Pavimenti levigati

NEWS DI Ristrutturazione08 Marzo 2012 ore 11:27
La levigatura si esegue su superfici da rifinire in opera, rivestite in materiali naturali come il marmo, il granito e il legno e viene completata dalla lucidatura.
levigatura , lucidatura , lavorazione , lavorazioni
Arch. Nora Santonastaso

Quando si programmano lavori di ristrutturazione da eseguire nella propria abitazione uno dei fattori più importanti dei quali tenere conto, oltre a quello economico, è la loro durata.

Pavimento in marmoLa dilatazione dei tempi di esecuzione delle opere, quando le tramezzature, i massetti e le predisposizioni impiantistiche sono già state portate a termine, dipende essenzialmente da quali materiali decidiamo di far posare per la finitura delle superfici orizzontali e verticali.

Per i pavimenti la scelta di una fornitura di piastrelle in gres o di listelli di parquet prefinito può farci evitare di eseguire trattamenti successivi alla messa in opera, sebbene presupponga una preparazione molto accurata del fondo.

È opportuno inoltre che la lavorazione sia eseguita, come la maggior parte di quelle solitamente previste in un cantiere, da personale specializzato che possieda l'esperienza e la sensibilità necessarie a prevenire difetti ed errori, difficilmente rimediabili in un secondo momento.

Opere di finitura dei pavimenti



Ci sono materiali che, invece, per la loro conformazione e origine naturale hanno bisogno di trattamenti di finitura successivi al montaggio e che, se da un lato ne completano ed esaltano le caratteristiche estetiche, dall'altro si rendono necessari a proteggere la superficie dall'usura dovuta al calpestio e agli urti accidentali oltre che all'inevitabile scorrere del tempo.

Lastra di marmoÈ nell'etimologia stessa del nome marmo (che mostra assonanza con il greco marmareos, splendente) che si rivela l'esigenza di una lucidatura finale, che segua un'accurata levigatura.

È questa inoltre, per esteso, la caratteristica attraverso la quale vengono distinti, in architettura e nelle arti plastiche, i marmi e i graniti (lucidabili) dalle pietre (non lucidabili).

La levigatura veniva eseguita fino a qualche anno fa con l'ausilio del piombo (proprio per questo era definita piombatura), bandito perché considerato cancerogeno e già in disuso da un bel po', nonostante sia stato usato estesamente in passato per tubazioni idrauliche, per elementi di raccordo negli impianti igienico – sanitari e, in lastre, come impermeabilizzante per coperture piane e inclinate.

Levigatrice a diamante



Attualmente la levigatura avviene attraverso macchinari che montano dischi diamantati (con pietre di scarse qualità estetiche e purezza inadatta all'utilizzo in oreficeria e gioielleria) a grana sempre più fine man mano che si procede con il trattamento del pavimento da rifinire o rinnovare.

Raccordo in piomboVa specificato infatti che il procedimento meccanico della levigatura, seguito da una lucidatura con prodotti chimici, può essere programmata non solo nel corso di lavori di manutenzione estesi ma può anche costituire un piccolo intervento circoscritto in grado di donare immediatamente nuova luce a un ambiente un po' penalizzato da un pavimento opaco e macchiato in più punti.

È infatti nota la sensibilità del marmo all'acqua stagnante, ai liquidi corrosivi e ai detergenti aggressivi che, nel corso della vita di un pavimento, è inevitabile che provochino contrasti evidenti e disomogeneità superficiali.

A questo proposito vorrei tranquillizzare chi si accinge a far eseguire il trattamento sul proprio pavimento e teme le conseguenze di una lavorazione troppo sporca, con gravi ripercussioni sugli ambienti non interessati.

Le levigatrici moderne si avvalgono, come le loro progenitrici, dell'ausilio dell'acqua ma ne disperdono una quantità molto minore che non necessariamente implica l'affiancamento di un aspiratore o di strumenti meccanici per facilitarne il convogliamento e la raccolta.

Fasi della levigatura di pavimenti



Vediamo ora nel dettaglio le fasi della lavorazione.

Per prima cosa si procede con una pulizia accurata della porzione di pavimento da levigare; eventuali veli residui di cera devono essere eliminati con prodotti specifici perché potrebbero ostacolare la presa dello stucco necessario a colmare e livellare gli interstizi del materiale dovuti a microfessurazioni, minime differenze di quota ai bordi delle lastre, buchi, discontinuità ed eventuali graffi più o meno profondi.

Pavimento in marmoIn questa fase preparatoria va curata in particolare la scelta del colore dello stucco, da abbinare preferibilmente ai toni medio – chiari delle venature del marmo, in modo che il rammendo risulti il più possibile invisibile a finitura ultimata, mimetizzato nella disomogeneità cromatica naturale propria del materiale.

A questo punto entra in gioco la levigatrice che, a stucco completamente asciutto, viene utilizzata per una prima passata di sgrossatura sul pavimento.

Piccoli dislivelli e imperfezioni vengono pareggiati e, a discrezione dell'operatore (abbiate cura di affidarvi a un professionista serio ed esperto di questa specifica lavorazione), si insiste più o meno su alcune aree per ottenere una superficie perfettamente liscia, adatta a ricevere le passate e i trattamenti successivi.

Racconto di cantiere



A questo punto ritengo opportuno raccontare un piccolo episodio di cantiere che mi ha riguardato personalmente come professionista.

Levigatrice per legnoNegli spazi comuni di un edificio condominiale di inizio ‘900, durante la levigatura e lucidatura di un pavimento in marmette di graniglia, integrato con soglie in marmo in corrispondenza delle porte e degli sbarchi dell'ascensore, l'operatore ha dovuto porre particolare attenzione nella calibrazione delle diverse quote della pavimentazione, che presentava avvallamenti in più punti dovuti all'assestamento della struttura conseguente ad alcuni lavori di consolidamento e ristrutturazione.

Ottenere una superficie perfettamente piana, in casi come questo, è molto difficile dal momento che, come ci insegna la geometria euclidea, per tre punti passa un solo piano; ne basta un quarto situato al di fuori per creare qualche problema.

Negli edifici storici è dunque opportuno procedere con il criterio del minore dei mali possibili e provare, quando possibile, a rendere marginale l'errore, riportandolo sui bordi della pavimentazione o dove si è sicuri che non possa causare problemi nella fruizione sicura dell'ambiente.

Levigatura del pavimento



Dopo il breve excursus, torniamo a noi.

Dicevo della sgrossatura, alla quale segue la levigatura vera e propria, eseguita con dischi diamantati di grana sottile, ai quali è affidato il compito di eliminare lo strato più superficiale del marmo, sfogliandolo come una pellicola.

Pavimento in legnoÈ proprio lì, infatti, che si concentrano le tracce del degrado, responsabili dell'occultamento della parte ancora esteticamente intatta del pavimento.

Quando un nuovo strato, perfettamente liscio, viene infine portato alla luce, la sua naturale brillantezza può essere esaltata con l'ausilio di un prodotto lucidante con proprietà protettive.

La corretta esecuzione delle fasi descritte ci garantirà un risultato sorprendente e duraturo e ci aiuterà anche ad alleggerire per un po' il carico dei lavori domestici, bandendo per qualche tempo l'uso della cera.

Pavimento in legno



Per i pavimenti in legno da completare in opera (non i prefiniti) la levigatura va invece effettuata con prodotti abrasivi ben affilati, avendo cura di rispettare i tempi di assestamento e presa del materiale appena posato, a colla, con l'ausilio di chiodi o flottante.

Per pavimenti vecchi, prima di intervenire con le opere di finitura superficiale, è necessario valutare bene, con esame visivo e meccanico, la consistenza dei diversi elementi e la loro aderenza al sottofondo.

riproduzione riservata
Articolo: Pavimenti levigati
Valutazione: 4.38 / 6 basato su 8 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Pavimenti levigati: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Pierluigi Galbiati
    Pierluigi Galbiati
    Venerdì 4 Ottobre 2013, alle ore 11:45
    Quello che mi preme sottolineare è che il piombo Non è un lucidante, la sua funzione (una volta) era quella di tura pori o consolidamento delle Parti calcaree.
    La lucidatura del marmo si ottiene Con l'acido ossalico, infatti la superficie dopo La lucidatura si chiama ossa lato di calcio: (Non diciamo più lucidatura a piombo)
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Pavimenti levigati che potrebbero interessarti
Caratteristiche e funzionamento della levigatrice orbitale per muro

Caratteristiche e funzionamento della levigatrice orbitale per muro

Con l'utilizzo della levigatrice orbitale per muro riusciamo a ottenere delle pareti perfette, evitando di sporcare e di stancarci durante la fasi di carteggio.
Pialla e levigatrice

Pialla e levigatrice

Pialla e levigatrice sono strumenti che possono facilitare la lavorazione del legno e permettere la semplice realizzazione di molti interventi di fa te.
Strumenti per lisciare il legno

Strumenti per lisciare il legno

Per una levigatura del legno precisa e dal risultato professionale può essere necessario eseguire il lavoro in diverse fasi e con più strumenti: ecco come selezionarli.
Impreziosire una finestra

Impreziosire una finestra

Addolcire l'aspetto di una finestra.
Bocchettone del pluviale

Bocchettone del pluviale

Per rendere efficace l'impermeabilizzazione di un terrazzo, occorre eseguire ogni singolo lavoro a perfetta regola d'arte.
usr REGISTRATI COME UTENTE
290.278 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Pavimento resina trasparente
    Pavimento resina trasparente...
    90.00
  • Pavimento vinilico
    Pavimento vinilico...
    29.00
  • Pavimento in pietra
    Pavimento in pietra...
    75.00
  • Mitsubishi climatizzatore inverter a pavimento 9000 btu
    Mitsubishi climatizzatore inverter...
    1145.00
  • Box vasca hidra
    Box vasca hidra...
    567.00
  • Colombo land porta salvietta doppio
    Colombo land porta salvietta doppio...
    98.00
  • Cornici in gesso
    Cornici in gesso...
    8.50
  • Irrigatore rotante Idrospray 2000
    Irrigatore rotante idrospray 2000...
    18.30
integra
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Inferriate.it
  • Faidatebook
  • Black & Decker
  • Kone
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
€ 39 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 09 Settembre 2018
€ 160 000.00
foto 4 geo Viterbo
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 59 000.00
foto 4 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 800.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 500.00
foto 2 geo Roma
Scade il 31 Luglio 2018
€ 28.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.