguarda i beni mobili di cui il debitore ha disponibilità o che il terzo acconsente di esibire all'ufficiale giudiziario.

Forme di esecuzione forzata


accesso nei luoghi del debitoreIl processo di esecuzione regola quella fase in cui il creditore utilizza l'azione esecutiva, cioè cerca di ottenere la soddisfazione del suo diritto coattivamente, dunque anche contro la volontà del debitore.

Vediamo qui quali sono le norme principali che regolano un particolare tipo di esecuzione, cioè quella detta mobiliare presso il debitore; in particolare vediamo come è regolata la fase del pignoramento dei beni, fermo restando che i singoli casi devono essere specificamente studiati.

Innanzitutto il creditore, rimasto insoddisfatto, una volta munitosi del titolo esecutivo (ad es. una sentenza), lo notifica al debitore.

Insieme al titolo il creditore notificherà al debitore (contemporaneamente o dopo) il precetto, cioè, l'intimazione di adempiere l'obbligo risultante dal titolo esecutivo entro un termine non minore di dieci giorni, con l'avvertimento che, in mancanza, si procederà a esecuzione forzata (quando il pignoramento riguarda un bene oggetto di pegno o ipoteca per debito altrui, la notifica va fatta anche al terzo).

Il giudice può autorizzare l'esecuzione immediata in caso di pericolo nel ritardo (v. art. 480 e 482 c.p.c.).

Trascorsi i dieci giorni senza che sia avvenuto il pagamento, il creditore procederà dunque con l'esecuzione forzata.

A quel punto, se non lo si è fatto prima, sarà il caso di pensare seriamente di rivolgersi a un avvocato.

Peraltro, spesso le somme dei debiti che portano al pignoramento mobiliare sono ancora contenute, dunque perchè non tentare un accordo con la controparte per un pagamento sostenibile?

Come noto, l'esecuzione forzata, regolata dal titolo III del codice di procedura civile, può essere di vari tipi: abbiamo l'esecuzione forzata in forma specifica, diretta a ottenere un adempimento specifico, oppure, più spesso, abbiamo l'espropriazione forzata, cioè il procedimento volto a sottrarre alcuni beni del debitore e a convertirli in danaro, per soddisfare il credito.


Pignoramento


In generale l'esecuzione forzata ha inizio con il pignoramento (v. art. 491 c.p.c.), il quale consiste in un'ingiunzione che l'ufficiale giudiziario fa al debitore di astenersi da qualunque atto diretto a sottrarre alla garanzia del credito esattamente indicato i beni che si assoggettano all'espropriazione e i frutti di essi (v. art. 492 c.p.c.); il pignoramento può non esserci nel caso vi sia un unico creditore e il bene sia gravato da pegno o ipoteca.

Il pignoramento deve inoltre contenere l'invito al debitore a indicare presso la cancelleria del giudice dell'esecuzione la dichiarazione di residenza o l'elezione di domicilio in uno dei comuni del circondario in cui ha sede il giudice competente per l'esecuzione, con l'avvertimento che, in mancanza di detta indicazione o in caso di irreperibilità presso la residenza dichiarata o il domicilio eletto, le successive notifiche o comunicazioni a lui dirette saranno effettuate presso la cancelleria dello stesso giudice.

Il pignoramento deve anche contenere l'avvertimento che il debitore può chiedere di sostituire alle cose o ai crediti pignorati una somma di denaro pari all'importo dovuto, comprensivo del capitale, degli interessi e delle spese, oltre che delle spese di esecuzione, sempre che, a pena di inammissibilità, egli depositi in cancelleria, prima che sia disposta la vendita o l'assegnazione, la relativa istanza e una somma di denaro pari ad almeno un quinto dell'importo del credito per cui è stato eseguito il pignoramento e dei crediti dei creditori intervenuti, sotratti i pagamenti effettuati, di cui deve essere data prova documentale.

Quando i beni assoggettati a pignoramento appaiono insufficienti a soddisfare il creditore procedente o ne è evidente la lunga durata della liquidazione, l'ufficiale giudiziario invita il debitore a indicare se vi sono altri beni utilmente pignorabili, i luoghi in cui si trovano ovvero le generalità dei terzi debitori, avvertendolo della sanzione prevista per l'omessa o falsa dichiarazione (v. art. 492 c.p.c.).

La dichiarazione del debitore è verbalizzata e il debitore la sottoscrive. Se sono indicate cose mobili queste, dal momento della dichiarazione, sono considerate pignorate (ed è reato la sottrazione, soppressione, distruzione, dispersione o deterioramento dei beni, v. art. 492 c.p.c. e 388, co.3, c.p.) e l'ufficiale giudiziario si reca nel luogo in cui si trovano, per le operazioni relative alla custodia (v. art. 520 c.p.c.) (o, se il luogo è in altro circondario, invia copia del verbale al collega territorialmente competente).

Se vengono dichiarati crediti o cose mobili che si trovano in possesso di terzi il pignoramento si considera perfezionato nei confronti del debitore esecutato dal momento della sua dichiarazione e questi è costituito custode della somma o della cosa anche con la responsabilità penale per la sottrazione, soppressione, distruzione, dispersione o deterioramento dei beni di cui all'art. 388, co.4, c.p., se il terzo effettua il pagamento o restituisce il bene prima di ricevere la notifica dell'atto di pignoramento. Se infine il debitore indica dei beni immobili, il creditore procede con la notifica del pignoramento per la procedura esecutiva immobiliare (v. artt. 555 e ss. c.p.c.).



Pignoramento mobiliare presso il debitore


es. di mobili pignorabiliEntrando nello specifico della procedura per l'esecuzione mobiliare presso il debitore, l'ufficiale giudiziario, munito del titolo esecutivo e del precetto, si recherà presso il debitore, per cercare le cose da pignorare (dunque, nell'abitazione, come in altri luoghi a lui appartenenti; è stato deciso che gli altri luoghi non devono appartenergli formalmente, ma è sufficiente che egli vi esplichi le sue attività, v. Trib. Lucca, 27 gennaio 1995).

La ricerca potrà avvenire anche sulla persona del debitore, nel rispetto del decoro (v. art. 513 c.p.c.). Alle attività relative al pignoramento potrà partecipare anche il creditore con un avvocato e un esperto o con uno dei essi (v. art.165 disp. att. c.p.c.).

Una volta giunto sul posto, l'ufficiale giudiziario adotterà i provvedimenti necessari, secondo le circostanze, ad esempio per aprire porte o vincere la resistenza del debitore o di altri o allontanare soggetti che disturbano l'esecuzione del pignoramento e, nel caso, chiamerà la forza pubblica (v. art. 513 c.p.c.).

Se esistono beni che non si trovano presso il debitore, ma di cui egli può disporre direttamente, su richiesta del creditore, il giudice potrà autorizzarne il pignoramento.

In ogni caso l'ufficiale giudiziario potrà sottoporre a pignoramento mobiliare presso il debitore, le cose del debitore che il terzo possessore consente di esibirgli.

Vi sono alcuni beni dichiarati assolutamente impignorabili dalla legge (v. art. 514 c.p.c.) e altri che invece sono pignorabili solo in certi casi (v. artt. 515 e 516 c.p.c.).

Il pignoramento può avvenire solo nei giorni feriali e solo dalle 7 alle 21. Il pignoramento iniziato nelle ore prescritte dalla legge può essere portato a termine.


Custodia


L'ufficiale giudiziario consegna al cancelliere del tribunale il denaro, i titoli di credito e gli oggetti preziosi colpiti dal pignoramento.

Per la conservazione delle altre cose se il creditore ne fa richiesta, l'ufficiale giudiziario le trasporterà in un luogo di pubblico deposito oppure le affiderà a un custode diverso dal debitore; nei casi di urgenza la custodia viene affidata agli istituti autorizzati.


Nomina e obblighi del custode


Non possono essere nominati custode il creditore o il suo coniuge senza il consenso del debitore, né il debitore o le persone della sua famiglia che convivono con lui senza il consenso del creditore. La nomina è verbalizzata e il custode sottoscrive il verbale.

L'ufficiale giudiziario autorizzerà il custode a lasciarle le cose nell'immobile appartenente al debitore oppure a trasportarle altrove, il tutto al fine di garantire la conservazkone delle cose pignorate.

Il custode potrà fare uso delle cose pignorate solo con l'autorizzazione del giudice dell'esecuzione e deve depositare in cancelleria il rendiconto della gestione (v. artt. 521 e 593 c.p.c.).

La figura del custode è prevista sino al momento del deposito dell'istanza di vendita, quando il giudice ordinerà la sostituzione del custode nominando un istituto autorizzato, il quale, entro trenta giorni, previo invio di comunicazione contenente la data e l'orario approssimativo dell'accesso, provvede al prelievo dei beni pignorati e al trasporto presso la propria sede o altri locali nella propria disponibilità. Le persone incaricate dall'istituto, se necessario per prelevare i beni, possono aprire porte, ripostigli e recipienti e richiedere l'assistenza della forza pubblica. Per i beni difficilmente trasportabili con l'impiego dei mezzi usualmente utilizzati l'istituto può chiedere di poterli custodire nel luogo in cui si trovano (v. art. 521 c.p.c.).


Scelta dei beni da pignorare


I beni da pignorare dovranno essere comunque scelti preferendo quelli che l'ufficiale giudicherà essere di più facile e pronta liquidazione. In ogni caso egli dovrà preferire il denaro contante, gli oggetti preziosi, i titoli di credito e ogni oggetto che appaia di pronta e facile realizzazione (v. art. 517 c.p.c.).


