Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Come progettare un orto

La fase di progettazione è una delle più importanti per la gestione di un orto: si dovranno valutare gli spazi a disposizione e le esigenze delle diverse coltivazioni.
26 Novembre 2014 ore 13:51 - NEWS Orto e terrazzo

Il progetto generale


Per soddisfare le esigenze alimentari (in fatto di verdura e di ortaggi) di una famiglia di 4 persone, non è necessario realizzare un grande orto. Bastano 40-50 metri quadri. La progettazione e l'impianto di un orto devono, però, rispettare alcune regole di base, utili per la buona riuscita delle coltivazioni e per ottenere il massimo dal terreno che si ha a disposizione.

Progettare l'ortoLa progettazione è una fase estremamente importante: individuata la zona in cui intendete realizzare l'orto, disegnate una piantina in scala e tracciate gli elementi fondamentali.

Lungo il lato maggiore prevedete un sentiero di pietre da cui si dipartono vari sentierini di terra battuta che attraversano tutto l'orto. In questo modo avrete un fronte facilmente accessibile per avvicinarvi il più possibile alle varie zone dell'orto con carriole o altri attrezzi e materiali, rendendo l'intero spazio funzionale e facilmente gestibile.

Nella progettazione di un orto tenete presente il percorso del sole durante la giornata e, se è possibile, orientate l'orto in modo che riceva la massima insolazione. È conveniente individuare una zona laterale sulla quale collocare la serra o semenzaio, un eventuale capanno per gli attrezzi e la compostiera. Se la zona è battuta dal vento prevedete la collocazione di siepi o di piante a chioma fitta che non proiettino ombra sul terreno. In questo modo potrete proteggere meglio le vostre coltivazioni contro le intemperie.


.

La posizione


Il luogo ideale deve essere ben aperto e luminoso: niente alte barriere di alberi o siepi compatte che creano spesse zone d'ombra. Il terreno deve essere anche al riparo da correnti fredde e dal vento. In questo caso può servire una barriera di difesa costituita da siepi poste ad una certa distanza. Si può impiantare un orto sia in piano che su un terreno inclinato.

Si tenga presente, però, che nel secondo caso l'irrigazione e la manutenzione generale sono più difficoltose, soprattutto su terreni poco assorbenti, in quanto l'acqua di irrigazione tende a correre
senza penetrare nel terreno: quando possibile, quindi, è meglio prediligere superfici piane e omogenee.


Serra e compostiera


Lungo un lato prevedete una zona in cui collocherete una piccola serra o un semenzaio per la semina e il primo sviluppo delle piantine. Nell'angolo più lontano da eventuali abitazioni, lasciate un paio di metri quadri per la compostiera.

Compostiera nell'ortoLa compostiera è un cassone di legno nel quale è possibile gettare tutti i rifiuti erbacei o comunque organici prodotti dall'orto, bagnando tutti i giorni.

Queste sostanze fermentano e marciscono realizzando un composto dalle notevoli capacità fertilizzanti che può essere utilizzato per arricchire il terreno di sostanze nutritive assolutamente naturali.

Il risultato sarà doppio: avrete a disposizione un fertilizzante del tutto naturale e potrete smaltire in modo semplice ed ecologico i rifiuti verdi e gli scarti prodotti dalla gestione quotidiana del vostro orto.

Progettate anche l'eventuale percorso di un condotto idrico sotterraneo e la collocazione di una o più vasche di contenimento e raccolta dell'acqua: in questo modo potrete sfruttare al meglio la risorsa naturale più preziosa per la buona riuscita dell'orto, evitando sprechi e consumi inutili.


L'acqua


Vasca accumulo acqua È fondamentale che l'acqua sia reperibile nelle immediate vicinanze e che sia abbondante. Se non è così bisogna prevedere la realizzazione di un condotto idrico, anche precario, che permetta, come minimo, di riempire periodicamente una vasca di accumulo che, tra l'altro, ha il vantaggio di riscaldare l'acqua di irrigazione.

L'acqua fredda dell'acquedotto, infatti, dovrebbe sempre essere evitata perché può risultare dannosa per le coltivazioni. L'utilizzo di una vasca di accumulo offre due vantaggi: innanzitutto permette di immagazzinare acqua d'irrigazione qualora l'orto non fosse dotabile di un impianto fisso, inoltre consente di irrigare gli ortaggi con acqua tiepida.


