Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Percorsi nel giardino, come realizzarli e come scegliere i materiali

NEWS Sistemazione esterna05 Ottobre 2013 ore 10:55
Realizzare dei percorsi nel giardino ci permette di organizzare gli spazi in funzione della vita all'aperto, progettarli non è cosa facile, ecco come si può fare.

Lo spazio esterno del giardino oggi viene curato nei minimi dettagli, da elementi d'arredo come il tavolo, il dondolo, l'amaca alle diverse tipologie di piante e alla loro collocazione. Altro elemento molto importante che oggi viene addirittura progettato all'interno di un giardino è il percorso.

Essenzialmente i percorsi in un giardino hanno due funzioni: l'utilità di potersi spostare da una parte all'altra del giardino senza dover calpestare il prato e il valore estetico, poiché se ben studiati i percorsi sono in grado di creare particolari effetti estetici che rendono l'ambiente giardino molto più accattivante.

percorsi nel giardinoIl percorso è utile perché consente a chi lo percorre di poter raggiungere alcuni punti specifici del giardino come il pergolato, il gazebo, la vasca d'acqua, la piscina, l'orto eccc.. Tanto più grande e articolato è il giardino in oggetto tanto più sarà complesso lo studio e il progetto dei suoi percorsi che andranno dimensionati in maniera adeguata.

Di solito la larghezza minima di un percorso è di almeno 1,20m, una dimensione che permette a due persone affiancate di procedere lungo il percorso insieme senza urtarsi. Ma la sua dimensione dipende anche dalla sua funzione, infatti quei percorsi che delimitano le aiuole e hanno solo funzione manutentiva, possono essere anche larghi intorno ai 50 cm, così da consentire a chi si occupa della manutenzione del giardino di potersi muovere anche con una carriola.

Dalla larghezza dei percorsi a volte si possono distinguere quelli principali rispetto a quelli secondari, cercando però sempre di mantenere una proporzione tra superficie a verde del giardino e quella pavimentata dei percorsi.

Altro aspetto importante riguarda l'estetica, il percorso deve essere bello a vedersi, deve integrarsi perfettamente con il giardino, deve inoltre ripartire gli spazi in modo appropriato creando un disegno generale, delimitando gli stessi spazi in base alle diverse esigenze estetico-funzionali che il giardino richiede.
I percorsi, grandi o piccoli, larghi o stretti, dritti o curvi creano delle visuali prospettiche, che cambiano sempre a seconda del punto del percorso in cui ci si trova. Quindi la percezione dello spazio che si ha attraverso il percorso è un aspetto assolutamente rilevante nella realizzazione del giardino. Cosi com'è altrettanto importante la scelta dei materiali con cui realizzare i percorsi.



Materiali per il percorso, vantaggi e svantaggi


scelta materiali per i percorsiI percorsi si possono pavimentare in vario modo. Scegliere il materiale adatto vuol dire guardare nel contempo all'aspetto funzionale ed estetico. Quando si sceglie il materiale bisogna tenere conto di come sono fatte le pareti della casa , così da creare il giusto accostamento. Bisogna però considerare anche il contesto, ovvero se siamo in città o in periferia poiché è importante creare armonia all'interno del giardino. Se siamo in campagna, invece, si può cercare di seguire le tradizioni locali magari utilizzando materiali originari della zona.

È opportuno anche non variare troppo le diverse tipologie di materiali utilizzati per i percorsi di uno stesso giardino, meglio limitarsi a due o al massimo tre materiali diversi.

percorso con tappeto erboso- Tappeto erboso: se si sceglie questo tipo di pavimentazione i vantaggi sono relativi al costo contenuto della semina del prato e dell'impianto d' irrigazione . Gli svantaggi sono riconducibili al costo di manutenzione più alto rispetto ai materiali lapidei, poiché il tappeto erboso necessita di una costante irrigazione durante il periodo estivo e di una manutenzione costante durante tutto l'anno.

- Il legno viene molto utilizzato per le zone del giardino in cui troviamo piscine o solarium, viene scelto in queste zone poiché gode del vantaggio di non surriscaldarsi, cosa che non accade con una pavimentazione lapidea.
Il percorso in legno, anche se sottoposto ad irraggiamento solare, ci consente di camminare a piedi nudi. Uno svantaggio però riguarda in questo caso la manutenzione. Questo dovrà infatti essere trattato in maniera costante con specifici prodotti, soprattutto perché durante il periodo estivo dove in alcune località il clima è molto caldo e poco umido, le tavole di legno tendono a deteriorarsi. Di norma la manutenzione dovrebbe essere fatta almeno una volta all'anno.

percorso con elementi autobloccanti-Gli elementi autobloccanti, invece, sono realizzati in cemento e hanno una forma rettangolare o quadrata. La posa in opera di questi elementi, che possono essere utilizzati come tasselli all'interno di una pavimentazione avviene a secco infatti i singoli elementi sono dotati d'incastri.
Questi blocchi vengono scelti per creare percorsi all'interno dei giardini poiché questo tipo di pavimentazione è piuttosto drenante, ovvero l'acqua piovana non scivola via ma si infiltra tra le fughe dei vari elementi e percola nel terreno sottostante. L'essere più o meno drenante dipende dalla quantità delle fughe. Oggi il design ci permette di ottenere anche dei decori sulla superficie esterna di questi elementi cosi da renderli più gradevoli esteticamente trasformandoli in un buon compromesso tra estetica e costo. È una pavimentazione per esterni facilmente gestibile sia in termini di manutenzione che di costi infatti questi sono i principali vantaggi.


- Il cotto, quando viene utilizzato per pavimentare dei percorsi lo si può trovare sottoforma di mattoni o di tavelle. Pavimentare un percorso con elementi in cotto dona alla superficie un aspetto estetico molto piacevole, soprattutto in contesti campestri, oppure in prossimita di piscine o zone relax. Uno dei suoi principali vantaggi è legato alla sua durabilità, poiché il cotto è un materiale che resiste bene all'usura e agli sbalzi termici, ma il suo più grande difetto, quindi svantaggio, è di assorbire facilmente materiali estranei ad esso quindi tende facilmente a macchiarsi.

pavimentazione con ghiaia e pietrisco- Ghiaia e ghiaietto, si presentano di varia provenienza, di varia pezzatura e di vario colore a seconda dei minerali d'origine. Sono adatti per creare percorsi sia su superfici piane che su superfici irregolari. Sono un tipo di pavimentazione drenante, quindi ideale in ambienti come il giardino e nel contempo garantiscono un piacevole aspetto estetico sia di giorno che di notte poiché donano luminosità allo spazio esterno attrezzato. Uno svantaggio che però comporta questo tipo di pavimentazione è di non essere facilmente pulibile, quindi richiede tempi e costi di manutenzione onerosi.

-Pietre e marmi li ritroviamo sottoforma di lastre di dimensioni e spessori maggiori della comune piastrella per pavimentazione e talvolta si possono anche far tagliare su misura e della forma desiderata. I colori e le tessiture variano a seconda dei minerali che li compongono.
Scegliere di progettare un percorso all'interno di un giardino utilizzando la pietra o il marmo vuol dire prendere consapevolezza di dover affrontare un oneroso costo di realizzazione. Le pietre scelte potranno essere trattate con innumerevoli lavorazioni come la bocciardatura, graffiatura, rullatura ecc., che renderanno sicuramente la pavimentazione più funzionale e nel contempo più gradevole dal punto di vista estetico.


Dopo aver dato alcune indicazioni sui diversi materiali e sulle diverse opzioni per realizzare un percorso all'interno del nostro giardino, bisogna solo mettersi all'opera e lasciare ampio sfogo alla fantasia.

riproduzione riservata
Articolo: Percorsi nel giardino, come realizzarli e come scegliere i materiali
Valutazione: 5.24 / 6 basato su 21 voti.

Percorsi nel giardino, come realizzarli e come scegliere i materiali: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
REGISTRATI COME UTENTE
309.263 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
Quanto costa, dove lo trovo? Sei un Azienda ? Pubblica i tuoi Prezzi Quì !
  • Porfido del trentino
    Porfido del trentino...
    10.00
  • Pavimento esterno in cubetti di granito
    Pavimento esterno in cubetti di...
    70.00
  • Pavimentazione quarzite brasiliana Marino di Roma
    Pavimentazione quarzite brasiliana...
    65.00
  • Tinteggiatura esterna al mq
    Tinteggiatura esterna al mq...
    8.00
  • Videocamera di sorveglianza wifi esterna
    Videocamera di sorveglianza wifi...
    59.99
  • Lampada solare esterno LED luce solare
    Lampada solare esterno led luce...
    27.95
Notizie che trattano Percorsi nel giardino, come realizzarli e come scegliere i materiali che potrebbero interessarti


Recupero di una vecchia pavimentazione esterna

Ristrutturazione - Una semplice procedura per recuperare una vecchia pavimentazione.

Giardino Giapponese

Giardino - L'estetica ed il senso del rapporto con la natura nella tradizione paesaggistica del Paese del Sol Levante.

Camminata Giardino

Giardino - Il disegno dei percorsi di un giardino privato deve essere informato da regole progettuali semplici che prediligano comodità e facilità della passeggiata.

Pavimentazione con beole

Fai da te Muratura - La pavimentazione degli spazi esterni tramite beole permette di creare aree funzionali e di gradevole resa estetica, facili da realizzare anche da soli.

Progettare lo spazio nel giardino

Sistemazione esterna - Quando si progetta un giardino, grande o piccolo, i passi importanti da fare sono relativi alla scelta della funzione, ma sopratutto dello stile e delle piante.

Realizzare un vialetto in giardino con pietre irregolari

Arredo giardino - Disegni a mano libera illustranti la realizzazione di vialetti con pietre irregolari: un tocco d'estro per decorare il giardino, in semplice modalità fai da te.

Pavimentazione esterna con lastre in pietra: costruzione fai da te

Fai da te Muratura - Pavimento esterno in pietra: costruzione fai da te con rete elettrosaldata, malta e posa di lastre in pietra multicolori, per superfici artistiche nell'outdoor.

Come costruire un vialetto con i mattoni nel giardino

Arredo giardino - Costruire un vialetto in mattoni nel giardino: disegno a mano raffigurante schemi di posa alternativi, per donare charme e praticità agli spazi esterni di casa.

Illuminare giardino e ingresso

Giardino - Alcuni suggerimenti utili per illuminare correttamente e in modo scenografico porte di ingresso, vialetti, giardini, alberi e aiuole quando il sole tramonta.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img paciappacia
Ciao a Tutti,volevo chiedere una piccola informazione.Il mio condomino è formato da 5 scale per 4 piani ogni scala e gli appartamenti ai piani terra hanno tutti il giardino...
paciappacia 15 Aprile 2015 ore 12:39 2
Img gianlucacms
Salve a tutti e complimenti ai gestori del sito per l'ottimo lavoro.Avrei una domanda da porre.Ho un giardino privato che ho fatto recintare, entro i limiti della mia...
gianlucacms 07 Luglio 2014 ore 20:14 2
Img simone-fischer
Buonaserasono anni che mia madre anziana parcheggia la sua auto all'interno dello spazio condominiale in un angolo del giardino, nessuno si sogna di parcheggiare al "posto suo"...
simone-fischer 26 Dicembre 2012 ore 19:01 3
Img anonimo
Buongiorno,e grazie in anticipo a chi saprà dipanare alcuni dei miei dubbi.Vi spiego le mie perplessità:sono proprietario di una maisonette in una palazzina da 4...
anonimo 06 Novembre 2008 ore 08:21 2
Img sealion
L'assemblea del condominio ha deliberato il taglio di due alberi (cipressi) che sono nel giardino condominiale da oltre trenta anni perché ritenuti antiestetici e...
sealion 13 Marzo 2014 ore 07:59 2