Forma del pignoramento


L'ufficiale giudiziario stenderà un verbale delle operazioni svolte; nel verbale darà atto di avere ingiunto al debitore di astenersi da qualunque atto diretto a sottrarre alla garanzia del credito i beni pignorati, descriverà i beni pignorati, nonché il loro stato, mediante foto o altro mezzo di ripresa audiovisiva, attribuendogli il presumibile valore di realizzo, eventualmente con l'assistenza, se ritenuta utile o richiesta dal creditore, di un esperto stimatore da lui scelto (v. art. 518 c.p.c.).

Nel verbale l'ufficiale giudiziario riporta le disposizioni date per conservare le cose pignorate.

Se il debitore non è presente, l'ufficiale giudiziario rivolge l'ingiunzione alle persone indicate nell'articolo 139, co. 2, c.p.c., e cioè una persona di famiglia o addetta alla casa , all'ufficio o all'azienda, purchè non minore di quattordici anni e non palesemente incapace, e consegna loro un avviso dell'ingiunzione per il debitore.

Se dette persone non ci sono affigge l'avviso alla porta dell'immobile in cui ha eseguito il pignoramento.

Se il creditore lo richiede (non oltre il termine per il deposito dell'istanza di vendita), il giudice, nominato eventualmente uno stimatore, ordina l'integrazione del pignoramento, se ritiene che il presumibile valore di realizzo dei beni pignorati sia inferiore a quello indicato a verbale. In tale caso l'ufficiale giudiziario riprende senza indugio le operazioni di ricerca dei beni(v. art. 518 c.p.c.).

riproduzione riservata
Articolo: Pignoramento mobiliare nell'abitazione del debitore
Valutazione: 3.27 / 6 basato su 11 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Pignoramento mobiliare nell'abitazione del debitore: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Pignoramento mobiliare nell'abitazione del debitore che potrebbero interessarti
I beni mobili relativamente impignorabili e quelli assolutamente impignorabili

I beni mobili relativamente impignorabili e quelli assolutamente impignorabili

Il debitore risponde dei suoi debiti con tutti i suoi beni. A tale principio fanno eccezione i beni assolutamente impignorabili e quelli relativamente impignorabili.
Come avviene il pignoramento immobiliare

Come avviene il pignoramento immobiliare

Col pignoramento immobiliare si pignora un immobile del debitore per ottenere l'esecuzione forzata di un credito insoddisfatto, in virtù di un titolo esecutivo.
Pignoramenti ed effetti su fabbricati e beni immobili

Pignoramenti ed effetti su fabbricati e beni immobili

Gli effetti conseguenti al pignoramento di un fabbricato o bene immobiliare, possono essere anche percepiti come conseguenze cautelative poste dal creditore.
Pignoramento da parte di Equitalia

Pignoramento da parte di Equitalia

Equitalia, vale a dire l'agente di riscossione delle imposte e delle sanzioni, può agire pignorando i beni dei contribuenti, ma deve rispettare ben precise regole.
Inizio della procedura esecutiva

Inizio della procedura esecutiva

Cosa fare se il diritto a ricevere qualcosa è certo e si ha un titolo esecutivo, ma il debitore non adempie? Si compiono delle ricerche e si inizia l'azione esecutiva.
accedi al social
Visibilità AziendeRegistrati
21.275 Aziende Registrate
img azienda img preventivi aziende img redazionale
img impresa img marketing img banner
barra aziende
SERVIZI UTENTIRegistrati
285.071 Utenti Registrati
img mypage img ristrutturazione img preventivi utente
img progettazione img consulenza img mercatino
img cadcasa img forum img computo
img riscaladamento img clima img imu
barra utenti
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Outsunny set mobili da giardino in poly rattan 3pz set tavolo e 2 sedie da giardino pieghevole nero
      Outsunny set mobili da giardino in...
      72.95
    • Mobili rebecca orologio da parete ingranaggi stile industrial vintage,orologi steampunk metallo,orologi da regalare - re4984 - mobili rebecca®
      Mobili rebecca orologio da parete...
      39.98
    • Mobili rebecca pouf contenitore ecopelle, pouf nero portaoggetti, pouf grande imbottito salotto - re4621 - mobili rebecca®
      Mobili rebecca pouf contenitore...
      29.98
    • Mobili rebecca comodino classico,comodino bianco 2 cassetti stile barocco,comodini eleganti,mobili classici moderni - re4034 - mobili rebecca®
      Mobili rebecca comodino classico...
      49.98
    • Mobili rebecca comodino urban vintage 2 cassetti, comodino bianco mobili decapati camera da letto shabby - re4571 - mobili rebecca®
      Mobili rebecca comodino urban...
      33.98
    • Mobili rebecca pouf beige ecopelle, pouf contenitore portaoggetti, pouf lungo imbottito salotto - re4622 - mobili rebecca®
      Mobili rebecca pouf beige ecopelle...
      29.98
    • Mercatino dell' usato Milano e dintorni
      Mercatino dell' usato milano e...
      1.00
    • Coppia di tavolini in legno laccato
      Coppia di tavolini in legno laccato...
      360.00
    • Tenda sartoriale viaroma60
      Tenda sartoriale viaroma60...
      99.00
    • Deposito e custodia dei mobili Milano
      Deposito e custodia dei mobili...
      150.00
    • Gruppo di sedute in legno dipinto azzurro
      Gruppo di sedute in legno dipinto...
      760.00
    • Trittico di tavolini olandesi in metallo con
      Trittico di tavolini olandesi in...
      420.00
    • Outsunny set mobili da giardino in pe rattan e acciaio 5 pezzi tavolo pranzo 4 sedie con cuscini combinabili a cubo
      Outsunny set mobili da giardino in...
      279.95
    • Fmd moebel 652 - 001 colima 1 comodino con 2 cassetti legno marrone 35,0 x 40,0 x 61,5 cm
      Fmd moebel 652 - 001 colima 1...
      70.88
    • Arteferretto mobili ingresso in composizione a moduli
      Arteferretto mobili ingresso in...
      378.00
    • Mobili rebecca pouf a sacco imbottito, pouf bianco sfoderabile in tessuto, poltrona sacco a pera - re4627 - mobili rebecca®
      Mobili rebecca pouf a sacco...
      39.98
    • Mobili rebecca pouf rosso salvaspazio, pouf contenitore imbottito, pouf panca ecopelle salotto - re4623 - mobili rebecca®
      Mobili rebecca pouf rosso...
      29.98
    • Mobili rebecca pouf beige ecopelle classico moderno, pouf quadrato imbottito, poggiapiedi contenitore salotto - re4636 - mobili rebecca®
      Mobili rebecca pouf beige ecopelle...
      19.98
    • Traslochi modifiche mobili Milano
      Traslochi modifiche mobili milano...
      250.00
    • Coppia di poltrone francesi in legno di
      Coppia di poltrone francesi in...
      665.00
    • Gruppo di quattro sedie francesi in stile
      Gruppo di quattro sedie francesi...
      490.00
    • Coppia di comodini francesi laccati e dorati
      Coppia di comodini francesi...
      553.00
    • Progettazione e vendita mobili Milano
      Progettazione e vendita mobili...
      500.00
    • Coppia di poltrone francesi in stile luigi
      Coppia di poltrone francesi in...
      840.00
    • Teknica 750ml barattolo sverniciatore solvente rapido forte elimina incrostazioni vernice vecchia pittura mobili nautica
      Teknica 750ml barattolo...
      6.20
    • Ambientehome ambiente casa sedia adirondack sedia a sdraio lettino massiccio incl legno. piedi parte falun, bianco - taupegrau
      Ambientehome ambiente casa sedia...
      30.97
    • Mobile lavatoio coprilavatrice colavene lavacril con vasca e serranda laterale
      Mobile lavatoio coprilavatrice...
      261.40
    • Hg detergente forte per arredo da giardino
      Hg detergente forte per arredo da...
      4.14
    • Cominfer pomolo pomello 669-a fiore autunnale porcellana ceramica rotondo b.ottone lucido
      Cominfer pomolo pomello 669-a...
      1.35
    • Cominfer pomolo pomello 670-11 fiore giallo porcellana ceramica ovale base ottone antico
      Cominfer pomolo pomello 670-11...
      1.40
    • Coppia di sedie italiane laccate e dorate
      Coppia di sedie italiane laccate e...
      476.00
    • Coppia di comodini francesi intarsiati
      Coppia di comodini francesi...
      616.00
    • Coppia di comodini francesi in stile art
      Coppia di comodini francesi in...
      518.00
    • Coppia di comodini spagnoli laccati e dorati
      Coppia di comodini spagnoli...
      665.00
    • Coppia di comodini veneziani in legno laccato
      Coppia di comodini veneziani in...
      1260.00
    • Mobili arredo lavanderia e lavatoi - Stilbagnocasa
      Mobili arredo lavanderia e lavatoi...
      1698.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Policarbonato online
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Weber
  • Black & Decker
  • Faidatebook
  • Kone
MERCATINO DELL'USATO
€ 68.00
foto 1 geo Milano
Scade il 31 Ottobre 2018
€ 800.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 68.00
foto 1 geo Udine
Scade il 10 Maggio 2018
€ 1.00
foto 6 geo Torino
Scade il 02 Novembre 2018
€ 49 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 39 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 09 Settembre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
106464
cookie

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.
ok