Montare un chiudiporta

NEWS DI Idee fai da te07 Agosto 2014 ore 00:52
Il chiudiporta permette di limitare le dispersioni termiche e di tenere sotto controllo ingresso e uscita degli animali domestici anche nei passaggi usati di frequente.

Montare un chiudiporta


L'esigenza di montare un chiudiporta nasce dalla necessità di tenere chiusa una porta di ingresso, anche se vi è un passaggio di persone piuttosto frequente. In questo modo si impedisce al freddo di entrare in un androne o in una stanza. Un chiudiporta, tuttavia, può essere utile anche per impedire agli animali domestici di uscire o entrare.

1) I chiudiporta che si acquistano sono sempre dotati di una guida di foratura. Posizionate la guida in modo che la traccia che vi è stampata coincida col bordo superiore della porta. Posizionate la punta del trapano sui punti indicati dalla guida e praticate i fori necessari all'installazione del chiudiporta.

2) Avvitate il chiudiporta nei fori appena praticati e controllate che la testa del meccanismo sporga dalla porta e sia perfettamente orizzontale.

Posizionare il chiudiporta
3) Dopo aver fissato il braccio allungabile alla cornice superiore, regolatene la lunghezza agendo sulla vite della parte mobile.

4) Quando il braccio è fissato, tirate la molla con l'apposita chiave. La molla entra in compressione ed è in grado di ruotare la porta.

Fissare il braccio del chiudiporta

5) Regolate la velocità di chiusura agendo sull'apposita vite posta su un lato del corpo. Fate delle prove fino al risultato ottimale.

6) Il chiudiporta può essere montato sia sui cardini a destra, sia sui cardini a sinistra, a seconda delle esigenze.

Regolazione velocità chiudiporta

7) Per rendere ottimale il funzionamento del chiudiporta mantenete lubrificate le parti in movimento per ridurre l'attrito.

8) Per le porte leggere (o per gli sportelli) poste in luoghi di notevole passaggio, può essere installata un'asta di richiamo a molla.

9) L'asta di richiamo a molla comprende una parte con il meccanismo di richiamo da montare sullo stipite e l'astina da avvitare alla porta.

Lubrificare il chiudiporta


La redazione consiglia:




Manutenzione dei cardini della porta


I cardini sono una delle parti più importanti della porta e ne permette il corretto funzionamento, eppure spesso ce ne si dimentica e, quando si tratta di verificare problemi di chiusura, si può pensare che la causa risieda nel rigonfiamento del legno. Non in tutti i casi, però, il problema risiede in questo: talvolta può essere necessario intervenire sui cardini o sostituirli del tutto.


Il primo segnale di un malfunzionamento dei cardini è di tipo rumoroso: durante il movimento della porta, essi emettono un tipico cigolio che denota difficoltà nell'accompagnare la porta lungo tutto il suo arco. In questi casi, si dovrà intervenire sui cardini per pulirli e lubrificarli.

Il rumore è causato da un attrito che si crea durante il movimento tra la parte maschile e la parte femminile, dovuto magari alla presenza di polvere e microscopici corpi estranei che con il tempo si sono depositati. Per una pulizia profonda e completa si dovrà rimuovere la porta dai cardini, passando poi alla pulizia vera e propria tramite appositi strumenti.

Ciò che serve è un pennellino, olio lubrificante e apposito contenitore con beccuccio allungato. Con il pennellino si provvederà a rimuovere tutta la polvere depositata tra le varie parti dei cardini, mentre con l'apposito strumento si olieranno i cardini stessi avendo cura di raggiungere anche le parti meno esposte. Solitamente, questo tipo di intervento è sufficiente per rendere la porta più agile negli spostamenti e per eliminare ogni rumore fastidioso.

Anche quando il problema non è legato semplicemente allo scricchiolio ma la porta striscia sul pavimento o non si chiude bene, prima di intervenire sul legno è bene analizzare i cardini: in alcuni casi, per risolvere il problema è sufficiente aggiungere una rondella sul perno superiore per creare sufficiente distacco tra la porta e il pavimento.

Questa soluzione può essere adottata se sono i cardini stessi ad essere oggetto di usura, oppure se il sollevamento della porta non comporta una ulteriore difficoltà nella chiusura o il contatto con lo stipite superiore.

Se invece è evidente che i cardini ballano nella loro sede e dunque non sono più saldamente fissati, è possibile porre rimedio con un po' di mastice, che darà loro un nuovo sostegno. In questo caso i cardini andranno rimossi e, su tutta la superficie da essi occupata, andrà distribuito il mastice. Fatta questa operazione si potranno semplicemente rimontare i cardini, che troveranno nuova solidità e potranno garantire la perfetta adesione alla propria sede.

Se nessuna di queste soluzioni dovesse rivelarsi efficace, invece, probabilmente si rivelerà necessario intervenire direttamente con la sostituzione dei cardini: quelli nuovi dovranno essere scelti con attenzione, valutando la direzione e il tipo di apertura della porta, per non avere problemi di incompatibilità.


Il Primo sito sul Fai da te



riproduzione riservata
Articolo: Montare un chiudiporta
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 2 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Montare un chiudiporta: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Montare un chiudiporta che potrebbero interessarti
Sostituire maniglie e serrature

Sostituire maniglie e serrature

Sostituire una maniglia o una serratura può ridare nuova vita ad una porta e valorizzarla dal punto di vista estetico, adattandola ad ambienti nuovi o ristrutturati.
Cerniere per porte: come sceglierle

Cerniere per porte: come sceglierle

Le cerniere per porte vanno scelte nella tipologia, per funzionalità cui assolvono, per colore e veste estetica, rientrando in una logica di finiture adottata.
Come montare una porta a soffietto per piccoli vani

Come montare una porta a soffietto per piccoli vani

Porta a soffietto: illustrazione del montaggio dei pannelli a pacchetto su binario, ideali per chiudere piccoli spazi di servizio in modo semplice ed economico.
Riparare una porta rotta

Riparare una porta rotta

A volte le porte possono mostrare segni di usura o piccoli danni che non richiedono la sostituzione: può bastare un intervento fai da te per risolvere il problema.
Se la porta scompare

Se la porta scompare

Una porta che si fonde con l?ambiente circostante in un continuum ornamentale e decorativo. È la porta scorrevole a scomparsa, il cui nome evocativo...
usr REGISTRATI COME UTENTE
290.448 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Controtelaio chiudiporta
    Controtelaio chiudiporta...
    122.00
  • Tunnel solare VELUX
    Tunnel solare velux...
    408.70
  • Tapparella elettrica e solare VELUX INTEGRA
    Tapparella elettrica e solare...
    435.54
  • Tenda oscurante a rullo VELUX
    Tenda oscurante a rullo velux...
    85.00
  • Edilkamin termostufa pellet stufa kw 14 idrosally
    Edilkamin termostufa pellet stufa...
    2600.00
  • Pannello naturale antimuffa Muffaway
    Pannello naturale antimuffa...
    23.90
  • Sime caldaia murale a condensazione brava one
    Sime caldaia murale a...
    770.00
  • Dipinto spagnolo paesaggio con boscaioli del xix
    Dipinto spagnolo paesaggio con...
    413.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Inferriate.it
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Black & Decker
  • Kone
  • Faidatebook
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
€ 500.00
foto 2 geo Roma
Scade il 31 Luglio 2018
€ 400.00
foto 5 geo Bari
Scade il 01 Giugno 2019
€ 160 000.00
foto 4 geo Viterbo
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 39 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 09 Settembre 2018
€ 59 000.00
foto 4 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 28.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.