• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Cosa piantare a giugno nell'orto e come prendersene cura

Quali sono le coltivazioni sulle quali puntare nel mese di giugno. Cosa seminare, cosa trapiantare, i lavori da effettuare nell'orto, consigli per l'irrigazione
Pubblicato il

Cosa piantare a giugno


Cosa piantare a giugno nel proprio orto?

Se sei un appassionato/a di orto e desideri consigli, qui puoi trovare degli spunti interessanti per praticare lavori che non mancheranno di darti soddisfazioni.

Ci sono naturalmente delle coltivazioni che, più di tutte, sono maggiormente consigliate per la rassegna sul cosa piantare a giugno nell'orto.
Altre che vi possono essere trapiantate dal vaso.
Vi saranno altresì determinati lavori da eseguire, anche in merito al frutteto, qualora ne abbiate uno nel vostro spazio verde preferito, oltre a preparare opportunamente il terreno per i mesi successivi.

Vediamo insieme come condurre un'adeguata cura dell'orto nel mese di giugno e cosa poterne ricavare con successo.


Calendario semina orto di giugno


Cosa seminare a giugno?

Cominciamo dalle dritte per praticare efficacemente la semina.

In merito allo stabilire un calendario semina orto, sono molto indicate per l'inizio di giugno in particolare, le varietà tardive di carota e cavolfiore.

Ma anche broccoli, cavoli neri, cavoli cappuccio, cavoli verza.

Fissiamo un calendario semina orto per il mese di giugno Fissiamo un calendario semina orto per il mese di giugno

Queste ultime varietà sempre nei primi giorni di giugno.
In tutto il mese, invece, possiamo provvedere alla semina del basilico, erba aromatica molto usata in cucina e alla base della dieta mediterranea, così come altre colture.

Fra queste, la barbabietola, il cardo, le bietole da costa e da taglio.
Per il resto, cosa seminare a giugno se non coltivazioni diffuse come quella del finocchio, di fagioli e fagiolini, del prezzemolo, della lattuga da taglio.

Di quest'ultima andrà bene la varietà romana e quella a cappuccio estiva.

Altre idee sul cosa seminare a giugno sono rinvenibili nelle zucchine, nel sedano e nel porro, così come nella scarola e nel radicchio della varietà di Chioggia.

Le particolarità da considerare nel calendario semina


Se siamo in cerca di qualcosa di più particolare, possiamo altresì puntare, sul calendario semina, sull'indivia riccia, l'agretto o il daikon.

Quest'ultimo è un ravanello invernale, molto usato nella cucina giapponese, che proprio in inverno regalerà il suo gusto delicato in tavola, ma anche qui a patto che si ricorra per tempo alla semina.

Teniamo conto, nel nostro calendario semina, che il cavolfiore e il cavolo cappuccio potranno essere piantati anche a giugno inoltrato ma per il cavolo cappuccio dovrà trattarsi della varietà precoce autunnale, o in alternativa di quella tardiva invernale.

La semina in vaso


Vi sono piantine che ben si prestano alla semina in vaso nel mese di giugno, e alle quali dedichiamo una sezione a parte. Il basilico, oltre che direttamente nell'orto, può essere piantato in vaso in questo stesso periodo.

È il caso altresì del finocchio, della lattuga a cappuccio, porro, sedano, radicchio. Anche il cavolino di Bruxelles si presta bene alla coltura in vaso nel mese di giugno.

Una particolarità è quella che riguarda la lattuga a cappuccio: una volta che la piantina si sarà adeguatamente rinforzata, dovrà essere trapiantata nell'orto poiché necessita di un maggiore spazio vitale in confronto a quello offerto dal vaso.

Vediamo cosa trapiantare, per il resto, nello stesso mese di giugno, al paragrafo successivo.


Trapiantare nell'orto a giugno


Cosa trapiantare nell'orto a giugno?
Il cardo e la bietola da orto sono tra le colture il cui periodo ideale per il trasferimento dal vaso al terreno è proprio giugno.

Anche qui è il caso del basilico.

I consigli su cosa trapiantare a giugnoI consigli su cosa trapiantare a giugno

Per il resto, si può puntare al trapianto nell'appezzamento dell'indivia riccia, ma anche della zucchina, del porro, del sedano e della scarola.

Stesso discorso per le piantine coltivate in vaso di fagioli e fagiolini, oltre al cappuccio estivo-autunnale (fine estate-inizio autunno è il periodo in cui lo si troverà poi rigoglioso nell'orto) e la lattuga.


I lavori da effettuare nell'orto a giugno


Una volta schiarite meglio le idee su quali colture seminare, o trapiantare, vediamo quali sono i lavori da effettuare a giugno nel proprio orto.

Apponiamo i sostegni alle piante di pomodori, piselli, fagiolini rampicanti.

Fra gli altri lavori, applichiamo i sostegni alle colture che ne necessitanoFra gli altri lavori, applichiamo i sostegni alle colture che ne necessitano

Dovranno essere poi potate le femminelle dei pomodori, vale a dire i germogli tra il fusto e il ramo. Fare a meno di tale operazione comporterebbe la crescita di nuovi fusti a partire dai germogli stessi, con una pianta che diverrebbe nel caso ingestibile.

Inoltre, dovremo rincalzare le patate, fornendo a tali piante la migliore protezione verso gelate future. Per farlo avremo bisogno di smuovere il terreno verso la base della pianta di patate.


Bisognerà comunque attendere due settimane dopo la semina delle piante, appena esse avranno messo sù i germogli. L'operazione aiuta in aggiunta a rendere il terreno maggiormente soffice, oltre a proteggere la pianta da attacchi infestanti di altre piante.

Interriamo poi la senape e gli altri sovesci (parliamo di erbe che abbiano perso la vita in una gelata) a una decina di cm di profondità. Il loro interramento farà sì da rendere il terreno maggiormente fertile.

Serve tale profondità per avere ossigeno a sufficienza per una decomposizione corretta.

Quale frutta si può coltivare a giugno


Per la zona di orto adibita a frutteto, dovremo mettere in atto una nuova pacciamatura. Ricopriamo quindi il suolo libero attorno adogni albero di materiale organico, il quale non consentirà alla luce di pervenire al suolo.

La pesca è un esempio di frutto da coltivare in giugnoLa pesca è un esempio di frutto da coltivare in giugno

Verrà di conseguenza impedita la crescita di piante infestanti.
Stessa operazione, chiaramente, da compiersi anche in relazione agli arbusti da frutto. Serve inoltre la potatura delle drupacee, vale a dire di alberi quali pesco, albicocco, ciliegio, susino, mandorlo.

Anche la vite, laddove presente, richiede attenzione a giugno.
Si tratta in particolare di effettuare il diradamento dei grappoli e la cimatura dei germogli.


Consigli di irrigazione nel mese di giugno


A cominciare proprio da giugno si inizia ad avvertire il caldo estivo.
Si badi bene che esso non sfoci già in un allarme siccità.

La quantità d'acqua da erogare all'orto varierà appunto in relazione ai fattori climatici, quindi se vi sia o meno caldo afoso e se le precipitazioni siano ancora regolari o meno.

Teniamo conto delle indicazioni per l'irrigazione Teniamo conto delle indicazioni per l'irrigazione

In situazioni climatiche sfavorevoli in questo senso, bisognerà irrigare le piante e gli alberi da frutto. Dell'acqua in più dovrà essere riservata agli esemplari più giovani, in quanto non ancora aventi radici profonde a sufficienza.

Attenzione a irrigare accuratamente, nelle medesime condizioni, anche gli alberi che stanno dando alla luce i propri frutti. Il fine è di compensare l'acqua dagli stessi consumata proprio per fruttificare.

Evitiamo sempre le ore calde e assolate per irrigare, meglio la mattina presto o nelle ore serali. Se ancora vi sono precipitazioni regolari, meglio approfittarne per raccogliere l'acqua della pioggia e crearsi così una scorta per l'estate in arrivo.

riproduzione riservata
Orto domestico: cosa piantare nel mese di giugno
Valutazione: 5.67 / 6 basato su 3 voti.
gnews
  • whatsapp
  • facebook
  • twitter

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
346.967 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI