Come coltivare l'ortensia in giardino e in terrazzo

NEWS DI Giardinaggio08 Maggio 2016 ore 09:23
Le ortensie sono un'ottima scelta per abbellire il giardino senza troppo impegno. Nell'articolo si spiegano le caratteristiche dell'ortensia e come coltivarla.

Ortensia significato


L'ortensia, nota come Hydrangea, è un genere di piante della famiglia delle Hydrangeaceae.
Il suo nome volgare le fu dato dal naturalista Philibert Commerson che nel XVIII secolo introdusse questa specie in Europa importandola dalle foreste della Cina.
Il genere comprende diverse specie di piante legnose arbustive. La sua particolarità sono i fiori, che appaiono riuniti in infiorescenze più o meno sferiche.

Ortensie di vari colori
Esistono circa 40 specie di Hydrangea; tra le più importanti troviamo la hydrangea macrophylla, che è quella che più comunemente si trova negli appartamenti.
Si tratta di una pianta da cui sono state ottenute numerosissime varietà con fiori di diverse sfumature dal rosso, al rosa, al blu, al bianco che sbocciano dalla primavera all'estate.

C'è poi l'ortensia paniculata, specie rustica, medio-alta con fiori bianchi o rosa e foglie acuminate con i margini dentati. Fiorisce a partire dal mese di luglio producendo delle infiorescenze a pannocchia di forma quasi piramidale.

E non dimentichiamo l'Hydrangea quercifolia, che supera di poco il metro di altezza e presenta foglie vellutate e rossastre nella pagina inferiore. I fiori, riuniti in pannocchie, sono inizialmente di colore bianco e diventano di colore rosato-rosso con la maturità.


Coltivazione dell’ortensia


Se volete coltivare delle ortensie nel vostro giardino o nei vasi del vostro balcone, dovrete innanzitutto scegliere quale varietà preferite. Per capire quale tipologia piantare, dovrete comprendere quale sia la più adatta alla vostra zona e che tipo di terreno avete a disposizione.
Come detto, la più comune è la hydrangea macrophylla, che cresce bene nei climi caldi mentre è poco adatta alle zone troppo rigide. Ma nessuno vi vieta di scegliere l'Hydrangea quercifolia: anch'essa cresce bene dove le estati sono molto calde senza troppa umidità.

Ortensie blu

La piantumazione in ogni caso andrà fatta in primavera o autunno, per darle tempo di adeguarsi alle condizioni del terreno. Si può scegliere di coltivare le ortensie sia in giardino che nei vasi, possibilmente di grandi dimensioni. L'importante è scegliere una collocazione in cui la pianta prenda il sole al mattino e abbia ombra parziale al pomeriggio. Può anche essere utile utilizzare del compost, soprattutto se il vostro terreno non è in condizioni ottimali.

Per la piantumazione scavate una buca nel terreno profonda quanto la radice e larga circa due volte. Ogni pianta dovrebbe stare a 10-15 cm di distanza dalle altre.
Le radici devono essere innaffiate quando vengono piantate, poi il panetto potrà essere sistemato nella buca e circondato dal terreno, che poi andrà compattato.
Le ortensie non dovranno essere troppo in profondità né troppo in superficie, il terreno dovrà essere mantenuto umido e bagnato ogni 2-3 giorni, per evitare che la pianta avvizzisca. Importante sarà bagnarle vicino alle radici, evitando invece di mettere l'acqua direttamente sui fiori.

Nei mesi invernali dovrete pensare di proteggere le vostre ortensie, coprendole con paglia o aghi di pino e creando almeno 40 cm di copertura. Le piante potranno essere liberate a inizio primavera, dopo l'ultima gelata.


Potatura ortensie


La potatura non dovrà mai essere fatta sulle ortensie nuove, deve essere fatta a fine inverno, stando attenti a non recidere le nuove gemme. Grazie al taglio, l'ortensia potrà usufruire meglio della luce e dell'aria, e crescere quindi più rigogliosa.
La mancanza di tale operazione porterà l'arbusto a diventare legnoso e a spogliarsi alla base; inoltre, i fiori resteranno più deboli.


Ortensie colorate violette

Ortensie colorate violette

Ortensie colorate violette
Ortensie rosa

Ortensie rosa

Ortensie rosa
Vaso di ortensie blu

Vaso di ortensie blu

Vaso di ortensie blu
Cespuglio di ortensie

Cespuglio di ortensie

Cespuglio di ortensie
Ortensie viola

Ortensie viola

Ortensie viola
Particolare ortensie blu

Particolare ortensie blu

Particolare ortensie blu

Bisogna però sapere quando potare: la pianta dovrà aver raggiunto almeno i 20 centimetri di altezza. Al momento della potatura, dovrete stare particolarmente attenti a quali rami eliminerete: non tranciate quelli giovani e ancora sani. Anche i rami vecchi non vanno sempre eliminati, in quanto a volte presentano delle gemme nuove.

Per questo è consigliabile potare i rami vecchi di oltre 3 anni, oppure quelli troppo contorti. Dovrete rimuovere anche tutti i fiori secchi e i rami che si intersecano per favorire la penetrazione della luce e dell’aria all’interno del cespuglio.


Talea ortensia: come riprodurla


La propagazione dell'ortensia per talea è uno dei metodi più utilizzati, in quanto offre numerosi vantaggi rispetto a quello della semina, in quanto la talea ha meno difficoltà a mettere radici. Inoltre, da una sola pianta se ne possono ricavare parecchie.

Ortensie rosa
È importante, tuttavia, agire in modo corretto. A partire dalla scelta della parte della pianta più adatta a essere invasata; inoltre, dovrete ricordare che recidere la pianta in un punto sbagliato può rendela vulnerabile ai parassiti. Dunque, la parte più adatta allo scopo è un ramo che non abbia infiorescenze ma che abbia al massimo 2 o 3 foglie.

La tecnica più comune per la coltivazione della talea dell'Hydrangea è l'invasatura, in un vaso di media grandezza. Dovrete mescolare il terriccio con sabbia o vermiculite per evitare ristagni di acqua che farebbero marcire le radici. Per radicare più velocemente, potrete intingerne la base negli ormoni radicanti. La talea dell'ortensia impiega in genere due o tre settimane per mettere radici, se posta in un clima caldo.

La radicatura della talea, tuttavia, può essere fatta direttamente dalla pianta madre, utilizzandone un ramo basso che viene piegato fino a toccare terra e assicurato con una pietra affinché resti a contatto con il terreno. Basterà una settimana perché la vostra talea metta radici. Quindi basterà recidere il ramo, poi la nuova pianta andrà trapiantata e spostata, per lasciarle lo spazio necessario.

Infine, c'è la tecnica di radicamento in acqua. Anche qui la talea dev'essere priva delle foglie in eccesso ma la lunghezza necessaria è di almeno 10 cm. Si dovrà posizionare in un contenitore pieno d'acqua, preferibilmente trasparente, in modo tale da poter controllare la crescita delle radici.


Ortensia bianca


L'ortensia bianca è una varietà della classica hydrangea pamicula; la tonalità bianca non è determinata solo dall'acidità del terreno, ma anche dalla specie. Questa varietà è l'unica a presentare tale colorazione. Essa si mostra sotto forma di alberello che può arrivare anche a cinque metri d'altezza.

Questo fiore è di facile coltivazione ed è caratterizzato da dimensioni piuttosto grandi.
L'ortensia bianca può essere esposta al sole ma cresce anche in zone ombrose e va innaffiata spesso e curata con attenzione, potata almeno una volta l'anno e il terriccio va cambiato se viene invasata.


Ortensia Blu


Il colore delle ortensie dipende soprattutto dal pH del terreno nel quale sono piantate.
Dunque, variando tale elemento potrete anche cambiare il colore. Dovrete però avere pazienza, in quanto ci vorranno settimane o addirittura mesi. Per trasformare i fiori da rosa a blu, basterà abbassare il pH aggiungendo zolfo o muschio di stagno.

Ortensie violablu
Se vorrete mantenere blu le vostre ortensie dovrete quindi tenere monitorato il ph del vostro terreno: se perderà in acidità e diventerà alcalino, infatti, le vostre ortensie diventeranno rosa. Tenete presente che il terreno con un pH inferiore a 5,5 darà dei fiori blu brillanti.
Se il pH è tra 5,5 e 6,5 i fiori saranno di uno strano color violetto. Il terreno con un pH superiore a 6,5 darà dei fiori rosa.


Ortensia rampicante


Per adornare il vostro giardino, ricoprire una cancellata oppure incorniciare una porta o una finestra, potrete scegliere l'ortensia rampicante. Questa tipologia particolare di ortensia non presenta grande difficoltà nella sua coltivazione.

È caratterizzata da infiorescenze piatte di 20-25 cm e di colore bianco, avorio. Fiorisce in tarda primavera per la durata di circa un mese, esibendo una fioritura abbondante.

Le ortensie rampicanti sono piante che si adattano a qualsiasi tipo di terreno, ma è meglio concimarle per favorirne la crescita, soprattutto durante i primi anni. Inoltre, all'inizio la loro crescita andrà indirizzata, fissando l'estremità del ramo più lungo a un supporto.
Il bello di queste piante è che, a differenza di molti rampicanti, non danneggiano le strutture su cui si arrampicano.

riproduzione riservata
Articolo: Ortensia come coltivarla
Valutazione: 5.75 / 6 basato su 4 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Ortensia come coltivarla: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Ortensia come coltivarla che potrebbero interessarti
Consigli per coltivare le Ortensie rampicanti

Consigli per coltivare le Ortensie rampicanti

Belle e colorate, le Ortensie rampicanti decorano giardini e terrazzi in modo unico e creativo, grazie alle tonalità intense e alle numerose varietà disponibili...
Rampicanti da balcone

Rampicanti da balcone

Dalle fioriture ricche o dal fogliame rigoglioso,le piante rampicanti sono da sempre un ornamento capace di decorare ed abbellire come un giardino qualsiasi balcone.
Riprodurre per talea le ortensie

Riprodurre per talea le ortensie

Le ortensie sono facili da propagare per talea, posizionando rametti in vaso o anche in giardino con delle semplici operazioni di piegatura dei rami nel terreno...
Nuove essenze floreali

Nuove essenze floreali

Quattro nuove varietà a fioritura estiva. Da scegliere ora per godere colori e profumi fino a Ottobre.
Piante all'ombra

Piante all'ombra

Ci sono piante che non sopportano l'esposizione diretta ai raggi del sole, sia in estate che in inverno, soprattutto le piante coltivate in ambienti caldi e asciutti.
usr REGISTRATI COME UTENTE
290.456 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Tunnel solare VELUX
    Tunnel solare velux...
    408.70
  • Tapparella elettrica e solare VELUX INTEGRA
    Tapparella elettrica e solare...
    435.54
  • Tenda oscurante a rullo VELUX
    Tenda oscurante a rullo velux...
    85.00
  • Tenda alla veneziana VELUX
    Tenda alla veneziana velux...
    95.16
  • Porta siena finestratura
    Porta siena finestratura...
    591.00
  • Hafro vasca da bagno idromassaggio whirlpool telaio
    Hafro vasca da bagno idromassaggio...
    1324.00
  • Imbiancare casa a milano lodi crema monza e dintorni
    Imbiancare casa a milano lodi...
    35.00
  • Box modulare cl
    Box modulare cl...
    1320.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Inferriate.it
  • Weber
  • Black & Decker
  • Faidatebook
  • Kone
MERCATINO DELL'USATO
€ 500.00
foto 2 geo Roma
Scade il 31 Luglio 2018
€ 68.00
foto 1 geo Milano
Scade il 31 Ottobre 2018
€ 59 000.00
foto 4 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 380.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 39 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 09 Settembre 2018
€ 49 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.