La suddivisione dell'orto



L'orto va suddiviso in diverse zone che competono ai diversi ortaggi e verdure. Tra queste zone create dei sentierini in modo da facilitare l'accesso e lavorate con cura la terra in modo da renderla morbida e fine il più possibile.

Col passare delle stagioni alternerete le colture in modo razionale, per non impoverire le singole zone di terreno di sostanze nutritive.

Nella progettazione delle zone destinate a diverse coltivazioni, tenete conto anche delle caratteristiche delle specie vegetali scelte: posizionate in luoghi riparati quelle più delicate, esponete al sole quelle che richiedono un maggior numero di ore di luce naturale diretta.


Il Primo sito sul Fai da te



riproduzione riservata
Articolo: Orto, progettazione
Valutazione: 4.50 / 6 basato su 2 voti.

Orto, progettazione: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
320.201 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Orto, progettazione che potrebbero interessarti


Orto su ruote per prodotti a Km zero

Orto e terrazzo - Soluzioni originali per il proprio orto ne sono giunte parecchie, questa ci mancava, parliamo spesso di prodotti a km zero, con Truck Farm sembra sia fattibile.

Orto sociale urbano

Giardinaggio - Nasce in Sardegna, a Settimo San Pietro, in provincia di Cagliari, il primo orto sociale urbano, costruito cioè su terreno cittadino, della regione, battezzato

Orto all'aeroporto

Giardino - Di riconversioni edilizie si sente spesso parlare. Accade con luoghi di cultura, con cinema e anche con aree dimesse. Ma forse non tutti sanno che vale

Progettare un orto a prode rialzate

Orto e terrazzo - Qualche consiglio sulla progettazione di un orto domestico, considerando forma, clima e caratteristiche delle aiuole e disponendo le prode anche in modo rialzato.

Orto invernale

Giardino - Anche durante la stagione invernale è possibile coltivare con successo varietà precoci nell'orto, utilizzando qualche accortezza nei confronti del freddo.

Orti casalinghi comodi e trasportabili

Orto e terrazzo - Soluziuoni originali e comode, per gestire un piccolo orto, anche in città, sul balcone o addirittura sul davanzale della cucina.

Ristoranti immersi nel verde con l'orto

Orto e terrazzo - È l'ultima moda in fatto di locali e cucina. Non più prodotti a km zero, ma addirittura a metri zero. Già diffusi in Europa e negli Stati Uniti, locali immersi nel verde.

Orto d'azienda onlus

Orto e terrazzo - La coltivazione orticola di un pezzo di terreno e goderne del raccolto, invade anche il mondo delle aziende, seguiamo il percorso fatto dalla onlus Orto d'azienda.

L'Orto delle Donne

Giardino - L?Orto delle Donne è un?interessante iniziativa promossa dall?associazione di volontariato Donne del Sud, realizzata con il patrocinio dell?Ufficio
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img agata92
Buongiorno a tutti. Vi scrivo perché sono disperatamente alla ricerca di consigli. Abbiamo da tempo portato a termine i lavori di ristrutturazione della Nostra nuova casa...
agata92 03 Novembre 2020 ore 10:20 4
Img queltaleale
Signori buondì Volevo intanto mettervi al corrente di un prodotto che ho usato recentemente (spero possa aiutare qualcuno) per una mia porta vecchia Milano. Questa porta...
queltaleale 09 Ottobre 2020 ore 12:54 10
Img queltaleale
Buondì, ho un portoncino vecchia Milano da dove entro nella mia abitazione. Il portoncino da sul cortile interno del mio stabile. Il portoncino è messo nel complesso...
queltaleale 28 Settembre 2020 ore 16:16 3
Img etonnara
Buongiorno, nel 2013, in un ampio intervento di recupero edilizio, ho sostituito tutti i serramenti, incluso il portoncino d'ingresso, attingendo all'eco-bonus del 65% per gli...
etonnara 30 Luglio 2020 ore 13:18 3
Img spizzy
Buongiono a tutti, mi presento: mi chiamo Tiziano sono un semplice operaio. Prossimamente acquisterò un televisore da 65 pollici e ho deciso di fissarla al soffitto. Mi...
spizzy 14 Maggio 2020 ore 23:07 4