• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Pialla e levigatrice

Pialla e levigatrice sono strumenti che possono facilitare la lavorazione del legno e permettere la semplice realizzazione di molti interventi di fa te.
Pubblicato il

Pialla elettrica


La dotazione di attrezzi per laboratorio cresce man mano che aumenta l'abilità e la capacità di chi li usa. Si scoprono nuovi sistemi di lavorazione, si affrontano lavori che prima si ritenevano troppo complessi e così via. Un attrezzo che si rivela estremamente utile è la pialla elettrica, un altro è la pistola a spruzzo, poi vi sono i saldatori e tanti altri ancora. Vediamo alcuni di questi attrezzi e mettiamo a fuoco la loro peculiarità di impiego.

Pialla elettricaLa pialla elettrica è un attrezzo che risulta indispensabile in molti casi. Innanzitutto per la spianatura e la lisciatura delle tavole e dei listelli grezzi che si acquistano in segheria.

Bisogna, infatti, ricordare che la piallatura del legno grezzo viene fatta pagare in maniera consistente. In secondo luogo, la pialla consente di asportare legno da porte e ante di mobili e finestre quando queste strisciano e non si vogliono chiudere bene.

La pialla è dotata di un cilindro interno posto in rapida rotazione dal motore. Sul cilindro sono inserite due o tre lame (dette coltelli) affilatissime che vengono a contatto con il legno e lo asportano. La profondità della passata è regolabile per mezzo di un comando apposito.

Regolata la profondità della passata (meglio lavorare con passate molto sottili e ripetute), si accende la macchina e la si fa scorrere con moto continuo e regolare sul legno da piallare.


Levigatrice orbitale


Il motore elettrico della levigatrice orbitale aziona una suola in materiale morbido sotto cui viene applicato un foglio di carta abrasiva. La suola compie piccole ma rapidissime orbite ed è in grado di praticare una delicata ed uniforme finitura della superficie del legno. Alcuni modelli hanno la suola e l'abrasivo dotati di fori in modo da aspirare (con un aspiratore collegato alla levigatrice) il polverino che si produce durante il lavoro.

Strutturalmente simile alla levigatrice orbitale è la levigatrice roto orbitale, ma la sua suola è rotonda invece che rettangolare ed il suo moto è composito: rotatorio ed orbitale insieme. Il grado di finitura è ancora migliore.

I due movimenti della suola della levigatrice roto orbitale permettono all'abrasivo di eseguire un lavoro molto fine.

Una ulteriore variante di questo prezioso strumento è la levigatrice a nastro: detta anche carro armato, è in grado di mettere in movimento un nastro abrasivo che asporta una grande quantità di materiale. Adatta per sgrossature e rapide spianature.


La redazione consiglia



Pialla elettrica o pialla manuale


La pialla elettrica è un utensile che richiede meno esperienza, per la buona riuscita dei lavori, rispetto alla pialla manuale, e viene sfruttata soprattutto in cantiere o per piccoli lavori di fai da te, come la piallatura di una porta prima della sua messa in posa.


Pialla manualeLa pialla elettrica è uno strumento facile da maneggiare rispetto alla pialla manuale, ma che comporta anche qualche svantaggio: si tratta, in particolare, di uno strumento meno preciso rispetto a quello manuale.

La pialla manuale è più indicata, di conseguenza, per lavori che richiedono interventi con minima possibilità di gioco, anche se richiede un po' di pratica prima che si possano ottenere dei risultati perfetti.


Al contrario di quella elettrica, la pialla manuale non è indicata per lavori su materiale ancora troppo grezzo: occorre prima sgrossare il legno e, in seguito, intervenire con questo tipo di strumento.

Un ulteriore elettroutensile può risultare utile per lavori con il legno legati alla piallatura: si tratta della pialla a filo, che delle tre tipologie è quella più specifica come utilizzo e che permette di raggiungere il maggiore grado di precisione durante la lavorazione del materiale grezzo.

La pialla a filo è invece uno strumento utile per lavorare su assi grezze, in modo da regolarizzarne la superficie. In questo caso, il filo rende piana la faccia superiore delle assi, mentre lo spessore permette di rendere la seconda fascia parallela alla prima.

Si tratta, tuttavia, di uno strumento che richiede un po' di pratica in più rispetto ai due precedentemente citati e che è meno diffuso per i comuni lavori di fai da te in quanto è caratterizzato da una funzionalità molto specifica. Il suo acquisto, di conseguenza, è limitato alle persone che hanno frequente necessità di lavorare il legno.



riproduzione riservata
Pialla e levigatrice
Valutazione: 5.33 / 6 basato su 3 voti.
gnews
  • whatsapp
  • facebook
  • twitter

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
346.955 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img nick091
Qualche anno fa ho verniciato le piastrelle un po' rovinate del pavimento in cucina e nel bagno con uno smalto mi pare acrilico che ora avrebbe bisogno di essere rifatto.Penso che...
nick091 13 Ottobre 2022 ore 20:24 4