Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Energia e gas: da luglio 2020 mercato libero per tutti

NEWS Burocrazia e utenze23 Luglio 2019 ore 09:48
Dall'1 luglio 2020, salvo ulteriori rinvii, si passa al mercato libero obbligatorio per le piccole utenze di energia elettrica e gas. Vediamo qui cosa cambierà.
mercato libero energia e gas , luglio 2020

Passaggio integrale al mercato libero


Cos'è il passaggio al mercato libero per l'energia elettrica ed il gas?

Si tratta del passaggio da una situazione di compresenza di mercato vincolato e di mercato libero, ad una situazione di solo mercato libero.

Mercato libero del gas
Sembrerà paradossale, ma potremmo dire che se fino a quel momento i consumatori saranno liberi di restare nel mercato vincolato, successivamente dovranno passare al mercato libero.

Ma, cosa cambia in sostanza?

Quali gli strumenti a disposizione dei consumatori per orientarsi al meglio tra le offerte?

La linea temporale di demarcazione è ad oggi, salvo ulteriori rinvii, quella del 1 luglio 2020.


Obbligo di passaggio al mercato libero energia: quali sono le norme?


Si tratta di una data di rinvio, perché in precedenza era stata prevista la data dell' 1 luglio 2019 ad opera della L. n. 124/2017.

La norma poi è stata modificata D.L. n. 91/2018 (in sede di conversione in legge) con rinvio del passaggio al mercato libero alla data dell' 1 luglio 2020.

Mercato libero dell'energia
In sostanza viene prevista l'abrogazione dell'art. 35, co.2, D. Lgs. n. 93/2011, secondo il quale, per quanto qui interessa

I clienti finali civili e le imprese connesse in bassa tensione con meno di 50 dipendenti e un fatturato annuo non superiore ai 10 milioni di euro che non scelgano un fornitore sul mercato libero, sono riforniti di energia elettrica nell'ambito del regime di tutela di cui all'articolo 1, comma 2, del decreto-legge 18 giugno 2007, n.73, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2007, n. 125 (art. 35, co.2, D. Lgs. n.93/2011).

Mercato libero gas e normative


Con riferimento al gas, con la stessa proroga, viene anche abrogata, sempre dall'1 luglio 2020, la norma di cui all'art. 22, co.2, per. ter., D. Lgs. n. 164/2000, che prevede per i soli clienti domestici, nell'ambito degli obblighi di servizio pubblico, che l'Autorità continua transitoriamente a determinare i prezzi di riferimento.

In sostanza con tali modifiche verrà meno la possibilità per il consumatore di scegliere di usufruire del mercato detto vincolato o tutelato, un mercato dove i prezzi vengono stabiliti da un'Autorità, oggi chiamata A.R.E.R.A. (l'Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente), e non dagli operatori.

Rimarrà solo il mercato libero dove il consumatore potrà scegliere a quale impresa rivolgersi.

Insieme con l'abrogazione vengono inoltre previsti alcuni compiti da parte dell'A.R.E.R.A. per favorire il consumatore in questo importante passaggio.


Nel passaggio al mercato liberoil consumatore è tutelato?


Vediamo dunque quali sono gli strumenti, previsti dalle stesse norme di abrogazione, a disposizione del consumatore.

La novità che ci attende è dunque nel fatto che l'Autorità non fisserà più i prezzi; non esisterà più la cosiddetta tutela di prezzo; il passaggio è delicato, non v'è dubbio, ed è necessario che i consumatori siano aiutati al fine di divenire consapevoli delle proprie scelte.

Mercato libero energia e gas, consumatori
La norma abrogativa stabilisce che l'A.R.E.R.A. deve adottare misure per far sì che il 1 luglio 2020:

il servizio di salvaguardia ai clienti finali domestici e alle imprese connesse in bassa tensione con meno di cinquanta dipendenti e un fatturato annuo non superiore a 10 milioni di euro senza fornitore di energia elettrica, attraverso procedure concorsuali per aree territoriali e a condizioni che incentivino il passaggio al mercato libero (L. n. 124/2017).


Inoltre, secondo la L. n. 124/2017 l'A.R.E.R.A. deve, in sintesi assicurare:

  • la creazione di un portale informatico per la raccolta e pubblicazione delle offerte con particolare riferimento alle utenze domestiche, alle imprese connesse in bassa tensione e alle imprese con consumi annui non superiori a 200.000;

  • l'indicazione di condizioni contrattuali minime e strutture di prezzo in relazione a offerte (una a prezzo variabile e una a prezzo fisso) - per le utenze domestiche e non domestiche connesse in bassa tensione e per le utenze con consumi annui non superiori a 200.000 Smc - che gli operatori sono tenuti a comunicare all'Autorità periodicamente ed a pubblicare sul proprio sito;

  • la predisposizione di linee guida per promuovere le offerte commerciali di energia elettrica e gas a favore di gruppi di acquisto;

  • un monitoraggio dei mercati di dettaglio (che riguarda ad es. la tutela delle famiglie in situazioni di disagio economico) da comunicare periodicamente al Ministero dello sviluppo economico.

All'Autorità spetta anche di garantire la pubblicizzazione e la diffusione delle informazioni sulla piena apertura del mercato e sulle condizioni di svolgimento dei servizi, nonché il trattamento efficace dei reclami e delle procedure di conciliazione per tutti i settori oggetto di regolazione e controllo da parte della medesima Autorità, a beneficio dei clienti finali e degli utenti dei predetti settori.

Tali adempimenti sono stati attuati dall'A.R.E.R.A., ad es.: con il Portale offerte, per la raccolta e la pubblicazione di tutte le offerte sul mercato; con la deisciplina dell'offerta PLACET (offerta a Prezzo Libero A Condizioni Equiparate di Tutela), con una pagina dedicata ai gruppi di acquisto.

Queste e altre informazioni sono reperibili sul sito dell'A.R.E.R.A., dove ricordiamo sono anche reperibili i contatti dello Sportello per il consumatore energia e ambiente cui richiedere informazioni e proporre segnalazioni, reclami, o avviare procedure di conciliazione.


Ricordiamo, inoltre, che dal gennaio 2018 i clienti finali di energia elettrica riforniti in maggior tutela devono ricevere dal fornitore l'informativa circa il superamento delle tutele di prezzo.

Ricordiamo poi che presso il Ministero dello sviluppo economico è tenuto un elenco dei venditori abilitati dell'energia elettrica.

Infine, aggiungiamo che la legge prevede benefici per le persone economicamente svantaggiate o in gravi condizioni di salute che richiedono, per il mantenimento in vita, l'utilizzo di apparecchiature medico-terapeutiche alimentate a energia elettrica.

Si segnala, inoltre, un utile Vademecum predisposto dall'A.G.C.M., l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, con consigli pratici sulla scelta delle offerte, l'attivazione dei contratti, l'esercizio del diritto di ripensamento.

riproduzione riservata
Articolo: Nuovo mercato libero dell'energia elettrica
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 24 voti.

Nuovo mercato libero dell'energia elettrica: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
318.749 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Nuovo mercato libero dell'energia elettrica che potrebbero interessarti


Libero al Rogito

Comprare casa - Definizione e significato della locuzione Libero al Rogito, in fase di compravendita immobiliare viene utilizzata per indicare lo stato dello stesso immobile.

Il ddl Concorrenza è legge: cosa cambia per le utenze luce e gas?

Burocrazia e utenze - Il Ddl Concorrenza passa a Legge: dal 1 luglio 2018 ci sarà la liberalizzazione del mercato energia elettrica e gas, con la fine del Servizio a Maggior Tutela.

Bonus affitti 2020: arriva il bando della Regione Campania

Affittare casa - Pubblicato il bando della Regione Campania per accedere al bonus affitti. La domanda di partecipazione va fatta esclusivamente online, entro il 13 marzo prossimo

Ecobonus e Sismabonus al 110%: le novità del decreto di maggio 2020

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Con il decreto maggio 2020 sale al 110% l'incentivo fiscale legato agli interventi di risparmio energetico e alle misure antisismiche. Ecco quali sono le novità

Nuova proroga del blocco delle sospensioni delle utenze domestiche

Leggi e Normative Tecniche - Il 30 aprile l'ARERA ha nuovamente prorogato al 17 maggio 2020 il blocco delle procedure di sospensione per morosità per le utenze domestiche di luce acqua e gas.

Piano nazionale per l'efficienza energetica: in Gazzetta Ufficiale il decreto

Leggi e Normative Tecniche - Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del Ministero dello Sviluppo economico contenente il piano nazionale per l'efficienza energetica, dati e obiettivi.

Proroga blocco sospensioni utenze per emergenza COVID-19

Burocrazia e utenze - Il 13 aprile l?ARERA ha prorogato al 3 maggio il blocco delle procedure di sospensione per morosità per le utenze relative a energia elettrica, acqua e gas.

Tasse vendita casa: le novità della manovra 2020

Fisco casa - Brutte notizie per chi vende casa entro 5 anni: aumentano del 6% le imposte sulle plusvalenze immobiliari. Ecco cosa prevede la Legge di Bilancio sull'argomento

Via libera al Bonus verde anche per il 2020

Fisco casa - Prorogata anche per il prossimo anno la detrazione fiscale del 36% relativa al bonus verde per gli interventi di sistemazione a verde nelle unità immobiliari.