Parametri Impianto Gas

NEWS DI Impianti24 Marzo 2012 ore 00:47
I parametri di un impianto gas: potenza termica dell'impianto, lunghezza tubazioni, caduta di pressione, portata gas, velocità del gas e numero di REYNOLDS.
potenza , impianto , impianto gas , tubazioni

I principali parametri di un impianto gas, come quelli che alimentano semplicemente il piano cottura delle nostre cucine e le caldaie per la produzione di acqua calda sanitaria e per il riscaldamento, sono: la potenza termica dell'impianto, la lunghezza delle tubazioni, la caduta di pressione, la portata gas, la velocità del gas ed il numero di REYNOLDS.

La potenza termica dell'impianto gas, somma dei vari carichi gas presenti in gas, può essere espressa in kW o in Kcal/h, e generalmente in un caso standard di un appartamento di un centinaio di metri quadrati si ha una potenza complessiva dell'ordine di una trentina di kW corrispondenti a 25.800 kcal/h.

La lunghezza, la tipologia ed il diametro delle tubazioni, per l'adduzione del gas metano o gas di città dal punto di consegna dell'ente distributore alle apparecchiature utilizzatrici o anche per l'adduzione del GPL (Gas Propano Liquido) generalmente dal serbatoio, dipendono dalla lunghezza tra i carichi ed il punto di consegna e dai vari tipi di percorso che bisogna seguire.

Questi ultimi possono essere interrati, a vista o sottotraccia, nella maggior parte dei casi i percorsi sono misti e richiedono specifiche e diverse precauzioni di caso in caso.


Parametri impianto gas


I parametri fondamentali per il dimensionamento delle tubazioni, che sotto i 35 kW può essere effettuato dal tecnico installatore, sono la portata gas e la perdita di carico, e tali parametri, adeguatamente dimensionati, permettono il corretto funzionamento delle apparecchiature.

La portata è desumibile dai libretti di istruzione delle apparecchiature, mentre per le perdite di carico le norme impongono per il gas di città o metano una caduta di pressione inferiore ad un millibar rispetto al punto di consegna.

Il numero di REYNOLDS descrive il tipo di scorrimento o flusso di un fluido, in particolare si ha un regime laminare (in corrispondenza di valori più bassi del numero di Reynolds) o un regime turbolento (in corrispondenza di valori più elevati del numero).


Gas Metano o gas città


Con una tubazione in acciaio zincato di 3/4 di pollice, utilizzata ad esempio per un impianto a gas metano o gas di città, all'esterno di un edificio ed ubicata a vista, per l'alimentazione di un carico gas di 30 kW si ha una portata gas di 3,15 metri cubi per ora, una velocità di circa 2,30 metri al secondo un numero di REYNOLDS pari a 3.339 indicativo di un flusso laminare (caratterizzato da valori di REYNOLDS inferiori all'ordine di 100.000) ed una caduta di pressione al limite di quella prevista dalla norma ossia 1 millibar.


GPL, GAS propano liquido


Nelle stesse condizioni di impianto descritto sopra, volendo utilizzare il gas GPL (gas propano liquido) si può scegliere una tubazione del diametro di 1/2 pollice, in essa la velocità del gas ed il fiamma azzurra metanonumero di REYNOLDS, diventano rispettivamente di 1,13 metri al secondo e 6194 ed una caduta di pressione che assume un valore circa il doppio di quello sopra descritto, il tutto con un valore di portata che è di 1,17 metri cubi ora.

Naturalmente l'utilizzo del gas metano o gas di città o del GPL (gas propano liquido) è legato a diversi fattori quali i costi dei combustibili, la reperibilità, la gestione, il basso impatto ambientale e la possibilità di utilizzare tecnologie finalizzate alla riduzione della spesa energetica, come le caldaie a condensazione, che in generale hanno rendimenti più elevati nel caso di utilizzo del metano rispetto al GPL.

Significativa la differenza tra metano e GPL anche del potere calorifico che indica la quantità massima di energia che si può ricavare bruciando completamente la quantità unitaria di riferimento, del combustibile in condizioni standard.

Il potere calorifico nel caso del metano è pari a 500 kcal per metro cubo, mentre nel caso del GPL è pari a 6070 kcal per metro cubo.

riproduzione riservata
Articolo: Parametri Impianto Gas
Valutazione: 3.20 / 6 basato su 5 voti.

Parametri Impianto Gas: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Giackko86
    Giackko86
    Venerdì 18 Gennaio 2013, alle ore 14:41
    Ma a me serve quanto consuma in linea di massima. Poi i valori equiparati ai costi so calcolarmeli.
    rispondi al commento
  • Giackko86
    Giackko86
    Martedì 15 Gennaio 2013, alle ore 17:18
    Salve, per quanto riguarda i costi di gestione di impianti gas, elettrico e riscaldamento e climatizzazione?
    Grazie
    rispondi al commento
    • Ing.granato
      Ing.granato Giackko86
      Mercoledì 16 Gennaio 2013, alle ore 12:32
      Per Matteo: per quanto riguarda i costi di gestione di impianti gas, elettrico deve rivolgersi agli enti erogatori locali.
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Parametri Impianto Gas che potrebbero interessarti
Definizioni Quarto Conto Energia, Parte 2

Definizioni Quarto Conto Energia, Parte 2

Normative - Nell'articolo 3 del D.M. 05.05.2011 e' definita la terminologia di riferimento per gli impianti fotovoltaici: potenziamenti, connessioni, GSE.
Definizioni Quarto Conto Energia, Parte 1

Definizioni Quarto Conto Energia, Parte 1

Normative - Il 05.05.2011 e' stato pubblicato il D.M. che definisce caratteristiche e terminologia del quarto conto energia: condizioni, date e posizionamenti.
Controlli impianti termici

Controlli impianti termici

Impianti - Con la riaccensione degli impianti termici e delle relative centrali una questione, che spesso ricorre, è quella dei controlli necessari per l'esercizio.

Censimento Impianti Fotovoltaici

Impianti rinnovabili - Il sistema informatico GAUDI è lo strumento con il quale vengono censiti gli impianti a fonte energetica rinnovabile, inclusi gli impianti fotovoltaici.

Verifica Pressione Impianto Gas

Normative - In assenza di modifiche ad un impianto gas o di problemi funzionali particolari, la verifica di tenuta di pressione deve essere effettuata ogni dieci anni.

Generatore fotovoltaico

Impianti - Un interessante caso di studio rappresentato da un impianto fotovoltaico installato su un terreno agricolo a Recanati.

Impianto termico centralizzato

Impianti - L'impianto di riscaldamento centralizzato: come funziona? Perchè sceglierlo? Eccone illustrati funzionamento, vantaggi e svantaggi all'interno di uno stabile.

Espansione Acqua Riscaldamento

Impianti di riscaldamento - Considerati degli impianti di riscaldamento, sia centralizzati che autonomi, il generatore riscaldandone l'acqua ne fa incrmentare sia il volume che la pressione

Inverter di un impianto fotovoltaico

Impianti rinnovabili - Le prestazioni dell'inverter influenzano le prestazioni complessive di un impianto fotovoltaico e per questo la sua corretta progettazione è determinante.
REGISTRATI COME UTENTE
295.644 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Impianto di climatizzazione
    Impianto di climatizzazione...
    5500.00
  • Impianto aquili co2 professionale
    Impianto aquili co2 professionale...
    99.98
  • Impianto osmosi inversa aquili lt 190 con
    Impianto osmosi inversa aquili lt...
    76.74
  • Impianto irrigazione per giardini
    Impianto irrigazione per giardini...
    500.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Inferriate.it
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Weber
  • Kone
  • Faidatebook
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.