Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Orto in casa: i consigli per la coltivazione

NEWS Orto e terrazzo25 Giugno 2020 ore 16:07
Ecco le indicazioni per creare un orto domestico negli spazi esterni della casa, così da avere a disposizione ogni giorno il rifornimento di verdure e ortaggi.

Perché creare un orto domestico


Creare un orto domestico nel proprio giardino o sul terrazzo è sicuramente un’attività divertente e rilassante che offre, allo stesso tempo, la possibilità di avere a portata di mano ortaggi e verdure sempre freschi e di qualità.

Con il tempo, chiunque, anche i meno esperti, possono imparare a realizzare un orto in casa a regola d’arte, a patto però di seguire alcune indicazioni di fondamentale importanza.


Orto domestico albero

Orto domestico albero

Orto domestico albero
Orto domestico da gardenaura.com

Orto domestico da gardenaura.com

Orto domestico da gardenaura.com
Orto domestico coltivazione da masseriatriticum.com

Orto domestico coltivazione da masseriatriticum.com

Orto domestico coltivazione da masseriatriticum.com
Orto domestico ortaggi

Orto domestico ortaggi

Orto domestico ortaggi
Orto domestico zucchina

Orto domestico zucchina

Orto domestico zucchina

Per coltivare al meglio un orto domestico, infatti, bisogna stabilirne innanzitutto la posizione e la struttura e osservare tutti i passaggi per una cura adeguata del terreno e delle specie vegetali.

Le piante da coltivare sono pressoché infinite e possono essere scelte in base ai gusti e alle preferenze personali, tenendo però conto che ogni specie ha delle esigenze di coltivazione specifiche soprattutto riguardo al periodo di crescita e allo spazio richiesto per lo sviluppo.


Come coltivare frutta e verdura grazie all'orto in casa


La prima cosa da decidere quando si inzia a crea un orto fai da te è la posizione.
I frutti dell’orto hanno bisogno di calore e quindi sarà preferibile un’esposizione diretta al sole, per almeno 6-8 ore al giorno, per la maggior parte degli ortaggi coltivati.

Come creare un orto domestico
Chi non ha la possibilità di scegliere questa posizione, può tener conto che varietà come le insalate, i broccoli e i cavoli possono essere coltivati anche a mezz’ombra.
La collocazione migliore dell’orto, infatti, è sempre determinato dalla tipologia di piante che verranno coltivate.

Molto importanti sono anche le dimensioni dell’orto casalingo. La superficie ideale per soddisfare il fabbisogno di ortaggi e verdure è di circa 10 mq.

Vediamo ora come disporre le coltivazioni all’interno dell’orto. In genere, è preferibile sistemare le piante in file ben allineate, in modo da creare fra di esse un corridoio che servirà per il passaggio. In alcuni casi, soprattutto sulle superfici non troppo ampie, è possibile creare un orto con bancali per definire megli le file.

Orto domestico: quali ortaggi coltivare
Se si possiedono animali domestici o se abitate in zone frequentate da animali selvatici che potrebbero prendere d’assalto l’orto, si consiglia di realizzare anche una recinzione protettiva intorno all’area coltivata. In questo caso, la soluzione migliore è sicuramente una recinzione fatta di paletti di ferro posti a un metro di distanza l’uno dall’altro e uniti da una rete metallica.

CONSIGLIATO
Segnapiante
La confezione contiene: 100 x etichette per piante bianche...
prezzo € 7.99
COMPRA


Il terreno dell'orto, invece, dovrà essere preparato in modo opportuno prima di passare alla coltivazione.
Bisognerà rimuovere sassi e piante infestanti e successivamente arare perbene la terra, smuovendo le zolle e livellandone poi la superficie con un rastrello.
Infine, innaffiare in profondità se necessario, aspettando qualche giorno prima di procedere alla semina.

Orto domestico lavorazione
Prima della coltivazione delle piante, si consiglia di integrare il terreno con dello stallatico o con del concime organico.

Se le piante verranno coltivate in vaso, sarà preferibile optare per un terriccio a base di torba che consentirà di fornire alla pianta il giusto apporto di acqua e di umidità.
Anche in questo caso, è consigliabile integrare il terreno con lo stallatico e con un concime organico.

La concimazione potrà continuare anche subito dopo il trapianto, scegliendo preferibilmente sempre un concime di tipo organico anziché chimico: quest’ultima tipologia potrebbe causare la bruciatura dell’apparato radicale delle piante ancora non sviluppate.

Piantine per orto domestico
Dopo aver preparato a dovere il terreno, si può finalmente passare alla semina oppure, se si preferisce, al trapianto delle piantine. Per la semina, sarà molto importante osservare la distanza minima tra una pianta e l’altra, che servirà ad assicurare uno sviluppo corretto delle specie e a evitare che si intralcino tra di loro.

Anche in questo caso, la distanza minima dipenderà dal tipo di coltivazione, dal momento che alcune piante richiedono più spazio rispetto ad altre.

Le varietà che richiedono una distanza maggiore sono l’anguria, il melone e la zucca, che hanno bisogno di 100-50 cm di spazio per crescere bene, mentre alle cipolle e all’aglio servono solo 10 cm, alle carote e al prezzemolo soltanto 3 cm. Per questo, la scelta delle piante dipenderà anche dallo spazio a disposizione.

Orto domestico divisione da krishijagran.com
Il problema della distanza tra le piante si pone ovviamente anche nel caso della coltivazione in vaso. Se non si dispone di molto spazio, si suggerisce di utilizzare un solo vaso di grandi dimensioni in cui coltivare più di una pianta, magari provvedendo a separare le specie con un divisorio.

In questo modo, non solo si eviterà di accumulare una grande quantità di vasi ma si otterrà anche un terreno più profondo, ideale per un corretto sviluppo delle radici.

Struttura dell'orto domestico, da globeandmail.com
Anche l’irrigazione svolge un ruolo importante nella cura dell’orto di casa.
La quantità di acqua da somministrare dipenderà dalla tipologia di piante che verranno coltivate. Il fabbisogno idrico, infatti, varia da specie a specie ed in base al periodo dell’anno.

In ogni caso, si consiglia di verificare spesso il livello di umidità del terreno, cercando di sentire con le dita se il substrato è asciutto o ancora bagnato in profondità.


Prima di innaffiare, bisogna attendere che il terriccio sia completamente asciutto, soprattutto quando le piante sono ancora piccole e in fase di crescita.

Inoltre, d’estate bisognerà sempre irrigare con maggiore frequenza, evitando di somministrare l’acqua nelle ore centrali della giornata e preferendo come fascia oraria la mattina presto oppure il tardo pomeriggio.

Infine, per mantenere in buona salute l’orto fatto in casa, sarà fondamentale intervenire contro insetti come afidi e lepidotteri che possono infestare le piante. In questi casi, si dovrà somministare un insetticida a base di Piretro, rimedio biologico dotato di un principio attivo naturale, molto utile per eliminare insetti e parassiti dall’orto e dai giardini. Se l’orto è colpito da funghi come l’oidio o la ruggine, bisognerà impiegare dei fungidici a base di rame e zolfo.


Acquistare piante per l’orto domestico


Per realizzare un orto domestico, come già accennato, è possibile optare per il metodo della semina oppure per il trapianto di piantine già pronte.

CONSIGLIATO
Orto piante
...
prezzo
COMPRA


In entrambi i casi, sia presso aziende agricole specializzate che nei vivai online, sono disponibili confezioni di sementi e piante in vaso. In particolare, sull’emporio virtuale di Amazon, si possono acquistare sementi ed esemplari già sviluppati, scegliendo tra una vasta gamma di specie da coltivare.

riproduzione riservata
Articolo: Orto in casa: consigli
Valutazione: 5.75 / 6 basato su 4 voti.

Orto in casa: consigli: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Bubuzzo
    Bubuzzo
    3 giorni fa
    Credo possa essere utile informare che in un orto che si rispetti ci sia posto per la poltiglia bordolese, soprattutto se bio in granuli. Saluti
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
319.120 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Orto in casa: consigli che potrebbero interessarti


Orto su ruote per prodotti a Km zero

Orto e terrazzo - Soluzioni originali per il proprio orto ne sono giunte parecchie, questa ci mancava, parliamo spesso di prodotti a km zero, con Truck Farm sembra sia fattibile.

Orto da terrazzo in scatola

Giardino - La schiera degli orticoli urbani è sempre più in aumento. Persone che vogliono ritrovare il contatto con la terra e i suoi prodotti, anche abitando in

Orto sociale urbano

Giardino - Nasce in Sardegna, a Settimo San Pietro, in provincia di Cagliari, il primo orto sociale urbano, costruito cioè su terreno cittadino, della regione, battezzato

Orti casalinghi comodi e trasportabili

Orto e terrazzo - Soluziuoni originali e comode, per gestire un piccolo orto, anche in città, sul balcone o addirittura sul davanzale della cucina.

Ristoranti immersi nel verde con l'orto

Orto e terrazzo - È l'ultima moda in fatto di locali e cucina. Non più prodotti a km zero, ma addirittura a metri zero. Già diffusi in Europa e negli Stati Uniti, locali immersi nel verde.

Orto all'aeroporto

Giardino - Di riconversioni edilizie si sente spesso parlare. Accade con luoghi di cultura, con cinema e anche con aree dimesse. Ma forse non tutti sanno che vale

Orto d'azienda onlus

Orto e terrazzo - La coltivazione orticola di un pezzo di terreno e goderne del raccolto, invade anche il mondo delle aziende, seguiamo il percorso fatto dalla onlus Orto d'azienda.

Beta vulgaris, barbabietola da orto

Giardino - La barbabietola da orto è un'arbacea di facile coltivazione, utilizzata in cucina in inverno e da seminare a rotazione proprio in qesto periodo dell'anno.

Orto social urbano a Milano

Giardino - Nella città meneghina in arrivo Coltivami, un programma di coltivazione urbana con l'orto come protagonista, condiviso tra cittadini, in vista di Expo 2015.