• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Posa in opera della moquette a quadrelle

La posa della moquette richiede molta precisione: la moquette a quadrelle permette una posa in opera di facile eseczione anche nel caso di superfici molto sagomate.
Pubblicato il

La moquette a quadrelle


Una soluzione molto vantaggiosa per rivestire i pavimenti consiste nell'utilizzare la moquette a quadrelle. È venduta in dimensioni e tipi molto diversi: si va dai 30x30 cm ai 50x50 cm, in agugliato, bouclé e velour.

Moquette a quadrelleLa moquette a quadrelle permette di realizzare una copertura con molta semplicità, che può essere interrotta e ripresa successivamente ed è ideale negli ambienti in cui il perimetro è molto sagomato ed impone molti tagli. Inoltre è possibile alternare piastrelle di colori e tonalità diversi per creare particolari ambientazioni. La tecnica di posa è semplice da apprendere e da adottare.

Tracciate due linee perpendicolari che si incrociano al centro della stanza. Curate la precisione di questa tracciatura perché da essa dipende il risultato finale.

A partire da un angolo formato dall'incrocio delle linee, applicate colla per moquette con la spatola dentata (che evita la formazione di bolle d'aria) e collocate la prima quadrella. Proseguite nel lavoro, piazzando quadrelle nei rimanenti tre angoli.

Posa moquette a quadrelleQuindi, sempre accostando quadrelle a quelle già posate ed alle righe tracciate sul pavimento, allargatevi dal centro verso i bordi. Curate con attenzione gli accostamenti tra quadrelle, premendo bene i bordi uno contro l'altro. Poi battete sulla moquette poggiandovi una tavoletta che colpite con un mazzuolo.

Quando la distanza tra l'ultima riga di quadrelle e la parete è inferiore alla larghezza di una quadrella, dovete tracciare e tagliare quelle da posare. Per farlo poggiate una quadrella sopra l'ultima che avete incollato e spingetela verso la parete. Sopra a questa poggiatene una terza esattamente sopra a quella incollata. Quindi tracciate la parte di quadrella intermedia che sporge, tagliatela con il cutter e incollatela.


La redazione consiglia:




Quando usare la moquette a quadrelle


La moquette a quadrelle in commercio la si trova in dimensioni e tipi molto diversi: le dimensioni variano dai 30 x 30 cm ai 50 x 50 cm. Questo tipo di formato a quadrelle ha il vantaggio di poter essere interrotto laddove ce ne sia bisogno per poi essere ripreso in un altro punto.

Posare la moquette a quadrellePer questa ragione, optare per la moquette a quadrelle è una scelta ottimale soprattutto quando non si ha molta dimestichezza con questo tipo di lavori fai da te: eventuali errori della posa in opera possono essere arginati proprio grazie al fatto che essa avviene tramite la disposizione di molti moduli dalle dimensioni contenute, posizionati uno dopo l'altro.

Se la posa in opera di una quadrella risulta imperfetta, sarà più semplice rimuoverla o sistemarla senza dover intervenire su tutta la moquette già posizionata.

La rimozione del battiscopa permetterà una più precisa aderenza e la possibilità di nascondere piccolissime imprecisioni al di sotto di esso.


Scegliere la moquette


Una volta scelta la modalità di posa in opera e la tipologia di moquette più adatta ai propri ambienti, non bisogna dimenticare che anche l'occhio vuole la propria parte: la scelta del colore della moquette sarà fortemente caratterizzata dalle pareti e dallo stile dell'arredamento già presente o che si vorrà inserire, ma anche dalla luminosità dell'ambiente.

Luce artificiale e luce naturale possono alterare in modo significativo il colore percepito della moquette: la soluzione migliore per una scelta sicura è quella di procurarsi un piccolo campione delle tinte prese in considerazione per esporle sul pavimento in diversi punti e in diversi momenti della giornata, variando di conseguenza l'esposizione alla luce.

Oltre all'effetto visivo immediato, si dovrà poi tenere conto dell'azione dei raggi solari e, in generale, dell'usura della moquette nel corso degli anni: in ambienti molto illuminati, si noterà la tendenza della moquette a sbiadire più in fretta rispetto alle aree maggiormente in ombra.

Se, dunque, la stanza è colpita in modo diretto dalla luce per gran parte della giornata, si potrà prendere in considerazione la scelta di una tinta un po' più forte del previsto, consapevoli del fatto che col tempo si schiarirà.

Per una scelta che sia anche caratterizzata dal rispetto per l'ambiente, si può optare per la moquette a quadrelle della linea eco di Liuni spa disponibili in molte varianti cromatiche.

Una moquette vivace è ideale per le camere dei più piccoli e le aree adibite al gioco, nelle quali i colori più accesi o la commistione di sfumature in un'unica moquette permettono di mascherare eventuali macchie.
La scelta di texture originali, come quelle proposte dal Centro Moquette Contract, potrà personalizzare in modo netto l'ambiente dedicato al divertimento dei piccoli, stimolandone la creatività. Non mancano nemmeno soluzioni per gli amanti del design più moderno, grazie alle quadrelle proposte da Burmatex.

Meglio non eccedere nei toni scuri, però, se gli ambienti sono di superficie ridotta: tinte molto forti possono diventare protagoniste della stanza, ma anche ridurre notevolmente lo spazio percepito, lasciando un senso di sovraccarico dell'ambiente domestico, anche in assenza di un eccesso di mobili e complementi.



riproduzione riservata
Moquette a quadrelle, posa in opera
Valutazione: 4.50 / 6 basato su 2 voti.
gnews

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
346.843 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI