• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Le piastrelle patckwork di gres o ceramica fanno tendenza

I pavimenti e i rivestimenti patchwork o Mix & Match, ottenuti accostando piastrelle differenti, sono un modo nuovo e di tendenza per personalizzare lo spazio.
Pubblicato il

Una nuova tendenza: pavimenti e rivestimenti in stile patchwork


Il patchwork, letteralmente lavoro con le pezze, è un'antica tecnica di cucito inventata nel Seicento dai primi colonizzatori americani per riciclare gli avanzi della stoffa: accostando tra loro piccoli ritagli con disegni e colori contrastanti si ottenevano splendidi e vivacissimi arredi tessili come coperte, tovaglie e centri tavola.

Questa tecnica artigianale non è mai caduta in disuso e anzi sta vivendo una fase di grande riscoperta, venendo applicata anche ai materiali più impensati: le ceramiche per bagno, soggiorno e cucina sono tra questi. Ne è una testimonianza quanto recentemente esposto al Cersaie 2018 a Bologna.

Il risultato è un trionfo di colori e una grande personalizzazione dello spazio: si possono infatti scegliere piastrelle moderne o antiche maioliche artigianali, accostare pezzi di recupero o comprare i kit appositamente predisposti dalle aziende del settore, optare per composizioni tono su tono o viceversa osare con accostamenti di colori più decisi.


La vivace semplicità di un mosaico colorato


L'applicazione più semplice di questa tecnica prevede di assemblare in modo casuale le mattonelle in tinta unita.

Patchwork di piastrelle in tinta unita della linea Iridium di Novoceram
Iridium di Novoceram è una linea di piastrelle 20x20 cm di ceramica monocottura in ventidue colori assai brillanti, la riedizione in chiave attualizzata delle classiche mattonelle per bagno degli anni '70. Inserendo alcune macchie di colore in uno sfondo bianco si ottengono bagni colorati o cucine classiche ma giovani e frizzanti; facendo inoltre combaciare le fughe a parete con quelle a pavimento si avrà l'effetto di un gigantesco cubo di Rubik visto dall'interno.

La serie Ottocento di Ragno Ceramiche segue lo stesso principio ma i colori sono assai più delicati: ambra, nero basalto, rosso cadmio, giallo ocra, blu cobalto, grigio pomice, bianco talco e marrone terra.


Cementine, grafica astratta e optical art: attualizzare la tradizione


I risultati più interessanti con i pavimenti patchwork o Mix & Match si ottengono però con le piastrelle vintage ad esempio ispirate ai classici decori delle cementine liberty.
Tuttavia, l'esecuzione di un pavimento con pezzi originali è spesso assai difficoltosa perché le antiche piastrelle di recupero sono costose e di difficile reperimento.

Pavimento patchwork con piastrelle Classic di Ornamenta ispirate alle cementine
Alcune aziende hanno perciò ideato collezioni in gres porcellanato che riprendono fedelmente i motivi tradizionali: Classic di Ornamenta è una di queste.
Toni neutri e sprazzi di colori vivi, motivi geometrici e intrecci vegetali, spirali e fiori stilizzati si fondono armoniosamente in un'atmosfera antica e calda.

Le piastrelle Patchwork di Novoceram rileggono questi classici decori assemblandoli in innovative lastre con dimensioni di 22,5 x 45 cm. I diversi motivi si sovrappongono fondendosi in modo apparentemente casuale, rendendo i rivestimenti simili a una vera trapunta cucita con la tecnica del crazy patchwork o patchwork astratto.

Linea di lastre in gres Patchwork di Novoceram
Tre le possibili decorazioni, che alternate e combinate a variazioni nel senso della posa producono una gamma espressiva molto estesa e mai banale.

La serie Gone di Ornamenta è invece più classica ma i suoi decori si ispirano fortemente all'optical art degli anni '80, declinandola in calde nuance terrose: dominano infatti cerchi, curve e semicerchi, losanghe, triangoli, cubi prospettici, fiori molto stilizzati e linee spezzate a zig zag che assemblate producono effetti grafici dinamici e vibranti.

Troviamo suggestioni op art anche nella linea Patchwork Black&White di Ceramica Sant'Agostino: ancora i classici decori delle cementine ma in versione rigorosamente bianconera con alcuni sobri tocchi in elegante grigio fumo.

Effetti grafici con le composizioni patchwork di piastrelle Gone di Ornamenta
Si possono creare due diversi stili: aggressive combinazioni libere di cementine disposte casualmente o sporadiche mattonelle decorate in un luminoso pavimento di piastrelle bianche.

Corebasics di Ornamenta esalta ulteriormente le cementine esagonali attualizzandole in scala extra large: il classico pavimento o rivestimento Mix & Match viene dunque ingigantito destrutturando una tendenza ormai consolidata.

Due i filoni in questa collezione: i classici decori delle cementine o composizioni di elementi lineari ripresi pari pari dalla grafica più astratta. Particolarmente interessante è ad esempio un rivestimento bagno moderno formato da ampie mattonelle esagonali: alternando le piastrelle bianche con il cerchio nero a quelle nere con il cerchio bianco si ottiene l'illusione di una superficie in movimento.

