Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Note informative sul mutuo

Prima della stipula di un di mutuo ipotecario, per l'acquisto di una casa, e' utile conoscerne alcuni aspetti contrattuali e le eventuali condizioni.
09 Giugno 2011 ore 12:02 - NEWS Mutui e assicurazioni casa
mutui , sospensione mutui , fondo di solidarietà

Acquisto di casa con mutuoPrima di accedere ad un mutuo ipotecario, per l'acquisto di una abitazione, è necessario chiarire alcuni aspetti preliminari alla stipula del contratto con la Banca.

La prima domanda che viene da farsi riguarda la determinazione del tasso d'interesse del mutuo.
Nel caso che l'aliquota sia variabile, il calcolo deriva dalla somma dell'Euribor + Spread.

Il primo termine stabilisce il costo del denaro che le banche devono pagare, e costituisce la componente variabile e quindi soggetta a modifiche in funzione della tendenza del mercato azionario.

Lo Spread è invece la componente fissa, cioè il guadagno dell'istituto di credito, che rimarrà immutato per tutto il corso del mutuo e determina il fattore di comparazione tra le varie proposte.
Al posto dell'Euribor, molto sensibile al clima economico generale, è possibile scegliere un tasso associato alla Banca Centrale Europea (BCE) che può essere diverso dalla prima aliquota.

Con la condizione a tasso fisso si ha invece la somma tra l'IRS, che è una aliquota utilizzata per le transazioni, che può variare nel tempo ma rimarrà fissa all'atto della stipula del mutuo, e lo Spread.

Andamento del settore azionarioOltre a queste caratteristiche, rimane da definire quali sono le altre condizioni successive all'emissione del prestito.

Si può scegliere, ad esempio, di estinguere il mutuo prima della data di scadenza, versando l'intero ammontare del capitale residuo, rilevabile dal piano di ammortamento, con il pagamento di una penale prevista dal contratto.

In base al Decreto Bersani del 2007, sono esclusi dal pagamento della penale i mutui stipulati dopo tale data.

In alternativa, si può diminuire l'importo residuo versando delle somme aggiuntive che comporteranno una rata più bassa.


Oltre a queste opzioni, a seguito della recessione economica che sta facendo diminuire il potere di acquisto delle famiglie, è possibile migliorare le condizioni del prestito mediante le seguenti modalità previste dalla legge:
- la sostituzione del vecchio contratto con uno più vantaggioso ma che include tutte le spese quali: penale di estinzione, costi bancari, imposta sostitutiva e atto notarile ;
- la surrogazione, ossia la portabilità del mutuo in un'altra banca che permette condizioni più vantaggiose e senza il pagamento di penali ed oneri così come previsto nella legge Bersani del 2007;
- la rinegoziazione, per un abbassamento dell'importo della rata, che si riferisce alla modifica di alcuni rapporti contrattuali con la stessa banca quali: variazione della durata temporale del rimborso o del tipo di tasso attualmente applicato (fisso o variabile).

Quest'ultimo aspetto rimane quello più usuale, che coinvolge la maggior parte delle famiglie, ma che pone sempre un quesito specifico, ossia, quando sia conveniente passare da un tipo di tasso all'altro.

Condizione ipotecarie per accesso al mutuoOvviamente a questa domanda non è possibile fornire una risposta univoca e né tantomeno stabilire una regola, perché il sistema è vincolato dal settore finanziario delle borse internazionali che determinano le condizioni dell'Economia Globale.

Basta infatti una variazione consistente del mercato azionario per obbligare la modifica dei tassi di interesse e l'incidenza economica sulla rata.
In linea di massima la scelta dipende esclusivamente dalla propensione di rischio del contraente.

È indubbio infatti che chiunque voglia dormire sonni tranquilli, opterà per un tasso fisso piuttosto che variabile.

Rimane infine da sottolineare l'altra constatazione e che riguarda la possibilità di chiedere alla propria banca l'abbassamento dello Spread.

Come ultima alternativa, a quelli citati, rimane la soluzione della sospensione del mutuo ed al pagamento delle rate fino a dodici mensilità, che è stata attualmente prorogata fino al 31 luglio del 2011.

Per casi ulteriori si può ricorrere al fondo di solidarietà, che permette il blocco fino a diciotto mesi, con le spese a carico del Governo.

riproduzione riservata
Articolo: Note informative sul mutuo
Valutazione: 4.00 / 6 basato su 2 voti.

Note informative sul mutuo: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
325.600 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Note informative sul mutuo che potrebbero interessarti


Proroga moratoria mutui con emendamento al Decreto Ristori

Mutui e assicurazioni casa - Mutui acquisto prima casa: lo stop al pagamento delle rate viene prorogato di un anno. Con emendamento al Decreto Ristori fissato al 31/12/2021 il nuovo termine

Covid-19: c'è la sospensione dei mutui

Mutui e assicurazioni casa - L'Italia si tinge di rosso. Si è estesa la zona rossa su tutto il territorio nazionale e mutui sospesi per tutti purché si è in regole con i pagamenti delle rate

Sospensione mutui

Mutui e assicurazioni casa - Con il rifinanziamento del Fondo di Solidarietà dei mutui prima casa, si potranno di nuovo sospendere i mutui per 18 mesi a partire dal prossimo 27 aprile.

Coronavirus e sospensione rate mutuo: come funziona?

Mutui e assicurazioni casa - Quali sono le regole introdotte dal decreto Cura Italia per poter richiedere la sospensione delle rate del mutuo prima casa? Tutte le novità e requisiti necessari

Aumento dei tassi BCE

Arredamento - Il tasso BCE è quello della Banca Centrale Europea, ed è un parametro di riferimento per gli Istituti Bancari per i mutui a tasso variabile.Chi è, quindi,

Fondo di garanzia mutui Consap: chi non potrà più accedere?

Proprietà - Nuove limitazioni per accedere al Fondo di Garanzia Consap con riduzione della platea che potrà ottenere un mutuo prima casa. Ecco le novità con il Decreto Agosto

Mutui più facili per giovani coppie

Mutui e assicurazioni casa - Sono in arrivo delle semplificazioni per le giovani coppie, anche con contratti di lavoro precario, per permettere accesso più facile al fondo di garanzia per i mutui.

Governo: misure a sostegno della casa

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Licenziati nel Consiglio dei Ministri del 28 Agosto i nuovi provvedimenti di sostegno al mercato immobiliare incentrati sul rilancio di mutui e locazioni.

Plafond Casa

Mutui e assicurazioni casa - Da oggi entra in vigore il Plafond Casa ed è possibile fare domanda, presso le banche convenzionate, per i mutui agevolati per acquisto e ristrutturazione casa.