Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Condominio e spese ascensore: spettano anche a chi abita al piano terra?

NEWS Ripartizione spese11 Maggio 2020 ore 09:55
Le spese condominiali per la manutenzione e sostituzione dell'ascensore sono dovute anche da chi non utilizza l'impianto. Vediamo cosa dice la legge sull'argomento

Spese condominiali per ascensore


I condomini che non fanno uso dell’ascensore sono tenuti al pagamento delle spese condominiali?

Immagina di abitare al primo piano, sei giovane e sei solito utilizzare le scale.

Ti chiedi se sei obbligato a partecipare alle spese dovute per la manutenzione dell’ascensore.
Stessa domanda se la pone, ad esempio chi ha un negozio o un magazzino a piano terra, situato lungo la strada, al quale è possibile accedere dall’esterno.

Spese manutenzione ascensore
In questo articolo cerchiamo di capire, anche alla luce di una recente sentenza della Corte di Cassazione, come funziona la ripartizione delle spese condominiali nei casi in cui non si faccia uso di un bene facente parte della proprietà comune presso uno stabile condominiale.

Per i Giudici Supremi la quota del contributo per la conservazione degli impianti è dovuta da tutti i condomini a prescindere dalla piano in cui la proprietà singola è situata.


Ripartizione delle spese condominiali


Sulla base di quanto affermato dall’articolo 1117 codice civile l’ascensore è un impianto che appartiene a tutti i condomini in quanto rientrante tra le cosiddette parti comuni.

Per questo motivo, a prescindere dal fatto che venga o meno utilizzato da tutti, ciascun condomino dovrà versare le spese condominiali in funzione della quota millesimale. Il motivo risiede nel fatto che ogni condomino avrà diritto a godere dei beni comuni purché non ne modifichi la destinazione d’uso e non si impedisca agli altri condomini di fare identico uso.

Ripartizione spese condominiali
Come avviene dunque la ripartizione delle spese necessarie alla conservazione e al godimento delle parti comuni ? In base a quanto affermato dall’articolo 1123 codice civile tali spese sono sostenute dai condomini in misura proporzionale al valore della proprietà di ciascuno, salva diversa convenzione. In base alla norma la ripartizione deve avvenire tenendo conto delle tabelle millesimali allegate al regolamento di condominio.


Chi paga le spese per la manutenzione dell'ascensore?


Per quanto concerne le spese dovute per la manutenzione e la sostituzione dell’ascensore dobbiamo prendere in considerazione due situazioni diverse per le quali, come vedremo, si giunge comunque alla stessa conclusione. Occorre prendere in esame il caso di chi abiti al primo piano e che per questo sia solito non fare uso dell’ascensore, dal caso di chi ha un negozio o un magazzino al piano terra e che ad esso accede direttamente dalla strada.


In entrambe le situazioni le spese condominiali per la manutenzione e sostituzione dell’ascensore dovranno essere corrisposte da tutti i condomini, in quanto ciò che rileva è l’uso potenziale che dell’impianto se ne possa fare.

Chi abita al primo piano, anche se oggi non fa uso delle scale, non è detto che anche in futuro continui a non farne uso. Non cambia molto il discorso per coloro che hanno un negozio o un magazzino al piano terra.

Resta il fatto che l’ascensore può infatti servire loro per accedere in soffitta, terrazza o nelle cantine.

Cosa dice la legge al riguardo? Nel’articolo 1124 codice civile viene affermato che gli ascensori sono manutenuti e sostituiti dai proprietari delle unità immobiliari a cui servono. Ma l’uso a cui fa riferimento la norma è un uso potenziale, a prescindere dall’impiego effettivo del bene.

Spese impianto ascensore
Ciò premesso, la norma stessa fissa un criterio preciso di ripartizione del contributo connesso all’impianto. La spesa è ripartita tra tutti i condomini per metà in funzione del valore delle singole unità immobiliari e per l’altra metà esclusivamente in misura proporzionale all’altezza di ciascun piano dal suolo. La proprietà sulle parti comuni è irrinunciabile e quindi le spese dovute ma rilevante è il piano di appartenenza; la determinazione della parte di quota è infatti connessa anche al deterioramento dell’impianto dovuto all’uso.

È fatta salva una diversa previsione che sia contenuta nel regolamento di condominio approvato all’unanimità. Altra deroga alla norma generale sarà possibile nei casi in cui ci si trova di fronte a beni e servizi che vengono utilizzati soltanto da alcuni condomini.

Nella fattispecie si potrà escludere chi non utilizza il bene dal pagamento delle relative spese. Qualora un ascensore serva solo alcuni appartamenti gli altri condomini non pagheranno alcun contributo.

Un esonero potrebbe essere sancito mediante l’adozione di una delibera assembleare presa all’unanimità. Sarà anche possibile rivedere il contenuto del regolamento condominiale con il consenso di tutti.


Pagamento delle spese per l’ascensore: cosa dice la Corte di Cassazione


Della ripartizione delle spese condominiali per la manutenzione dell’ascensore si occupa la Corte di Cassazione con la sentenza n. 22157 dello scorso 12 settembre 2018.

Il caso sottoposto all’attenzione della Suprema Corte concerneva una condomina proprietaria di alcuni locali situati al piano terra, alla quale era stata fatta richiesta di contribuire alle spese condominiali relative al rifacimento dell’impianto di ascensore. L’amministratore le inoltrava decreto ingiuntivo al quale lei faceva opposizione richiamando i contenuti del regolamento di condominio. Dopo la vittoria del condominio in secondo grado, la vicenda giungeva dinnanzi alla Corte di Cassazione.

I Giudici di Legittimità, dando ragione al condominio, hanno chiarito quelli che sono i criteri di suddivisione delle spese connesse ai lavori sugli impianti di ascensore.
La Cassazione fa riferimento all’articolo 1124 del codice civile, le cui disposizioni riguardano specificatamente scale e ascensori. In base alla predetta norma (come già anticipato) le scale e gli ascensori sono mantenuti e sostituiti dai proprietari delle unità immobiliari a cui servono.
Secondo l'interpretazione dei giudici l'ascensore condominiale serve anche a coloro che stanno al piano terra se vogliono andare sul tetto o in terrazza.

È del tutto ininfluente il fatto che taluni condomini ne facciano un uso minore o del tutto inesistente rispetto agli altri proprietari. Unica deroga al criterio evidenziato è l'esistenza di un titolo (come il regolamento condominiale o la delibera assembleare) che disponga in senso contrario.
Poiché nella fattispecie esaminata, non sussisteva alcuna convenzione in deroga e il regolamento di condominio richiamava unicamente i principi sanciti dalla legge, la Cassazione dava ragione al condominio.

riproduzione riservata
Articolo: Pagamento spese condominio per chi non usa ascensore
Valutazione: 5.33 / 6 basato su 3 voti.

Pagamento spese condominio per chi non usa ascensore: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
317.164 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Quanto costa, dove lo trovo? Sei un Azienda ? Pubblica i tuoi Prezzi Quì !
  • Adeguamento antincendio autorimesse Condominiali
    Adeguamento antincendio...
    250.00
  • Ascensore
    Ascensore...
    9000.00
  • Ristrutturazioni Condomini
    Ristrutturazioni condomini...
    350.00
  • Ascensore KONE ECOSPACE edifici bassi
    Ascensore kone ecospace edifici...
    1.00
Notizie che trattano Pagamento spese condominio per chi non usa ascensore che potrebbero interessarti


Spese ascensore in condominio: spettano anche a chi abita al piano terra

Parti comuni - Suddivisione delle spese per la manutenzione e sostituzione dell'ascensore. Sono dovute anche da chi ha un locale o negozio con accesso diretto a piano terra.

L'ascensore per disabili in condominio prevale sul vincolo storico dell'immobile

Leggi e Normative Tecniche - La Corte di Cassazione riconosce il diritto al condomino disabile a installare un ascensore per accedere alla propria abitazione anche in caso di vincolo storico

Condominio, spese di conservazione e spese d'uso

Ripartizione spese - In tema di condominio negli edifici è utile effettuare una differenziazione delle spese tra quelle necessarie per la conservazione e quelle indispensabili per l'uso.

Conduttore e spese condominiali

Affittare casa - Il proprietario di un unità immobiliare in condominio ha sempre diritto di ottenere dal conduttore il rimborso di determinate spese condominiali. Come provarle?

Spese condominiali e onere della prova verso il conduttore

Ripartizione spese - Il conduttore di un'unità immobiliare deve pagare le spese condominiali di sua competenza e per farlo può chiedere chiarimenti sulla natura delle somme domandategli.

Barriere architettoniche e ostacoli condominiali

Liti tra condomini - Le barriere architettoniche in condominio rappresentano il più pernicioso ostacolo per la fruizione dell'immobile ma possono essere eliminate velocemente.

Spese condominiali in tempo di crisi

Ripartizione spese - I dati comunicati dall'osservatorio Casa.it parlano chiaro: la crisi incide anche sulle spese condominiali. Gli italiani risparmiano sui portiere, giardini e ascensore.

Il conduttore ha diritto alla specifica degli oneri condominiali

Ripartizione spese - Il conduttore di un'unità immobiliare ubicata in condominio ha sempre diritto alla specifica degli oneri condominiali richiestigli dal proprietario.

Contatore di sottrazione dell'energia elettrica per gli impianti condominiali

Ripartizione spese - Che cosa bisogna fare se si vogliono installare dei contatori di sottrazione dedicati ai singoli impianti condominiali attaccati al contatore dell'energia elettrica?
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img lmontuschi
Ciao!ho comprato un appartamento in un condominio composto da :6 appartamenti ... i proprietari sono 5.sotto ci sono 2 negozi di un altro proprietario ...è obbligatorio...
lmontuschi 04 Luglio 2006 ore 13:12 1
Img kito
Salve a tutti,qualcuno sa come si ripartisce correttamente la bolletta dei consumiidrici?C'è qualche software o foglio di calcolo in Excel?Grazie.So che è compito...
kito 12 Giugno 2006 ore 07:41 9
Img gabrielee
Spiego il più brevemente e chiaramente possibile la situazione. Entro nell'appartamento sabato 1/2/2020. Mi accorgo subito la sera stessa che il citofono non funziona.
gabrielee 20 Marzo 2020 ore 14:30 1
Img luma18
Buon giorno, chiedo consulenza a questo proposito. Abitavo (perché ora la mia casa è in vendita) in un appartamento composto da 4 unità abitative...
luma18 17 Marzo 2020 ore 13:33 8
Img robbie1956
A corredo del mio appartamento vi è già un garage detenuto in proprietà indivisa con altro condomino.L'accesso al box con una autovettura, anche piccola,...
robbie1956 25 Luglio 2007 ore 07:03 5