Serie di piastrelle Patchwork Blach&White di Ceramiche Sant'Agostino
Con Ritual di Ceramiche Sant'Agostino nelle due varianti Tribal e Decor 2020 si fondono invece suggestioni appartenenti a diversi mondi: decorazioni con fitte linee parallele o spezzate a zig zag che combinate casualmente evocano i labirinti delle cattedrali medievali e forme pure ispirate ai quadri dell'ultimo Kandinsky.

Il tutto in un colore caldo in grado di evocare la sabbia del deserto o la terra di Toscana per trasfortare l'arte astratta in sorprendenti piastrelle per bagno, cucina e soggiorno.
Mix 'N Match di Ornamenta è infine una rivoluzione sottolineata dall'uso di colori aggressivi, dalla forma rettangolare e dall'innovativa posa a correre oppure a spina pesce.

Piastrelle patchwork Mix 'N Match di Ornamenta
Un inedito effetto patchwork in cui listelli a tinte forti si mescolano a elementi decorati da trame simili a spesse tele grossolane, reticoli e tratteggi evocanti l'arte giapponese .


La raffinata sobrietà del patchwork a tinte tenui e trame evanescenti

In alcuni casi la trama decorativa diventa invece minuta e trasparente, assumendo l'aspetto delicato di un antico imparaticcio di ricamo.

É quanto avviene ad esempio con la collezione Melograno di Ornamenta che richiama le piastrelle maiolica tradizionale: sfondo bianco, superficie lucida e decori vegetali di un chiarissimo celeste suggeriscono atmosfere vittoriane e cucine shabby chic.

Piastrelle esagonali patchwork Melograno di Ornamenta
Stessa forma per le Esagonette di Marazzi, piastrelle vintage di piccolo formato in un elegante color beige a disegni geometrici, astratti o floreali ispirati ai campionari per tessuti.

Anche Fine Art di Ceramiche Sant'Agostino trasforma in pavimenti e rivestimenti le trame in lana delle maglie all'uncinetto, delle stoffe spesse, delle creazioni a macramé o dell'arte del merletto, mentre le Cementine di Marazzi riprendono lo stile arabo basato sulla ripetizione modulare di intrecci a simmetria radiale.

Ritual Parchwork di Ceramica Sant'Agostino è invece un omaggio allo stile etnico-tribale in tutte le possibili declinazioni: su uno sfondo color cuoio bruno campeggiano miriadi di scagliette, triangoli, cerchietti e quadratini che ricordano i tappeti degli indiani decorati di perline, i tessuti africani o i didgeridoo, gli strumenti musicali degli indigeni australiani.

Collezione di piastrelle Cementine di Marazzi in versione patchwork
Oxydart di Ceramiche Sant'Agostino sembra invece un prodotto da officina: un pannello in gres porcellanato a effetto metallo ossidato disponibile in diversi formati, con la particolarità di riproporre in versione bidimensionale le tipiche texture delle lamiere antiscivolo bugnate molto utilizzate ad esempio nelle rampe, nei pavimenti dei centri commerciali o in alcuni loft in stile post industriale.


Mix & Match in stile ironico e graffiante


Gli amanti dei fumetti troveranno infine irresistibile la collezione Indigo di Novoceram, formata da piastrelle colorate ispirate alle sfumature e alla matericità delle azulejos portoghesi stravolte in chiave ironica e graffiante.

Ben sessantatré soggetti tratti da repertori iconografici lontanissimi tra loro compongono questa incredibile palette:

  • temi araldici come il giglio di Firenze o il leone dello stemma di Inghilterra;

  • decorazioni floreali in stile Art Decò;

  • elementi sartoriali come pied de poule, fantasie leopardate, gomitoli di lana, e bottoni giganteschi;

  • galli, gatti, conigli e animali vari;

  • icone pop come la Mailyn Monroe di Andy Warhol o le ragazze di Roy Lichtenstein, le onomatopee tratte dai fumetti, i robot, lo sputnik e Super Mario Bros;

  • il diavolo, cuori anatomicamente esatti, teschi e altri simili elementi dark;

  • motti e scritte varie;

  • il tipico simbolo uomo/donna visibile sulle toilette;

  • le favole tradizionali ritratte in stile neorealista (il lupo che si specchia, la nonna che cucina o il coniglio di Alice nel Paese delle Meraviglie) o più veloce e stilizzato (un enorme lupo che minaccia Cappuccetto Rosso);

  • antichi scritti e lettere maiuscole;

  • frammenti di figure delle carte da gioco francesi;

  • personaggi mitologici come la Medusa o l'arca di Noé;

  • figure delle tradizioni popolari come matrioske, bamboline e pastorelli.

Piastrelle patchwork in stile pop art Indigo di Novoceram

Il risultato è una fantasmagoria di stridenti contrasti e accostamenti sconcertanti: la vera e propria riproposizione ceramizzata dei collage tipici della Pop Art in uno stile giovane e frizzante che trasforma i rivestimenti per bagni, soggiorni e cucine in giochi dissacranti.

riproduzione riservata
Piastrelle patchwork di gres porcellanato o ceramica
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 2 voti.
gnews

Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
346.589 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI